Jump to content
Pluschan

Road to USA 2020 - Make Donald POTUS again


Recommended Posts

  • Replies 447
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Sì, maleducata, poco elegante e pessima perdente, soprattutto se non puoi dimostrare quello che affermi con le prove. Se oltre a dichiararti convinto dei brogli, non molli e inciti alla rivolta,

Scusa, Roger, ma dissento da quanto affermi. Iniziamo da qui: durante la manifestazione Black Lives Matters la polizia ha effettuato un numero di arresti di diversi ordini di grandezza superiori

Mi piace questa retorica dove quella al Capitol non era un colpo di stato perché alla fine non ci sono riusciti, perché "ma li hai visti come erano ridicoli?" e soprattutto perché non tenevano una ste

Posted Images

Comunque con queste elezioni mi sono reso conto di quanta ignoranza e rozzezza ci sia ormai anche tra buona parete dell'elettorato di centrodestra,almeno sui social.
A parte un triplo salto mortale per giusdtificare le violenze a Capitol Hill,che sarebbero state innescate da Bide eh.......,

Però scusate,solo uno molto ignorante si può credere le balle di Trump sui satanisti di Biden,
o sui brogli elettorali.
Se poi uno è al livello che se 60 tribunali danno torto a Trump,allora vuol dire che ci sarebbero 60
tribunali corrotti,beh allora c'è qualcosa di patologico,e non venitemi a parlare di libertà di 
opinione.
Che con la libertà di opinione ormai si scrivono le più grandi scemenze.
Per dire molti gruppi vicini a Trump sono anche negazionisti dell'olocausto.
Vogliamo dire che negare l'olocausto è una libera opinione ?
Siamo arrivati a quel punto ?

Il fatto è che però per dire una sciocchezza non c'è bisogno di arrivare a quel punto.
Anche le accuse di brogli fatte da Trump sono indegne e false.

 

Link to post
Share on other sites
17 hours ago, nonsonopirkaf said:

sembra quasi la realtà copi l'immaginazione:

spacer.png

 

LOL dai l'avrà fatto apposta la Harris per divertirsi, Lisa presidente gira da 4 anni  

Link to post
Share on other sites

Mi sa che sono le stesse fonti che tipo davano Trump vincente pure in California ed a 410 voti elettorali contro i solo 128 di Biden:
EnDLOwTW4AEAB11.jpg
Cioè per media trumpisti come la rete OANN questo sarebbe stato il vero risultato delle elezioni.
giphy.gif
E come si sarebbe arrivati a questa mappa con trampe che vince pure in California ?

Perchè per loro i risultati del voto elettronico USA tramite un satellite militare italiano controllato da Renzi(!!!) sarebbero andati in dei server a Francoforte in Germania:
 https://www.repubblica.it/esteri/2021/01/06/news/complotto_renzi_obama_contro_trump-281415291/
Ed in Germania sarebbero ovviamente stati manipolati a favore di Biden,con l'aiuto anche di Soros.

Ed a Francoforte per i trumpisti ci sarebbe stata una vera e propria battaglia,con tanto di sparatorie e vittime nelle strade.

Questa battaglia avrebbe visto contrapposti da una parte i reparti del valoroso esercito americano,tipo la Delta Force(o forse i G-Joe ;) ) contro uomini dell'FBI.

https://danielecapezzone.wordpress.com/2020/12/01/la-verita-mistero-che-e-successo-a-francoforte/

https://www.butac.it/cosa-e-successo-a-francoforte/

Cioè a Francoforte i corrotti membri dell'FBI avrebbero manipolato a favore di Biden i risultati delle elezioni.
Ed invece i gloriosi militari USA avrebbero sequestrato gli hard disk che proverebbero questa manipolazione.(la mappa sopracitata con trampe vincitore quasi ovunque)

