Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

  • Replies 1.1k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Te lo confermo. Sostanzialmente ci infilano un pizzico di verità, mescolato con ipotesi varie, interpretate in chiave catastrofistica. Stando a loro avremmo già dovuto avere quattro ere glaciali e

Ti farò schifo, non me che me importi nulla, anzi. Io li ringrazio, perché ad oggi gli alleati, gli amici ci hanno sbattuto la porta in faccia e l'aiuto da oriente è arrivato. Il fatto che il virus si

E una volta che saremo tutti vaccinati, leggeremo i no-vax (ovviamente tra i primi a farsi vaccinare) lamentarsi di Big Pharma e di come ci manipola e di come sarebbe bastato fare il Covid-19 party pe

Posted Images

In Campania c'è un nero e una mole di attività illegali tali che un lockdown blocca tutto e c'è veramente gente che muore di fame e che non può accedere a nulla.

La camorra questo ha cavalcato perché perderebbe tantissimi soldi con un nuovo lockdown.

Non è un problema che può risolvere un governatore di regione....

Link to post
Share on other sites

E' uno scellerato.
Se tutto va bene (ripeto, SE), il primo vaccino candidato potrebbe essere autorizzato a metà novembre.
E' un gesto di folle irresponsabilità promettere e dare per certo un vaccino a inizio dicembre.
Poi  non stupiamoci se sotto Natale cominciano a bruciare i cassonetti.

Link to post
Share on other sites

Se consideriamo il termine "vaccino" in senso treccaniano, averlo a dicembre non è del tutto impossibile. Il problema è che "vaccino" ora ha un significato più esteso, e in quell'accezione la scadenza è evidentemente irrealistica...

Almeno forse, grazie alle rivolte, qualche sussidio arriverà più velocemente (come ad aprile?).

Edited by Anonimo (*lui*)
Link to post
Share on other sites

Devo recuperare gli articoli, comunque pare che di questo vaccino in fase di approvazione, stiano producendo vari stock in anticipo sulla fiducia e la convinzione che dagli ultimi dati sia ok, per cui l'approvazione sarebbe solo una formalità e le industrie sarebbero quindi già in grado di fornire dosi in quantità rilevante. Ma si prendono un grosso azzardo, se così fosse.

Link to post
Share on other sites
50 minutes ago, ryoga said:

L'importante è che con le prime dosi vaccinino i membri del governo

Maddo' leggo lo stesso identico messaggio su facebook sotto  le notizie riguardanti il vaccino, nun te preouccupa, se lo fanno non sono scemi, i vaccini sono stati testati dalle compagnie farmaceutiche che si stanno giocando il loro prestigio e milioni , hanno tutto l'interesse che funzioni, e gli scienziati che ci lavorano non hanno preso la laurea con in video di Youtube.

Link to post
Share on other sites
21 minutes ago, onirepap said:

Maddo' leggo lo stesso identico messaggio su facebook sotto  le notizie riguardanti il vaccino, nun te preouccupa, se lo fanno non sono scemi, i vaccini sono stati testati dalle compagnie farmaceutiche che si stanno giocando il loro prestigio e milioni , hanno tutto l'interesse che funzioni, e gli scienziati che ci lavorano non hanno preso la laurea con in video di Youtube.

Prima di rispondere una domanda preliminare: che ne pensi di zangrillo? lui ha preso la laurea su youtube?

 

scusa una seconda domanda: condividi o meno la frase "il cts è composto da professionisti competenti e scienziati che non hanno preso la laurea su youtube, se hanno dato il consenso ad aprire le scuole significa che sono sicure, andrebbe contro il loro interesse se i numeri del contagio esplodessero pochi giorni dopo la riapertura"

Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, ryoga said:

Prima di rispondere una domanda preliminare: che ne pensi di zangrillo? lui ha preso la laurea su youtube?

