Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation since 07/23/2021 in all areas

  1. Bleach sarà in 4:3 in home video (che è il suo formato originale) e sì... su BD sarà un upscale per forza, visto che non esiste in HD nativo.
    5 points
  2. Anche altre edizioni estere come quella francese di Dybex useranno i dub classici. Su "Fly me to the moon", è, indovinate?, colpa della GAiNAX. A sentire il fondatore di Animenewsnetwork, che ora collabora con Anime Ltd., ai tempi Anno e soci presero i diritti per la canzone legalmente, ma tramite un intermediario giapponese, e non è che nell'accordo fosse permesso lo sfruttamento fuori dal Giappone, solo che loro non lo sapevano. De facto quindi, tutte le precedenti edizioni estere di Evangelion tv sono illegali. Per acquisire i diritti di FMTTM, Khara e/o ogni distributore estero dovrebbero negoziare separatemente i diritti PER OGNI APPARIZIONE della canzone nella serie. Ma comunque tranquilli che fra poco più di 50 anni, quando saranno passati 70 alla morte del suo autore, Bart Howard, forse la società umana sarà retrocessa di qualche gradino nella scala del progresso evolutivo ma *sicuramente* avremo una caterva di riedizioni definiive e veramente ultimate. Perchè "Non ho idea di quali armi serviranno per combattere la terza Guerra Mondiale, ma so che la quarta sarà combattuta con mazze e pietre tra Asukafag e Reifag per cacciare i licensor che non fanno le edizioni che il popolo vuole", come diceva Albert Einstein Sandro Pertini. Fino ad allora, mi basta la Platinum. Me vien da ridere a ripensare a sta primavera, quando stavo in Germania, dopo ripetute insistenze, ho convinto un giovane weeb marcio del luogo a spararsi NGE e i film, che lui ovviamente aveva conosciuto via Netflix e quando gli fu fatta ascoltare la ending originale se ne uscì con LOL MA CHE STRONZATA. Magari anche tanti altri giovincelli non familiari con le vecchie edizioni avranno un'opinione simile e non ne sentiranno la mancanza. Gusto, abitudine, eccetera.
    2 points
  3. i due genesis 0:0 sono inediti?! cmq bello il box nero con le scritte. la tutina si shinjspingi sulla scatoletta invece NO, ci dovevano andare le tette di misato per ragioni di continuità con le altre due.
    2 points
  4. Bella domanda... al momento considerali dei rip. Sulla colonna sonora, è lo stesso extra presente anche nei bd giapponesi. Cose "diverse" (ost a parte su cd, su vinili e quant'altro) come si può facilmente intuire, non erano percorribili.
    2 points
  5. Finirà come 3.33+1.11 (3.333+1.111 per UltraHD)
    2 points
  6. Come dicevo a mp3dom, non è così scontato che tutti lo riconoscano, c'è chi ha ormai sviluppato i poteri da Shito detector e chi è paranoico e lo vede ovunque. Poi ci sono i tanti che se ne fottono basta sia italiano ed è tutto stupendo. Vedrete che non essendo (neo)girella l'imprinting su arte sarà per QUESTO doppiaggio (qualsiasi cosa venga fuori) e guai a toccarlo
    2 points
  7. Questa gente non sta bene Ormai si deve davvero parlare solo come si mangia.
    2 points
  8. Son cretini, Bambini è sano di mente, Shito no, ci sta una differenza abissale
    2 points
  9. questo? https://www.amazon.it/Suicide-Squad-Trial-John-Ostrander/dp/1779514441/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr= https://www.amazon.it/Suicide-Squad-Case-Files/dp/1779511566/ref=tmm_pap_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=&sr=
    1 point
  10. 1 point
  11. Non dargli idee strane per 3.3periodico+1.1periodico
    1 point
  12. Ma stai scherzando?! cioè, immaginati questa scena ma *in real life* 😳😳😳 e con un* waifu/husbando di Eva, non una scartina corporate generica 🥺🥺🥺 Evangelion And Chill OMG 🥵🥵🥵 E tu pensi all'entry suppostone!
    1 point
  13. Vorrà dire che chi di noi ci sarà ancora si godrà la definitive platinum complete sboron edition in realtà virtuale... Ho sempre voluto pensare "baumkuchen" nell'entry plug di un Eva!
    1 point
  14. Me sa che khara si è proprio scottata con Netflix
    1 point
  15. No, figurati. I giapponesi percepiscono tutto l'intrattenimento come finzione. Per dire, un film che parla di omosessualità per loro è fantascienza.