Perchè per i trampisti e le loro trump-truppen l'FBI è infiltrata e compromessa dalla setta dei pedosatanisti del deep state.(manco fosse lo Shield infiltrato dall'Hydra di Winter Soldier)

Viceversa l'esercito amerrigano sarebbe al servizio del bene.
(ma allora come mai l'esercito non ha arrestato Biden e tutti gli altri cospiratori ;) )

Ora se io leggo una sequela di idiozie come queste mi ci faccio 2 risate.
Purtroppo invece c'è gente che se le crede vere. :(

 

Link to post
Share on other sites

Vediamo un pò nel dettaglio come mai quelle di Trump sono balle.
Cioè,se uno parte dal presupposto che Trump è l'inviato dal cielo a redimere la Terra
dal male combattendo i satanisti Democratici io mi rifiuto di discuterci assieme.
Uno che ragiona così è matto e stop.
Se poi quindi per questo si crede tutte le balle di Trump,allora è un problema suo.

Le balle di Trunp sul risultato delle elezioni si possono dividere in 3 gruppi:

1) Le supercazzole,ovvero cose tanto stupide che non dovrebbero essere state mai citate,perchè appunto molto stupide.
Il fatto che invece siano state citate e che molta gente se le creda la dice lunga sul livello culturale raggiunto dai sostenitori di Trump.

Supercazzole sono:

Una ricerca statistica fatta da "esperti" secondo cui ci sarebbe una possibilità su un trilioine che Biden abbia vinto le elezioni,se gli elettori avessero votato come nel 2016.
Questa è una idiozia pura e semplice.
E certo che se gli americani avessero votato come nel 2016 avrebbe rivinto Trump.
Per dire nel 2016 Trump aveva vinto col 50,4% contro il 45,3% della Clinton in Georgia.
Però dove stà scritto che il voto debba per forza essere uguale tra il 2016 ed il 2020 ?
Allora cosa si farebbero a fare le elezioni ogni 4 anni ?
I voti possono cambiare,ed appunto è quello che è successo adesso.

Che sarebbe impossibile che i Democratici prendano sul 70-80% nelle grandi città.
Ma anche qui,dove stà scritto ?
E' da 20 anni almeno che i Democratici prendono % così alte nelle città,in base a cosa
sarebbe strano che lo abbiano fatto anche adesso ?
E poi cè da dire che invece sono i Repubblicani a prendere spesso il 70-80% dei voti nelle zone rurali.
Quello non è sospetto ?
Perchè i trumpiani vedono con sospetto solo i risultati alti degli altri e non quelli del loro idolo ?

Chi ha vinto le elezioni in Florida ed Ohio ha sempre vinto la presidenza.
A parte che nel 1960 Kennedy vinse la presidenza senza vincere Florida ed Ohio.
Però dove stà scritta una regola de genere ?
Col sistema del voto per stato ci sono varie combinazioni possibili per vincere per un candidato.
E quindi si può vincere anche senza Florida ed Ohio.

Poi la questione dei grafici,per i trumpiani i grafici dello spoglio mostrerebbero anomalie:
El-_O9wU4AA7o_9-673x768.jpg
Questo d esempio è l'andamento in voti assoluti dello spoglio nel Wisconsin.
Trump(rosso) era in vantaggio su Biden(blu),ma poi ci sarebbe stato uno scalino anomalo con molti voti arrivati per Biden.
Però in realtà non vi è nulla di anomalo,quello scalino si è verifivato quando sono stati inseriti tutti in una volta i voti postali della città di Milwaukee.
Milwaukee è una città dove di base i Democratici hanno quasi l'80% dei voti,e non c'è quindi da stupirsi se nel voto postale abbiano preso lì molti voti,per dire in Emilia all'inizio dello spoglio era avanti la Borgonzoni.
Ma solo perchè erano stati scrutinati seggi delle zone di destra come l'appennino.
Quando sono arrivate le sezioni di Bologna città con Bonaccini al 64,8% e le Borgonzoni al 31,1%
Bonaccini è passato avanti anche a livello regionale.
E poi non è vero che ci siano stato blocchi di voti solo per Biden:
balzo-rep-dem-673x768.jpg
Come si vede in quel punto si che Biden prese molti voti in più di Trump,però anche Trump in quel settore prese voti.
I blocchi statisticamente impossibili col 97% dei voti a Biden non ci sono mai stati.

