Jump to content

Roger

Pchan User
  • Posts

    19,621
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    186

Everything posted by Roger

  1. ti sto solo preparando psicologicamente in vista degli annunci. poi mi ringrazierai
  2. sì e poi c'era la legione delle super-marmotte che confezionavano la cioccolata gusto kryptonite
  3. potrebbe averti fatto felice se, come detto d aqualcuno in questi ultimi giorni, ha fatto tabula rasa (in realtà ha tenuto viola davis/amanda waller ma si tratta di un personaggio minore e qui stiamo facendo la posta per i big ) momoa è lobo
  4. buona anche la seconda puntata, con atmosfere in linea alla prima e qualche dettaglio in più sulle origini della catastrofe. c'è già qualche perdita nel cast, un po' prevedibile. leggo che la terza presenterà, relativamente al cast, una differenza rispetto a quanto conosciuto con la storia originale e qualcuno ha imbracciato i forconi...
  5. il massacro delle serie tv, recap e aggiornamenti for the lulz del 2023 showtime e paramount+ si fondono ma perdono: american gigolò, three women (già prodotta ma non verrà trasmessa) e l'adattamento tv di lasciami entrare, picard (la S3 è conclusiva ma: cancellata), your honor (la S2 è conclusiva ma: cancellata) apple tv: the mosquito coast (c'era un film con questo titolo...), servant (la S4 è conclusiva ma: cancellata) CBS: NCIS: Los Angeles (la S14 è conclusiva ma: cancellata) peacock: uno di noi sta mentendo, vampire academy HBO max: doom patrol e titans (si concludono ma: cancellate), gossip girl AMC: 61st street (la seconda e conclusiva stagione prodotta, non viene trasmessa), fear the walking dead (si conclude ma: cancellata), pantheon Netflix: 1899, the crown (la S6 sarà veramente l'ultima lol), Mo (S2 è conclusiva ma: cancellata), non ho mai..., stranger things (la S5 è conclusiva ma: cancellata), the umbrella academy (la S4 è conclusiva ma: cancellata), uncoupled TNT: snowpiecer The CW: flash, nancy drew, riverdale PBS: sanditon (la S3 è conclusiva ma: cancellata) Hulu: the handmaid's tale (si conclude alla S6 ma: cancellata) e stesso dicasi per the hardy boys (3 stagioni), reboot (serie con un cast importante) prime video: hunters e la fantastica signora masiel (la prima si è conclusa con la S2, l'altra con la 5 ma: cancellate) FX: mayans MC (si conclude con la 5 ma: cancellata) ABC: un milione di piccole cose (si conclude con la S5 ma: cancellata) NBC: new amsterdam (la quinta è conclusiva ma: cancellata) starz: outlander (la S8 è conclusiva ma: cancellata) la maggior parte, come si può constatare, per adesso sono serie alle quali (non importa il perchè e, magari, pretendere che in tempi di crisi si continuino a produrre serie che guardano 4 gatti è allucinante) verrà dato un finale e che dunque definire cancellate è improprio; in fin dei conti un mancato rinnovo implica sicuramente una cancellazione ma bisognerebbe dare a questo verbo il giusto contesto piuttosto che di default l'accezione da disgrazia cmq non preoccupatevi. ALTRE TESTE CADRANNO!!!1
  6. this is the end my friend... trailer finale della terza ed ultima stagione, che inizia il 16 febbraio. a quanto pare da una parte servirà a "chiudere" TNG e dall'altra lancerà una nuova serie con altri protagonisti, di cui uno è ed speleers (capitano della uss titan -> https://memory-alpha.fandom.com/wiki/USS_Titan ). tanto per: moriarty e lore
  7. che film elvis. passata l'introduzione che si ricollegherà a quanto dovrà accadere verso la fine del film, c'è una prima parte solo apparentemente descrittiva e che in realtà si rivela necessaria per la successiva, carichissima come una giostra che gira a velocità smodata. elvis, caratterizzato da un impegnatissimo tale che risponde al nome di austin butler, ovviamente è il personaggio che si prende la maggior parte del tempo nel film ma il vero protagonista, e narratore della tragedia, è il suo manager, un tom hanks luciferino (e sorprendentemente umano in certi aspetti) che imo avrebbe meritato una nomination agli oscar. finale che può strappare qualche lacrima vista la transizione da film a realtà con note sequenze di repertorio quando ormai elvis era sfatto e finito ma, ancora, interpretava sè stesso con i suoi tic e nonostante tutto non gli mancava quella voce pazzesca.
  8. Shinichiro Watanabe On Making ‘Cowboy Bebop’ And What He Thinks Of The Live-Action Adaptation intervista davvero bellissima e interessante. in realtà watanabe parte dagli inizi della sua carriera da sunrise in poi; tantissima gavetta. parla un po' di tomino e di più di takahashi visto che ci è stato a contatto. fa anche un puntatina dalle parti di kawamori per via di macross plus, quindi yoko kanno che appunto si ritroverà per cowboy bebop (edward è LEI!!! ). tra le varie cose inerenti cowboy bebop di cui il regista parla c'è il lato produttivo gestito da bandai e quindi il merchandsing, ma anche il live di Netflix di cui in pratica ha visto qualche minuto e gli ha fatto caghè (non si esprime così ma il senso è esattamente quello )
  9. Roger

