Jump to content
Pluschan
  • entries
    4
  • comments
    30
  • views
    16,006

Entries in this blog

Dk86

Credo che in questo caso le introduzioni siano inutili, vero? Anche perché di solito tanto non le legge nessuno. Quindi meglio dare il via direttamente alla premiazione dei peggiori fra i peggiori!

 

 

 

Manga più sopravvalutato

 

badelfen1.jpg

 

Elfen Lied

[perché sinceramente, che altro avrebbe potuto essere? Non ho mai fatto mistero di considerare l'anime di Elfen Lied uno dei peggiori mai realizzati sia dal punto di vista del comparto tecnico che per storia e personaggi; il manga di Elfen Lied è come l'anime, ma più lungo e disegnato peggio. Una meraviglia, insomma. A tutto questo si aggiunge l'incomprensibile iniziativa Panini di imbustare i volumi in cellophane colorato che li fa sembrare degli assorbenti giganti.]

 

 

 

Manga più hypato senza motivo

 

badpandora1.jpg

 

Pandora Hearts

[quando chiedi a qualcuno perché legge Pandora Hearts, di solito ottieni tre risposte:

a) boh (questa è gente pericolosa; se non sai perché stai leggendo qualcosa vuol dire che dovresti farti un bell'esame di coscienza);

b) beh, ma c'è di peggio (grazie al cazzo, ma c'è anche molto di meglio... leggetevi quello, invece di Pandora Hearts!);

c) per i personaggi (e in questo caso al 99% si tratta di fujoshi perse, gente che passa il proprio tempo a decidere se il proprio comodino e la propria abat-jour abbiano una relazione e - nel caso - quale dei due sia l'uke e quale il seme).

I primi due numeri apparentemente hanno venduto molto bene. C'è da sperare che il pubblico rinsavisca presto.]

 

 

 

Manga con i peggiori plot device

 

badmirai1.jpg

 

Mirai Nikki

[Mirai Nikki è un manga per coloro i quali Death Note non è abbastanza stupido. Succedono tantissime cose, la maggior parte delle quali non hanno legami con le precedenti o le successive - o con loro stesse; i personaggi vanno dall'odioso (i due protagonisti), all'awesome (praticamente Minene e basta), all'Akira Ishida (Akira Ishida. Cioé, Akise) senza la minima soluzione di continuità, si comportano in maniera assurda e hanno profili psicologici degni di un manuale di criminologia psichiatrica. Non dico che non sia un manga divertente, ma di sicuro NON è un bel manga.

(raffigurato nell'immagine è Akira Ishida a cavallo di un elefante. Viene da uno degli spin-off, quindi non è completamente appropriato... ma è comunque Akira Ishida a cavallo di un elefante. Lo vedete anche voi l'enorme WTF?! sopra l'immagine?)]

 

 

 

Peggior disegno

 

badelfen2.jpg

 

Elfen Lied

[ma che Nyu e Nyu? Dio santo, ma ti sei vista? Hai degli occhi così grossi che li potresti usare per servirci la minestra per dodici persone! E si può sapere che cosa sono quelle mani storte e deformi? Te le ha fatte Dodò con la cartapesta e lo Scatolone Fabbricone? L'anatomia umana a quanto pare è un optional, da queste parti...]

 

 

 

Peggior sceneggiatura

 

badpandora2.jpg

 

Pandora Hearts

[Pandora Hearts viene dalla famosa "scuola" di GFantasy, la rivista che ci ha regalato anche quelle "perle" di Kuroshitsuji e di Nabari no Ou (ma quante virgolette sto usando? Si capirà che servono a sottolineare il sarcasmo? Mah, speriamo): ovvero prendi tutto ciò che ti viene in mente e buttacelo dentro al tuo manga senza preoccuparti se c'entra o meno, metti come protagonisti una sequela di ragazzini bishonen che sono molto ma molto amici fra loro (*nudge nudge wink wink*) - però ricordati di infilarci un paio di loli di ordinanza perché sennò gli otaku col cavolo che ti seguono - e dai loro un passato inutilmente drammatico così che possano essere emo e frignare quando serve (narrativamente parlando mai, ma nei fatti praticamente un capitolo sì e l'altro no). Questa è la ricetta del manga perfetto, almeno secondo GFantasy... Ma penso sia chiaro che io la pensi in modo diametralmente opposto.]

 

 

 

Manga più lolwut

 

badtoriko.jpg

 

Toriko

[ovvero il manga per coloro che trovano la saga di Greed Island di HunterXHunter troppo complessa e cervellotica, e soprattutto hanno in totale spregio i manga disegnati bene o comunque con un minimo di conoscenza dell'anatomia umana. In un mondo in cui il cibo è serious business (sia mai che l'ambientazione del tuo manga abbia senso, no... Tutti i personaggi sono monomaniaci e ossessionati da una sola cosa, perché c'è il rischio che i lettori si dimentichino DI COSA PARLA IL TUO FOTTUTO MANGA da un capitolo con l'altro), un pirla azzurrocrinito con più muscoli che il podio di Mister Olimpia dello scorso anno e il solito appetito smodato da personaggio di shonen cazzone fa cose e vede gente. Cosa faccia e chi veda è qualcosa che esula dalle mie capacità di decifrare gli orridi scarabocchi che l'autore cerca di fare passare come disegni.]

 

 

 

Endrinata dell'anno

 

badkon.jpg

 

K-on!

[c'è solo da ringraziare il cielo che l'anime sia impubblicabile allo stato attuale in Italia...]

 

 

 

Manga con la peggior premessa

 

badbtooom.jpg

 

Btooom!

[aka il peggior remake del film "Giochi stellari" mai realizzato. Un gruppo di imbecilli bravi in un gioco di ruolo online si risveglia sul set di Lost e scopre che deve ammazzarsi sul serio l'un l'altro perché /reasons. Yawn. In realtà è solo un fiacco tentativo di mischiare l'insana passione giapponese per i MMORPG e l'insana passione giapponese per le battle royale.]

 

 

 

Manga con il finale più inutile

 

badnoritaka.jpg

 

Noritaka

[roba che se rimanevamo a dove eravamo quando la Comic Art interruppe la serializzazione forse il manga ci faceva una figura migliore...]