I cinesi si assomigliano tutti,quindi dove ci sono molti cinesi come in Michigan uno stesso cinese
potrebbe avere votato più volte per Biden ingannando gli addetti al voto.
(appropiandosi dei documenti di altri cinesi)
Questa è incomentabile,però gli "avvocati" di Trump sono arrivati a sostenere pure
questo pur di mettere in dubbio la vittoria di Biden.

2) Le cose solo teoricamente possibili,ma in realtà non avvenute.

Hanno votato i morti per Biden.
E chi lo dice ?
Le autorità dei vari stati,compresi gli stati gestiti dei Repubblicani,hanno smentito che 
"abbiano votato i morti".
Ci fu nel 2018 una ripulitura delle liste che eliminò questo problema.

Più voti che elettori.
E' una bufala propagandata dai Repubblicani,in nessuno stato ci sono stati più elettori che votanti,anche qui smentita da tutte le autorità.

Voto elettronico manipolato tramite il software Dominion.
Il bello è che il voto elettronico negli USA non esiste,si vota comunque su schede di carta,
che poi sono si contate da delle macchine,ma alla base c'è sempre una scheda cartacea.
Nel caso della Georgia essendoci stata una differenza inferiore allo 0,5% si procede per legge
ad un riconteggio manuale delle schede,che però ha confermato il risultato del
49,5% a 49,3% per Biden in quello stato.
La teoria è che il software cinese nelle macchine conta-voti spostasse un tot di voti
da Trump a Biden,tipo il 5%.
Cioè se il risultato fosse del 55% Trump e del 45% Biden,la macchina avrebbe fatto vincere di poco Biden.
Solo che però allora ricontando le schede si doveva avere un risultato diverso,ma così non è stato.

Poi il voto postale,qui per Trump si dovrebbero confrontare le firme.
Peccato che questa sia la procedura proprio.
Cioè negli USA per votare per posta ci si deve registrare con una firma elettronica e poi
al momento del voto firmare la busta col voto.
Allo spoglio si confrontano le 2 firme,digitale e sulla scheda,e solo se coincidono il voto è valido.
Quindi quello che chiede Trump in realtà è la regola ed è stato fatto.
Ragionando come ragiona Trump allora dove i Democratici hanno vinto si potrebbe mettere
in dubbio anche il voto fisico,dicendo che ai seggi non hanno controllato i documenti.

3) La questione istituzionale.

Alcuni Repubblicani hanno sostenuto al tesi che avere ampliato a tutti la possibilità di votare per posta sarebbe incostituzionale e che quindi andrebbero annullati i risultati delle elezioni in vari stati vinti da Biden.
(e nominati in quegli stati grandi elettori per Trump)
Sia le corti supreme e tribunali locali degli stati interessati,sia la corte suprema hanno bocciato quelle tesi.

Un deputato Repubblicano del Texas ha presentato una ingiunzione sostenendo che sarebbe incostituzionale che il vice-presidente non possa rifiutare a piacimento i voti elettorali durante la seduta di ratifica del voto presidenziale.
E' stata bocciata in maniera netta dai vari gradi di giudizio.

Ecco,questi sono i FATTI e non opinioni per cui Trump ha torto.

A meno appunto che uno non sia talmente mal messo al punto di credersi tutte le scemate di Trump,però in quel caso,ripeto,è un problema suo.

Link to post
Share on other sites

Io sta cosa che tra città e campagna in America ballino percentuali del 60% lo trovo incredibile.