    Batman

    vorrei concludere il terzo omnibus di knightfall... sono da almeno un paio di mesi alla storia del ritorno di alfred ma solo l'idea di leggerla mi ammazza l'entusiasmo. e alfred è un personaggio fighissimo, quindi boh se ho 'sti problemi significa che è successo qualcosa indirettamente leggendo la run ok era tutto un pretesto per chiedere come sono le storie crossover batman/spawn. non ho avuto modo di leggerle in passato e per un pezzo erano rimaste bloccate; ora che ne sono uscite un paio di nuove (capullo ) potrei farci un pensierino. tra l'altro non mi è chiarissimo se fanno parte o no del millerverse
  10. arrivato all'episodio 3 e mi sta piacendo c'è anche un po' di splatter
  11. Roger

    Shazam!

    non ho capito che problemi ci sarebbero visto che 1 si parla di un personaggio per il quale, a monte, c'è sempre stata una direzione in solitaria e che forse in un secondo momento avrebbe portato alla sua integrazione con i restanti personaggi DC. è un forse molto grande visto che in questa serie di film sarebbe dovuto comparire black adam, il quale però ha avuto la propria storia separatamente e da questo, come noto, ci sarebbe dovuto essere il ritorno di cavill superman. 2 le cose sono cambiate ulteriormente e dunque sono saltati i piani per la ricostruzione del filone cinematografico DC con gli attori della prima "ondata". non è che gunn potesse far rifare un film (fury of the gods) con il casino che già c'era e ficcarci dentro una storyline importante nonchè condivisa, mettendo in secondo piano la storia DI shazam. 3 ormai questo è visti i casini pregressi. anche qui, essendo un film DC, non mi aspetto incassi importanti; in ogni caso se la gente non andrà a vedere fury of the gods, ciao ciao shazam per anni e ci sarà nulla da frignare in ogni angolo di internet contro gli studi cine. 4 ormai imo c'è solo da sperare che sia un film divertente quanto il predecessore. 5 cmq il trailer in italiano: 6 è venerdì
  12. ‘Stranger Things’ Rules 2022 Streaming Charts, Nielsen Says; Netflix’s ‘Wednesday’ & ‘Ozark’ Big Winners Too The results are in, and Netflix undoubtedly dominated the Nielsen U.S. streaming charts for 2022, led by originals including Stranger Things, Wednesday and Ozark — as well as acquisitions like Cocomelon and NCIS. The streamer took home 11 of the top 15 spots on the overall streaming program list, and 13 spots among the streaming originals. Stranger Things came in at No. 1 on both lists with 52B minutes viewed across all 34 episodes of the series. Ozark came in at No. 2 on the streaming originals chart and No. 4 overall with 31.3B viewing minutes. Wednesday‘s 18.6B minutes viewed put the series in third place among the streaming originals and 12th place overall — an impressive feat considering the new series only has eight episodes. Many of the series on the list have dozens or even hundreds of episodes. Cobra Kai, Bridgerton, Virgin River, Dahmer, Love Is Blind, Inventing