Io non seguo Zangrillo , seguo l comunita' scientifica, ed il metodo scientifico, che non si basa sulle opinioni, la scienza e' una dittatura, la dittatura dei fatti, non c'e' il concetto di autorita' , sei autorevole finche' quelli che dici sia dimostrabile e riproducibile, se poi mi cominci a dire che il virus e' stato fatto mischiando tratti dell HIV con il coronavirus e che ti puoi curare con la papaya(ogni riferimento ad un certo premio Nobel ormai diventato na macchietta), se non mi porti una fotttuta prova allora non sei degno di attenzione.

EDIT

Trall'altro leggendo il suo profilo non leggo niente che ha a che fare con la virologia, ma e' medico anestesista, 

Edited by onirepap
Link to post
Share on other sites
5 minutes ago, onirepap said:

Io non seguo Zangrillo , seguo l comunita' scientifica, ed il metodo scientifico, che non si basa sulle opinioni, la scienza e' una dittatura, la dittatura dei fatti, non c'e' il concetto di autorita' , sei autorevole finche' quelli che dici sia dimostrabile e riproducibile, se poi mi cominci a dire che il virus e' stato fatto mischiando tratti dell HIV con il coronavirus e che ti puoi curare con la papaya(ogni riferimento ad un certo premio Nobel ormai diventato na macchietta), se non mi porti una fotttuta prova allora non sei degno di attenzione.

scusa perchè invece di rispondere ad una domanda precisa tiri fuori cose che non ho mai detto? sembra quasi tu voglia cambiare discorso.

 

Ps. quello che è successo in questi mesi dimostra proprio che la comunità scientifica si basa su opinioni, spesso opposte tra loro. 

 

Quote

Trall'altro leggendo il suo profilo non leggo niente che ha a che fare con la virologia, ma e' medico anestesista, 

Vabbè Crisanti è un entomologo, ma non era quello il punto.

 

Ma quindi se contano i fatti e il metodo scientifico cosa cambia se una laurea è presa su youtube o dal vivo? Conta solo il risultato no?

E se una parte della comunità scientifica mi dice che ci vorranno 2 anni per il vaccino, mentre un'altra lo tira fuori chi avrà ragione? 

quindi se tra 2 settimane uscisse il vaccino di trump tu lo prenderesti senza problemi vero? giusto per capire

Link to post
Share on other sites
1 minute ago, ryoga said:

scusa perchè invece di rispondere ad una domanda precisa tiri fuori cose che non ho mai detto? sembra quasi tu voglia cambiare discorso.

 

Ps. quello che è successo in questi mesi dimostra proprio che la comunità scientifica si basa su opinioni, spesso opposte tra loro. 

Non avevo letto l'edit, non sto prlando come gestire l'emergenza,  ma sull'epidemiologia di questo virus, stiamo parlando di un bestia particolarmente aggressiva, il problema non e' come si intenda il virus, ma come ci si debba convivere con esso, in riguardo alla sicurezza del vaccino, non viene provato solo nel paese di produzione, ma in piu paesi proprio per evitare che ci siano sospetti sulla sua natura(guarda caso il vaccino russo non ha avuto sperimentazioni a di fuori della Russia), 

piu che normale che avere timori sulla sua efficacia e atossicita., ma dalla nostra abbiamo il fatto che il suo genoma a RNA e' stato decodificato, oltretutto e' estremamente simile al virus della SARS da cui deriva(ma che per fortuna e' meno aggressivo seppur il piu contagioso),  e di cui avevamo gia  messo a punto un vaccino, comunque come ho gia detto sul mio edit,  se parli di Zangrillo mi faccio na risata, in quanto non credo che un anestesista possa aver competenze per parlare di virus e di epidemiologia.

Link to post
Share on other sites
4 minutes ago, onirepap said:

Non avevo letto l'edit, non sto prlando come gestire l'emergenza,  ma sull'epidemiologia di questo virus, stiamo parlando di un bestia particolarmente aggressiva, il problema non e' come si intenda il virus, ma come ci si debba convivere con esso, in riguardo alla sicurezza del vaccino, non viene provato solo nel paese di produzione, ma in piu paesi proprio per evitare che ci siano sospetti sulla sua natura(guarda caso il vaccino russo non ha avuto sperimentazioni a di fuori della Russia), 

piu che normale che avere timori sulla sua efficacia e atossicita., ma dalla nostra abbiamo il fatto che il suo genoma a RNA e' stato decodificato, oltretutto e' estremamente simile al virus della SARS da cui deriva(ma che per fortuna e' meno aggressivo seppur il piu contagioso),  e di cui avevamo gia  messo a punto un vaccino, comunque come ho gia detto sul mio edit,  se parli di Zangrillo mi faccio na risata, in quanto non credo che un anestesista possa aver competenze per parlare di virus e di epidemiologia.