Cioè anche da noi si ribaltano spesso le percentuali ma parliamo di un 60-40 e viceversa la si ribaltano cose tipo 80-20

Link to post
Share on other sites

C'è da dire che rispetto al passato adesso negli ultimi 20 anni i voto americano per le presidenziali si è abbastanza stabilizzato.

Invece in passato vi erano risultati molto altalenanti.

Per dire nel 1964 i Democratici con Johnson ed i Repubblicani nel 1972 con Nixon vinsero con più del 60%.
Pure Reagan nel 1984 vinse con quasi il 59%.

Invece dopo le elezioni tripolari del 1992 e del 1996 per la presenza di Perot i risultati sono stati
abbastanza standard:

Anno elezioni-----------% Democratici---------% Repubblicani----------
2000.......................................48,4%..............................47,9%.......................
2004.......................................48,3%..............................50,7%.......................
2008.......................................52,9%..............................45,7%.......................
2012........................................51,1%...............................47,2%.......................
2016........................................48,2%..............................46,1%.....................
2020........................................51,4%..............................46,9%......................

Quindi poche oscillazioni tra i 2 partiti.
I Democratici a parte il 52,9% di Obama nel 2008 hanno oscillato solo dal 48 al 51%.
Ed i Repubblicani a parte il 50,7% di W Bush nel 2004 hanno oscillato solo dal 46-48%.

Maggiori oscillazioni ci sono invece a livello di singoli stati.

Ad esempio Georgia ed Arizona erano stati abbastanza Repubblicani,anche se meno
rispetto ad altri come Alabama e Mississippi,ma adesso sono incerti e sono stati vinti
da Biden.

Invece Michigan,Pennsylvania e Wisconsin erano abbastanza Democratici,ma adesso
sono loro ad essere in bilico,nel 2016 li vinse Trump,ed adesso Biden li ha riconquistati
per i Democratici solo di poco.

Una volta c'era il red wall,cioè gli stati USA che votarono Repubblicano dal 1968 al 1988:
silver-blue-wall-chart-11.png?w=610
Come si può vedere ci sono stati che invece oggi sono molto Democratici come la California
o l'Illinois,ma che però per 6 volte su 6 dal 1968 al 1988 appunto votarono sempre per il Partito Repubblicano.
Invece gli stati del sud,che oggi sono molto Repubblicani,anche solo nel 1976 votarono per
i Democratici per via del gerogiano Carter.

Dopo dal 1992 con Clinton e fino al 2016 ci sarà il blue wall:
Blue_Wall_states_1992-2012_map.svg
Con gli stati invece sempre vinti dai Democratici dal 1992 al 2012.
La vittoria nel 2016 di Trump in Michigan,Wisconsin e Pennsylvania danneggiò questo
muro blu,però "restaurato" nel 2020 da Biden che riconquisterà anche se di poco quei
3 stati della rust-belt.

Link to post
Share on other sites

Una riflessione su possibili scenari elettorali negli USA in confronto col passato.
Dunque,in passato ci furono delle nette vittorie per i Repubblicani con Nixon nel 1972 e con Reagan nel 1984.
Nixon sconfisse McGovern 60,7% a 37,5% e come voto elettorale 521 a 17,lasciando ai Democratici solo il WDC ed il Massachusetts.

Reagan sconfisse Mondale 58,8% a 40,6% e 525 a 13 come voto elettorale,lasciando a Mondale solo oltre al WDC il Minnesota.

Nel 1964 furono i Democratici a vincere bene con Johnson che vinse 61,1% a 38,5% e 486 a 52 come voto elettorale.
Lasciando ai Repubblicani di Goldwater solo 6 stati del sud.

Oggi Biden con 51,4% ha vinto 306 voti elettorali e Trump col 46,9% 232.
Con questa mappa:
1024px-ElectoralCollege2020_with_results
 

Sono 25 stati a testa.
Con un risultato che non è stato netto per Biden come le sopracitate vittorie.