 

 

 

Peggior protagonista maschile

 

badblood.jpg

 

Staz (Blood Lad)

[il vampirla per eccellenza, del tipo che al confronto Edward di Twilight è il protagonista di un romanzo da premio Pulitzer. E ovviamente è un otaku per il Giappone, perché la categoria in questione doveva avere bisogno dell'ennesima figura che cercasse di nobilitarli - fallendo miseramente ma vabbé, sono dettagli - e renderli fieri di ciò che sono.]

 

 

 

Peggior protagonista femminile

 

badmirai2.jpg

 

Yuno Gasai (Mirai Nikki)

[una specie di incubo di una Mary Sue che se ne va in giro con l'espressione da film di Dario Argento a tagliare a metà la gente manco il suo machete fosse un grissino e i suoi avversari fossero fatti di tonno Rio Mare. Il protagonista - che in teoria dovrebbe denunciarla alle autorità tipo l'altroieri - le muore dietro per motivi non meglio precisati, forse perché lei è stata la prima ad avergliela fatta annusare e lui non ha più capito niente. Senza contare la storia familiare da piccola fiammiferaia versione vietata ai minori e dal fatto che nel manga sa tutto lei, fa tutto lei ed è brava solo lei.]

 

 

 

Peggior comprimario maschile

 

badbleach.jpg

 

Shukuro Tsukishima (Bleach)

[okay, non mi sarei sentito a posto con la coscienza senza dare almeno un premio a Naruto o a Bleach... Quindi ho deciso di premiare l'emo dimmerda che ha la spada che ti fa diventare suo cugino. E no, non sto scherzando, il suo potere è avere una spada che ti fa diventare suo cugino. Lasciate che il concetto vi giri in testa per qualche minuto.]

 

 

 

Peggior comprimario femminile

 

badhaganai.jpg

 

Yukimura Kusunoki (Haganai)

[la quintessenza dell'inutilità sublimata in 'sto cesso ambulante che fa finta di essere un uomo ma si veste da donna per ragioni che manco lei sa. Già in Haganai si potrebbe tranquillamente tagliare metà del cast - sì, sto guardando voi, suora loli e Yozora - ma anche togliendo Yukimura dal manga fisicamente - nel senso di cancellandola proprio dalle pagine con la scolorina - credo che non se ne accorgerebbero manco i personaggi stessi.]

 

 

 

Peggior volume unico

 

badurasawa.jpg

 

Urasawa - gli esordi

[sì, okay, sarà pure di Urasawa... Ma quindici euro e novanta per carta da cesso ruvida mi paiono un furto anche per gli standard Panini. Non è che siccome Urasawa vende nonostante i prezzi assurdi a cui è proposto allora ci si deve mettere a pubblicare anche le storielle che ha disegnato dietro le tovagliette di carta del McDonald's mentre era in pausa pranzo...]

 

 

 

Peggior miniserie

 

badcyber.jpg

 

Cybernonno G

[questa è stata pubblicata soltanto perché Obata doveva venire in Italia, su. Mi rifiuto di credere che qualcuno - anche alla Panini - abbia aperto una riunione aziendale manifestando il bisogno di pubblicare in Italia Cybernonno G. Perché davvero... no.]

 

 

 

Peggior recupero

 

baddevil.jpg

 

Devil and Devil

[perché è stato pubblicato? Qualcuno prima ne aveva mai sentito parlare? Ma soprattutto, da dove caspio salta fuori?]

 

 

 

Ristampa più inutile

 

baddragon.jpg

 

L'ennesima ristampa di Dragon Ball

[non parlo di inutilità per la casa editrice, visto che Dragon Ball vende anche se stampi le vignette su dei cracker, apparentemente... ma sul serio, c'è mai stato un mese tipo dal 1995 in cui non uscisse qualcosa di Dragon Ball? Non iniziate anche voi a essere stanchi? Ma comunque sia, il tutto ci porta allo...]

 

 

 

Annuncio più inutile

 

badken.jpg

 

Ken il guerriero in edicola

[e qui davvero, alzo le mani e mi arrendo. Ripetete con me: Ken il guerriero NON è Dragonball. Sarà anche una girella con potere sopra i novemila, ma il pubblico di Ken non va a comprarti l'ennesima riedizione in un formato Panini da edicola... Non ha senso, dopo che ci sono già state la versione Granata, quella Star e quella D/Visual - e quest'ultima ancora tutta disponibile! - senza contare che il manga andrà SOLO in edicola! Geniale! (e anche se stavolta non sto usando le virgolette si capisce comunque che è sarcasmo, no?)]

 

 

 

Braccia rubate all'agricoltura

 

badsilver.jpg

 

Hiromu Arakawa

[ecco, brava: hai finalmente realizzato un manga in cui ci mostri quanto ti rende felice spalare il letame. Ora perché non mi fai un favore e ci torni, in quella cacchio di fattoria in Hokkaido dai tuoi genitori?]

 

 

 

Delusione dell'anno

 

badragazza.jpg

 

La ragazza in riva al mare

[Dalla descrizione by Panini: "La ragazza in riva al mare è un manga su un ragazzo e una ragazza, sul sesso e la sessualità, sulla scoperta del corpo, di sé e degli altri. Ogni tipo di rapporto, anche quello all’apparenza meno rischioso, può nascondere una minaccia. Un accordo di reciproca convenienza destinato a trasformarsi in qualcosa di diverso. Le onde del mare scandiscono il tempo, e nelle acque profonde nuotano fantasmi…". Però no, in realtà è solo uno squallido porno da quattro soldi. Solo che l'ha disegnato Asano.]

 

 

 

Peggior edizione

 

baddeath.jpg

 

Death Note Black Edition

[14,90 euro per una spugnatura nera che fa molto Piccoli Brividi de' noartri e nemmeno uno straccio di sovraccoperta. Un affarone, insomma!]

 

 

 

 

 

 

Bene, e anche per quest'anno abbiamo finito! La rubrica tornerà - ovviamente! - il prossimo anno. See ya!

