Jump to content
Pluschan

Road to USA 2020 - Make Donald POTUS again


Recommended Posts

È da Lyndon Jonhsonn che un presidente che vince le elezioni ha il vice che vince nel suo stato. Ormai non è più un fattore  che sposta. La Harris ad oggi era la scelta più logica per Biden e per il suo elettorato.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • Replies 100
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

tò cavaliere

Un coglione che ha buttato nel cesso 700M di dollari... poteva spenderli a mignotte che sarebbero stati impiegati meglio

È da Lyndon Jonhsonn che un presidente che vince le elezioni ha il vice che vince nel suo stato. Ormai non è più un fattore  che sposta. La Harris ad oggi era la scelta più logica per Biden e per il s

Posted Images

57 minutes ago, Godai said:

È da Lyndon Jonhsonn che un presidente che vince le elezioni ha il vice che vince nel suo stato. Ormai non è più un fattore  che sposta. La Harris ad oggi era la scelta più logica per Biden e per il suo elettorato.

però non è lesbica o transgender

Link to post
Share on other sites
Citazione

C'è tantissima puzza di imbrogli con i voti mandati per posta.

Suvvia, stacca 4chan, lo usano da anni il voto postale, alcuni stati tipo lo Utah votano in questo modo per la quasi totalità, senza contare che aiuta molto gli anziani di stati poco popolosi solitamente repubblicani. Trump si sta abilmente preparando nel caso non vinca. Ah a proposito la Georgia molto probabilmente manderà al congresso una sostenitrice di quella gigaputtanata da spostati di Qanon. 

Link to post
Share on other sites
Guest Kaido
4 ore fa, Godai ha scritto:

È da Lyndon Jonhsonn che un presidente che vince le elezioni ha il vice che vince nel suo stato. Ormai non è più un fattore  che sposta. La Harris ad oggi era la scelta più logica per Biden e per il suo elettorato.

esattamente sul fattore vice, sulla Harris sono titubante..speriamo non abbia qualche dinosauro scheletrico nell'armadio :lol:

Link to post
Share on other sites

La Clinton News Network pare abbia fatto un sondaggio secondo cui la distanza tra i candidati sarebbe del 4% (peraltro pari al margine di errore del sondaggio), ma non era molto oltre i 10 punti?

Inoltre i dem hanno già cominciato a lagnare che se perdono allora significa che donald ha truccato le elezioni (salto di qualità, 4 anni fa "avevano stati i russi" stavolta farebbe tutto da solo)

Link to post
Share on other sites
On 8/13/2020 at 10:28 PM, Godai said:

Suvvia, stacca 4chan, lo usano da anni il voto postale, alcuni stati tipo lo Utah votano in questo modo per la quasi totalità, senza contare che aiuta molto gli anziani di stati poco popolosi solitamente repubblicani. Trump si sta abilmente preparando nel caso non vinca. Ah a proposito la Georgia molto probabilmente manderà al congresso una sostenitrice di quella gigaputtanata da spostati di Qanon. 

Momento pero'.
Quanto dici e' sacrosanto, MA stiamo parlando di un volume postale del tutto inedito in questa circostanza, si parla di 280 milioni di votanti.

 

Link to post
Share on other sites

Ma non credo che tutti voteranno per posta, ci sarà sicuramente un incremento consistente. Gli americani comunque se vogliono sono il popolo più capace al mondo di gestire questioni logistiche. Il problema è che Trump sta depotenziando il sistema postale. Chiunque vinca uno scenario ben peggiore della Florida del 2000 potrebbe presentarsi, in quel caso i partiti si presentarono in Florida con i loro stuoli di avvocati a darsi addosso coi ricorsi, fino a quando la corte suprema mise un punto. 

Che poi quando tutti si sbrodano con il sistema americano, devono pur ricordarsi che sono vincolati da leggi di fine 700 che non gli permettono di far votare la gente in giorni festivi o che impone che il presidente debba insediarsi a Gennaio. 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Guarda, non sono convinto.

Innanzitutto in quanto i DEM da qualche anno fanno ridere i polli con le loro azioni, una piu' sconclusionata dell'altra e che a confronto Trump sembra un super statista.

Gia' il cercare l'Impechament quando i DEM OVVIAMENTE sapevano che il Senato a guida repubblicana MAI l'avrebbe fatto passare, con tanto di o non vista o del tutto fraintesa reazione di Michelle Obama alla notizia di andare avanti con l'azione 'legale' che TUTTI sapevano non avrebbe portato a NULLA se non a cercare di fare shitstorm  e sfogare frustrazioni represse in casa democratica, mette i dem americani sul livello dei 'nostrani'.

