Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

Pazzesco,è crollato il ponte dell'autostrada a Genova,che ci passo sotto per andare al lavoro e lo uso quando vado a Ponente:

Dkjj3tDXgAMWdRB-U202182049561cGB-U290163

Il pezzo crollato è sul fiume,però di quello rimasto un tratto è sopra le case,ed è parecchio preoccupante.


crollo_ponte_a_genova_le_immagini_dei_pr

Stanno evaquando le case sotto.


Prima:

39108278_10211556274131740_1241529235428E dopo il crollo:

39075650_1312698092201062_90740898442080

Link to post
Share on other sites
  • Replies 79
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

No, mi sa che qua non e' chiara la cosa.   Qua la questione non e' che si sta dando responsabilita' sulla questione del ponte o fattive,   Qua si sta *perculando a sangue* una classe dirigenziale

Tanto per mettere un cappello, io resto esterrefatto dinanzi a prese di posizione davvero stravaganti sulla questione: "Prima di togliere la concessione ad Autostrade, ci vuole il processo! Legalite'

Sembra brutto dirlo ma c'è stata una gran botta di fortuna se ci sono stati morti a decine e non a centinaia perché il ponte non era sopra il nulla ma passava oltre che su un torrente anche sulla ferr

Quel ponte noto come Ponte Morandi è un simbolo dell'Italia, nel bene e nel male.

Nel bene perché nel 67 era un'opera notevole, nel male perché ha subito pesanti interventi di manutenzione.

Ora per Genova, sempre se ci si fermi a 22 vittime (e sarebbe ancora un bilancio da considerare favorevole) sarà un delirio, perché era lo snodo Levante-Ponente, senza dover passare dentro la città.

Come al solito ci saranno ripercussioni notevoli ma la conferma che siamo un paese profondamente in declino sembra proprio esserci tutta.

Indipendentemente da chi governi.

Saluti Toma

Link to post
Share on other sites

Come dicevasi altrove, agevoliamo il ricordo di qualcosa che i grillini volevano rimuovere;

 

http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/La-polemica-sulla-Gronda-Il-ponte-Morandi-potra-restare-su-per-100-anni-367fd167-45cb-4ad6-b9b2-0c0e7d2f65c7.html?wt_mc=2.social.fb.rainews_xxx.&wt&refresh_ce

 

ITALIA Ipotesi demolizione del ponte nel 2009

I Comitati No Gronda sul blog M5s: "Il ponte Morandi potrà restare su per 100 anni" -

 

 

Nel 2013 i Comitati dissero no al progetto di una bretella autostradale alternativa al ponte crollato  a Genova,

 

Poche ore dopo il crollo del Ponte Morandi a Genova spunta sui social un comunicato dei Comitati No Gronda del 2013. Nel testo, ospitato sul blog del Movimento 5 Stelle - e ora rimosso -  venivano spiegati i motivi della contrarietà alla Gronda di Ponente, una bretella autostradale progettata a Genova. Poi, a un certo punto, il comunicato cita espressamente il Ponte Morandi: "Ci viene poi raccontata, a turno, la favoletta dell'imminente crollo del Ponte Morandi, come ha fatto per ultimo anche l'ex presidente della Provincia, il quale dimostra chiaramente di non avere letto la Relazione conclusiva del dibattito pubblico, presentata da Autostrade nel 2009. In tale relazione si legge infatti che il Ponte "...potrebbe star su altri cento anni" a fronte di "...una manutenzione ordinaria con costi standard" (queste considerazioni sono inoltre apparse anche più volte sul Bollettino degli Ingegneri di Genova)". Già nel 2009 si studiò la demolizione  Da 8 a 12 mesi: questo il tempo, che nel 2009, era stato calcolato per la demolizione controllata del viadotto Morandi sul torrente Polcevera, con lo smontaggio della "struttura con un ordine inverso rispetto alle fasi della costruzione dell'opera. In tal modo sarà sufficiente evacuare provvisoriamente le abitazioni che attualmente insistono nell'impronta e negli immediati dintorni del viadotto, senza procedere ad alcun abbattimento dei fabbricati".  Lo si legge nello studio 'La Gronda di Genova. Presentazione sintetica delle ipotesi di tracciato' che Autostrade per l'Italia aveva realizzato assieme alla società d'ingegneria SPEA e pubblicato nel febbraio 2009 come base per un dibattito pubblico.  Il documento, nel capitolo dedicato ad una delle ipotesi di varianti di tracciato studiate da Autostrade per l'Italia (quella definita 'Gronda Bassa' che "affianca l'esistente viadotto Morandi, di cui è prevista la dismissione, ad una distanza di circa 150 m verso nord"), spiega: "Una volta demolita la struttura del Ponte Morandi, i proprietari delle abitazioni potranno rientrare nei rispettivi alloggi".  Questa demolizione controllata del viadotto Morandi, precisano gli autori, "richiede di smantellare circa 80.000 mc di calcestruzzo". Autostrade per l'Italia aveva sottolineato in più punti la criticità della situazione: nel documento si legge, tra l'altro, che "il tratto più trafficato è il viadotto Polcevera (Ponte Morandi) con 25,5 milioni di transiti l'anno, caratterizzato da un quadruplicamento del traffico negli ultimi 30 anni e destinato a crescere, anche in assenza di intervento, di un ulteriore 30% nei prossimi 30 anni".