Dk86

Ed eccoci al consueto (beh, mica tanto, è solo il secondo anno) appuntamento con il meglio e il peggio dei manga italiani del 2012 secondo l'umile opinione del sottoscritto!

 

Ho cercato di premiare, per quanto fosse possibile, manga che non avessi ancora menzionato lo scorso anno, e in generale di parlare di opere effettivamente pubblicate a partire dallo scorso anno. Come fu per l'anno scorso, spero che il tutto possa essere utile a qualcuno per poter recuperare eventuali serie lasciate per il momento sullo scaffale!

 

Cioè, in realtà lo so benissimo che siete tutti qui per i premi "al negativo", quindi vediamo di toglierci dai piedi quelli al merito il prima possibile! :lolla:

 

 

 

Miglior manga d'azione

 

goodsamidare1.jpg

goodshingeki1.jpg

 

Samidare - Lucifer and Biscuit Hammer / L'attacco dei giganti

[un'accoppiata piuttosto bizzarra... un seinen che si potrebbe a prima vista scambiare per uno shonen, e per contro uno shonen che sembrerebbe provenire da una rivista seinen... Eppure è indubbio che Samidare e Shingeki no Kyojin siano le due migliori opere giunte da noi quest'anno, per quanto riguarda il comparto action. Entrambe, forse, hanno uno stile di disegno che può di primo impatto non essere così facilmente digeribile, ma sono senza dubbio opere che meritano di essere lette, e non soltanto per le sequenze d'azione (che in Shingeki appaiono copiose già dal primo volume mentre in Samidare diventano più corpose più la trama procede).]

 

 

 

Miglior manga comico

 

goodmoya1.jpg

 

goodsoremachi1.jpg

 

Moyasimon / Eppur... la città si muove!

[due manga che molto difficilmente mi sarei aspettato vedere da noi, nonostante il fatto che si tratti di due dei manga più spassosi pubblicati negli ultimi anni in Giappone, ovviamente per motivi diversi: Moyasimon perché - nonostante la genialità delle trovate e l'esecuzione quasi impeccabile - tratta comunque un argomento non proprio convenzionale, mentre SoreMachi ha avuto una trasposizione tv curata dallo studio Shaft, ma non è di certo il più conosciuto fra i manga giapponesi, anzi... Si tratta comunque di prodotti divertententissimi e coinvolgenti, quindi non potevo ovviamente esimermi dal menzionarli entrambi.]

 

 

 

Miglior manga romantico

 

goodran.jpg

 

Il mondo di Ran

[qui devo ammetterlo, ho un po' imbrogliato... nel senso che Ran to Haiiro no Sekai non è propriamente un manga romantico, o meglio non è solo quello. Ma volevo premiare questa deliziosa meraviglia, in qualche modo; e lo stile che strizza decisamente l'occhio agli shojo vecchio stile - pur essendo Ran un seinen - ha fatto decisamente pendere l'ago della bilancia verso questa categoria! Non che non ci sia una "storia d'amore" all'interno della trama, ma si tratta di un innamoramento decisamente poco convenzionale; e quanto al resto, l'atmosfera che si respira nell'opera è sbarazzina e immersiva come nei migliori manga slice of life, senza rinunciare ovviamente a un tocco di magia. Dovendolo definire in un'unica parola, direi che Ran to Haiiro no Sekai è un manga "adorabile" esattamente come la sua protagonista.]

 

 

 

Miglior manga fantascientifico

 

goodplanetes.jpg

 

Planetes

[Planetes è uno dei miei manga preferiti in assoluto, e quale miglior modo per dimostrare il mio apprezzamento se non dargli il voto di miglior manga fantascientifico del 2012 approfittando della recente riedizione Panini? Oltre ad essere una delle migliori opere hard sci-fi - che non vuol dire che ci sia del porno, con "fantascienza dura" si intende quella rigorosamente legata ad un progresso scientifico credibile e razionale - che abbia mai letto (e non sono il solo a pensarla così: anche presso la Nasa ci sono apparentemente un sacco di geek di Planetes), in soli quattro volumi - tre nella nuova riedizione, ma se riuscite recuperatevi quella vecchia che è adattata molto meglio e non ha una delle scene topiche brutalmente inventata per un assurdo capriccio del nuovo traduttore - riesce a dire quello che a moltissimi altri autori di manga necessiterebbe come minimo cinque volte lo spazio.]

 

 

 

Miglior manga fantasy

 

goodchrno.jpg

 

Chrno Crusade

[stesso discorso fatto per Planetes: Chrno Crusade è uno dei miei manga preferiti, oltre ad avere uno dei finali che personalmente ritengo fra i più belli e toccanti del fumetto giapponese - e chi ha una certa familiarità con i manga sa che per gli autori nipponici il finale è sempre critico e riesce qualche volta a mandare completamente in vacca una buona opera - e approfitto quindi l'impeccabile riedizione della Magic Press per assegnargli la palma di miglior manga fantasy dell'anno (e a priori anche quella di miglior finale per i premi del 2013, a meno che qualche altro manga in fase conclusiva non mi stupisca incredibilmente). Ai tempi della pubblicazione Panini era passato in sordina, ma ora - complice il fatto che l'edizione MX non solo costa meno di quella Planet, ma è anche notevolmente migliore e con le nuove copertine volute da Shonen Gahosha - merita decisamente di essere recuperato.]

 

 

 

Miglior manga horror/psicologico

 

goodhitsuji1.jpg

 

Hitsuji no Uta - Il silenzio degli innocenti

[Kei Tome, in Italia, è sempre stata un'autrice particolarmente sfortunata: i suoi manga sono sempre andati incontro a destini avversi, tanto che forse la sua opera più famosa da noi - Kurogane - è anche quella che l'autrice stessa ha interrotto. Hitsuji no Uta (insieme a Sing Yesterday for Me) è secondo me il suo manga migliore; parla di vampiri, è vero - e considerato lo stigma che i personaggi in questione si sono attirati negli ultimi anni forse c'è chi se ne è tenuto lontano per principio - ma si tratta di vampiri umani, affetti da una forma di anemia che li spinge a cercare il sangue altrui per non impazzire; creature solitarie, tristi, e in continuo conflitto con se stesse e con la propria natura. Senz'altro non un manga così facile da approcciare né tantomeno una lettura leggera, ma che sicuramente vale un po' di sforzo da parte del lettore.]

