Vai al contenuto


Foto

La cultura islamica e quella occidentale sono compatibili?


  • Please log in to reply
2128 replies to this topic

#1 jabawack79

jabawack79

    Sasshi

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPunto
  • 2607 Messaggi:

Inviato 27 June 2009 - 02:27 PM

Troppo occidentale, padre la uccide
Germania, arrestato il padre omicida

Un nuovo, drammatico caso Hina, la giovane di religione islamica uccisa dal padre nel Varesotto, perché non abbastanza "ortodossa". Un turco residente a Schweinfurt (Sud della Germania) ha ucciso la figlia di 15 anni perché, ha spiegato l'uomo, la ragazza conduceva una vita troppo occidentale. Memeth Oe, 45 anni, ha ucciso la figlia Buesra durante la notte di mercoledì ed è stato arrestato nella cittadina bavarese.

Buesra è stata pugnalata a morte nel sonno mentre sua sorella maggiore atterrita chiamava un'ambulanza. Ma quando i soccorsi sono arrivati la ragazza aveva perso ormai troppo sangue e non c'è stato nulla da fare. Il padre è stato fermato dagli agenti poco più tardi per strada, mentre tentava la fuga. ''Avevano stili di vita molto diversi'', ha spiegato un portavoce della polizia.

''Il padre diventava rosso dalla rabbia per le abitudini occidentali della figlia, che amava la vita e l'Hip-hop'', hanno raccontato alcune amiche della giovane al giornale Bild. Una di  queste, ha spiegato che la vittima, sua sorella e sua madre erano costrette dall'uomo a indossare sempre il velo.


questa merda cammuffata da religione va abolita.
non ho mai sentito di un cristiano(i chiesaroli mi fan pena ma non schifo) che ammazza qualcuno per motivi religiosi, almeno in italia
w i costumi occidentali e fanculo al bigottismo coranico. :fash1:
spero che la pulo abbia riempito di mazzate quel porco.

#2 Marko

Marko

    Nabbo :D

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPunto
  • 994 Messaggi:
  • Da:Brescia

Inviato 27 June 2009 - 04:18 PM

Quote

questa merda cammuffata da religione va abolita.

non ho mai sentito di un cristiano(i chiesaroli mi fan pena ma non schifo) che ammazza qualcuno per motivi religiosi, almeno in italia


Oggi, no.

Fino a 60 anni fa però, nel prestigioso uccidente, si ammazzavano ebrei, trans e gay solo in quanto tali.

E prima ancora la Chiesa, la prestigiosa Chiesa, ha fatto un incalcolabile numero di vittime (sia feroci omicidi che incarceramenti) tra infedeli, blasfemi o presunti tali.

#3 jabawack79

jabawack79

    Sasshi

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPunto
  • 2607 Messaggi:

Inviato 27 June 2009 - 04:21 PM

appunto 60 anni fa.

#4 Dairon

Dairon

    Celestia's Faithful Student

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPunto
  • 8194 Messaggi:
  • Da:Megalopoli Mestrina

Inviato 28 June 2009 - 02:15 AM

Essendo abbastanza convinto non esista una "cultura occidentale" (e forse che non sia mai esistita, nel senso che esistono termini migliori per quella che potrebbe averci assomigliato), e non essendo sicuro nemmeno che ne esista una "islamica" come qualcosa che informa un'intera società (oggi), la domanda per me non ha senso.  ;)

Cosa stavamo cercando dopo? Esempi di gente che giustifica massacri in nome del cristianesimo? Nulla di più facile nel mondo (e curiosamente anche a prescindere da situazioni di particolare disagio socioeconomico: USA).
Per l'Italia democratica: suppongo molti del terrorismo nero si giustificassero anche con la religione.

#5 Debris

Debris

    Advanced Member

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPunto
  • 1983 Messaggi:
  • Da:Da qualche parte nello spazio tempo

Inviato 28 June 2009 - 07:45 PM

Jab esistono Le culture occidentali e le culture Islamiche.

In quelle occidentali la rabbia contro il diverso è appena appena sotto il livello di guardia.Tenuta a bada dallo stato laico e dallo stato democratico. ( non dalla polizia,la polizia,credimi,non basta.Da sola non basta..la polizia serve solo dopo.)