 

 

HO STI FEELINGS DA NOTAV-NOTAP-NOETC che 'levati...

Link to post
Share on other sites

É un casino.

Io lavoro a Rivarolo che é nella Val Polcevera.

Però tutte le strade per la val Polcevera passano sptto quel ponte ed adesso sono chiuse per paura di crolli.

Debbo vedere la ferrovia.

Per dire ieri solo con la metropolitana sono potuto rientrare.

I 5S solita merda,non solo non rispondono del fatto che opere da loro osteggiate come la gronda avrebbero snellito il traffico.

Fanno i soliti discorsi del cavolo,

arrivando a chiedere le dimissioni di Toti e Bucci,come fosse colpa del CDX se é crollato il ponte.

E Salvini rompendo il CDX favorisce questa gente.

Praticamente una delle poche volte che ragionamenti complottisti erano fondati invece i 5S hanno appoggiato le versioni ufficiali

che parlavano di ponte che poteva reggere ancora per 100 anni.

Link to post
Share on other sites

Praticamente una delle poche volte che ragionamenti complottisti erano fondati invece i 5S hanno appoggiato le versioni ufficiali che parlavano di ponte che poteva reggere ancora per 100 anni.

 

Se vuoi ridere, Autostrade per l'Italia, la società che aveva in manutenzione il ponte e dichiarò che poteva reggere cent'anni, è proprio quella che avrebbe dovuto costruire la Gronda. Ovviamente il tutto aggirando le gare d'appalto, perché siamo in Italia.

 

(Per essere esatti, sulla Gronda si aspettava da anni il beneplacito dell'europa esattamente riguardo questo punto. Per le norme europee sulla concorrenza ci sarebbe dovuta essere una gara d'appalto, ma l'Italia è riuscita a strappare una deroga alle norme comunitarie (!))

 

Comunque anche se il movimento 5 stelle avesse appoggiato la Gronda avrebbero contato come il due di picche a briscola, perché i m5s non hanno mai governato a Genova. Genova è (era) una roccaforte storica della sinistra. ( https://it.wikipedia.org/wiki/Elezioni_comunali_a_Genova )

 

"Talvolta degli amministratori seri devono prendere in considerazione il fatto che delle opere progettate anni prima non siano più adeguate, non siano più prioritarie, nonostante siano timbrate e legittimate da atti amministrativi precedenti". Così il sindaco di Genova Marco Doria si riferisce al progetto di costruzione della Gronda autostradale di Ponente, un raddoppio dell'A10 i cui cantieri dovrebbero aprire a novembre 2017 secondo le previsioni di Società Autostrade. "I costi di interrompere a metà un'opera già partita, anche se ci si è resi conto che non era l'infrastruttura migliore, diventano insostenibili - ha sottolinea Doria -, ma un'opera che non è mai partita come la Gronda, a un po' di anni dalla sua progettazione può essere invecchiata"

(Marco Doria, sindaco dal 2012 al 2017, è un'indipendente che ha vinto le primarie della sinistra con l'appoggio di sinistra ecologia e libertà, partito in cui è defluito parte dei verdi (chi se li ricorda?))