Mi chiedevo,se oggi uno dei 2 partiti ottenesse % più alte di quelle ottenute a novembre come finirebbe ?
Per dire se Biden avesse preso 6 punti in più e Trump 6 in meno ?
E fosse finita 57% a 41% ?
Biden avrebbe stravinto in quasi tutti gli stati ?
Ho fatto una cartina in cui stato per stato ho aggiunto 6 punti a Biden e tolto 6 a Trump e ci è uscito:
142505753_326834405270391_11308295321886
 

Come stati sarebbe 32 a Biden e 18 a Trump.
Come voti elettorali 426 a 112 per Biden.
Una vittoria netta.
Però i Repubblicani avrebbero mantenuto 18 stati anche con un netto svantaggio nazionale.
Avrebbero perso 7 stati rispetto ad adesso:
Texas
Florida
Ohio
Iowa
Alaska
Nord Carolina
Sud Carolina(qui al fotofinish)
Quindi più dei soli 6 stati di Goldwater nel 1964.

Ipotizzare una netta vittoria per i Repubblicani mi pare più difficile.
Biden partendo dal 51% per arrivare al 57% deve fare solo un +6%.
Trump partendo dal 47% scarso invece deve fare +10%.
Ho fatto una mappa pro-Trump in cui passa dal 47 al 53% e Biden cala dal 51 al 45%:
142431965_458928158462632_59669731431143
 

Qui sarebbe 36 a 14 come stati per Trump.
Biden ne perderebbe 11:
Arizona
Georgia
Wisconsin
Pennsylvania
Michigan
Minnesota
Nevada
Nuovo Messico
Virginia
Maine
New Hampshire

Però i Democratici manterrebbero comunque grandi stati come la California,New York,Illinois,Maryland e Massachusetts.
Come voti elettorali sarebbe 347 Tump e 191 Biden.

Oggi quindi rispetto al passato vi è una maggiore polarizzazione del voto nei singoli stati.

Infatti anche con nette vittorie nazionali il partito vincitore non cancellerebbe quello sconfitto come nel
1964-1972-1984

Anche se le alte % dei Dem in grandi stati come California e New York gli danno comunque una base più alta rispetto ai Repubblicani,
netti vincenti solo in stati medio piccoli.

Link to post
Share on other sites

I trumpiani sostenitori di QAnon non smettono mai di stupire.
Adesso stanno sostenendo che in realtà dal 1871 gli USA non sarebbero più la Repubblica che conosciamo.
Sarebbe stata sostituita da delle "corporation".
E che quindi l'elezione di Biden sarebbe stata illegittima.
Ammetto di non avere capito bene i dettagli,però adesso dicono che il 4 marzo(ma di che anno ?)
Trump diventerà il 16cesimo presidente USA.

Se qualcuno è bravo con l'inglese e vuole farsi 2 risate con le storie di questi matti:

https://www.vice.com/en/article/88akpx/qanon-thinks-trump-will-become-president-again-on-march-4

Link to post
Share on other sites

Boh se avrò voglio leggerò bene su cosa provano a basare la teoria. Tanto dopo aver letto dell'adenocromo non temo più nulla. 

 

Link to post
Share on other sites
10 hours ago, Godai said:

Boh se avrò voglio leggerò bene su cosa provano a basare la teoria. Tanto dopo aver letto dell'adenocromo non temo più nulla. 

 

che rimane divertente perchè non è un qualcosa di raro che si otterrebbe solo attraverso riti satanici ma una sostanza "comunemente" usata in medicina e ricreabile in laboratorio

Link to post
Share on other sites

Eh no caro il mio servo del sistema! :giggle: l'adrenocromo che permette di rimanere giovani è solo quello estratto dai bambini che hanno subito degli shock violenti. 

Link to post
Share on other sites

Secondo questa teoria nel 1871 a causa di un "oscuro atto"(?) gli USA si sarebbero trasformati 
in una società,cessando di essere lo stato federale che erano stati sino ad allora.