 

Mi riferisco anche a quello. Ci sono ancora dubbi su mascherina si/no, sulla permanenza della contagiosità, sulla stagionalità o meno, sul fatto che ci si immunizzi o no 

(sono questioni che dovrebbero essere abbastanza assodate in realtà, almeno stagionalità e immunizzazione [dovrebbe solo esserci dubbio sulla durata] ma non lo sono).

Su zangrillo, guarda che non credo abbia detto niente sul vaccino, e se lo fatto non lo so, non era quello il punto, ma sul fatto che la laurea o vale sempre o non vale mai e valgono solo i risultati (io seguo questa scuola).

Sul vaccino, chi lo produce per primo fa tanti di quei soldi, ma tanti di quei soldi che è un ottimo incentivo a velocizzare i tempi, e la voglia di buttarlo fuori è tale che basteranno i primi risultati per metterlo "sul mercato" (tra virgolette perchè prima andrà a certe categorie) senza tutti i test che ci sarebbero stati in situazioni normali. Almeno, per me è chiaro che sarà cosi.

E francamente l'idea che sia proprio una categoria "protetta" (ma ci metto anche gli statali eh) a fare da cavia per il test finale, mi va benissimo.

Link to post
Share on other sites

Soprattutto sulla questione dell'immunizzazione dei guariti: ma se si sono attestati guariti che si sono ri-infettati, che senso ha parlare di vaccino?

Link to post
Share on other sites

Detto che sono pochi casi e le eccezioni esistono si parla di copertura a tempo, in pratica bisognerebbe vaccinarsi ogni anno tipo influenza per qualche anno il tempo che poi sparisca 

Link to post
Share on other sites

Sono pochi casi spiegabili con: 

-errore nel primo tampone (non erano positivi per cui si sono reinfettati ma infettati una prima volta)

- errore nel secondo (non si erano mai negativizzati)

- eccezioni statisticamente irrilevanti.

Inoltre almeno quelli in corea in caso di reinfezione erano asintomatici o con pochi sintomi (magari dovuti ad una reazione immunitaria simile al vaccino).

 

Se ci sono evidenze contrarie non vengono pubblicizzate e non ne ho mai trovate.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Shito said:

Soprattutto sulla questione dell'immunizzazione dei guariti: ma se si sono attestati guariti che si sono ri-infettati, che senso ha parlare di vaccino?

Dovrei recuperare il video, ma il professor Guido Silvestri lo spiega bene.
Faccio una sintesi brutale: il vaccino ti abbassa le probabilità di contrarre la malattia. Se molti si vaccinano, superata una certa percentuale, si innesca l'immunitò di gregge che fa sì che la probabilità, di fatto, si azzeri.
A meno che non ti succeda che riesci ad azzeccare il cosiddetto "virus killer", talmente efficace da debellare del tutto la malattia, come è successo, che so, con il vaiolo e simili.
Anche per questo molti scienziati continuano a parlare di fase di convivenza con il virus.

  • Like 1
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
2 hours ago, ryoga said:

Sono pochi casi spiegabili con: 

-errore nel primo tampone (non erano positivi per cui si sono reinfettati ma infettati una prima volta)

- errore nel secondo (non si erano mai negativizzati)

- eccezioni statisticamente irrilevanti.

Inoltre almeno quelli in corea in caso di reinfezione erano asintomatici o con pochi sintomi (magari dovuti ad una reazione immunitaria simile al vaccino).

 

Se ci sono evidenze contrarie non vengono pubblicizzate e non ne ho mai trovate.

Capisco anche qui.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.