Jump to content

NEWS, PREVIEW Etc Dagli STATES!!!


Joker

Recommended Posts

40 minutes ago, Shuji said:

Se fanno un qualcosa con un Alien che si tromba Brie Larson, mi affitto tutta una sala per imbiancarla.

A parte questo, ma mi chiedo ma logicamente parlando basterebbe solo Iron man a fare un culo tanto agli aliens, gli xenomorfi funzionano quando hanno a che fare con  gente normale, ma gia la torcia umana potrebbe incenerirli senza molti problemi

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
4 hours ago, Den-chan said:

Un bel cambiamento, rispetto a quando FM era poco più che ventenne...

E' molto invecchiato , con problemi di salute piuttosto seri, e' da almeno 10 anni che sta avendo una forte involuzione tecnica e narrativa

Link to comment
Share on other sites

16 hours ago, Den-chan said:

Here's a comparison between Frank Miller's pencils and Klaus Janson's inks  on a page of DAREDEVIL #172. : r/comicbooks

Un bel cambiamento, rispetto a quando FM era poco più che ventenne...

 

e sono tavole pure più belle senza l'inchiostratura.

cmq se picasso è considerato un artista senza pari, perchè non può esserlo miller.

a parte gli scherzi, sarà che il buon vecchio nonno frank ha problemi di qualche tipo ma un disegno così a me sembra intenzionale. è minimalista, ma allo stesso tempo ci sono vari dettagli fatti da chi sicuramente sa ancora gestire la penna.

Link to comment
Share on other sites

2 hours ago, Roger said:

 

e sono tavole pure più belle senza l'inchiostratura.

cmq se picasso è considerato un artista senza pari, perchè non può esserlo miller.

a parte gli scherzi, sarà che il buon vecchio nonno frank ha problemi di qualche tipo ma un disegno così a me sembra intenzionale. è minimalista, ma allo stesso tempo ci sono vari dettagli fatti da chi sicuramente sa ancora gestire la penna.

o piu semplicemente non sa disegnare un papero antropomorfo?

Link to comment
Share on other sites

a quanto pare chi gli ha commissionato il disegno non si fa di questi problemi, e non è nemmeno la prima volta che lo fa.

pertanto se quel lavoro lo si ritiene uno sgorbio ce la si prenda con il committente piuttosto che con il disegnatore.

Link to comment
Share on other sites

3 hours ago, Roger said:

pertanto se quel lavoro lo si ritiene uno sgorbio ce la si prenda con il committente piuttosto che con il disegnatore.

Beh ovvio che se fossi stato l’editor davanti a tal disegno lo avrei rimandato indietro a Miller consigliando di non disegnare quando è sotto effetto di stupefacenti 

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
Il 05/02/2024 alle 23:34, onirepap ha detto:

E' molto invecchiato , con problemi di salute piuttosto seri, e' da almeno 10 anni che sta avendo una forte involuzione tecnica e narrativa

Mi dispiace. Personalmente, comunque, apprezzo il suo lavoro come disegnatore fino ai primi anni '90, quando raggiunge il suo apice con Elektra Lives Again e i primi Sin City (nel primo caso coadiuvato dai colori di Linn Varley), poi vira troppo sul caricaturale, anche se fino a 300 lo trovo ancora buono.

@Roger la penso come te. Quelle matite sono molto meglio della versione inchiostrata. E pensare che lo stesso Miller (che comunque inizialmente aveva problemi a inchiostrarsi da solo) ha detto che Janson in DD ha 'salvato' il suo lavoro, ma forse si riferiva alle prime storie (la tavola postata è tratta dal DD 172, Miller mi pare avesse iniziato col 158). Ad esempio nella coeva mini di Wolverine scritta da Claremont e disegnata da Miller ho trovato molto buone le chine di Rubinstein, anche se di solito di lui come inker non ho sentito parlare molto bene.

Sul disegno di Paperone, al di là dei cambiamenti del tratto milleriano, concordo che sia stato volutamente realizzato così.

Edited by Den-chan
Link to comment
Share on other sites

22 hours ago, Den-chan said:

anche se di solito di lui come inker non ho sentito parlare molto bene

strano, anche perchè altriment questo signore non avrebbe disegnato di tutto.

a me come inchiostratore, in alcune delle sue cose che ho letto, è piaciuto e volendo sarebbe pure un antesignano di quelli dell'epoca di jim lee visto che aveva quello stile già nei '70...

forse dipende da come alle volte inchiostrava i volti, talvolta rendendoli troppo personali.

