Jump to content
Pluschan

Debris' Blog

  • entries
    31
  • comments
    9
  • views
    24,680

About this blog

"quel che rimane"

Entries in this blog

Debris

S'intitola "Spassiunatamente" il nuovo disco della voce ( e mente)degli Avion Travel, Peppe Servillo realizzato insieme al Solis String Quartet Interpretazioni personali di brani storici della canzone napoletana.

 

http://youtu.be/I0OzXeYtfx0

 

Peppe Servillo e Solin Quartet live - "Dicitencello Vuje"

 

http://youtu.be/hZxBBH0ev2A]

 

L'elenco dei Titoli

 

1 Napulitanata

2 Malinconico autunno

3 Occhi perduti

4 E fuglietielle

5 Nustalgia

6 Dicitincello vuje

7 ‘O festino

8 Dove sta Zaza’

9 ‘O guappo ‘nnammurato

10 Maruzzella

11 Che t’aggia di’

12 Esta’ (nun voglio fa niente)

13 ‘A serenata ‘e Pulecenella

14 Scetate

 

Il CD è uscito il 16 Ottobre.

Debris

Il generale Fabio Mini, ex ufficiale della NATO, saggista, scrittore, ha recentemente pubblicato per l'Editore Chiare Lettere un nuovo volume di riflessioni su un tema ostico quale l'ipocrisia della guerra.

 

http://www.youtube.com/watch?v=PVgMYS3s3LI

 

 

Nel video di Rai News discutono del volume e del tema l'autore, Manlio Dinucci giornalista de "Il Manifesto", Gianandrea Gaiani Direttore di "Analisi Difesa" e Alessandro Politi Direttore della "Nato Defence College Foundation". Conduce Maurizio Torrealta.

 

 

Generale Fabio Mini

L'Ipocrisia della Guerra

Euro 7.00 - Editore Chiare Lettere.

Debris

Come è andata a finire la vicenda di Alexandra Bacchetta l'imprenditrice che per trenta giorni ha realizzato a Varese uno sciopero della fame per protestare contro la sua assurda situazione, alluvvionata è rimasta praticamente senza alcun aiuto da parte dello stato, e dei politici, dapprima accorsi al capezzale dei tanti piccoli imprenditori colpiti dall'alluvione e poi svaniti, letteralmente come neve al sole e come i denari in banca di questa giovanissima ragazza, mangiati dalle banche, dalle tasse, nel tentativo disperato di non chiudere e di non mandare a casa i suoi dipendenti nell'attesa dell'arrivo di quei risarcimenti che non arrivano mai, mentre, ovviamente a defilarsi è anche l'assicurazione, sembra brava a promettere quanto ad interpretare le clausole contratuali quando c'è da pagare...Trenta giorni fà Alexandra Bacchetta era praticamente sulla strada ora ha una microscopica speranza in più attraverso l'impegno del Consiglio regionale Lombardo..

 

http://www3.varesene...o.php?id=233353

 

Si lo so..il consiglio regionale lombardo è strapieno di inquisiti ma come si dice per un'altro pò reggeranno, giusto il tempo di recuperare i soldi per sanare queste situazioni, o no. ?

Debris

Lasciamo stare i dati ed i numeri, li potete trovare nelle note dell'articolo del Corriere, e di Repubblica,molto più completo, nella liste dei nomi dei "Suicidi per motivi di lavoro" non troverete un nome, quello di una ragazza della cui morte sono venuto a conoscenza ieri, al CAF, mentre si chiacchierava, amaramente parlando di IMU agricola, Silvio che ci ha lasciato nei guai, Bersani che è meglio che si dia una mossa e di calcio, onnipresente quando ci sono troppi maschi italici in giro redigendo il 730 in un CAF.

 

Non è bello morire a 23 anni e lasciare una bambina di 2 anni e mezzo no non è bello.

 

Un migliaio di fiaccole hanno illuminato le storie di chi lavora o guida un'impresa in tempo di crisi. Nel 2012, secondo Maurizio Flammini, presidente di Federlazio, "

".