 

 

 

Miglior manga storico

 

goodotoyome.jpg

 

I giorni della sposa

[è inutile negarlo: anche quest'anno, nessun manga ambientato in epoche passate è riuscito a colpirmi in maniera così netta e duratura come la splendida opera di Kaoru Mori. Complici gli spettacolari disegni e il cast di personaggi semplicemente formidabile, Otoyomegatari non può lasciare indifferente, e quindi si merita una seconda menzione di fila.]

 

 

 

Miglior manga sportivo/competitivo

 

goodliar.jpg

 

Liar Game

[visto che gli spokon latitano - e non è che Giant Killing mi faccia impazzire - ho deciso di "imbrogliare" e rendere la categoria un po' più ampia includendo anche quel sottogenere di manga che piace molto ai giapponesi negli ultimi anni, ovvero i manga "di scommesse"; Liar Game alla lettura riporta sicuramente alla mente echi di Death Note, ma al contrario del fumetto di Obata e Ohba Liar Game non fa uso di una componente soprannaturale - sebbene certe deduzioni fatte dai personaggi vadano accettate dai lettori con una buona dose di sospensione dell'incredulità - e forse proprio per questo risulta meno "campato per aria" e più coinvolgente, anche per la perfetta compatibilità del duo di protagonisti: Shinichi, ex truffatore dalla mente sopraffina e che funge da mente della squadra, e l'ingenua e onesta Nao, che del team invece è il cuore e che - nonostante l'apparente innocenza - nel corso del manga riesce a maturare e diventare una fine conoscitrice dell'animo umano.]

 

 

 

Miglior manga NisiOisiN

 

goodmedaka1.jpg

 

Medaka Box

[perché, sinceramente, sotto che altra categoria avrei potuto metterlo se non in una creata apposta per l'occasione? Nonostante sia pubblicato su Jump, non c'è mai stato su quella rivista un manga come Medaka Box, né probabilmente mai più ci sarà visto che il pubblico di Jump non pare apprezzare granché. Ma il viaggio che Nisio e Akira Akatsuki ci stanno facendo compiere attraverso lo shonen come "genere" e le mille magagne insite in esso, beh... personalmente ho intenzione di continuare a godermelo, perlomeno finché dura.]

 

 

 

Miglior manga hentai

 

goodpower.jpg

 

Power Play

[visto che Kisaragi "sono troppo sensibile per essere pubblicato all'estero" Gunma ancora latita nel Bel Paese, non potevo che premiare un'altra volta l'ormai noto Yamatogawa. E poi in Giappone questo volume è uscito il giorno del mio compleanno, sarà stato un caso?XD]

 

 

 

Miglior disegno

 

goodkaoru1.jpg

 

Kaoru Mori Collection

[e chi sostiene il contrario mente sapendo di mentire. Sul serio, andatevi a cercare su Youtube i video della Mori che disegna dal vivo. Quella donna ha delle dita d'oro, e meriterebbe di essere conosciuta e apprezzata molto più di quanto non sia al momento.]

 

 

 

Miglior sceneggiatura

 

goodmoya2.jpg

 

Moyasimon

[vale lo stesso discorso fatto l'ultima volta per Vinland Saga: riuscire a rendere interessante e spassoso un manga sull'agricoltura e sui batteri non è un'impresa facile, ma il sensei Ishikawa riesce pienamente nell'impresa e si guadagna il mio meritato e imperituro apprezzamento.]

 

 

 

Miglior fanservice

 

goodkaoru2.jpg

 

Kaoru Mori Collection

[DAT ASS]

 

 

 

Manga con il finale migliore

 

goodjojo1.jpg

 

Le bizzarre avventure di Jojo - Diamond is Unbreakable

[la quarta serie di Jojo è e immagino resterà sempre la mia preferita e un po' la pietra di paragone con la quale confronto tutti gli shonen manga di quel tipo. Il finale, per quanto a tratti un po' confusionario - anche se è nulla in confronto a quelli che poi saranno le ultime pagine di Vento Aureo e Stone Ocean! - rimane comunque terribilmente epico ed è la chiusura perfetta della storia del gruppo di protagonisti e della città in cui vivono e che tanto amano.]

 

 

 

Miglior protagonista maschile

 

goodjojo2.jpg

 

Giorno Giovanna (Le bizzarre avventure di Jojo - Vento Aureo)

[fra tutti i protagonisti delle varie saghe di cui è composto Jojo, Giorno/Haruno è sicuramente quello più moralmente ambiguo e con più sfumature (d'altronde è figlio di cotanto padre...), e già il fatto solo che voglia entrare a far parte di un'organizzazione mafiosa la dice lunga sul suo personaggio (e si tratta di malavita dove la gente si ammazza usando poteri soprannaturali, mica la mafia bishonen all'acqua di rose che si vede in Reborn). E poi ci vuole una notevole dose di coraggio ad andarsene in giro vestito e pettinato come fa lui, quindi si merita questo premio già solo per le scelte stilistiche.]

 

 

 

Miglior protagonista femminile

 

goodsamidare2.jpg

 

Samidare Asahina (Samidare - Lucifer and Biscuit Hammer)

[se si parla di personaggi moralmente ambigui, però, non citare Samidare sarebbe fare un torto alla categoria! Quanti protagonisti di manga infatti vogliono salvare il mondo da una minaccia esterna soltanto per poter poi avere la possibilità di distruggerlo con le proprie mani (e nel caso di Samidare si parla proprio in senso letterale: lei vuole spaccare il mondo in due CON UN PUGNO)? Nonostante certi atteggiamenti iniziali possano farla risultare antipatica, il manga è alla fine dei conti la sua storia (non a caso appare nel titolo, insomma!), della sua evoluzione psicologica e... e mi fermo qui perché ho paura di spoilerare troppo.]