Anna, and The Crown rounded out the Top 10 for the streaming originals. Prime Video managed to make an appearance in the Top 15 with The Boys coming in at No. 11 with 10.6B viewing minutes and The Rings of Power at No. 15 with 9.4B minutes viewed. As for the overall list, NCIS and Cocomelon were in the second and third spots. They put up an impressive 38.1B and 37.8B minutes viewed, respectively. Grey’s Anatomy, Gilmore Girls, and Seinfeld were also among the Top 15. Disney+ stole three spots on the overall list, with Encanto at No. 5. The film tallied 27.4B viewing minutes over the year. Bluey and The Simpsons also represented the streamer in the Top 15.
  13. visto everything everywhere all at once per capacitarmi delle 11 candidature ai prossimi oscar. è sicuramente un film molto particolare per come vuole raccontarsi e volutamente affrontare precise tematiche umane tanto individuali quanto, viste le implicazioni in larga scala, sociali. si toccano solitudine, amore, stress, sessualità, divergenze di vario genere, tradizionalismo, rispetto degli altri, accettazione, paura e terrore, fallimenti personali... la posta in gioco è parecchio alta e, quindi, interessante in vista di eventuali riconoscimenti. pur tralasciando la messa in scena, esagerata ma adeguata per il concetto di caos che è a monte di tutto la storia, il problema è la soluzione universale offerta: ci sono cose, anche molto importanti, che sono quello che sono e non le si cambia; ce ne sono altre che semplicemente non meritano troppa importanza; altre ancora sono giuste, anche se incoerenti, perchè in qualche modo questo è proprio il loro equilibrio. ci sarà sempre del caos, tutto è possibile, tutto può andare bene dicendogli sì, un po' di amore potrà comunque evitare il peggio. non penso sia un suggerimento completamente sbagliato, anzi, ma messa così è una paraculata colossale. in questo messaggio che il film regala manca giusto una cosa: NESSUNO pagherà per i propri errori, piccoli o grandi che siano, che colpiscono gli altri o sè stessi. perchè? perchè a chi sbaglia è sufficiente dare quello che vuole (è il motivo per il quale arreca sofferenza, anche a sè stess*). c'è un'utopia pazzesca in questa ricerca del benessere, dove i punti di vista e gli interessi dei vari soggetti si annullano in alternanza a seconda del risultato predefinito (sa quindi di prefabbricato qualunque cosa accada...); ne esce una lezione finto razionale che dovrebbe condurre alla salvezza di tutto. film molto furbo che fa leva sull'emotività. di contro, il caos di cui sopra è ben guidato e spiegato, ci sono una vivacità e varietà delle scene che per 3/4 lo rendono un film sci-fi d'azione a basso costo guardabile senza pensieri, c'è umorismo (a volte anche troppo... i dildo insanguinati usati come nunchaku e i buttplug inseriti per far diventare della gente gli avatar di combattenti specializzati non erano proprio necessari ma vabè, siamo nell'epoca dell'inclusione).
  14. Roger