 

Posso dire che ha assolutamente ragione.

 

Debris

 

 

Dopo l'alluvione di Varese del 2009, il Governo Berlusconi e la politica locale promisero ad Alexandra Bacchetta, titolare dell'hotel "Cà dei Santi", i fondi stanziati per le attività produttive vittime del disastro. In base a quelle promesse (e a un decreto governativo) Alexandra si indebitò ulteriormente per non licenziare nessuno dei suoi dipendenti. Dopo tre anni i soldi non sono ancora arrivati, né se ne sa nulla. L'assicurazione non paga, nonostante il contratto prevedesse tutte le coperture adeguate del caso: l'importo è troppo alto e le clausole vengono interpretate a seconda delle convenienze. Alexandra ha pagato 80mila euro di interessi bancari in soli tre anni senza contare le tasse Da venti giorni fa lo sciopero della fame davanti alla questura di Varese, perché i soldi che i politici locali le promisero le vengano finalmente dati.

Chiede solo di essere ascolta e che siano mantenute delle promesse.

Debris

L'Estrema Destra in Europa pur se fra qualche battuta d'arresto, avanza, dal Belgio alla Francia, ma soprattutto è coccolata i suoi voti sono ricercati dalle forze di centro. Un'inchiesta di Euronews cerca di comprendere il perchè del suo successo e di capire quale sia il suo possibile sviluppo ed il rapporto con l'Unione.

 

 

Soprattutto cerca di andare a guardare chi sono questi estremisti, scoprendo alcune verita normali.

Debris

Ginza è la più grande e la più nota delle aree commerciali di Tokyo, attraversato da decine di grandi magazzini, centri commerciali, ristoranti e caffetterie. Si pensa che sia sia una delle mete principali dello shopping del lusso del mondo con che vi si ritrovi attirata dalla sua atmosfera elegante e moderna e dalla tecnologia, un'atmosfera che è diviene visibile soprattutto la notte. Illuminata pressochè a giorno da una miriade di insegne e di giochi di luce.

 

http://www.youtube.com/watch?v=6tDDrfBe14o

 

Il Quartiere storico di Ginza è nato nel 1612, nel periodo EDO, la moderna Ginza è stata ricostruita a partire dal 1875, utilizzando tecnologia irlandese.

Debris

http://www.youtube.com/watch?v=ZBMzW7gPphI

Rai Scienze presenta un'interessante video inchiesta sul progeto del Ponte di Messina...molti dati interessanti, alcune note ben curiose ( soprattutto all'inizio quando si parla della Variante Cannitelo, spacciata come inizio dei lavori del Ponte, quando, da ogni fonte locale l'interpretazione è respinta ) alcune vere chicche, come le imprecisioni e la poca accuratezza dei dati delle conseguenze dell'effetto del vento sul ponte, nel lungo periodo, la vexata quaestio della geologia della zona dello stretto di Messina, affrontata solo in un inciso, ma di un certo effetto.

 

Di grande interesse le considerazioni sociali sul ponte e quelle economiche, da non perdere la sezione finale.

 

Il Progetto Ponte di Messina è stato caricato di molte troppe attese, alcune ingiustificate e di significati impropri questa inchiesta ha il merito di iniziare a restituirne alcune frammenti di verita.. Alcuni.

non è completissimo ma non pretende di esserlo.

Debris

http://www.youtube.com/watch?v=deoc9g_-kA0

 

Sottotitolo, "Noi a Bergamo facciamo così"

 

Da un piccola, grande querelle politica nata a Milano durante l'attuale campagna elettorale, l'aggressione ad una candidata del movimento 5 stelle, le conseguenti polemiche che sono nate da una lettera del candidato Matteo Forte (PDL) che intima di rimuovere ogni contenuto dal canale Web, byoblu si passa a trattare della realtà del Web e della sua autentica differenziazione rispetto alla TV e al modo in cui i Webraider vivono la campagna politica e la stessa vita, attività e informazione politica.