 

 

 

Miglior comprimario maschile

 

goodmedaka2.jpg

 

Misogi Kumagawa (Medaka Box)

[e qui penso davvero di non dover dire altro, ha già fatto tutto lui.]

 

 

 

Miglior comprimario femminile

 

goodshingeki2.jpg

 

Mikasa Ackerman (L'attacco dei giganti)

[l'epitome del personaggio d'azione: veloce, precisa, ha sempre l'aria cool di chi non si scompone mai e sa perfettamente ciò che sta facendo. Non è la protagonista del manga giusto perché altrimenti il tutto risulterebbe troppo awesome. Particolarmente apprezzabile il fatto che in un contesto come quello della lotta contro i giganti, le qualità tipiche del corpo di una donna rispetto a quello maschile - ovvero una maggiore agilità ed elasticità - siano effettivamente fondamentali e vengano utilizzate in maniera coerente.]

 

 

 

Miglior volume unico

 

goodlaquinta.jpg

 

La quinta camera

[magari non sarà la migliore opera di Natsume Ono in assoluto, ma ho comunque deciso di premiare "La quinta camera" per due ragioni. Prima di tutto perché è ambientata in Italia - e non certo per una questione di puro esotismo, ma perché chiaramente dalla narrazione traspare il fatto che l'autrice ami il nostro paese - e anche per avere avuto il coraggio di pubblicare un'autrice decisamente molto poco convenzionale come la Ono da noi. Nella speranza che qualcuno possa un giorno portarci Sarai-ya Goyou...]

 

 

 

Miglior miniserie

 

goodlevel.jpg

goodhalcyon.jpg

 

Level E / Halcyon Lunch

[guarda che caso: due miniserie comiche su alieni bizzarri di autori resi famosi in Italia da altre opere ben più lunghe e note - per Togashi Yu degli spettri e HunterXHunter, per Samura decisamente L'immortale - pubblicate quest'anno dalla Panini e per giunta in edizioni realizzate in maniera molto buona. Spero che il trend di proporre brevi opere valide in un formato che possa davvero chiamarsi "da fumetteria" sia un trend che la Planet Manga abbia davvero intenzione di continuare!]

 

 

 

Miglior recupero

 

goodtanabata.jpg

 

Tanabata no Kuni

[la pubblicazione italiana ancora non è iniziata, ma non potevo esimermi dal dare il mio premio per il miglior recupero ad un'opera di Iwaaki; Tanabata è sicuramente molto più leggero rispetto al suo illustre predecessore, ovverosia Kiseijuu/L'ospite indesiderato, ma non per questo meno straniante e inquietante. Un'opera che meritava assolutamente un'edizione italiana e che finalmente potrà averla.]

 

 

 

 

Miglior ristampa

 

goodorange.jpg

 

Orange Road

[uno dei manga più conosciuti nel nostro paese, anche grazie alle continui trasmissioni dell'anime; nuovi ritraduzione e riadattamento a opera di Cristian "Garion-oh" Giorgi, uno dei maggiori esperti in Italia riguardo all'opera di Izumi Matsumoto; un'edizione massiccia e con un numero altissimo di pagine ad un prezzo che definire ridicolmente concorrenziale sarebbe eufemistico, considerando anche la qualità della stampa e della fattura del volume... davvero, cosa chiedere di più?]

 

 

 

Manga più sottovalutato

 

goodsoremachi2.jpg

 

Eppur... la città si muove!

[come ho già accennato sopra, tutto si può dire di SoreMachi tranne che sia particolarmente conosciuto. Le situazioni che è in grado di mettere in campo sono però incredibilmente varie, il cast di personaggi è riuscitissimo ed è davvero un piacere leggerlo. Se non lo conoscevate oppure non vi sentivate motivati abbastanza, il mio consiglio è: provatelo! Difficilmente ne rimarrete delusi.]

 

 

 

Annuncio più inatteso

 

goodhistorie.jpg

goodamanchu.jpg

 

Historie / Amanchu!

[così come l'anno scorso, anche quest'anno GP si riconferma regina degli annunci più interessanti. Ho deciso di accomunare Historie e Amanchu! proprio perché si tratta di due manga con qualcosa in comune - oltre al fatto di essere qualitativamente validissimi, intendo; la storia editoriale dei loro autori in Italia, infatti, non è fra le più felici: Iwaaki, dopo l'edizione troncata de "L'ospite indesiderato", non è più stato pubblicato da noi, e il doppio arrivo di Tanabata e Historie è sicuramente un segnale molto positivo; l'opera più famosa della Amano, ovverosia Aria, è invece stata pubblicata nel nostro paese in maniera, beh... diciamo non propriamente esaltante. Sono certo che GP tratterà entrambe le opere in questione - senza contare altri annunci di particolare interesse fatti negli scorsi mesi, come ad esempio Saint Young Men e Franken Fran - con il rispetto e la cura che titoli di questo calibro meritano.]

 

 

 

Miglior edizione

 

goodmoya3.jpg

 

Moyasimon

[Moyasimon è un titolo che è estremamente difficile tradurre e adattare, e non soltanto per l'argomento "tecnico"; l'edizione GP dimostra di valere ampiamente i sette euro e cinquanta del suo costo, con una traduzione e un adattamento ottimi, materiali di qualità e una copertina realizzata appositamente per l'edizione italiana dallo stesso sensei Ishikawa. I volumi di Moyasimon non sfigureranno sugli scaffali di nessuna libreria!]

 

 

 

 

 

Bene, qui finisce la parte dedicata ai premi "positivi"! Rimanete sintonizzati per, beh... gli altri! :pfff:

Dk86

Ed eccoci alla seconda - e ultima - parte della rassegna sui manga pubblicati in Italia nel corso del 2011! E se nel post di ieri ho parlato di ciò che di buono è arrivato nel nostro paese, qui, beh... c'è il resto, per così dire.

 

Ma tagliamo corto con le introduzioni, e arriviamo a ciò che conta davvero, ovvero la mia personale versione dei Raspberry Awards! Godetevela!

