Jump to content
Pluschan

ryoga

Troll
  • Content Count

    14,122
  • Joined

  • Days Won

    110

ryoga last won the day on April 11

ryoga had the most liked content!

Community Reputation

464 Eccellente

About ryoga

  • Rank
    That's my job, I drink and know things
  • Birthday 09/12/2011

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Location
    Team Mori-chan

Recent Profile Visitors

1,553 profile views
  1. visto che sto topic è tornato su dico una cosa che avevo dentro da molto: hedgehog significa riccio (ovviamente non ho idea di come sia in giapponese)
  2. esistono tanti evangelion quante sono le persone che lo guardano, evangelion soggetto osservante ed evangelion oggetto osservato, l'evangelion dentro ciocozell e il ciocozell dentro evangelion
  3. Non so perchè ti rivolgi a me come se fossi una qualche autorità in materia semplicemente guardo quello che dicono i vari scienziologhi in perenne contrasto tra loro e scelgo quelli che mi sembrano più convincenti cmq per rispondere, si, ritengo che siamo praticamente fuori e che tornerà a fine autunno come virus stagionale, seguendo lo stesso percorso della SARS, alla fine ormai è abbastanza chiaro che avevano ragione quelli che dicevano "col caldo il virus se ne andrà"
  4. e come dice il Dr. Silvestri: la ritirata continua
  5. Penso anch'io all'effetto mietitura (unito al calcolo CON covid e non PER covid). Sarà interessante vedere i dati sulla mortalità nei mesi da maggio in poi rispetto agli anni scorsi
  6. continua inesorabile l'arretramento del virus cinese nonostante le riaperture
  7. e' meno difficile di quello che pensi https://www.youtube.com/watch?v=Z_r5AYTpk6Y
  8. Scusa ma non ho capito la seconda parte di quello che hai scritto. si c'è una gruppo all'ISS che dovrebbe certificare i decessi, ma sono indietro di oltre un mese e mi pare di capire che l'unica cosa che fanno è la statistica per età e patologie pregresso (lo avevo visto un report loro, circa un mese fa)
  9. Secondo me questo è corretto per la fase più acuta dell'emergenza e per certe zone in cui il sistema è "saltato" (bergamo, brescia, piacenza, cremona), e per il piccolo sottoinsieme delle case di riposo, ma attualmente secondo me stanno morendo persone per altre cause che però erano positive magari da un mese. Provo a spiegare il ragionamento. Sappiamo, da quanto dicono gli operatori sul campo che le persone che arrivano adesso coi sintomi (quindi non solo positive ma proprio con gli effetti) hanno delle morbilità molto meno gravi e non finiscono praticamente mai in terapia intensiva. Terapie intensive che si stanno svuotano, ma in modo molto più lento rispetto al dato dei decessi giornalieri per cui: o c'è un forte ricambio nelle T.I. (via 150 per decessi e dentro 100 nuovi), ma sappiamo che non è così o le persone che muoiono non sono in T.I., e probabilmente magari neanche ospedalizzate sappiamo che ormai non c'è nessuna emergenza ospedaliera, e che ci sarebbero posti per tutti, per cui non sono soggetti "non curati" perchè bisogna scegliere, ma probabilmente perchè non ce n'è bisogno. Ma se non c'è bisogno di curarli per gli effetti del virus cinese allora per cosa muoiono? Secondo me i dati delle variazioni dei decessi dei mesi di aprile e maggio, quando arriveranno saranno in linea con quelli degli anni scorsi (anzi probabilmente minori per gli effetti collaterali della quarantena). Io credo che i dati italiani siano pesantemente viziati da 2 fattori: 1- la lombardia dove effettivamente il sistema è saltato (ma tra l'altro neanche in tutta la lombardia) 2- le case di riposo (comincio a credere che i dati tedeschi non siano cosi sbagliati, semplicemnte da loro non si è infiltrato nelle case di riposo come da noi, francia, spagna, e uk, oltre ovviamente al fatto che avranno un sistema di conteggio dei decessi differente) Se guardiamo il dato italiano senza la lombardia e senza le persone con più di 75 anni secondo me avremmo dei numeri completamente diversi. Ovviamente si tratta di un virus che ha degli effetti molto più nocivi dell'influenza, ma con la sua contagiosità, ma credo sia siano create situazioni che hanno favorito una sovrastima della situazione. Metto anch'io un esempio, uffici del giudice di pace e ufficiali giudiziari da me, 8 positivi su 34 operatori (di cui 4-5 con gravi sintomi ma nessun decesso). Si tratta di un ambiente dove spesso si sta in 3 per mq, e tenendo conto di una decina di giorni di incubazione, nei giorni immediatamente prima del lockdown, saranno passate di là almeno 800-900 persone (tra cui me e miei colleghi di studio), che a loro volta sono andate in tribunale, in treno, in posta, al pub, al supermercato, col fattore di riproduzione di oltre 2. Facendo qualche conto spannometrico, l'area cittadina piu i comuni limitrofi fa circa 200mila abitanti, di cui a fine marzo avrebbeor dovuto essere infetti almeno oltre 100mila. Eppure i decessi si sono avuto quando il virus è entrato in geriatria e in alcune case di riposo. altra cosa: l'esodo al sud. Anche qui migliaia di persone, che fanno il viaggio in treni strapieni, possibile che nessuno di loro fosse positivo e abbia contagiato gli altri? Secondo me la stima che i contagiati sarebbero il decuplo è ampiamente sottovalutata Il che probabilmente è un bene, i paesi che "stanno richiudedo" sono quelli in cui c'erano pochi contagi (sicuramente sottostimati anche li) e quindi con meno persone che avessero fatto gli anticorpi
  10. E' anche vero che se venissero fatte centinaia di migliaia di tamponi per trovare tutti gli infetti dell'influenza stagionale e poi segnare come morti per influenza tutti i decessi di persone positive, a prescindere che abbiano qualche sintomo influenzale o meno il tasso di letalità salirebbe vertiginosamente
  11. continuano ad essere incredibilmente bassi i dati delle guarigioni per la fluttuazione dei positivi in lombardia la spiegazione è che hanno iniziato i test sierologici e quando trovano un positivo gli fanno il tampone per confermare, in pratica una parte dei tamponi (oggi esaminati molti piu degli ultimi 2 giorni tra l'altro) va a colpo sicuro per i decessi ho la mia teoria, ma vedo che non c'è alcun interesse a razionalizzare i dati.
  12. Nelle zone più colpite è possibile che ci siano persone morte A CAUSA del virus cinese, ma SENZA avere il virus cinese, perchè la congestione degli ospedali ha impedito le cure normali. In tal caso però si tratterebbe di una situazione contingente dovuta alla eccezionalità dell'evento e dalla impreparazione, e che sarebbe arginabile se il problema si dovesse ripresentare.
  13. Sono 2 argomenti differenti. Nel primo caso ci si riferisce al fatto che quando un soggetto viene trovato positivo può avere solo 2 esiti: guarito o deceduto, questo a prescindere dalla causa del decesso (so PER CERTO di una persona che NON E' deceduta a causa del virus cinese ma è finita nei 30.000). Nel secondo caso ci riferisce a persone che potrebbero essere morte a causa del virus cinese ma che non essendo state testate non rientrano nel conteggio. In pratica ci sono 2 bias, uno che porta a sovrastimare e uno che porta a sottostimare. Per il primo ci potrebbe essere una qualche certezza con le analisi delle cartelle cliniche, per il secondo si va a statistiche.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.