In quelle islamiche o meglio arabe del vicino oriente,che di queste stiamo parlando,delle quattro galline che abbiamo qui davanti, la rabbia contro il diverso si carica anche del puro e semplice senso di inferiorita che nasce dalla serie di sconfitte che gli abbiamo inflitto negli ultimi trecento-quattrocento anni.Prima essi erano superiori..i Signori del Mondo..poi sono diventati Nessuno ed è tutto colpa nostra  ( non è vero,l'impero turco domina  il mondo arabo da parecchio più tempo,altro che "supremazia araba"  ma se la suonano e se la cantano in questo modo )

Il punto è che si dovrebbe cercare di superare i reciproci sospetti che ci sono nelle due civilta....ma a certe persone..leggasi i fondamentalisti dell'Arabia saudita e dell'egitto fà piacere imporre questa vulgata che stà diventando l'unica Legge non solo del mondo del medio oriente ma anche dell'intero mondo Islamico...e questo è il vero problema...

L'Occidente e le sue diverse culture - alcune estremamente simili all'islamismo radicale - possono convivere con le diverse culture dell'islam ma occorre enorme lavoro..

.Dall'una parte...dalla parte islamica,che la deve smettere con il vittismo e accettare anche di trattare alla pari con le altre religioni ( e bada questo moltissimi cultori dell'islam più serio sono disposti a farlo anche perchè l'idea dell'islam superiore all'Ebraismo e al Cristianesimo è un'idea che non è di maometto ma è degli interpreti che sono venuti dopo di lui i cui detti si sono sovrapposti alla parola del profeta)

Maometto al più parlava di diversità,di errori etc...ma in Abramo,nella religione di Abramo ci si può ritrovare. E il contrasto con gli ebrei è evidente che aveva ragioni storiche.

Un'elemento interessante sarebbe se usassero i metodi occidentali nell'analisi del Corano,le metodiche usate per la Bibbia..sarebbe assolutamente interessante.

Già un'importante studioso delle zone etiopi -che poi hanno mandato a morte i fanatici - sosteneva di considerare come messagio di Maometto solo la prima parte del Corano.

Dalla parte occidentale si deve portare avanti miglior politica nei confronti dei problemi di quest'area,cercando di risolvere la questione - ben sentita - di Istraele ( che non vuol dire far la  scemenza di mollare istraele ma cercare di arrivare a un compromesso e la via c'è ) e di affrontare veramente i problemi della rappresentanza politica,non aprendo le porte alla "democrazia rappresentativa tout court" la palestina docet,ma cercando di influire sui governi per aumentare il asso di partecipazione dei diversi popoli al potere,d'altra parte è inevitabile...

Conviene anche a chi detiene il  potere...C'è troppa gente giovane in questi paesi. O li cooptano loro oppure la gran parte di questi finirà per buttarsi dalla parte dei fanatici che ( oltre al potere temporale) gli promettono la salvezza eterna...irresistibile.

  E' necessaria una convivenza.

La compatibilita ..si spera che si raggiunga,di certo ha,e avrà una gran massa di nemici.

#6 alessandro70

alessandro70

    Elfoghè

  • Utente
  • Punto
  • 236 Messaggi:
  • Da:Napoli

Inviato 29 June 2009 - 07:57 AM

Più che una cultura islamica e una cristiana......direi che esiste chi la cultura ce l'ha e chi non ce l'ha.

Il padre di quella ragazza di sicuro non ce l'ha.....se conoscesse davvero cosa predica l'Islam, mai avrebbe compiuto quel gesto.

Analogo discorso, ovviamente, si può fare per chi ha aperto questo topic.

#7 ryoga

ryoga

    That's my job, I drink and know things

  • Troll
  • 12914 Messaggi:
  • Da:Team Mori-chan

Inviato 29 June 2009 - 08:08 AM

non sono compatibili, oltre 1000 anni di storia stanno lì a dimostrarlo

#8 alessandro70

alessandro70

    Elfoghè

  • Utente
  • Punto
  • 236 Messaggi:
  • Da:Napoli

Inviato 29 June 2009 - 08:20 AM

L'ignoranza è incompatibile, e l'uomo è ignorante, 10000 anni di storia stanno a dimostrarlo.......le religioni e le culture, invece , non lo sono.

Il Dio è lo stesso, quindi.......

#9 sorcio

sorcio

    Sedano e maionese

  • Utente
  • Punto
  • 129 Messaggi:

Inviato 29 June 2009 - 08:36 AM

:sleep:

#10 ryoga

ryoga

    That's my job, I drink and know things

  • Troll
  • 12914 Messaggi:
  • Da:Team Mori-chan

Inviato 29 June 2009 - 08:39 AM

l'ignoranza è compatibilissima invece, ed è proprio la storia a dimostrarlo, è quando ci si eleva ad una certa caratterizzazione culturale che sorgono le differenze e le differenze portano a contrasti.

#11 Calvin

Calvin

    shamano della jungla

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPunto
  • 1052 Messaggi:
  • Da:Okinawa

Inviato 29 June 2009 - 01:30 PM

la religione in sé è un danno.

