Jump to content
Pluschan

Radio Pluschan-Cosa state ascoltando?


Recommended Posts

Per quanto ami la Takeuchi, la September di Maurice White e gli Earth Wind and Fire è difficilmente battibile come canzone a tema settembre. Però la Takeuchi batte di certo quella lagna dei Green Day

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • Replies 345
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ricordi di interminabili partite al cabinato.     Che classe gente! bastava questa musica a farti sentire uno di quei golfisti ricchissimi in qualche club esclusivo.

Dedicato a tutti coloro che ritengono che: "mazz' e panell' fann' li fiji bell', panell' senza mazz' fann' li fiji pazz'..."

 

 

Questa invece è per tutte le neomamme!

 

 

Ma tutt'e due, ricordate di non scordarvi i figli in giro, o dovrete chiamare il cane poliziotto!

 

 

---

 

Omake: occhio che divisioni tra frazioni a parte, la cantante da anziana dopo aver dato a Sophie ci avrebbe cantanto della Promessa del Mondo.

 

 

Altro che marinarette lunari e leggende!

 

E ancora, per i viaggi in treno:

 

https://www.youtube.com/watch?v=46cDMceu5J0e

 

per chiudere, una canzone che NON c'entra con Murakami Haruki! è_é

 

Edited by Shito
Link to post
Share on other sites

@shito 

 

Non sapevo che Moonlight densetsu avesse una tale antenata, il potere dell' arrangiamento, come fa cambiare le canzoni!

 

Prendiamo Rain, colonna sonora de " Il Giardino delle parole"

 

Versione originale di Senri Oe

 

https://www.youtube.com/watch?v=i2hTTV33H9c

 

Versione del film (eseguita da Hata Motohiro)

 

 

La versione di Hata Motohiro sottolinea quasi soltanto l'aspetto più malinconico della canzone, la versione originale invece ha una sua duplicità tra un tono più introspettivo e delle aperture quasi più rabbiose come se volesse reagire. Alla fine è una buona cover, va bene nel film, ma la versione di Senri Oe la trovo molto più ricca. E quindi tornando all'arrangiamento, ormai nella musica di oggi è davvero tutto per far distinguere una canzone, ed i nipponici per me sono tra i più bravi nel farlo (lo siamo anche noi, molto più degli americani)

 

 

Ti ringrazio per i brani linkati (il penultimo non mi si apre) alcuni mi ricordo di averli ascoltati, il primo mi ricorda molto Sakamoto Kyu, ed è una buona cosa. 

 

 

 

@choco Artzie music ormai è l'istituzione per il future funk, anche se in passato in molti in quella corrente musicale  non sono stati molto corretti a non segnalare mai l'origine dei loro sample, ma il boom di Plastic Love li ha un po' sputtanati. Diciamo che ora si autoalimentano

 

Comunque in quel canale il top rimane questa (nonché mia suoneria):

 

Edited by Godai
Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • 1 month later...
  • 2 months later...

Torna una delle piu' belle (e potenti) voci in circolazione

 

 

p.s.

ho realizzato che c'e' una 'nostrana' alessandra amoroso che NON ha nulla a che fare con lei.

 

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...
  • 3 weeks later...
  • 3 weeks later...

Crunchyroll ha avuto una bell'idea

Ha messo su una radio h24/7(come ne girano tante ultimamente) con le op/ed degli anime. Non so se valga solo per le serie di cui detiene i diritti(probabilmente sì, ma tanto è un catalogo enorme).

 

 

 

Edited by Chocozell
Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...
  • 1 month later...
  • 3 months later...
  • 2 weeks later...

Non mi ero ancora ricaordato dell'esistenza di questo topic, sebbene l'avessi alle volte "lurkato" in passato. >_< Premetto che sono una persona assai ripetitiva in ciò che ascolta, e benché mi dica aperto verso molti generi, di fatto mi resta in mente quasi solo roba ottantina e/o legata in senso lato al "trash" o al "vaporwave", ovvero al senso di artigianalità e imperfezione e lontananza. Detto questo, è ora di provare a segnalare qualcosa che forse qualcuno non conosce e che forse è meno imbarazzante di altro.o:)

Ottimi virtuosismi (e non si sa cos'altro) prodotti da un personaggio di grandi esperienze, di cui è in atto una riscoperta:

https://www.youtube.com/watch?v=NMoqYcj5E2s

A forza di discorsi sulla postmodernità, c'è bisogno di sentir qualcosa che trasudi di ideali e "sia ben prodotto" - il che, secondo il mio disinformato parere, corrisponde a un suono stratificato e ricco di varietà ma in definitiva gradevole e melodico. A dire il vero, una definizione simile a questa sarà data da qualcuno per lo stile della band che succederà a questo ensemble:thumbsup:

https://www.youtube.com/watch?v=V6u_a0EUkA0

Il più versatile artista satirico che ho scoperto da poco. In questo pezzo si mostra come la descrizione della banalità possa essere attraente e inconsciamente comunicativa - attenzione: undici minuti passano come tre e le reazioni potrebbero sottilmente variare.

https://www.youtube.com/watch?v=SHnTocdD7sk

"Che vi sarà un seguito, speriamo."

Edited by Anonimo (*lui*)
Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Questa è assai significativa musica contemporanea: quella che resta rivolta alla nostalgia indefinita del passato. (Credo che in latino questa si chiami subordinata dichiarativa, ma le mie conoscenze liceali sono altrettanto annebbiate.) Forse nulla di particolarmente originale, ma finché si gioca sulle minime finezze si evita la monotonia.

https://www.youtube.com/watch?v=2REfGcSMmJ8

Invece il reale materiale degli anni '80 è sempre interessante e originale. :pazzia: Due esempi di brani da colonna sonora di film veramente indipendenti: 

https://www.youtube.com/watch?v=QG2NDzQWYmQ

https://www.youtube.com/watch?v=dYambilfWbs

Il primo dei due film è al momento irreperibile (forse comparirà entro qualche tempo). Riguardo al secondo, lo trovate comodamente sempre su YouTube e potrebbe essere veramente un grande "cult movie" - oppure una stupidaggine: io opto tendenzialmente per la prima, ma bisogna pur mettere in conto la mia scarsa cultura cinematografica. Si dovrebbe parlarne estesamente...?

Per finire, un brano che è stato effettivamente una mia colonna sonora (nel senso: mi è stazionato in mente per vario tempo) per amore di testo semi-assurdo e il cui interprete ha un gran futuro davanti a sé - anche se si sta evolvendo verso stili diversi:

https://www.youtube.com/watch?v=yK6ex5dLI0Y

(Ed ecco che mi sono aperto anche sul lato imbarazzante!)

"Che vi sarà un seguito, speriamo."

 

Edited by Anonimo (*lui*)
Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...
2 minuti fa, Den-chan ha scritto:

Amo questa canzone. Ma non mi era mai "nemmeno saltato in mente" di collegarla ad Eva. Del resto mica ci sono Angeli in tale opera, no?:giggle:

La grande arte delle libere associazioni! - che richiede anche di passar sopra alle piccole incompatibilità. :happy:

Io l'ho scoperta qualche ora fa, purtroppo non ho mai conosciuto molto dei cantautori. Non riesco a non immaginarmela come un'ottima sigla italiana dal testo scritto di getto da un grande autore dopo aver ricevuto un riassunto: "In 'sta serie ci sono gli angeli, la solitudine e la difficoltà di crescita. Ah, è una serie adulta, non risparmiarti". :happy: 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.