    1 point
  16. Nell'originale la serie è solo "Rupan sansei", con il sottotitolo "Part IV" aggiunto informalmente per chiarezza.
    1 point
  17. Gli anelli di doppiaggio, i pezzi di video su cui si doppia e si sincronizza - che nel caso di Eva probabilmente erano quasi degli storyboard. È il mio adattamento dei "rush video" citati nella descrizione.
    1 point
  18. chissa' perche' il contesto mi fa venire in mente: «Un Anello per domarli, un Anello per trovarli, un Anello per ghermirli e nel buio incatenarli.»
    1 point
  19. Mp3dom ha già detto che i sottotitoli di Netflix fossero obbligatori. Già è una gran cosa che abbiano potuto mettere un'altra traccia. Riguardo il doppiaggio, probabilmente o compravano quello Netflix (del 2020, quindi schifoso, e a caro prezzo immagino) o ne utilizzavano un altro disponibile. Ovviamente, avendo loro quello 'storico', il dubbio non si è nemmeno posto. Non ho capito l'ultima frase. Su FMTTM temo ci siano pochi dubbi... Sì, assolutamente inediti.
    1 point
  20. Vabbeh, a questo giro si può fare. In fondo il doppiaggio vecchio non sarà perfetto, a è molto meglio di quello Netflix attuale (ma io guardo principalmente in jap con i sub, lo sapete). A 'sto giro mi sono piegato anche io. Certo, annunciassero altre edizioni uno potrebbe valutare se prendere questa o qualcosa di più economico (messo che gli extra interessanti siano anche nelle altre versioni)
    1 point
  21. Innanzitutto benvenuta/o (come si fa la schwa?) No, semplicemente credo di aver tratto conclusioni diverse dalle tue. Io scrivevo questo Quindi sì, mi rendo conto del valore della parte della famiglia di Shoko, mentre la parte sugli insegnanti non mi è piaciuta affatto nel manga perché pur essendo un aspetto che doveva essere approfondito lo hanno fatto con una rappresentazione eccessivamente caricata degli insegnanti per portare il lettore al disprezzo. Ma parliamo del film, dove per questioni di minutaggio si deve andare con operazioni di sottrazione. E qui regista e sceneggiatore hanno operato i tagli necessari, perché alla fine le vicende della famiglia di Shoko e della scuola sono delle appendici che aumentano sì la comprensione del background, ma che nulla aggiungono al messaggio che voleva dare la storia. Che per me è questo. E quindi le parti tagliate in quest'ottica servono a poco. Quindi sì, confermo che il modo migliore per usufruire di Koe no Katachi è vedere il film. È come l'amanita, il fungo più raro, capita che un'opera derivata riesca ad essere meglio di quella originale.
    1 point
  22. Hanno già rifatto delle scene mentre era in proiezione al cinema. Vedrai che in home video sarà 1.11
    1 point
  23. Mi è arrivata la preview de I Diari della Speziale hanno deciso di usare la lettura cinese dei nomi anche quando in originale la lettura indicata è esplicitamente quella Giapponese non sono persuaso sia un sistema corretto: poiché tutti gli altri avevano la corretta pronuncia Cinese, che alcuni avessero quella Giapponese era una chiara indicazione della volontà autoriale... sempre al netto di materiale extra che possa avere indicazioni diverse la traduttrice è Christine Minutoli, non la conosco
    1 point
  24. https://www.comingsoon.it/cinema/news/il-padrino-parte-iii-tornera-al-cinema-con-un-nuovo-montaggio-e-un-finale/n110462/ Tra l'altro mi è tornato in mente proprio perché stamane Sky stava trasmettendo questo nuovo montaggio. Sempre. Comprendo, grazie!
    1 point
  25. Soddisfatto della risposta. Bleach lo prendo (in BD) a cannone. Forse, vista la lunghezza della serie, avrei fatto più di un Box alla volta con 20 episodi, ma magari poi il prezzo per ogni singola raccolta di puntate sarebbe stato troppo alto. D'altronde la scritta 'Arc- Agent of Shinigami' nella cover mi fa pensare che si vada per archi narrativi e che magari ci possano essere variazioni nel numero di episodi dei prossimi Box. Vedremo. Dato che i filler -salvo rare eccezioni- sono ben separati dagli episodi con la storia principale, non so se ad esempio prenderò anche le oltre 40 puntate appunto filler sui Bount, ma intanto fino a tutto l'arco della Soul Society vado sicuro. Cmq per avere il 16:9 nativo bisognerà attendere fino all'ep 168. Poi speriamo che in Giappone si decidano a tirare fuori l'arco finale.