 

Ad andare a guardare i No Gronda proponevano anche idee alternative come bretelle ferroviarie e altro che avrebbero ridotto il carico sul ponte. Se avrebbero funzionato non lo so, ma rendiamoci conto che in Italia non si fa niente che non sia una grande opera e non si fa niente che abbia una gara d'appalto. Piccoli ritocchini che aiutano un po' mai. Questi due grossi blocchi sono ostacoli peggiori anche del m5s.

Link to post
Share on other sites

No, mi sa che qua non e' chiara la cosa.

 

Qua la questione non e' che si sta dando responsabilita' sulla questione del ponte o fattive,

 

Qua si sta *perculando a sangue* una classe dirigenziale che si sdogana come 'il nuovo', 'il meglio', come di coloro che prima, sottoscrivono in toto delle considerazioni palesemente e tragicamente idiote come quelle che scrivevano 'il crollo del ponte e' una favoletta' (e non credo ci sia il bisogno di dire il perche'), e dopo agiscono pure come un bambino colto con le mani nella marmellata cancellando tracce di quanto qua sopra.

Qua li si sia perculando a sangue in quanto altro non si sta vedendo, quando contano I FATTI, che altro non fanno se non quello che evidentemente tanto reputano positivo come cio' che *non* sta facendo la Raggi a Roma.

 

Il perculamento quindi non e' preconcetto, ma si basa su fatti e atteggiamenti che BEN si discostano dalle intenzioni spese a profusione.

 

E qualcuno in tempi non sospetti ebbe a dire qualcosa sul lastricato di buone intenzioni.

E visto che tale lastricato rappresenta la strada che al governo stanno costruendo ORA per il paese, beh, c'e' solo da sperare a sto punto che su questa strada non ci siano ponti.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Premetto doverosamente che non ho intenti sarcastici.

Visto che qui ci sono sia esperti di legge che simpatizzanti della parte destrosa di questo governo, potreste spiegarmi il senso del procedere "d'ufficio" revocando le concessioni e quant'altro ad Autostrade perchè, cito, "non posiamo aspettare i tempi dell'inchiesta penale"?

Perché a me sfugge completamente il motivo che possa spingere i rappresentanti  del potere legislativo a intraprendere una boutade del genere considerando che è:  economicamente disastrosa, formalmente inconcepibile e costituzionalmente delirante, almeno per me.

Io posso anche capire il "diamo addosso ai giudici!", ma quest'uscita -oltretutto avallata da uno che faceva l'avvocato- mi risulta incomprensibile se non valutando la totale idiozia demagogica (ma a quel punto non mi spiego come  mai non sia intervenuto Mattarella a pestarli a sangue...).

Link to post
Share on other sites

Pare che il pezzo in bilico stia scendendo.

 

Oggi sono andato al lavoro,hanno intensificato la metropolitana,che sono arrivato alle 6 e 13,che prima col treno arrivavo alle 6 e 25.

Il casino è che dove lavoro dicono che per evitare il traffico da settembre vogliono farci lavorare di notte,dalle 21 alle 3.


crollato-ponte-morandi-a-genova-485782.6


Cioè,per quanto i soli stralli potranno reggere il moncone che non ha più appoggio a terra ?


2 foto che mostrano come il ponte fosse appoggiato alle case:

39301995_1962918487110657_93392536131652

39289224_1962922997110206_43488464967921

Link to post
Share on other sites

Premetto doverosamente che non ho intenti sarcastici.

Visto che qui ci sono sia esperti di legge che simpatizzanti della parte destrosa di questo governo, potreste spiegarmi il senso del procedere "d'ufficio" revocando le concessioni e quant'altro ad Autostrade perchè, cito, "non posiamo aspettare i tempi dell'inchiesta penale"?

Perché a me sfugge completamente il motivo che possa spingere i rappresentanti  del potere legislativo a intraprendere una boutade del genere considerando che è:  economicamente disastrosa, formalmente inconcepibile e costituzionalmente delirante, almeno per me.