Una discrasia oramai palese frà la realtà fattuale in cui ogni elezione, si trasforma in un referendum pro o contro l'innocenza di Silvio Berlusconi contro i magistrati senza che si parli, si riesca a parlare mai della realtà dei singoli programmi, ogni scelta è emozionale, non certo basata sull'evidenza scientifica.

 

Dura un pò, ma andrebbe ascoltato fino alla fine.

Debris

http://www.youtube.com/watch?v=VAIojiRxdZk

 

Trailer ufficiale de Prodigies: La Nuits des Enfants Rois

 

Central Park, New York: 5 giovani ragazzi sono selvaggiamente aggrediti...ma questi giovani ragazzi non sono come gli altri...sono dei prodigi. Dotati di intelligenza oltre la norma e capaci di controllare lo spirito altrui preparano la vendetta.

 

Il film, che ha avuto una lunga e complicata storia di produzione, si ispira al romanzo ( omonimo) di Bernard Lenteric : La Nuits des Enfants Rois ( edito nel 1981), nasce da una co produzione fra i gruppi Onyx Films ( Renaissance ) e Precision Films con la partecipazione della Warner Bros, che si occuperà della distribuzione internazionale. La produzione del film è stata realizzata dallo Studio 37 utilizzando le tecniche del motion-capture.

 

theprodigies3dlanuitdes.jpg

 

La regia è di Antoine Charreyron (Galactik Football)mentre la sceneggiatura è stata scritta da Matthieu Delaporte e Alexandre de la Patellière, un contributo fondamentale al film è stato dato da Humberto Ramos ed Herrera noti disegnatori della Marvel comics il cui tratto imprime un carattere ben particolare alle animazioni.

 

La distribuzione inizia l'8 giugno il film verrà presentato fuori Concorso ad Annecy 2011.

 

Update: Un nuovo e più lungo Trailer in HD dedicato allo scontro fra Jimbo ed Killian è stato diffuso dalla Warner Bros.

 

http://www.youtube.com/watch?v=Cb8q-v1zSQU

Debris

Dalle Alpi ( o li vicino)

 

"Speriamo che muoia come un cane". alle piramidi, bhè insomma la Calabria è piantata in mezzo al Meditterraneo, passando per il sole di Napoli! c'è un convitato di pietra in queste elezioni, la vera Terza Gamba che regge, VISIBILISSIMA, le sorti di moltissime Cadreghe, chiamatela Ndrangheta, chiamatela Camorra, ma è sempre lei, la nostra autoctona Mano Invisibile...che non ha nulla a che invidiare a quella che dovrebbe reggere il mercato anche perchè dispone di una marea di fondi investibilissimi nell'operazione e di una società civile che ignora ogni segnale, dal candidato che si può permettere di inveire e augurare la morte per un gestore di un locale che non pagherebbe il pizzo, parlando al telefono con un notorio mafioso, e guai a chiederne conto...si trincera dietro il fatto che lui NON E' Indagato.... al demiurgo del PDL campano che malgrado 300 pagine 300 della Procura di Napoli, e potevano ben essere di più se il Parlamento, con una curiosa maggioranza, non fosse intervenuto a tagliuzzarne un'abbondante parte, è sempre li, nel suo ruolo di coordinatore da cui nessuno lo vuole e lo può togliere. ( e chi ci prova lo fà a suo rischio e pericolo come ben sà il governatore, PDL, della Campania, Caldoro) e si appresta a sedersi sulla poltrona di Sindaco di Napoli.

 

Ma lasciamo spazio alle parole di Alberto Statera...che è meglio..

