Jump to content
Pluschan

Shito

Pchan User
  • Content Count

    12,398
  • Joined

  • Days Won

    151

Shito last won the day on March 7

Shito had the most liked content!

Community Reputation

748 Eccellente

About Shito

  • Rank
    おろかものめ!
  • Birthday 12/27/1976

Informazioni Profilo

  • Sesso
    Maschio
  • Location
     ...in 1996.

Contact Methods

Recent Profile Visitors

22,175 profile views
  1. Giusto. Ti seguo e capisco. In effetti il genere "giallo" o "spy story" che dir si voglia non mi ha mai conquistato, anche se ammetto la genialità di Agatha Christie quasi nel "giocare" col lettore. In questo senso, i migliori "gialli" sono quasi dei "librigame", o meglio una sorta di "Cluedo" da giocarsi in solitario, non trovi? :-)
  2. Chiedo venia per l'off topic (se lo è), è una cosa di cui parlavo poc'anzi con la consorte. Ho cercato di regredire con la memoria all'età giovanile per la passione per la narrativa, ma niente, non mi è mai importato nulla di sapere "come vanno a finire" le storie. Se penso a storie che sono state significative per me, da Nadia a Maison Ikkoku (parliamo di anime), oppure lo stesso Evangelion (in topic!) a me non interessava sapere se Nadia si metteva con Jean o se Kyouko si metteva con Godai, se Shinji si suicidasse o meno. Perché tanto erano cose finte. L'idea di una loro esistenza è quindi f
  3. "avatar animato di Moyoco Anno": la portatrice di gioia (Khara), alla fine la crescita di un uomo è solo prender moglie per averne cura, come insegnava (fallendo) K. :-)
  4. Il fatto che esistano persone adulte e intelligenti che sono interessate a sapere come va a finire una storia mi colpisce sempre. Deve essere una mia totalmente perduta capacità di coinvolgimento nella finzione. Sarà per questo che non capisco tutta la faccenda degli "spoiler".
  5. Verissimo. Infatti lì rimane. Però...
  6. Wow, la bella Cunegonda! :-D
  7. Infatti lo era. Quello cinematografico. Dalla masturbazione iniziale allo strangolamento finale. Tutto fanservice, Rei gigante inclusa. Tutta sublimazione. Malriuscita, ma sublimazione. Una cosa 100% otaku, insomma. L'unica cosa vera ce la mise Miyamuu: "che schifo".
  8. La negazione. Il diniego. La formazione reattiva. Freud. (rispondevo ad Acromio) Nel migliore dei mondi possibili, Pangloss deve accettare che c'è candidamente da pensare a zappare il proprio orto. Magari ne verrà fuori un grosso ravanello. (Qui Voltaire per El Barto) Mari andava a scuola con Yui, in un extra del manga, e ne era anzi innamorata. Mother is the first other. Identificazione proiettiva. Interiorizzazione. Introiezione. Ritorno all'utero. Klein. Sempre. A tutti i children: avete avuto il vostro agognato panino per merenda,
  9. Ah, quelli che secondo certi esperti sono materiali interni che contengono le indicazioni di riferimento per le edizioni straniere. Tradotti male, poi. LoL. L'invenzione. L'ignoranza. La combo.
  10. È seriamente tutto a caso. Mi ero da poco fatto una doccia, da cui i capelli bagnati, e addosso preferivo qualcosa di più leggero. :-)
  11. La parte in rosso è francamente inquietante. È inquietante perché non fa altro che ribadire, ovvero a sovra esplicare, quello che è il contenuto di un testo in sé metalinguistico. Ovvero diviene cosa, meta-meta-linguismo? La codificazione delle molte associazioni stratificate tra significanti e significati è secolare, talvolta persino millenaria, e non può che considerasi spiegazione a sé stessa e anzi marca delle epoche che si sono succedute al mondo, inteso quale mondo dei vivi. Dacché "in principio" era il verbo, che senso può avere "retrocriticare" verbalmente il verbo? Alla fine mi p
  12. 不機嫌  in genere il primo kanji 不 ("fu", nei composti) serbe a negare quanto segue, come le particelle prefissali nostrane che iniziano con in-. Esempio: 不思議 "fushigi", che i mari di Nadia, viene in genere intesto e reso come "meraviglioso" nel senso di "misterioso" (il senso originale di "meraviglioso", che causa meraviglia perché supera i limiti della comprensione umana, non "più bello di bellissimo", cfr le meraviglie spaventose di cui il "paese" di Alice), ha in se il concetto di fu-shigi, ovvero in-congetturabile, o volendo im-perscrutabile (come le vie del Signore): incomprensibile al
  13. Sì, concordo. Feci a suo tempo delle ricerche un po' approfondite, e di mio concordo pienamente.
  14. Ho qui molto da leggere e rileggere, ancor più da pensare e ponderare. Potresti per favore fornirmi qualche elemento (e sparso e sporadico mi basterà) per contestualizzare? Grazie in anticipo.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.