    1 point
  26. Ah, giusto. Pensavo alle sigle. Errore mio.
    1 point
  27. TPN2 solo quando lo trovo nel cestone a meno della metà, e solo per completezza da collezionista... Che abominio.
    1 point
  28. L'altra persona è il signor Bambini, colui che si è fatto conoscere come "cannarsiano" per avere se non mi sbaglio inserito un "andiamo a dormire per bene" in Maquia.
    1 point
  29. Non è che sia schifosissimo ma se prima hai letto il manga ti pare davvero una fetecchia di adattamento Tanto non proseguiranno mai la storia quindi è davvero inutile (e in animazione storie come questa non guadagnano nulla dato che non ci sono scene fighe di lotta da animare) Al massimo ci faccio un pensiero per il cestone a prezzo straccio... ma anche no, spendo già abbastanza con le scimmie Di buono c'è che finalmente doppiano roba che non puzza di muffa... ma hanno lasciato indietro roba ben più degna. Son bastate due frasi (che guarda caso non hanno nessun corrispettivo come stile nei sub, e sarebbe bastato partire da quelli)... o è lui e un suo piccolo fan. Vabbè ci sarà da ridere qualcuno scelererà di brutto
    1 point
  30. Il Tg2 con gli "enaim giapponesi" in un servizio su Lucca non si batte
    1 point
  31. Visto il primo episodio, per tre quarti è un piacevole omaggio alla serie filmanimation , con situazioni leggere e qualche scena comica(Skeletor che fa in figura di merda esattamente come nella vecchia serie :-D), ma negli ultimi 10 minuti cambia e comincia a diventare serio con anche la prima morte che si vede in quell’universo, certamente è da seguire anche se ho avuto alcune perplessità
    1 point
  32. E pensa che quello sarà il problema minore.
    1 point
  33. In giapponese si sente che dicono "insekta".
    1 point
  34. ok non ci ho capito nulla perchè in grande parte volutamente vago ma era particolarmente artistico e sicuramente un senso lo troverà, perchè ci sono dei personaggi principali decisamente particolari: un dio/diavolo camuf-fatto che tutto può e vuole qualcosa (questo lo si sgama subto per il look e la voce) un protagonista che potrebbe chiamarsi scazzo totale una protagonista anticonformista gatti in abbondanza bonus: personaggi secondari, regazzini che devono crescere e quindi impulsivi/remissivi/pensierosi in modi diversi. la location principale è una scuola, che in seguito ad un evento misterioso fluttua in una dimensione vuota portandosi dietro gli studenti (il personale docente non c'è). è un microcosmo che si deve dare delle regole per sopravvivere e sorpattutto un leader. in men che non si dica salta tutto ah... dall'evento misterioso alcuni hanno acquisito dei poteri da provare. potrebbe riservare sorprese. e gatti in abbondanza, anche in mezzo ai volumi di stop hibari kun (complimenti per la concessione ) inscatolati da nyamazon.
    1 point
  35. D'altra parte "cringe" (termine che personalmente non mi sognerei mai di utilizzare..) serve ad indicare un concetto non esprimibile in italiano con una sola parola, ovvero: ‘imbarazzante, detto di scene e comportamenti altrui che suscitano imbarazzo e disagio in chi le osserva’. https://accademiadellacrusca.it/it/parole-nuove/cringe/18487
    1 point
  36. 1 point
  37. Io sono uno di quelli che lurka e non interviene. Il perchè non intervengo è semplice: ho una certa età (ovvero, esperienza) e so per esperienze personali che tentare di intavolare un qualsivoglia discorso costruttivo con persone come te è futile, inutile e controproducente. Perchè te hai già deciso che hai ragione a prescindere, che chi non condivide il tuo pensiero è razzista/sessista/anti-sta/qualsivoglia-ista, che la tua ideologia è quella assolutamente giusta et pura (hint: TUTTE le ideologie son sbagliate, in quanto ti rincoglioniscono il cervello con una quantità immane di paletti da impedirti di vedere la realtà per quella che è, ma solo come vorreste che fosse), e qualunque argomentazione contraria al tuo pensiero è sbagliata a prescindere. E, a parte questo post che ti dedico, il poco tempo che, mio malgrado, rimane a mia disposiuzione non intendo sprecarlo tentando invano di spiegarti come e quanto hai torto. Buona (solitaria) continuazione.