 

 

 

Manga più sopravvalutato

 

badbakuman.jpg

 

Bakuman

[o dovrei dire "Boringman"? Per fortuna non è comunque diventato un "fenomeno" come lo fu Death Note, quantomeno non da noi (anche perché per quanta poca stima io abbia di DN rispetto a Bakuman è un fottuto capolavoro). Come ha saggiamente detto un mio amico: "Bakuman mi ha fatto capire una cosa: quanto fosse bello Manga Bomber"; e se ci pensate, non c'è nulla di più vero. E quantomeno Manga Bomber non si prendeva sul serio...]

 

 

 

Manga più hypato senza motivo

 

badkuro.jpg

 

Black Butler

[e che altro, sennò? Per fortuna anche qui il fenomeno sembra essere meno virale e fastidioso di come lo fu per altri manga (o forse riguarda frange di pubblico con le quali non ho molti contatti, leggasi: scioggiste), ma è indubbio che qualcosa come Kuroshitsuji sia famoso come è soprattutto per un motivo: una clamorosa botta di culo]

 

 

 

Manga con i peggiori plot device

 

badbleach1.jpg

 

Bleach

[se ci fosse stato il premio "manga fatto con meno effort in assoluto" avrebbe vinto anche quello, sia chiaro. Comunque, durante quest'anno di pubblicazione italiana, ci sono stati un sacco di duelli inutili, culminati con la sconfitta del big bad ad opera di un incantesimo lanciato su di lui millemila capitoli prima senza che nessuno se ne fosse accorto (WUT); Ichigo poi perde i poteri, ma forse può recuperarli grazie ad un gruppo di oscuri figuri che comprendono una merdosissima tsundere, un plagio a Yu Yu Hakusho, un tizio che fa le pompe a un bicchiere di whisky e un emo che ha una spada che ti fa diventare suo cugino. Priceless]

 

 

 

Manga più lolwut

 

badspace.jpg

 

Space Chef Caisar

[quando qualcuno l'ha capito, me lo spieghi]

 

 

 

Manga con il finale più inutile

 

badholic.jpg

 

XXXHolic

[diciannove numeri per dare a un adolescente sfigato dei kimono FABULOUS e una dipendenza da oppiacei. Way to go, Clamp. Way to go]

 

 

 

Manga con la peggior premessa

 

badgate.jpg

 

Gate 7

[vedi sopra: hai appena concluso un manga con un finale di merda che non spiega una sega, e allora che fai? Inizi un manga con una premessa PRATICAMENTE IDENTICA? E' così geniale che fa il giro e diventa incommensurabilmente idiota. O il contrario, ancora non l'ho capito]

 

 

 

Endrinata dell'anno

 

badspice.jpg

 

Spice and Wolf

[devo anche spiegare perché?]

 

 

 

Peggior disegno

 

badsoul.jpg

 

Soul Eater

[Nighthawk dice che lui ha visto di peggio, ma non se lo ricorda. Anche se fosse, fare peggio di così è difficile. Torna a scuola di disegno, Okubo]

 

 

 

Peggior sceneggiatura

 

badblue1m.jpg

 

Blue Exorcist

[ovverosia: come mischiare insieme i tropi più ritriti degli shonen degli ultimi dieci anni e vivere felici. Se questo manga entrasse per sbaglio in contatto con l'originalità collasserebbe come la materia esposta all'antimateria]

 

 

 

Peggior protagonista maschile

 

badblue2.jpg

 

Rin Okumura (Blue Exorcist)

[come sopra. Uh, la spada. Uh, le fiamme. Uh, l'origine non proprio umana. Yawn]

 

 

 

Peggior protagonista femminile

 

badhigh.jpg

 

Rei Miyamoto (Highschool of the Dead)

[una delle donne più inutili della storia dei manga: "Il mio fidanzato è stato appena mangiato dagli zombi! Ehi, tizio che non ho mai cagato prima, cosa fai stasera?". L'unica scena dove serve è quando le sue tette fanno da sostegno per il fucile del protagonista. E comunque è inutile in tutto: Saeko è più brava a combattere di lei, la dottoressa ha più tette di lei e Capelli Rosa è più tsundere di lei. Un fallimento totale]

 

 

 

Peggior comprimario maschile

 

badnaru.jpg

 

Sasuke Uchiha (Naruto)

[che è vero, quest'anno non si è praticamente visto, ma se non lo includessi mi sentirei in colpa]

 

 

 

Peggior comprimario femminile

 

badbleach2.jpg

 

Riruka Dokugamine (Bleach)

[come già accennato sopra, si tratta della tsundere più fastidiosa di sempre, roba da prenderla e sodomizzarla con un comodino. Appare giusto nelle ultime pagine del volume 49, dove già si dimostra irritante oltre ogni umana sopportazione]

 

 

 

Peggior miniserie

 

badsengoku.jpg

 

Sengoku Basara

[perché quando penso a un possibile manga di SB ovviamente la prima cosa che vorrei sono tre numeri fiacchi e anonimi disegnati dalla tizia di Brave 10]

 

 

 

Peggior volume unico

 

baddog.jpg

 

Dog Style

[la prima regola per capire che nel tuo ecchi qualcosa non va è che esiste uno yaoi omonimo che è molto più famoso]

 

 

 

Peggior recupero

 

badzombie.jpg

 

Zombie Powder

[l'immagine parla chiaro: leggetevelo, e poi anche voi avrete voglia di spararvi in testa]

 

 

 

Ristampa più inutile

 

badcyber.jpg

 

Cyber Blue

[ok, è stata solo annunciata, ma... perché? Capisco la ristampa di Keiji, ma questo...]

 

 

 

Annuncio più inutile

 

badtoriko.jpg

 

Toriko

["...eh!?" dovrei dirlo io. E se volessi leggere un bara prenderei la roba della Ren Books, mica un manga di Jump]

 

 

 

Peggior edizione

 

badalab.jpg

 

Alabaster

[ok, nemmeno l'edizione originale ha una copertina chissà quanto accattivante, però... non si poteva davvero fare di meglio?]