    Discussione Oscar

    siore e siori e sior* le candidature 2023 https://en.wikipedia.org/wiki/95th_Academy_Awards 'sto Everything Everywhere All at Once è davvero un buon film? data la sovraesposizione spintissima che dura da MESI e che culmina con un numero impressionante di candidature, tocca vederlo anche se l'avevo classificato come trashata da/per zoomer.
  15. conosco solo di nome il videogioco a cui è ispirata questa serie. non avendo perciò un metro di paragone mi limito a quel che ho visto... in pratica l'inizio della storia è un classico: e se un agente di qualche tipo mutasse l'umano in una specie di zombie? nello specifico, se la causa fosse un fungo parassita che prende il controllo del malcapitato e gli fa fare cose, oltre che a trasformarlo fisicamente? posto che fungo si traduce in: non c'è una cura; o almeno così si dice. dal nulla scoppia la pandemia fungina, l'umanità non solo soccombe quasi completamente ma dopo decenni si trova ad essere riorganizzata in piccoli nuclei spesso in contrasto tra di loro (governativi, antigovernativi, banditi vari e chissà che altro). ma c'è una pucciola che è la salvezza!!! ella mostra sul braccio i segni del contagio e il misuratore conferma che è infetta, ma in realtà è falzo e quindi boh ci sarà qualcosa nel suo corpo da studiare, prelevare e moltiplicare. protagonista in questo scenario post apocalittico del primo episodio è un padre che per colpa di un soldato ha perso la figlia durante lo scoppio del vairuz e la sua missione diventa consegnare la pucciola a chi di dovere. dovrà attraversare terre contaminate, affrontare villanzoni e brrr che paura ci saranno anche i mostri che escono dall'ommmbra. in realtà la prima puntata non è per niente malaccio. la banalità della presentazione di questa storia, che spero però trovi la propria originalità, poggia su un ritmo interessante e delle atmosfere ben costruite. anche gli attori se la cavano bene, con buona pace del musetto della suddetta pucciola. la paura era una roba stracciata alla Netflix's resident evil; TLOU parte con un'altra grinta ed è assai più convincente. a quanto pare la serie è concepita come storia a sè e nel caso avesse fortuna verrà rinnovata per un seguito. sarebbe un buon compromesso. cmq si dice che i primi 2 episodi stiano facendo numeri interessanti per HBO (ma è una produzione sony).
  16. basta giocare con i sentimenti altui a 'sto punto lo vedrò e cercherò, per tempo, di ricordarmi questi passaggi che avete scritto sul finale.
  17. uhmmm a questo punto ci penserò bene prima di vederlo. peccato, il trailer mi aveva preso. cmq stasera ho visto il film 'una birra al fronte', titolo cazzone che sta per The Greatest Beer Run Ever. è un film ispirato a fatti veri. è un film contro la guerra ma è un po' particolare perchè, nella sua semplicità, è sincero e tutt'altro che pesante nel lanciare messaggini, ed anche per questo si lascia guardare con piacere. il resto lo fa la storia, quella di un tizio poco pratico della realtà che vuole portare delle birre ai suoi amici al fronte per fargli sapere che le comunità locali gli sono vicine; è una sciocchezza? assolutamente sì e infatti glielo dicono tutti (quelli ancora vivi). in pratica zac efron si fa un insolito e rocambolesco viaggio in vietnam che, a piccoli passi, gli cambierà molto la vita e la sua percezione delle istituzioni. in aggiunta c'è un bill murray che fa il barista in un paio di sequenze, ma è nulla rispetto a quelle di russell crowe reporter di guerra: pure lui ha un ruolo marginale eppure, sebbene sia davvero molto appesantito, riesce ancora a bucare lo schermo.
  18. Roger

    TRAILERS E NEWS

    non sembra la condizione disperata che ha fatto notizia.
  19. Roger

    TRAILERS E NEWS

    ha anche 54 anni eh, che non sono tanti ma in quelle condizioni valgono di più. cmq, effettivamente, si è ripreso bene in questi anni e ciò fa piacere (per chi se l'è perso, il suo personaggio nella doom patrol è uno spasso). tra le news di oggi: Disney Moving On ‘Tron: Ares’; Joachim Rønning In Talks To Helm Jared Leto In Sci-Fi Sequel: The Dish i film con leto vanno tutti alla grandissima e pure tron non è che stesse messo bene. a 'sto punto possono sfornare pure il sequel di john carter, che oltre ad essere un film molto carino aveva un paio di argomenti molto convincenti
  20. megatrailer dei film Netflix di quest'anno e date di uscita rebel moon addiscembre
  21. si riferisce al casting e francamente non ha tutti i torti. per il resto pazienza per la chioma di Lui/Him che scompare in favore di un'ormai banalissima acconciatura, ma spero qualcuno abbia l'accortezza di correggere digitalmente "alla deadpool" gli occhi del regazzino perchè sembra uscito da una puntata dei power rangers.
  22. Attack on Titan The Final Season Anime's Conclusion to Air in 2 Parts With 1st Part on March 3 spero che la seconda parte della stagione finale venga divisa in due parti, la seconda delle quali verrà trasmessa tra 10 anni divisa in due parti.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.