 

QUANTO costa un'Opa sul comune di Napoli ? Pochi spiccioli per le immense fortune accumulate dalla camorra, a giudicare da un'indagine della Direzione distrettuale antimafia, che la settimana scorsa ha fatto arrestare una quarantina di camorristi del clan Polverino. Tra loro, due candidati di una lista civetta e del Pdl, controllato in Campania da Nicola Cosentino, ex sottosegretario del governo Berlusconi indagato per contiguità alla camorra. Così sono scattate all'ultimo momento le indagini di Prefettura e Procura sui circa 1500 candidati alle amministrative nel capoluogo, che ha già rivelato alcuni nomi di impresentabili nelle liste a sostegno del candidato berlusconiano Gianni Lettieri, ex presidente dell'Unione industriali napoletana. E il ministro dell'Interno Roberto Maroni è corso a Napoli per verificare la situazione.

 

Nell'inchiesta sul clan Polverino, che controlla tra l'altro il commercio di carne e pane a Napoli, la Dda si è imbattuta in una compravendita di voti, che rivela l'esistenza di una sorta di tariffario, una specie di listino-prezzi del voto. Niente di nuovo sotto il Vesuvio sul voto di scambio, fin dai tempi di Achille Lauro, che distribuiva pacchi di pasta e scarpe spaiate (una prima e l'altra dopo il voto). Ma qui si tratta di denaro sonante. Ottantamila euro stanziati in una precedente tornata elettorale per l'acquisto di voti, che ad un prezzo variabile tra i 30 e i 100 euro per ogni singolo voto fanno all'incirca 1500 voti. Naturalmente quella somma è un'inezia per i clan, visto che a quello di Polverino sono stati sequestrati la settimana scorsa beni per circa un miliardo di euro. Per cui la spesa di cui si sono trovate tracce dev'essere solo una piccola frazione degli investimenti elettorali della camorra, che insediando i suoi nelle amministrazioni locali imbastisce speculazioni di milioni di euro, riciclando i profitti delle attività criminali. Per il controllo ex post del voto venduto, cioè a scheda votata, la fertile fantasia partenopea ha inventato mille tecniche infallibili.

 

Ma i tempi cambiano e l'inflazione corre. Mettiamo allora che oggi il prezzo di mercato di un voto non oscilli più tra 30 e 100 euro, ma tra i 100 e i 200. Se ne ricava che con un investimento di un misero milione si possono comprare al prezzo più alto 5 mila voti e con due milioni 10 mila, che in una competizione elettorale possono sicuramente fare la differenza.

 

A Milano, dove la compravendita dei voti non risulta così diffusa come in Campania nonostante le pervasive infiltrazioni della 'ndrangheta, il sindaco uscente Letizia Moratti dispone ufficialmente di 12 milioni di euro per la sua legittima campagna elettorale, contro i poco più di 800 mila del suo avversario Giuliano Pisapia. Se la camorra avesse deciso di mettere nel piatto a Napoli una somma analoga, non molto impegnativa ma equivalente ad almeno a 60 mila voti, avrebbe lanciato un'Opa vincente su Palazzo San Giacomo.

 

Tutti del PDL ? Tranquilli, solo per caso, ce ne saranno anche neri e verdi, che la Ndrangheta non ha preferenza, e pure qualche rosso, sicurissimo. Però intanto iniziamo da questi.

Debris

Fino a un paio di settimane fà lo scontro milanese sembrava essere orientato nel solco della solita pappa, da un lato un sindaco poco amato, Letizia Moratti, con una maggioranza traballante ma solida, 46% -47% in cerca di quel 4% che gli avrebbe garantito l'elezione al primo turno, dall'altro un candidato uscito per il rotto della cuffia dalle primarie dei democratici, Giuliano Pisapia, forte appena del 40% tutti a corteggiare terzo polisti e soprattutto gli astenuti, che a Milano si aggirano attorno al 30/35% ad ogni elezione....Poi..poi Silvio Berlusconi ha deciso che Milano ( se non Napoli dove regna il poco presentabile Cosentino, e la munnezza) dovevano essere il campo di battaglia per uscira dall'angolo dove era stato messo negli ultimi mesi dal caso Ruby, non solo durante il comizio di presentazione di Letizia Moratti ha parlato per tre quarti d'ora dei suoi casi e della procura di Milano ma soprattutto "qualcuno" ha presentato per tutta Milano alcuni manifesti che riportavo alcune frasi eclatanti

 

vialebrdalleprocurelass.jpg

 

Giudizi che lo stesso Silvio aveva ronunciato durante una sua cena come lo stesso Roberto Lassini, avvocato ed ex sindaco di Turbigo, che si è assunto la responsabilità politica, per così dire dei manifesti ha ben lasciato intendere, anche in una recentissima intervista...