 

 

 

Braccia rubate all'agricoltura

 

badclamp.jpg

 

CLAMP

[signore, avete trovato la vostra strada, ormai. Andate avanti a disegnare abiti da sposa e smettete di pensare di essere in grado di scrivere manga]

 

 

 

Delusione dell'anno

 

badstar.jpg

 

Conferenza Star Comics Lucca 2011

[negli scorsi anni ci avevate abituati troppo bene, con almeno un annuncio seinen di peso ad ogni conferenza... cosa è andato storto quest'anno? Spero nulla di grave, a Mantova voglio almeno un annuncio veramente figo!]

 

 

 

 

E con questo, signori, ho concluso. Appuntamento il prossimo anno!

(o anche prima, se dovessi avere altro di meritevole che sentirò il bisogno di dover condividere!)

Dk86

Dato che di solito Chibi (e quest'anno anche Nighthawk) fa la classifica dei migliori e dei peggiori anime dell'anno, ma nessuno pensa ai manga, ho deciso di provare a "riempire" questo vuoto che sono sicuro molti di voi sentivano (sì, come no...).

 

Ovviamente si parlerà di manga editi in Italia durante il 2011, tentare un'impresa simile sulla produzione in patria è qualcosa che decisamente era fuori dalle mie possibilità! :lolla:

 

Comunque sia, vediamo di cominciare... E dato che di solito nei film quando qualcuno dice "Vuoi prima la notizia buona o quella cattiva" tutti vogliono sapere prima quella buona (anche se non ho mai capito perché, personalmente farei il contrario), iniziamo con il lato illuminato della Luna e lasciamo a più tardi quello oscuro!

 

 

 

Miglior manga d'azione

 

goodjojo1.jpg

 

Jojo - Diamond is Unbreakable

[perché ok, è una ristampa - riedizione, pardon - ma gli autori di shonen moderni ad Araki possono al massimo leccare le scarpe e la quarta serie è sempre stata la mia preferita]

 

 

 

Miglior manga comico

 

goodotakura.jpg

 

La figlia dell'otaku / Kuragehime

[e qui mi sembrava assolutamente doveroso premiare i due manga che ci hanno mostrato gli/le otaku attraverso focus e punti di vista totalmente diversi ma non per questo più o meno esilaranti]

 

 

 

Miglior manga romantico

 

goodtensai1.jpg

 

Genius Family Company

[che avrebbe meritato anche e soprattutto una menzione sotto "miglior manga comico", ma avrei finito per affollare troppo la categoria... GFC è di gran lunga il miglior manga di Ninomiya Tomoko - sì, meglio anche di Nodame Cantabile; è molto meno dispersivo, per cominciare - e riesce ad unire in maniera eccellente l'aspetto spassoso della vita di una famiglia "geniale" con la loro crescita interiore e lo sviluppo dei loro rapporti interpersonali]

 

 

 

Miglior manga fantascientifico

 

gooduchuu.jpg

 

Uchuu Kyodai - Fratelli nello spazio

[Planetes è uno dei manga preferiti di sempre, e Uchuu Kyodai raccoglie in maniera ottima l'eredità di Yukimura Makoto: personaggi ottimamente caratterizzati, vicende interessanti e coinvolgenti, un setting (lievemente) futuristico ma perfettamente credibile. E anche se i primi dieci numeri sono dedicati al lungo e difficile percorso di uno dei due fratelli del titolo per riuscire a diventare astronauta - percorso che non accenna a terminare tanto presto - il manga non ha mai un momento di noia o di stanca]

 

 

 

Miglior manga fantasy

 

goodfive3.jpg

 

The Five Star Stories

[ok, forse qualcuno considera FSS un manga di fantascienza, visto che è ambientato in una galassia lontana e nel remoto futuro; ma d'altronde lo stesso Nagano dice che il suo manga è un "universo-minestrone" in cui è libero di infilare tutto quello che gli viene in mente di metterci! Per quanto riguarda l'opera in sé, è un inno sfrenato al "fantastico" nel senso più puro del termine, dove sono i personaggi, più che la trama, ad essere al centro della scena (non a caso fin dal primo numero l'autore fornisce la timeline di tutte le vicende che si appresta a narrare)]

 

 

 

Miglior manga horror/psicologico

goodbillyiam.jpg

 

Billy Bat / I Am A Hero

[lo sappiamo tutti che a Urasawa per scazzare sul finale - o comunque nella seconda parte - basta poco; e il pericolo che anche in Billy Bat possa mandare la trama a puttane (soprattutto considerando tutta la carne al fuoco che ha messo e i salti temporali già solo nei primi numeri); ma come si dice, meglio godersi il giro finché si può. In ogni caso, a Billy Bat ho affiancato anche I Am A Hero, che è stata una gradita sorpresa e la cui sequenza di chiusura del primo volume è una delle cose più disturbanti che mi sia capitato di leggere durante l'anno]

 

 

 

Miglior manga storico

 

goodotother.jpg

 

I giorni della sposa / Thermae Romae

[anche qui mi è toccato dare un pareggio! Non sarò mai abbastanza grato a J-pop per avere pubblicato Otoyomegatari da noi, soprattutto in luce dello, ehm... sfortunato destino che è toccato a Emma. Adoro Mori Kaoru, riuscirebbe a rendere interessante anche un manga basato sull'elenco del telefono di Tokyo, e quindi la sua opera in corso è una delle cose di cui più aspetto con ansia l'uscita (e considerando i suoi ritmi di pubblicazione non proprio celeri...). Thermae Romae è sicuramente meno "aderente" alla storia, con il protagonista che "salta" dall'antica Roma al Giappone moderno per scoprire le innovazioni nel trattamento termale, ma anche qui un argomento a cui nessuno avrebbe dato credito - a meno di non essere interessato già da prima al tema delle terme - viene reso interessante, appassionante e soprattutto esilarante]

 

 

 

Miglior manga sportivo

 

goodsangatsu.jpg

 

Un Marzo da leoni

[ehi, lo shogi è uno sport! O almeno, gli scacchi lo sono, quindi penso proprio lo shogi sia considerato anch'esso tale... Comunque, è un manga della Umino, io adoro la Umino... Non poteva esserci altro, in questa posizione!]

 

 

 

Miglior hentai

 

goodtaihen.jpg

 

Un lavoretto coi fiocchi!