Link to comment
Share on other sites

Naturalmente è stato un gran professionista, uno di quelli che manda avanti la baracca (come anche Janson). Immagino vada giudicato anche in base a chi faceva le matite. Ricordo che su Superman post morte-e-resurrezione sostituì Brett Breding nell'inchiostrare Jurgens, e in quel caso i disegni sembravano molto meno rifiniti (ma non posso escludere che anche le matite di Jurgens fossero più abbozzate, tanto che di lì a poco si dedicò solo ai testi).  Poi ricordo anche che su uno dei primi X-Men di Jim Lee sostituì Williams alle chine e il tratto di Lee (per me all'epoca al suo apice) ne risultò non poco soffocato. Ma su Miller mi è parso molto buono, appunto. Janson certo era più 'espressionista' come inker (anche se i suoi assolo matite+chine non mi hanno mai convinto), Rubinstein direi più 'classico'.

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
59 minutes ago, Den-chan said:

Naturalmente è stato un gran professionista, uno di quelli che manda avanti la baracca (come anche Janson). Immagino vada giudicato anche in base a chi faceva le matite. Ricordo che su Superman post morte-e-resurrezione sostituì Brett Breding nell'inchiostrare Jurgens, e in quel caso i disegni sembravano molto meno rifiniti (ma non posso escludere che anche le matite di Jurgens fossero più abbozzate, tanto che di lì a poco si dedicò solo ai testi).  Poi ricordo anche che su uno dei primi X-Men di Jim Lee sostituì Williams alle chine e il tratto di Lee (per me all'epoca al suo apice) ne risultò non poco soffocato. Ma su Miller mi è parso molto buono, appunto. Janson certo era più 'espressionista' come inker (anche se i suoi assolo matite+chine non mi hanno mai convinto), Rubinstein direi più 'classico'.

Rubinstein tendeva ad essere molto classico nello, stile, ma si uniformava molto con lo stile del disegnatore se questo aveva una forte personalita' artistica, ce n'erano altri invece che potevano essere accoppiati solo ad un disegnatore con uno stile simile, mi ricordo come TOm Palmer accompagnasse e rendesse piu oscure le matite gia classiche di Gene COlan e  Steven EPting, ma nel numero 400(mi sembra) di Avengers, le sue chine faccevano letteralmente a pugni con il tratto del mai troppo rimpianto Wieringo

Edited by onirepap
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
On 5/4/2024 at 3:39 PM, Den-chan said:

E pensare che lo stesso Miller (che comunque inizialmente aveva problemi a inchiostrarsi da solo) ha detto che Janson in DD ha 'salvato' il suo lavoro, ma forse si riferiva alle prime storie (la tavola postata è tratta dal DD 172, Miller mi pare avesse iniziato col 158).

Secondo me, nì. Nel senso, ora non parleremo certo male di MIller né come disegnatore né come scrittore, ma alle volte è meglio che su certi tipi di prodotto, come DD o il fumetto supereroistico seriale, ognuno faccia il suo lavoro e basta. Nel senso Bolland è stato solo il disegnatore, prima, di TKJ e poi anche l'inchiostratore. Ecco, come disegnatore tanta roba, ma imho la colorazione della sua stessa opera non è bellissimissima (e io ho letto prima la seconda versione e solo molto dopo l'originale). Probabilmente Miller intendeva che Janson aveva una visione diversa dalla sua e spesso era migliore di quella del writer. Stesso discorso per Mizzucchelli quando ha ricolorato Yean One (anche se lì la questione derivava dalla carta).

Edited by Chocozell
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)

Sicuramente se Miller si fosse inchiostrato da solo fin dall'inizio (per una decina di numeri di DD fu solo matitista -e di certo co-soggettista, dato che si usava il Metodo Marvel-, poi cominciò anche a farsi da solo i testi) il risultato sarebbe stato inferiore. Basti vedere una sua storia breve di Elektra dove per la prima volta provò a fare le chine. In particolare nei numeri intorno a DD 180, che considero i capolavori del periodo, la coppia raggiunge il loro apice. Nell'ultima decina di storie Miller fece solo testi e storyboard, mentre il disegno vero e proprio (anche se molto rispettoso dei suddetti storyboard) era tutto di Janson. Per approfondimenti, nel DD Omnibus con le storie di Miller in mio possesso c'è una lunga e interessante intervista d'epoca al duo, oltre alla riproduzione degli storyboard di DD 190 raffrontati con le tavole finite di Janson.

Ecco un esempio.

Frank Miller & Klaus Janson - Daredevil 190 Page 7, in Al Simpleton's  Miller, Frank Comic Art Gallery Room

Frank Miller & Klaus Janson - Daredevil 190 Page 7, in Al Simpleton's  Miller, Frank Comic Art Gallery Room

Edited by Den-chan
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.