 

http://www.youtube.com/watch?v=GzgpxVmXN60

 

...Sottolineo la raccomandata con ricevuta di ritorno.

 

A questo punto, anche considerando i quotidiani interventi di Silvio, l'Onesto Silvio, a Milano, che stanno avendo un loro effetto trainante per la sindachessa Moratti come è evidente, galvanizzando il partito del PDL e trascinandolo verso il voto fra una decina di giorni, l'Onesto Silvio ha dichiarato in questi giorni che a Milano si vincerà al primo Turno ( obbiettivo Massimo e Minimo dell'intera campagna elettorale) e c'è da credergli, contro i procuratori che stanno distrugendo la liberta dei cittadini, contro coloro che offendono la privacy dei cittadini, contro coloro i quali lo costringono a perdere tempo nei tribunali, dove continua nel frattempo, processo Mediatrade, a cambiare le sue versioni, prima ha detto, in TV, che nulla sapeva di come si acquistano i diriti TV dall'estero, che altri tutto facevano, ma con una dichiarazione al giudice ha dimostrato di sapere benissimo cosa vuol dire, mentre ha tanto cose da fare per il bene dei cittadini, e si vede. probabilmente la Moratti, per quanto non amata, grazie ai suoi tre milioni di euro di fondi, Pisapia pare raggiunga il milione appena, all'appogio dei locali palazzinari, a cui ha regalato i terreni dell'Expò, altre possibilità di costruire appartamenti, in una città che ne ha tantissimi sfitti e che ha invece problemi di affitti altissimi, all'evidente difficoltà a cambiare il sindaco a due passi da un grande evento come l'Expò, all'ira funesta del PD verso Pisapia ( anche questo) lle divisioni delle opposizioni ce l'avrebbe fatta da sola, ma vuoi vedere se Silvio l'Onesto non ci mette il suo imprimatur su questa vittoria ??

 

Ma dei problemi dei cittadini si è parlato nella camapgna elettorale milanese ?? Quualcuno, i soliti radicali, lo hanno fatto..con una campagna quartiere per quartiere presentando proposte antipalazzinari per evitare le speculazioni edilizie sull'expò e cercare una trasformazione della città, ma è come svuotare con un catino il mare..

 

http://www.radicali.it/primopiano/20110413/milano-radicalmente-nuova

 

Bello e necessario provarci...c'è un sacco di gente che nulla sà della sua stessa città ed alle elezioni non ci va per niente...magari la prossima elezione ricorderà....magari alll'ultimo momento deciderà di andare a votare. Magari.

Debris

Sono giornate ben assurde queste di Napoli teoricamente sono tre i candidati che concorrono alla carica di Sindaco da un lato i due candidati principali, Lettieri del PDL, ex presidente della confindustria, imposto letteralmente, da Silvio Berlusconi al PDL locale, soggetto che in questi anni si è distinto soprattutto nell'attaccare la giunta Iervolinoperchè non consentiva speculazioni edilizie nella parte storica di Napoli, proprio quella parte dell'azione amministrativa della giunta iervolino che ha ottenuto i maggiori consensi...Dici Lettieri e in realtà scrivi Cosentino, il ras delle preferenze del PDL in Campania, l'avversario numero 1 del presidente dellaRegione Caldoro è il Candidato Ombra di questa tornata elettorale...

La sua assenza durante la presentazione del candidato a sindaco di napoli era un chiaro avvertimento a tutti

 

Interessante la dichiarazione di caldoro durante la manifestazione..I Rifiuti ?? Berlusconi non ha mai promesso il miracolo dei rifiuti

 

http://www.youtube.com/watch?v=1p896ttyTVQ

 

Contro di lui, contro Cosentino, l'illustre sconosciuto, il candidato del PD, l'ex prefetto Morcone con nessuna esperienza della città, scelto non si sa perchè e come, solo per tafazzismo cubico, secondo i più maligni, dopo l'incredibile vicenda delle primarie, ha poco e nessuna speranza...Anche se ha l'appoggio del Sel, un appoggio molto contraddittorio.

Sembra che il PD voglia mettercela tutta per far cadere la città nelle mani diCosentino al primo turno, sbarrando il passo all'unico che, secondo l'opinione comune, ha i numeri perpotersi opporre al ras del PDL: De Magistris

 

 

De Magistris è: il sindaco del popolo ??

 

http://www.youtube.com/watch?v=YbTSXzDT_Zg

 

 

Di sindaci del popolo ne ho visti tanti...alcuni finire alcimitero con la banda, l'inno e la bandiera...Non erano brav persone però.....Però se fossi a Napoli voterei per lui, perchè, la frase: l'illustre sconosciuto, non è mia. E di un dirigente del PD, e dopo quanto accaduto alle primarie e sapendo CHI abbiamo davanti, CHI abbiamo davanti realmente, penso si debba votare per una persona che almeno di accordi non ne abbia fatti.

 

P.s. se ci riesco faccio qualche altra nota sulle altre città...

Debris

Il 25 Aprile nel noto quartiere romano del Pigneto è comparso un'arco in ferro con la scritta: "Work will make you free" ovvero "Il lavoro rende liberi!" .... "Arbeit macht frei"...sembrava uno sfregio alla memoria dell'olocausto, della Resistenza, l'ultimo anello di una catena, drammatica di atti contro la convivenza civile di cui fà parte anche la miriade di manifesti comparsi a Roma, le volgari parole contro la parlamentare PD Concia e la sua compagna la serie di atti di matrice fascistoide che le cronache riportano...

 

20110426scrittapigneto.jpg

 

 

"Il lavoro rende liberi!" la stessa frase in tedesco ( Arbeit macht frei) la si poteva trovare all'entrata del campo di Auschwitz/Birkenau, e di tanti altri campi di concentramento e di sterminio) vergata su un'arco in ferro, con caratteri apparentemente simili...

 

L'unica differenza è che la scritta è stata fatta in inglese: "In modo - come ha voluto spiegare l'autore - che fossecomprensibile anche agli immigrati del Pigneto" che magari l'italiano lo capiscono non benissimo, ma l'inglese lo comprendono benissimo...

 

http://www.youtube.com/watch?v=u-mzOqL7zVQ

 

Un'intervista piena di parole, idee, stupore...di molteplici domande..alcune risposte.

Debris

Testimonianza di Gelindo Cervi

 

http://www.youtube.com/watch?v=4w_3l-gvHNw

 

Su chi era suo padre, su chi fossero fratelli del padre, su che cosa era la guerra su che cosa era il fascismo, su che cosa è la politica.

Govoni che è citato alla fine è discendente di un gruppo di fascisti ucciso dai partigiani nel maggio del 1945.

 

http://gazzettadireggio.gelocal.it/cronaca/2011/04/08/news/cervi-govoni-stretta-di-mano-fra-le-polemiche-3892089

 

Purroppo la presenza di Pansa ha finito per far deragliare la serata.

Debris

http://www.youtube.com/watch?v=3FK9TztcEMQ

 

Il trailer del film che non vedremo mai...a quanto pare neppure la Rai ha ottenuto i diritti di mostrare in TV le immagini del "Processo a Berlusconi SIlvio".....

 

Lo show che i network di tutto il mondo (dalla CNN ad AL JAZEERA) si stanno litigando da mesi, che ha fatto impallidire persino i creatori di Lost e che rischia di rivoluzionare completamente le leggi del broadcast!