Io posso anche capire il "diamo addosso ai giudici!", ma quest'uscita -oltretutto avallata da uno che faceva l'avvocato- mi risulta incomprensibile se non valutando la totale idiozia demagogica (ma a quel punto non mi spiego come  mai non sia intervenuto Mattarella a pestarli a sangue...).

Eh no, in effetti non vedo altri intenti che non siano quelli demagogici.

Cioè sulle Autostrade si può fare tutto perché è un terreno dove amici hanno fatto favori ad altri amici per un paio di decenni e alcune famiglie, perché di questo si tratta, si sono pesantemente arricchite a nostro scapito.

Ma quello che dice Di Maio.....no, direi proprio no.

Saluti Toma

Link to post
Share on other sites

Premetto doverosamente che non ho intenti sarcastici.

Visto che qui ci sono sia esperti di legge che simpatizzanti della parte destrosa di questo governo, potreste spiegarmi il senso del procedere "d'ufficio" revocando le concessioni e quant'altro ad Autostrade perchè, cito, "non posiamo aspettare i tempi dell'inchiesta penale"?

Perché a me sfugge completamente il motivo che possa spingere i rappresentanti  del potere legislativo a intraprendere una boutade del genere considerando che è:  economicamente disastrosa, formalmente inconcepibile e costituzionalmente delirante, almeno per me.

Io posso anche capire il "diamo addosso ai giudici!", ma quest'uscita -oltretutto avallata da uno che faceva l'avvocato- mi risulta incomprensibile se non valutando la totale idiozia demagogica (ma a quel punto non mi spiego come  mai non sia intervenuto Mattarella a pestarli a sangue...).

 

Io francamente invece sai mi chiedo perche' farsi la domanda in questo modo.

 

Il PresDelCons ha, giustamente, detto che le infrastrutture non possono realisticamente attendere i tempi delle indagini penali, visto poi come poco-poco si preannuncia questa; dobbiamo per caso non fare piu' lavori e manutenzione in Italia per diciamo i prossimi 10 anni?

 

Siccome le indagini, e i processi, penali hanno le loro vie, le istanze civilistiche invece ne hanno di diverse (spero ad esempio tu abbia messo in conto il solo fatto che le sentenze civili sono immediatamente esecutive dal primo grado, cui poi ci si puo' appellare certo ma senza sospensioni e soprattutto col fatto che le azioni compiute sulla base della sentenza di primi grado sono legittimate ad essere fatte, presente si?)

 

E siccome gli accertamenti delle cause sono un pelo piu' celeri, appunto, degli accertamenti di responsabilita' (penale, in primis), abbiamo da un lato;

 

un governo che a fare cosi' e' piu' che legittimato a fare; lo dice la legge

 

dall'altro

la magistratura che a fare cosi' e' piu' che legittimata a fare; lo dice la legge.

 

Quindi, il problema dove starebbe, nel fatto che qualcuno (non dico a te) da un lato non abbia la benche' minima cognizione di causa di come funzionano le cose e dall'altro straparla for moar hits © ?

Link to post
Share on other sites

Premetto doverosamente che non ho intenti sarcastici.

Visto che qui ci sono sia esperti di legge che simpatizzanti della parte destrosa di questo governo, potreste spiegarmi il senso del procedere "d'ufficio" revocando le concessioni e quant'altro ad Autostrade perchè, cito, "non posiamo aspettare i tempi dell'inchiesta penale"?

Perché a me sfugge completamente il motivo che possa spingere i rappresentanti  del potere legislativo a intraprendere una boutade del genere considerando che è:  economicamente disastrosa, formalmente inconcepibile e costituzionalmente delirante, almeno per me.

Io posso anche capire il "diamo addosso ai giudici!", ma quest'uscita -oltretutto avallata da uno che faceva l'avvocato- mi risulta incomprensibile se non valutando la totale idiozia demagogica (ma a quel punto non mi spiego come  mai non sia intervenuto Mattarella a pestarli a sangue...).

 

Hai visto la Borsa oggi si?

Ecco. La Giustizia ha certi tempi (da cui l'oscena affermazione di Autostrade che ancora non gli è stato contestato niente) l'economia altri. 

Autostrade ha fatto intendere di voler approfittare dell'incompetenza e connivenza della magistratura (stile Thyssen Krupp) il Governo gli ha fatto capire che ci sono altri modi.