Quindi tutte le leggi e gli atti politici dal 1871 ad oggi sarebbero in realtà nulli,come l'elezione di Biden adesso.

Però il 4 marzo di questo 2021 gli USA torneranno alla loro forma originaria,e Trump sarà proclamato quindi presidente.

Però mi sfuggono "alcuni" passaggi.
Ammesso che sia tutto vero,perchè proprio adesso gli USA tornerebbero alla forma originaria ?
E perchè come conseguenza di questo Trump dovrebbe essere proclamato presidente ?

Se non sono valide tutte le elezioni dal 1871 ad oggi allora sono nulle pure quelle del 2016 vinte da Trump
e pure quelle di adesso in cui Trump reclama 74 milioni di voti.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Il 5 febbraio lo stato di New York ha certificato i risultati del distretto 22 della Camera,l'ultima sfida ancora aperta dal voto del 3 novembre.
Perchè ci sono voluti vari riconteggi,visto che i 2 candidati erano molto ravvicinati.
Il risultato è che per 109 voti ha vinto la candidata Repubblicana sul deputato in carica Democratico.

Quindi per la Camera del Congresso il risultato è di 222 per i Democratici e di 213 per i Repubblicani.

Ci sono però 4 situazioni particolari.

Nel distretto Iowa 2 è stata certificata per soli 6 voti la vittoria della candidata Repubblicana.
La candidata dei Democratici però non ha riconosciuto la sconfitta e si è appellata al voto della Camera.

E poi 3 seggi sono diventati vacanti ed a marzo si dovrà rivotare.
Sono 1 per i Democratici e 2 per i Repubblicani.

Per i Democratici si dovrà rivotare nel Louisiana 2,cioè New Orleans e Baton Rouge.
Perchè il deputato eletto si è dimesso perchè ha assunto dei ruoli nella transizione di Biden.

E poi 2 deputati Repubblicani sono morti di Covid 19.
Sono Louisiana 5 e Texas 6.

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Anche se il grosso delle elezioni negli USA si è svolto a novembre però anche in questo 2021 si voterà par alcune cariche.
Innanzitutto a Marzo per 5 distretti della camera si voterà perchè i seggi sono divenuti vacanti.
3 Deputati Democratici si sono dimessi perchè entrati a far parte dell'amministrazione Biden.
Sono:
Louisiana 2,New Orleans
Ohio 11,Cleeveland
Nuovo Messico 1,Albuquerque

E poi 2 deputati Repubblicani sono deceduti per Covid:
Louisiana 5,la Louisiana orientale
Texas 6,a sud di Dallas

Ecco quindi i retrospettivi dei 5 distretti a novembre 2020:

Collegio-------------------% Dem-------------------% Rep-------------
Nuovo Messico 1...................58,2%.................................41,8%..............
Ohio 11....................................80,1%..................................19,9%..............
Louisiana 2.............................63,6%.................................15,0%............(1)
Texas 6..................................44,0%.................................52,8%.............
Louisiana 5.............................16,4%.................................33,1%............(2)

(1) Qui vari candidati degli stessi partiti.
Un secondo Democratico prese il 10,6% ed un secondo Repubblicano il 4,9%.

(2) Qui ballottaggio tra 2 Repubblicani che il secondo prese il 16,6%.
A vincere sarà col 62% quello arrivato primo col 33,1%.

E poi giugno ci saranno le elezioni primarie per scegliere i candidati per le elezioni
generali di Novembre per i governatori della Virginia e del new Jersey,
e per i sindaci di molte città tra cui New York.

Ed anche qui i retrospettivi rispetto al 2017:

Territorio---------------% Dem---------% Rep---------------
New Jersey.......................56,0%................41,9%.......................
Virginia..............................53,9%.................45,0%.....................
New York(solo città)........66,2%.................27,6%......................

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.