 

E non è uno scherzo.

Debris

Nuclear Boy

 

Creato da Kazuhiko Hachiya è dedicato ai bambini giapponesi, in un linguaggio piano e sereno cerca di spiegare quanto accade e quanto potrebbe accadere nell'incidente di Fukushima.

 

Genpatsu-kun ( Sig. Central Nucleare ) ha il mal di pancia a causa del terremoto, i dottori lo stanno curando per evitare che “vada di corpo”.

In un linguaggio davvero semplice spiega come nel peggiore dei casi l'incidente di Fukushima NON sarà come Chernobyl ma sarà comunque grave e gli effetti si prolungheranno negli anni, inoltre continua il video, tutta la popolazione di Fukushima dovrà trasferirsi...

Non dice cose strane, dice cose semplici, pensate per i più piccoli ma utili anche ai grandi. Dice cose amare ma vere. Ed in questo momento i Giapponesi hanno bisogno di un luogo caldo, un pasto, dell'acqua e di Verità. Al resto penseranno loro, e se gli si da una mano si fà benissimo.

Il video è solo uno dei molteplici esempi del modo in cui gli artisti nipponici stanno reagendo al terremoto e alla Tsunami dell'undici marzo.

 

Segnalato da Enrico Ruocco..

Debris

Al termine della Vita...

"Su temi etici e scuole cattoliche ( l'Agenda del Governo) terrà conto delle indicazioni della gerarchia ecclesiastica"

 

Dopo molto tempo stà venendo al pettine uno dei temi più importanti di questi mesi insieme al Federalismo, anzi in realtà moltopiù importante, ilFederalismo potrà essere battuto in referendum, travolto dalle ragioni dell'economia, le tematiche etiche, come l'esperienza insegna, sono refrattarie anche ai meglio organizzati referendum, contro di loro si muovono contropoteri fortissimi. Per mesi, dopo il caso di Eluana Englaro, la Fastidiosa discussione

come è stata definita è stata dimenticata nei meandri delle commissioni, improvvisamente è riemersa e calendarizzata in parlamento per marzo 2011, una fretta improvvisa che si giustifica con cosa ?

 

Aldilà di questa domanda, pertinente ma non essenziale, 15 milioni di euro è il prezzo corrente di un seggio alla camera a quanto pare, una firma in croce su una norma si può anche mettere, quali sono le linee di fondo di questa normativa che si vuole andare ad approvare ?? E perchè ?

 

Due sono i principi di base:

 

Primo: la vita è un diritto "indisponibile"

 

Secondo: E' fatto divieto di rinunciare all'alimentazione e all'idratazione forzata, che non vengono considerate, come accettato e approvato in ogni altra parte del mondo, trattamenti sanitari, ai quali dunque devono essere applicate le stesse regole generali che reggono ogni trattamento sanitario.

Il consenso informato della persona è sostanzialmente cancellato: alla persona vengono imposti comportamenti e sottratte possibilità di decisione, si introduce un obbligo di vivere in contrasto con la libertà di scelta del soggetto interessato, del suo potere di disporre del proprio corpo (Corte costituzionale, sentenza n. 471 del 1990).

 

Si impone un "obbligo di vivere".

 

Sono stati cancellati - ma qui vi è anche un intervento della Corte Costituzionale -

 

 

Tutto questo è peraltro raggiunto attraverso un testo in alcuni punti ingannevole, come evidenziato da alcuni gruppi, che porterebbero il medico ad incorrere in gravi responsabilità penali per causa del suo comportamento, e li indurranno, ma è inevitabile a comportamenti prudenziali più che a curarsi dell'interesse del malato.

 

La Nota del professor Stefano Rodotà

 

http://www.repubblica.it/politica/2011/02/21/news/testamento_biologico-12705236/?ref=HREC1-5

 

L'Appello Contro la legge..

 

http://autodeterminazione.nobavaglio.it/

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.