[lo stile di Yamatogawa dai suoi esordi non ha fatto che migliorare... Chissà se Power Play sarà disegnato addirittura meglio?]

 

 

 

Miglior disegno

 

goodotoyome1.jpg

 

I giorni della sposa

[direi che l'immagine, in questo caso, parla davvero da sola: parecchi mangaka sono bravi a disegnare, chi i personaggi, chi i paesaggi... Ma quando Mori Kaoru si fa tutta questa sbatta per riprodurre un lavoro di intarsio, non si può che farle tanto di cappello]

 

 

 

Miglior sceneggiatura

 

goodvinland1.jpg

 

Vinland Saga

[perché se riesci a rendere interessante anche la vita quotidiana di due schiavi in una fattoria scandinava del decimo secolo, vuol dire che le tue sceneggiature sono dei capolavori]

 

 

 

Miglior fanservice

 

goodikki.jpg

 

Ikki Tousen

[tutto si può dire di Shiozaki, tranne che non sia bravo a disegnare dei corpi femminili! E corpi femminili dotati di un elevato coefficente di gnocchitudine, peraltro!]

 

 

 

Manga con il finale migliore

 

goodjojo2.jpg

 

Jojo - Stardust Crusaders

[lo scontro fra Jotaro e Dio Brando ha il suo posto imperituro negli annali dell'AWESOME, ed è tutto quello che ho da dire sull'argomento]

 

 

 

Miglior miniserie

 

goodgenkaku.jpg

 

Genkaku Picasso

[che Furuya Usamaru sia bravo non è un segreto... c'è anche da dire però che le sue opere più conosciute e "blasonate" da noi ancora sono inedite. Genkaku Picasso non sarà il suo manga migliore, ma è indubbiamente molto interessante (sebbene a volte un po' ingenuo) e in grado di emozionare sinceramente il lettore]

 

 

 

Miglior volume unico

 

goodwitchcraft.jpg

 

Witchcraft

[Witchcraft è stato postato non solo per essere comunque il prodotto di uno dei maggiori esponenti della pornografia giapponese, ma anche per il suo valore simbolico: è infatti il primo effettivo seinen "con bollino giallo" - lo vedete, là in alto? - pubblicato in Italia senza alcuna censura. Ora dobbiamo solo attendere l'arrivo sul suolo patrio di un certo autore "sensibile", e abbiamo fatto cappotto!]

 

 

 

Miglior protagonista maschile

 

gooduchuu2.jpg

 

Nanba Mutta (Uchuu Kyodai - Fratelli nello spazio)

[perché ancora prima che un personaggio, Mutta sembra una persona, con i suoi pregi e i suoi difetti, le sue abilità, le sue idiosincrasie, i suoi tic e i suoi talenti. Insomma, è un essere umano, e l'impressione di "umanità" è una delle cose più difficili da trasmettere]

 

 

 

Miglior protagonista femminile

 

goodotoyome2.jpg

 

Amira Hergal (I giorni della sposa)

[ovverosia la donna perfetta: è brava nelle faccende di casa ed è estremamente femminile, è vero, ma è anche cazzutissima e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno. E poi almeno una volta per numero fa il bagno nuda - e con un fanservice di classe! - il che non è mai un male!]

 

 

 

Miglior comprimario maschile

 

goodvinland2.jpg

 

Askeladd (Vinland Saga)

[ovvero il mastermind per eccellenza, e con stile e carisma a vagonate per giunta!]

 

 

 

Miglior comprimario femminile

 

goodkurage.jpg

 

Le Amars (Kuragehime)

[ok, nell'immagine ci sono anche Tsukimi e Kuranosuke, ma che importa?XD E in effetti le Amars sono quattro, ma non avrei mai potuto scegliere fra una di loro... Sono fra i personaggi femminili più spassosi degli ultimi tempi, e anche se sono sempre esagerate e sopra le righe non vengono mai a noia]

 

 

 

Miglior recupero

 

goodfive2.jpg

 

The Five Star Stories

[devo anche spiegare perché? Era semplicemente criminoso che nessuno avesse ancora pubblicato FSS in Italia!]

 

 

 

Miglior ristampa

 

goodblame.jpg

 

Blame!

[se devo essere sincero, di Nihei Tsutomu a me importa poco... Ma la precedente edizione di Blame! era tradotta e adattata in maniera pessima, ed era un titolo che richiedeva a gran voce una riedizione!]

 

 

 

Manga più sottovalutato

 

goodtensai2.jpg

 

Genius Family Company

[leggo di gente che nemmeno prova a leggerlo perché il disegno non sarebbe accattivante. Il mio consiglio è: sbattetevene! Lo stile della Ninomiya sarà semplice ma è funzionale all'opera, e il manga in sé è spassosissimo. E poi l'edizione italiana ha uno dei migliori rapporti qualità/prezzo di sempre: un volume doppio (trecentocinquanta pagine circa!) per 7,90 euro, ovverosia come due volumi di fascia economica]

 

 

 

Miglior iniziativa correlata

 

goodnovel.jpg

 

Pubblicazione italiana di light novel

[spero che l'iniziativa della J-pop permetta l'arrivo in Italia di molti titoli interessanti e che altrimenti non avremmo mai potuto leggere!]

 

 

 

Annuncio più inatteso

 

goodmoya.jpg

 

Moyashimon

[personalmente, lo attendevo da anni! E Ishikawa realizzerà anche le copertine speciali per la pubblicazione italiana! Non vedo l'ora di poter avere i volumi tradotti fra le mani...]

 

 

 

Miglior edizione

 

goodfive1.jpg

 

The Five Star Stories

[sarò ripetitivo, ma non è solo il manga di FSS ad essere di grande qualità! Fra il formato particolare, le accortezze grafiche e l'enorme mole di testo ottimamente tradotta da Yupa, si tratta di un'opera dalla fattura estremamente pregevole, che giustifica ampiamente il prezzo un po' più alto rispetto alla media]

 

 

 

 

Ed eccoci alla fine della prima metà del resoconto manga annuale! Rimanete sintonizzati per la seconda parte!^^

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.