#12 jabawack79

jabawack79

    Sasshi

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPuntoPunto
  • 2607 Messaggi:

Inviato 29 June 2009 - 01:35 PM

Quote

Analogo discorso, ovviamente, si può fare per chi ha aperto questo topic.
da bravo ignorante nonostante laurea in economia in facoltà prestigiosae il mio master in finanza fatto a milano ti dedico una canzone(a prop visto che di dai tante arie ...il tuo titolo di studio "dottò"?)
dalla frequenza con cui OSI criticare la mia cultora penso tu sia un luminare di scienza e fantascienza :rotfl:
Moravagine - Sborate

#13 ryoga

ryoga

    That's my job, I drink and know things

  • Troll
  • 12914 Messaggi:
  • Da:Team Mori-chan

Inviato 29 June 2009 - 04:10 PM

Quote

la religione in sé è un danno.


I libri di storia dell'arte non sono d'accordo con te

#14 alessandro70

alessandro70

    Elfoghè

  • Utente
  • Punto
  • 236 Messaggi:
  • Da:Napoli

Inviato 29 June 2009 - 08:05 PM

Quote

Quote

Analogo discorso, ovviamente, si può fare per chi ha aperto questo topic.


da bravo ignorante nonostante laurea in economia in facoltà prestigiosae il mio master in finanza fatto a milano ti dedico una canzone(a prop visto che di dai tante arie ...il tuo titolo di studio "dottò"?)

dalla frequenza con cui OSI criticare la mia cultora penso tu sia un luminare di scienza e fantascienza :rotfl:


Credi che una laurea ti doni cultura ?
Così come un master ?

Probabilmente se passassi una settimana con i Tuareg del deserto o con gli Indios dell' Amazzonia apprenderesti da loro centomila cose di più che in cent'anni di Università.

Magari impareresti ad accettare chi è diverso da te, a capire che esistono svariate culture e religioni diverse dalla tua.......attenzione, non migliori o peggiori, semplicemente diverse.

In una parola.....impareresti, forse, a vivere.

Altro che master.

#15 Roger

Roger

    Advanced Member

  • Troll
  • 14698 Messaggi:

Inviato 29 June 2009 - 08:24 PM

chissa' se loro hanno fatto o farebbero lo stesso...

#16 ryoga

ryoga

    That's my job, I drink and know things

  • Troll
  • 12914 Messaggi:
  • Da:Team Mori-chan

Inviato 29 June 2009 - 09:19 PM

La società tuareg tradizionale è molto gerarchizzata. Al suo interno si distinguono diversi livelli (caste). In particolare, le tre classi principali sono:

    * Imajaghan (al nord: Ihaggaren): gli appartenenti alle tribù nobili
    * Imghad (o kel ulli "quelli delle capre"): i "tributari", gli appartenenti a tribù vassalle,
    * Iklan (singolare akli): gli schiavi negri.

Comunque sia, per secoli i Tuareg sono vissuti come dominatori del deserto, esercitando l'allevamento, il commercio transahariano e la razzia, il che portava a frequenti scontri tra tribù.

#17 Calvin

Calvin

    shamano della jungla

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPunto
  • 1052 Messaggi:
  • Da:Okinawa

Inviato 29 June 2009 - 09:22 PM

Quote

Quote

la religione in sé è un danno.




I libri di storia dell'arte non sono d'accordo con te


in che senso? :huh:

#18 ryoga

ryoga

    That's my job, I drink and know things

  • Troll
  • 12914 Messaggi:
  • Da:Team Mori-chan

Inviato 29 June 2009 - 09:24 PM

Nel senso che se prendi un libro di storia dell'arte a caso vedrai che stragrande maggioranza delle opere artistiche dell'umanità sono dedicate alla religione

P.S. dai rifatti msn...  :crying:

#19 alessandro70

alessandro70

    Elfoghè

  • Utente
  • Punto
  • 236 Messaggi:
  • Da:Napoli

Inviato 29 June 2009 - 09:26 PM

Quote

chissa' se loro hanno fatto o farebbero lo stesso...


Chissà.......

#20 Calvin

Calvin

    shamano della jungla

  • Utente
  • PuntoPuntoPuntoPunto
  • 1052 Messaggi:
  • Da:Okinawa

Inviato 29 June 2009 - 09:29 PM

Quote

Nel senso che se prendi un libro di storia dell'arte a caso vedrai che stragrande maggioranza delle opere artistiche dell'umanità sono dedicate alla religione



P.S. dai rifatti msn...  :crying:


ah, ok. però ci sono anche tante opere non dedicate alla religione, il che significa che senza la religione non è che muore l'arte. e le opere belle, sono belle non perché sono religiose, secondo me.

ps: ce sto a pensa'... :-*




0 utenti stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi