Jump to content

Virus cinese.


Cavaliere nero.

Recommended Posts

Mi sono beccato il virus, infine. Sintomi leggeri con doppio vaccino fatto. Pochi giorni fa tampone negativo, oggi nuovo tampone e quindi la bella notizia:-(

Link to comment
Share on other sites

Allora, fatto il vaccino Pfizer un paio di mesi o poco meno fa (prima e seconda dose). Circa una settimana fa mio nipote (che ha vent'anni e ovviamente esce/usciva praticamente ogni sera, il maledetto) col quale avevo cenato fuori la sera prima accusa i sintomi. Tampone positivo e quarantena. Ora sta meglio, per fortuna. Io ho fatto il tampone il giorno stesso in cui lo ha fatto lui ed era negativo (ma credo che il virus fosse già in incubazione, boh). Sto bene per qualche giorno. Poi ieri leggeri sintomi di influenza. Oggi tampone positivo e quindi in quarantena. Per ora i sintomi rimangono leggeri.

Link to comment
Share on other sites

16 hours ago, ryoga said:

Ah si:

italia: 16 luglio 2021: positivi = 2898 casi un anno fa erano 230

https://www.repubblica.it/cronaca/2020/07/16/news/coronavirus_il_bollettino_di_oggi_16_luglio-262120284/

 

EDIT: So benissimo che dipende dal numero di tamponi fatti, e da mille altri fattori, era solo per sottolineare l'inutilità del dato 

Non ho letto il messaggio precedente, ma al di la' che del semplicissimo fatto che ad esempio i dati da me riportati ieri sugli USA, di un incidenza inferiore a 6 circa volte in analogo periodo e specialmente in periodo sfavorevole alla diffusione, sono banalissimi dati facilmente riscontrabili, la parte piu' importante del mio post di ieri era un'altra, ovvero che oramai non ha vita facile chi vuole far passare il concetto che il vaccino limita la diffusione per un motivo molto semplice che appunto dicevo, ossia, ripeto e ribadisco, CI SONO DATI CONCRETI

Io gia' li avevo da giorni se vuoi saperlo, ma l'ISS ha pubblicato dei dati concreti basati sull'esperienza italiana:

https://tg24.sky.it/salute-e-benessere/2021/07/21/coronavirus-iss-contagi-vaccinati#00

Quote

I contagi da Covid-19 tra i vaccinati ci sono, ma l’incidenza è 10 volte più bassa. L'Istituto superiore di Sanità (Iss) ha pubblicato l'aggiornamento delle FAQ in relazione all'analisi dei casi Covid-19 registrati tra chi ha ricevuto il vaccino

Quote

L’istituto segnala che la vaccinazione anti Covid-19 non protegge al 100%, ma all'88% dall'infezione, al 94% dal ricovero in ospedale, al 97% dal ricovero in terapia intensiva e al 96% da un esito fatale della malattia. In ogni caso quando somministrato con l'intero ciclo "è efficace a proteggere la popolazione”


Se vuoi saperlo e' un dato perfettamente compatibile con quello di qualche altro centinaio di nazioni che hanno adottato le vaccinazioni, e posso tranquillamente dirlo perche', appunto, ORA C'E' ABBONDANZA DI DATI CONCRETI (non statistici ma relativi a rilevazioni di casi concreti)

Quindi, I VACCINI LIMITANO (ANCHE) LA DIFFUSIONE.

Cosi' magari possiamo andare avanti nella discussione e iniziare ad archiviare false dicerie.

Link to comment
Share on other sites

Quote

Non ho letto il messaggio precedente, ma al di la' che del semplicissimo fatto che ad esempio i dati da me riportati ieri sugli USA, di un incidenza inferiore a 6 circa volte in analogo periodo e specialmente in periodo sfavorevole alla diffusione, sono banalissimi dati facilmente riscontrabili, 

E' anche riscontrabile che in italia in un periodo analogo l'incidenza quest'anno col 50% di vaccinati è 10 volte superiore eh

Vuol dire che i vaccini diffondono il virus? No vuol dire solo che il confronto è ridicolo.

c'è anche israele tra le centinaia di altre nazioni?

https://www.ilmessaggero.it/salute/ricerca/vaccino_anticorpi_quante_dosi_studio_israele_news_ultime_notizie-6082467.html

 

Secondo Israel National News, durante l’ondata più recente, quindi a partire da maggio, sono stati rilevati oltre 7.700 nuovi casi di soggetti infettati dal virus. Di questi, solo 72 erano persone che erano state precedentemente colpite e avevano sviluppato anticorpi naturali: si tratta di meno dell’1%. Circa il 40% dei nuovi casi, quindi più di 3.000 pazienti, invece, è stato infettato nonostante fosse completamente vaccinato. Ovviamente, senza sviluppare la malattia in modo grave, che è il principale scopo dei farmaci immunizzanti.

 

sarebbe interessante sapere quanti dei soggetti esaminati dall'ISS avevano raggiunto l'immunizzazione naturale, ma è un numero che non sapremo mai 

Link to comment
Share on other sites

9 minutes ago, ryoga said:

c'è anche israele tra le centinaia di altre nazioni?

https://www.ilmessaggero.it/salute/ricerca/vaccino_anticorpi_quante_dosi_studio_israele_news_ultime_notizie-6082467.html

 

Secondo Israel National News, durante l’ondata più recente, quindi a partire da maggio, sono stati rilevati oltre 7.700 nuovi casi di soggetti infettati dal virus. Di questi, solo 72 erano persone che erano state precedentemente colpite e avevano sviluppato anticorpi naturali: si tratta di meno dell’1%. Circa il 40% dei nuovi casi, quindi più di 3.000 pazienti, invece, è stato infettato nonostante fosse completamente vaccinato. Ovviamente, senza sviluppare la malattia in modo grave, che è il principale scopo dei farmaci immunizzanti.

 

sarebbe interessante sapere quanti dei soggetti esaminati dall'ISS avevano raggiunto l'immunizzazione naturale, ma è un numero che non sapremo mai 

riportati così però sono numeri un po' a cazzo. nel senso 72 riammalati su quanti ammalati una volta? quanti ammalati hanno fatto anche la vaccinazione quanti non vaccinati ci sono? ecc. certe cose andrebbero in percentuale

Poi la risposta del vaccino dipende anche dalla variante, dai loro numeri pare che la delta buchi (come infezioni non come gravità dei sintomi) abbastanza pfizer che hanno fatto lì.

Magari tra 2 mesi esce la variante Z che li buca al 100% purtroppo.... ma lo stesso può valere con le cure. Dobbiamo solo sperare non avvenga e nel frattempo contenere.

Per me bisognerebbe limitare gli spostamenti internazionali, soprattutto per turismo, per un po'

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Quote

riportati così però sono numeri un po' a cazzo. nel senso 72 riammalati su quanti ammalati una volta? quanti ammalati hanno fatto anche la vaccinazione quanti non vaccinati ci sono? ecc. certe cose andrebbero in percentuale

7700 positivi (NON malati)

di questi 72 reinfezioni

3000 vaccinati con 2 dosi

tutti gli altri ovviamente non vaccinati o con una dose sola

 

realisticamente il senso del vaccino è poter prendere l'infezione senza rischi per sviluppare l'immunità naturale

Link to comment
Share on other sites

5 minutes ago, ryoga said:

7700 positivi (NON malati)

di questi 72 reinfezioni

3000 vaccinati con 2 dosi

tutti gli altri ovviamente non vaccinati o con una dose sola

 

realisticamente il senso del vaccino è poter prendere l'infezione senza rischi per sviluppare l'immunità naturale

si ma se in tutto israele gli già infettati senza vaccinazione fossero 100 avresti il 72% di reinfezione

se i vaccinati con 2 dosi sono 3.000.000 sono lo 0,1%

se i non vaccinati (o parziali) sono 4000 sono il 100%

per questo dico che sono numeri a casaccio messi così.

 

Parlano di copertura minore non 0 comunque.

 

In israele circa 2/3 della popolazione (tolti i bambini non vaccinabile) è vaccinata completamente.

Detta così in pratica da vaccinato hai 1/3 della possibilità di ammalarti che da non vaccinato con la delta (rispetto 1/10 che dicono gli altri studi)

E non ho considerato che i non vaccinati saranno in gran parte gli under 12 che non possono vaccinarsi e di base lo prendono poco il che falsa la statistica, i numeri andrebbero presi per percentuale e fascia d'età.

tipo il si positivizza il 10% dei 50enni vaccinati, il 30% dei non vaccinati l'1% dei già malati e allora avrebbe senso

 

 

Link to comment
Share on other sites

ci ho perso qualche minuto ma come detto andrebbe fatto per fasce d'età per avere omogeneità (e senza considerare che magari i non vaccinati si proteggono di più)

come detto aver avuto la malattia pare proteggere 6 volte più del vaccino che protegge 3 volte più del nulla/parziale

    positivi %
pop 8345000 7700 0,092%
vacc 5234614 3000 0,057%
ammalati 853478 72 0,008%
non vacc e non malati 2256908 4000

0,177%

Link to comment
Share on other sites

ma le percentuali sono su quei 7700 che adesso non so quanti mesi coprano.

Non sta a indicare le percentuali di "protezione" del vaccino, solo che su un certo numero di positivi ce  ne sono di vaccinati, mentre pochissimi con l'immunità naturale.

Poi bisognerebbe vedere le fasce di età si ma anche le zone geografica, perchè tra gli ultrasettantenni delle rsa è molto probabile che al vaccino si sommi l'immunità naturale, lo stesso può valere per lombardia veneto ed emilia romagna

in buona sostanza il discorso che il vaccino riduce la diffusione potrebbe benissimo essere perchè c'è una certa quota di vaccinati che hanno anche l'immunità naturale, mentre se uno ce l'ha e non è vaccinato non risulta positivo e nessuno lo conteggia

C'è anche lo studio che citavo ieri di crisanti secondo cui il 79% dei contagi deriva dal 20% delle persone (per quello che vale crisanti lo ribadisco)

l'unica cosa sicura è che c'è ben poco di sicuro, se non che i vaccinati possono positivizzarsi e contagiare, le percentuali in cui possono o meno farlo sono numeri a cazzo, magari lo fanno meno di un non vaccinato, ma più di uno che ha gli anticorpi naturali, o magari non c'è differenza, magari come lascia intendere burioni dipende dal tipo vaccino, boh è tutto a cazzo, e credere a uno piuttosto che all'altro è un atto di fede, e dato che rispetto la fede alzo la mano e lascio che ci crede continui a crederci

Per dire speranza qui va a dire che il vaccino è consigliato per tutte le fasce d'età (per farlo fare agli infradodicenni), mentre germania e uk lo sconsigliano per i minori di 18 anni 

che credibilità può avere queste gente?

Link to comment
Share on other sites

sul 20 percento di "untori" ci credo abbastanza, sia perchè sono in generale un sostenitore dell'analisi ABC in statistica ( l'80% degli eventi si riduce al 20% di cause) sia perchè anche non dando buona la teoria dei super untori esistono i comportamenti delle persone e un 20% di gente che pur avendo i sintomi se ne fotte abbastanza e va comunque in giro secondo me c'è.

Gli asintomatici che rispettano le regole difficilmente infettano oltre la sfera familiare (o meglio lo facevano finchè c'era l'obbligo di mascherina).

sul fatto che in materia lato politico ognuno è andato a cazzi suoi è verissimo

Link to comment
Share on other sites

Questi sono i numeri settimanali:

Settimana----------------------media decessi----------media TI---------media nuovi casi--
10 marzo-16 marzo..............................360..............................+71........................22564........
17 marzo-23 marzo..............................411..............................+41........................21476........
24 marzo-30 marzo.............................429..............................+24........................20190........
31 marzo-6 aprile.................................410...............................+5........................18174........
7 aprile-13 aprile..................................477..............................-31........................15202.........
14 aprile-20 aprile................................364..............................-54........................14012..........
21 aprile-27 aprile................................326..............................-58........................12835........
28 aprile-4 maggio...............................261..............................-46........................11190........
5 maggio-11 maggio.............................221..............................-52..........................9062.......
12 maggio-18 maggio...........................148..............................-52.........................6260........
19 maggio-25 maggio...........................140..............................-52........................4413.......
26 maggio-1 giugno..............................103..............................-48.........................3204.......
2 giugno-8 giugno.................................67................................-43.........................2186.......
9 giugno-15 giugno...............................59................................-26.........................1636......
16 giugno-22 giugno.............................32...............................-20.........................1040.....
23 giugno-29 giugno.............................23...............................-13.........................759........
30 giugno-6 luglio.................................21.................................-12........................797........
7 luglio-13 luglio.....................................15.................................-4........................1293........
14 luglio-20 luglio..................................10....................................1........................2769.......

Cosa ci dicono le 3 colonne di decessi,Terapie Intensive e nuovi casi ?
Che non sono sincronizzate.

Nelle altre ondate prima c'era l'aumento dei casi e solo dopo quello di TI e decessi.
Adesso infatti aumentano da un mesetto i nuovi casi(ma appunto un nuovo caso non sempre è un malato,anzi lo è spesso
solo in un piccolo numero,tipo che dei nuovi positivi giornalieri il 90-95% è asintomatico)
Però ad un aumento dei nuovi casi c'è un diverso comportamento delle altre 2 curve.
Diminuiscono ancora i decessi,e c'è un blando aumento delle TI.

E qui stà il punto.
Vedere se tipo in quest'altro mese ci sarà questa nuova tendenza.
Magari si un aumento dei nuovi casi,ma solo poche ospedalizzazioni e TI.

Link to comment
Share on other sites

Se non sbaglio hanno deciso sul GreenPass:

1) Il primo in vigore ad agosto, necessario per gli eventi pubblici (probabilmente pure per ristoranti e bar al chiuso) e valido anche solo con una dose.
2) Il secondo, dal primo settembre, per le stesse attività, ma con due dosi.
3) Il terzo, a metà settembre, ancora più restrittivo e in vigore per tutti i trasporti, anche quelli pubblici essenziali.

Link to comment
Share on other sites

Vorrebbe dire lasciare a piedi un sacco di gente che va scuola o al lavoro :grin:

la quota di chi non si vuole vaccinare è irrilevante per l'attuale prosecuzione della campagna vaccinale, semplicemente non ci sono vaccini per completarla in tempi più brevi.

a spannoni mancano 50 milioni di vaccini da inoculare, al ritrmo di 500k al giorno fa 100 giorni, quindi si va al 20 ottobre (di più perchè ci sono i 14 giorni post vaccino)

Link to comment
Share on other sites

1 hour ago, Cavaliere nero. said:

Cosa ci dicono le 3 colonne di decessi,Terapie Intensive e nuovi casi ?
Che non sono sincronizzate.

Nelle altre ondate prima c'era l'aumento dei casi e solo dopo quello di TI e decessi.
Adesso infatti aumentano da un mesetto i nuovi casi(ma appunto un nuovo caso non sempre è un malato,anzi lo è spesso
solo in un piccolo numero,tipo che dei nuovi positivi giornalieri il 90-95% è asintomatico)
Però ad un aumento dei nuovi casi c'è un diverso comportamento delle altre 2 curve.
Diminuiscono ancora i decessi,e c'è un blando aumento delle TI.

 

per forza a parte minoranze di persone "a rischio ma no vax" i malati o sono vaccinati (e almeno per farlo prendere leggero il vaccino funziona secondo tutti) o fanno parte di quelle categorie ancora da vaccinare (i giovani) che di base hanno sempre retto bene.

In Francia pare si stia positivizzando quasi solo i non vaccinati



21 luglio 2021Il 96% delle 18.000 persone risultate positive al tampone anti covid ieri in Francia non era vaccinato. E' quanto ha affermato il premier francese, Jean Castex, al termine del consiglio di difesa sanitario all'Eliseo. "Nella quarta ondata, ci siamo", ha affermato intervenendo al Tg di Tf1. Il capo del governo ha precisato che il numero di infezioni è aumentato del 140% in una settimana.   "Siamo di fronte alla quarta ondata, dobbiamo reagire": il premier francese Jean Castex ha difeso le misure che il governo di Parigi adotterà in breve per contenere l'aumento dei contagi, compreso il controverso obbligo di vaccinazione per alcune categorie. Stando ai dati forniti dal premier, il 96% dei 18mila casi registrati nelle ultime 24 ore riguardava persone non vaccinate. Castex ha poi specificato che il Green pass "non sarà obbligatorio" nelle scuole alla ripresa delle lezioni; quanto ai locali sottoposti al regime del certificato, saranno responsabili del controllo del Green pass, ma non della verifica dell'identità dei clienti, che rimane esclusivo mandato delle forze dell'ordine. Infine, l'obbligo del Green pass per i minori di 17 anni partirà dal 30 settembre e non dal 30 agosto, e questo per compensare l'inizio tardivo delle vaccinazioni per questa fascia di età. Castex non ha però voluto escludere l'ipotesi di un nuovo confinamento: "Dire che è impossibile sarebbe da irresponsabili, ma rispetto allo scorso anno esiste una differenza sostanziale: la vaccinazione". Quanto alle manifestazioni di protesta, il premier ne ha stigmatizzato "la deriva ideologica, o politica": "Manifestare è un diritto, ma saremo implacabili con coloro che in nome delle loro idee compiono atti di violenze, fanno paragoni con la stella gialla o la Shoah, o danno fuoco ai centro vaccinali".

 http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/castex-francia-nuovi-infetti-non-vaccinato-419c1b2b-ef30-445b-830c-6fad6cb95ae5.html

Link to comment
Share on other sites

15 hours ago, ryoga said:

E' anche riscontrabile che in italia in un periodo analogo l'incidenza quest'anno col 50% di vaccinati è 10 volte superiore eh

Non capisco perche' non e' chiaro che si tratta di dati forniti dal SSN all'ISS che li ha elaborati e divulgati, e quindi sono numeri concreti e non statistici.

Che possa piacere o meno, PRIMA della casistica della variante delta quella e' la situazione italiana per quanto riguarda la minore diffusione data dal vaccino

Quindi, il vaccino limita (anche) la diffusione.

(Anche stando a pensarci un attimo, se chi rimane infettato comunque sviluppa una sintomatologia blanda, viene da se che questi, con una carica virale bassa, infettera' a sua volta di meno e con meno intensita'.)

La variante delta implica una base di calcolo almeno sufficiente per un'elaborazione concreta, cio' che si sa e' che i vaccini mediamente proteggono da infezione con una massima percentuale negativa del 20-30% in meno rispetto a questa.

Il calcolo americano e' usabile per visualizzare la situazione, in quanto da un lato gli USA almeno fino alla fine dell'anno scorso erano parecchio refrattari a limitazioni varie, dall'altra la vaccinazione intensiva si e' avuta appunto verso la fine dell'anno scorso a partire.
Quindi come metro di paragone e' puntuale sia per il lassaire fare americano che ha favorito un notevole incremento di contagi, sia in quanto come unico parametro verificabile il vaccino e' l'unico discrimine tra due periodi diversi di anni diversi.

Il tutto tanto per togliere alibi, anche in un periodo sfavorevole climaticamente per la diffusione

Il riferimento invece che leggevo dello stesso periodo per l'italia e' del tutto inutile, in quanto il paese veniva da circa la seconda parte di maggio, da un periodo precedente di mesi di chiusure a tappeto e limitazioni varie; il dato riportato di luglio per forza era basso l'anno scorso, visto che si veniva da mesi di chiusure e isolamenti vari.

Se si fosse arrivati ad una vaccinazione piu' estensiva, assai molto probabilmente, la diffusione inferiore avrebbe sfavorito la nascita delle enne mila varianti che ci sono; la variante alfa e' nata negli UK a causa di una gestione scellerata della crisi inizialmente da BoJo e accoliti (sappi tra l'altro che BoJo ha gia' in programma un Covid Pass sulla falsa riga del Green Pass, il quale al momento non riconosce tanto per aumentare il caos), che ai suoi tempi aveva fatto schizzare i contagi negli UK. E si posso dire scellerata perche' poi presi dal panico hanno spinto come quasi nessun altro le vaccinazioni.

Analogo caso quello della variante Indiana, per il quale stato mi risulterebbe un accenno di vaccinazioni verso marzo di quest'anno.

16 hours ago, ryoga said:

c'è anche israele tra le centinaia di altre nazioni?

In quale modo il dato riportato per israele contraddice il fatto che il vaccino limita la diffusione?

Dovrebbero essere la totalita' 1:1 degli infettati ad essere stati vaccinati per dire che il vaccino non limita la diffusione

Della variante delta poi s'e' gia' parlato.

(e se non fosse stato per la variante delta, sia appunto gli UK sia gli Israeliani, due della nazioni con meno casi o tendenti a zero, cosa dovuta unicamente alla vaccinazione, entrambe le nazioni citate sarebbero state una navigando su fiumi di birra in piazza, l'altra a fare quello che fanno tipicamente gli israeliani, quando non lanciano razzi)

16 hours ago, ryoga said:

E' anche riscontrabile che in italia in un periodo analogo l'incidenza quest'anno col 50% di vaccinati è 10 volte superiore eh

Vuol dire che i vaccini diffondono il virus? No vuol dire solo che il confronto è ridicolo.

No, e' questo dato qua sopra che non c'entra nulla; dati concreti dicono che almeno prima della variante delta i vaccini limitavano la diffusione di un certo tot. O si trova un modo di contraddire questo dato specifico, o usare un punto di vista diverso non genera o rivela contrarieta' di qualche tipo al dato e al discorso sul 10x

Ma affronta tangenzialmente un altro discorso, di per se' al massimo molto particolare, ovvero questo:
 

Quote

Con l’aumentare della copertura vaccinale decresce il numero dei casi proprio per l’efficacia della vaccinazione: questo comporta che i pochi casi tra i vaccinati possano apparire proporzionalmente numerosi; in gruppi di popolazione con una copertura vaccinale altissima, la maggior parte dei casi segnalati si potrebbe così verificare in soggetti vaccinati, solo perché la numerosità della popolazione dei vaccinati è molto più elevata di quella dei soggetti non vaccinati.


 

Link to comment
Share on other sites

Un fatto vero,una famiglia di miei amici in Toscana tutti vaccinati con almeno una dose si sono contagiati.
Però nessuno ha sintomi gravi da ospedalizzazione,
Si pensa il tutto sia nato dal più giovane che ha festeggiato la vittoria dell'Italia gli europei.

Link to comment
Share on other sites

Quote

(Anche stando a pensarci un attimo, se chi rimane infettato comunque sviluppa una sintomatologia blanda, viene da se che questi, con una carica virale bassa, infettera' a sua volta di meno e con meno intensita'.)

No, questa è una cosa che dovrebbe proprio essere smentita da molti studi (quello di Crisanti sicuramnete ma anche altri).

Sul resto in ordine sparso, inutile andare per quote:

Sugli USA: il dato usa è inutile per tutta una serie di motivi:

1- Gli USA sono un continente e la distribuzione dei vaccini non è omogenea, bisognerebbe vedere il confronto di ogni singolo stato rapportato alla sua posizione vaccinale

2- Ci sono stati (quelli Rep) in cui non ci sono mai state restrizioni (tipo in Texas non c'è mai stato l'obbligo di mascherina al chiuso per dire), per cui potrebbe aver circolato di più il virus ed essere tutto dovuto alla immunità naturale

3- appunto la variante INDIANA (usiamo il suo vero nome) potrebbe non essere arrivata, e quindi non sappiamo se la minore incidenza dipenda dal vaccino o dal fatto che la variante INGLESE è ormai assorbita

Discorso italia c'era il lockdown: NO, questo è un argomento che viene usato spesso a sproposito, l'anno scorso a fine maggio facevo grigliate con 10 persone e festini alcolici, quest'anno a metà giugno c'era il coprifuoco.

E' vero che i dati di maggio, e magari anche giugno potevano risentire di quello (e quindi giustificare il fatto che quest'anno i contagi fossero piu alti in quei due mesi) ma adesso siamo a fine luglio ed è una nuova curva che si alza, non conta niente quanto successo mesi fa (se non che circolando di più il virus abbiamo più immunizzati).

Discorso dati ISS: non contesto i dati ma la lettura che ne viene fatta.

I dati ci dicono che le infezioni riguardano soprattutto un certo di persone, nello specifico le fasce di età più giovani, a differenza dell'anno scorso.

Posto che probabilmente erano contagiati anche l'anno scorso ma si facevano molti meno tamponi, l'ISS ci dice che questo dipende dal fatto che gli anziani sono vaccinati e i giovani no.

Può essere.

Io credo invece che dipenda dal fatto che gli anziani stanno a casa a guardare la televisione col ventilatore acceso, mentre i giovani vanno in giro a stare in compagnia, a bere, e stare in contatto tra loro.

Quindi che la maggiore circolazione in una data fascia di età dipenda dal comportamento di quella fascia di età.

BONUS:

pare che in lombardia la curva di crescita dei contagi sia già in diminuzione, la lombardia è una delle regioni che ha vaccinato di più, ma anche il lazio lo è, in lombardia però la platea degli immunizzati naturali è la più alta d'italia.

Ad ogni modo se questi dati si confermano (le stesse cose si stanno evidenziando in olanda e uk), ai primi di agosto dovrebbe iniziare la decrescita, con buona pace dei crisantemi.

Il che peraltro vorrebbe dire che il lockdown è inutile nel fermare la diffusione del virus, ma può solo modificare leggermente la curva, e che il green pass è solo una misura punitiva, senza reali effetti sanitari

E ovviamente che i vaccini funzionano e siamo prossimi alla fine di tutto, e sarebbe la notizia migliore.

 

Link to comment
Share on other sites

E quindi il vaccino alla fine giusto attenua contagio/propagazione ed ha la principale funzione di non farti aggravare.

Quindi il pass è una stronzata, si dovrebbe comunque continuare ad oltranza con mascherine e tamponi.

Link to comment
Share on other sites

3 hours ago, Tufio said:

E quindi il vaccino alla fine giusto attenua contagio/propagazione ed ha la principale funzione di non farti aggravare.

Quindi il pass è una stronzata, si dovrebbe comunque continuare ad oltranza con mascherine e tamponi.

ma è quello che si fa, sono state tolte solo le mascherine all'aperto ma si continua di mascherina e tamponi per il resto.

Il vaccino ti evita il lockdown non è una soluzione definitiva, quella lo sarà solo una cura semplice (tipo la tachipirina insomma) da dare quando ci si ammala

Link to comment
Share on other sites

Si va verso la proroga dello stato di emergenza fino al 31 dicembre: è quanto emerge dalla riunione della Cabina di Regia. Dal 5 agosto potrebbe servire il Green Pass per i ristoranti al chiuso.
Il certificato verde non sarà invece necessario per le consumazioni al bancone, anche se al chiuso. Le discoteche invece rimarranno chiuse: non sarà consentito l'accesso neanche ai possessori di Green Pass. Cambiano i parametri per la zona gialla: la soglia viene fissata al 10% per le terapie intensive e al 15% per le ospedalizzazioni . 

Link to comment
Share on other sites

Mi pare di si e dovrebbe scadere quindi a fine gennaio 2022,essendoci dal 31 gennaio 2020.

🟡 10% intensive , 15% ricoveri = zona gialla
🟠 20% intensive, 30% ricoveri = zona arancione
🔴 30% intensive, 40% ricoveri = zona rossa
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.