    1 point
  38. Ma almeno l'indirizzo IP l'ha camuffato o è proprio lo stesso?
    0 points
  39. Ciao Majere, per me è un piacere rileggerti. Mi ricordo distintamente di te.
    0 points
  40. Grazie. Piacerebbe essere più presente, ma il tempo libero quello è: poco e mal distribuito. Che, tra l'altro, fa molto fascio/nazist.... Alla faccia dell'esser anti.
    -1 points
  41. Forse andava aperto prima il topic, ma visto che c'è stata la proiezione volevo scrivere due righe. Metto pure il trailer e il cast di doppiaggio meramente per una questione di forma del topic: Federico Campaiola: Shōya Ishida Giulio Bartolomei: Shōya Ishida (bambino) Roisin Nicosia: Shōko Nishimiya Alessio Puccio: Tomohiro Nagatsuka Ludovica Bebi: Naoka Ueno Lucrezia Marricchi: Yuzuru Nishimiya Agnese Marteddu: Miki Kawai Simone Veltroni: Kazuki Shimada Massimo Triggiani: Takeuchi Irene Di Valmo: Miyako Ishida Graziella Polesinanti: Ito Nishimiya Un commento brevissimo: se qualcuno vuole usufruire dell'opera Koe no katachi credo possa farlo meglio con il film piuttosto che con il manga, nonostante quest'ultimo sia l'opera originale. Infatti quello che vuole raccontarci la storia ci arriva perfettamente anche dal film, che però rispetto al manga ha il merito di aver tolto delle parti che dilatavano troppo la storia facendone diluire la sua intensità, riuscendo a proporre una narrazione più coesa e intensa. Forse l'unica cosa che si perde di un certo valore è il background della mamma di Shoko e le vicende famigliari dopo la nascita della bambina, ma che comunque non tolgono nulla alla visione del film e alla sua comprensione generale. Il film mi è piaciuto molto, conoscevo già la storia avendo letto il manga, e come ho scritto sopra credo sia un'eccellente trasposizione. Dal punto di vista visivo è una goduria, forse non riempie gli occhi come Your Name, ma lo stile KyoAni sul grande schermo è ancora meglio del solito, si godono a pieno le bellissime espressioni del volto e il character design sempre impeccabile e bellissimo (altro punto a favore rispetto al manga), le animazioni sono sempre di primissimo livello. È una bella storia di redenzione e di presa di coscienza dei propri errori, il bullismo e la disabilità sono temi sì importanti, ma non li considero i principali. I personaggi si trovano a dover fare i conti con le loro azioni del passato e ci arrivano per vie diverse, ma per tutti è un crocevia essenziale nella crescita. Ho apprezzato come per alcuni personaggi secondari non siano stati cancellati nel finale alcuni lati negativi del carattere e mi riferisco sopratutto a Kawai e Ueno; la prima sostanzialmente rimane ancora una ragazza falsa molto attenta all'apparenza, mentre Ueno non arriva a dover amare per forza Nishimiya perché è la poverina ragazza sorda, ma giunge ad una più matura sopportazione. La coppia di protagonisti funziona, mi è piaciuto molto il modo in cui Ishida affronta il suo senso di colpa, escluso naturalmente il tentativo di suicidio, che però nell'ottica di un adolescente giapponese purtroppo ci può stare; si prende il carico sulle spalle delle sue azioni e cerca di provi rimedio, arrivando nel corso del film ad autoaccusarsi anche di colpe non propriamente sue. Da una situazione simile parte anche Nishimiya che nonostante sia la parte lesa della situazione vive con angoscia il fatto di essere stato l'elemento che ha destabilizzato la situazione tranquilla della sua classe, questo la porta e sentirsi carnefice invece che vittima e ad accollarsi tutta la responsabilità con falsi sorrisi. Ed molto bella la scena in cui quella adorabile stronza di Ueno glielo sbatte in faccia. ​Dal punto di vista della localizzazione, per la prima volta non sono pienamente soddisfatto di un lavoro della Di Meo: i bambini inizialmente recitano davvero male e anche alcuni personaggi hanno un po' la sindrome del leggio, ho trovato invece molto brava la doppiatrice di Yuzuru specialmente quando si finge maschio e anche quella di Shoko che non aveva un compito facile. Buono l'adattamento del fraintendimento "tsuki" come mi piaci e "tsuki" luna. Non conosco l'originale quindi quello che dico va preso con le molle, ma ho sentito un love hotel tradotto letteralmente come hotel dell'amore.
    -1 points
This leaderboard is set to Rome/GMT+02:00
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.