Ah riguardo all'economicamente disastrosa, pure loro per la penale dovranno agire in giudizio con i conseguenti tempi, nel frattempo la Borsa va.

 

Aggiungo: nel caso credo a buon diritto che il Governo potrebbe dichiarare la risoluzione per inadempimento (autostrade ha un obbligo di manutenzione che è stato palesemente violato). Se non sbaglio alcuni articoli riportano che Conte avrebbe detto di aver messo in mora Autostrade. 

Link to post
Share on other sites

Vediamo. La mia strategia sarebbe stata quella di far sapere sottobanca ai benetton che o mettono mano al portafoglio o con lo spauracchio della revoca si continua ad affossarli in borsa. 

Può anche essere che abbiano capito l'antifona.

 

Per le "cose di legge" e "stato di diritto" degli esperti del webbe (tra cui ci metto i quotidiani, perchè credibilità superiore non la hanno) tenderei a ricordare cosa si diceva su "convenzione di amburgo" "l'italia non può rifiutare l'approdo" etc.

Link to post
Share on other sites

 

Al di la' che quelli che citavi non citavano appieno le parole di Conte, che espressamente diceva "I TEMPI DELLA GIUSTIZIA PENALE", che tolto il penale 'taluni' avevano fatto passare come 'non possiamo aspettare la giustizia e quindi ce la facciamo da soli' (dio santo, sono parole di un AVVOCATO docente di DIRITTO, pensare BENE a quello che si dice, no? Ma 'taluni' sono abbonati a dire fesserie tanto per avere 'moar like').

 

A parte questo, ovvio che hanno riscontrato problemi nel gran troiaio che e' stato fatto con quei contratti, e stanno valutando come fare.

 

L'intenzione politica pero' e' dichiarata, quindi non c'e' alcuna contraddizione in quanto affermato.

Salvo, appunto, se quella benedetta societa' arriva a piu' miti consigli, sospendere quanto in essere, ma TUTTO QUESTO e' APPUNTO non aspettare la sentenza penale (che il processo manco e' incardinato), e, guarda caso, e' roba che si sta giocando in questi GIORNI.

Link to post
Share on other sites

Mettiamola cosi', Sire Max, il parere del Sole che dice quanto scrivo da un pezzo puo' andare come parere?

 

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-08-16/revoca-concessione-autostrade-insidie-un-azione-sommaria-220426.shtml?uuid=AEXirmbF

(omissis)

 

La decadenza o revoca della concessione dunque è una decisione che non può essere presa alla leggera. È giusto che il governo non vada, per così dire, a rimorchio delle indagini penali e che dunque ponga in essere tutte le verifiche necessarie (e sembra aver cominciato con l’insediamento della commissione al ministero). Potrebbe essere opportuno, anche in questo caso, acquisire qualche parere indipendente, in particolare dell’avvocatura dello Stato, perché lo scioglimento del rapporto concessorio potrebbe rivelarsi eccessivamente oneroso. Se poi, magari a distanza di anni, dovesse emergere giudizialmente che mancavano i presupposti per una misura così estrema, non è da escludere un’iniziativa della Corte dei conti nei confronti di chi, con una decisione affrettata, abbia causato un danno all’erario.

 

 

Link to post
Share on other sites

Tanto per mettere un cappello, io resto esterrefatto dinanzi a prese di posizione davvero stravaganti sulla questione:

"Prima di togliere la concessione ad Autostrade, ci vuole il processo! Legalite'! Accertare le reponsabilita'!"

 

Per quanto riguarda la questione contrattuale, prima ancora ed anche degli articoli che compongono un contratto, c'e' una cosa che impropriamente ma non nella sostanza del contesto possiamo chiamare 'rapporto fiduciario'.

 

Conte, la prima cosa che ha detto, e' tipo "Ma volete capire che non possiamo piu' fidarci di voi!"

 

Ora, vi faccio una domanda/esempio, fatevela e rispondetevi per i fatti vostri

 

Avete un contratto di manutenzione per l'ascensore.

La cabina crolla e muoiono due condomini.

Lasciate il contratto di manutenzione al manutentore?

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.