Ora poi che la stessa Pelosi di quella volta, come di quando ha rotto il famoso foglio/discorso, si sbracci a dire che 'dobbiamo salvare il sistema postale americano da Thramp', oltre a farmi ridere anche qua sul rapporto stretto di nesso casuale tra (mah) che qualcuno di vicino a Trump, non facendo rientrare piu' tra gli asset postali organizzativi una certa macchina smistatrice, con questo di conseguenza dimostrare che Thramp voglia fare il pierino dispettoso del sistema postale americano e IN QUESTO MODO danneggiare le elezioni (non ha modo di farlo in un modo o nell'altro, quindi secondo i dem le puo' solo danneggiare senza saperne il senso e se quindi a suo vantaggio o meno.....) ....

O ste cose me le fa presenti qualcuno che non sia un DEM e tanto meno una Nancy Pelosi, o e' davvero tutta FUFFA della stessa sostanza del parrucchino del Tyconn.

Link to post
Share on other sites

Credo abbia minacciato anche di invadere Marte.

Il sistema poi non dipende solo da lui, e a me importa delle minchiate di sta gente solo una cosa al limite; il sistema postale americano REGGE sta cosa?

Viste la varie excusatio non petita, qualche dubbio viene

Link to post
Share on other sites
52 minutes ago, Shuji said:

Credo abbia minacciato anche di invadere Marte.

Beh,  in fondo è pur sempre il rosso pianeta bolscevico e traditor... La cosa avrebbe una sua logica.

Edited by Acromio
Link to post
Share on other sites
Guest Kaido
8 ore fa, Shuji ha scritto:

Credo abbia minacciato anche di invadere Marte.

Il sistema poi non dipende solo da lui, e a me importa delle minchiate di sta gente solo una cosa al limite; il sistema postale americano REGGE sta cosa?

Viste la varie excusatio non petita, qualche dubbio viene

domanda lecita..zio putin e zio lukashenko ci stanno pensando per interferire sul sistema postale..ci vuole jason bourne  per fermarli XD

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

La "fregatura" delle elezioni di 4 anni fa è che Trump vinse davvero di poco.

Perchè il risultato alla fine fu deciso dal risultato risicato di 3 stati tradizionalmente Democratici che per poco votarono Trump.

(Michigan per lo 0,2%,Wisconsin per lo 0,8% e Pennsylvania per lo 0,7)

Come voto elettorale Trump elesse 306 delegati e la Clinton 232.

Però senza quei 3 stati ballavano 46 voti e sarebbe invece finita 278 a 260 per la Clinton.

Con uno scostamento anche minimo a favore dei Democratici qui 3 stati dovrebbero andare a Biden che così avrebbe la maggioranza.

Link to post
Share on other sites

Mi sembra che il sondaggio dica che le convention hanno indebolito biden e rinforzato trump.

Realisticamente credo che a parte gli elettori nettamente schierati (e quelli delle sinistra/dem sono sempre i piu rumorosi/mediatici, anche in europa) la maggior parte degli elettori usa (che è molto bassa) non abbia ancora iniziato ad interessarsi alle elezioni

Link to post
Share on other sites
Guest Kaido

è ancora un pò prestino là..il covid li ha disinteressati sulle elezioni. poi ci sono le proteste contro la polizia che ricordano le elezioni.

comunque Biden deve stare attento..Trumpone è un die hard. è capace di qualsiasi cosa..forse Nixon ne risulterebbe un dilettante in un ipotetico contronto :D

ottobre sarà incandescente. se Biden si fa vedere ondivago e poco sicuro..è cotto.

Link to post
Share on other sites

Si,però nel post convention del 2016 Trump aveva 4 punti di vantaggio sulla Clinton,adesso Biden ne avrebbe 6 su Trump.

Dopo le convenzioni c'è sempre un aumento dei consensi per il partito che la organizzava non fosse altro per l'esposizione sui media.

Per dire nel 1988 dopo la convention democratica Dukakis pareva in vantaggio su Bush,ma poi però perse le elezioni.

 

Link to post
Share on other sites
Guest Kaido

Dukakis era un candidato messo lì perchè sacrificabile. era un fuoco di paglia.Bush aveva il gop -ora defunto- dalla sua.compattezza di facciata e pure il padre grande stratega.

tutti speravano nella discesa in campo di John Fitzgerald Kennedy Jr.

sappiamo tutti come è andata a finire. un what if marvelliano.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.