Jump to content
Pluschan

[Devil Pig Games] Heroes of Normandie (ciao ciao stipendio!)


Recommended Posts

Scoperto per caso su Kickstarter, è già in wishlist su egyp.it e probabilmente il prossimo ordine che partirà dalla Muflohouse vedrà gioco base + espansione DDAY + army boxes + salcazzo :pazzia::fap (per 'sto mese ci sono già 410€ di roba quindi CALMA)

 

Nasce come wargame per 2, in realtà ci sono già le regole per il multiplayer ma la cosa figa è la meccanica di gioco, i materiali e le MILLEMILA espansioni che stanno uscendo/usciranno, tra terreni nuovi ed unità Nazi/USA/Commonwealth :pazzia::fap

 

E per la gioia degli Antichi, è appena partito il crowdfunding di Shadows over Normandie, in pratica il Dday con Cthulu al fianco dei Nazi! :pazzia::fap

 

Trovate tutto (ma proprio TUTTO, compresi i materiali delle missioni di partenza da stampare e preparare in casa per provare prima di acquistare :pazzia: ) sul sito dei Devil Pigs ed ovviamente su BGG

 

Prima della fine dell'estate giuro che tutto questo bendiddio sarà mio :hitler:

 

 

 

 

Link to post
Share on other sites

Ho dato una scorsa al sito pensando che fosse una cosa con le miniature tipo Zombiecide invece sono tutte tessere, parliamone un po' meglio

Link to post
Share on other sites

Si ciao, se erano miniature facevo proprio mandare lo stipendio sul conto della Devil Pig :pazzia::lolla:

 

In pratica gli scenari (modulari, ed è appena uscita anche l'espansione con i terreni misti) sono divisi in quadri e ognuno dei giocatori ha una starting area da dove inizia il deployment delle unità. Ogni scenario ha una storia e quindi un obiettivo (recuperare documenti da una jeep incidentata, prendere possesso di una struttura, tagliare i rifornimenti, all'avversario, sbarcare, ecc...) che va raggiunto dando gli ordini alle unità con token azione e lancio di dadi: unendo i due fattori con i numerini su ogni tessera unità si ottiene il range d'attacco, il danno, la difesa, eventuali ordini secondari di ritirata/avanzata... una figata! :pazzia::fap

 

Poi ci sono gli eroi, che aumentano i valori delle truppe e le unità corazzate/speciali per gli scenari grandi.

 

Non è Blocks in the East/Blocks in the West come complessità, e non punta certo a quel target di wargamers, però forse proprio perché è più "semplice" sta facendo sfracelli su BGG e sui siti dedicati. Shadows lo vedo invece più come una cazzatina, ma poi magari mi scimmio pure per quello :pazzia::lolla:

 

Ah, c'è anche la review dell'immancabile Tom "fumettaro dei Simpson" Vasel che rende bene l'idea :giggle:

 

Link to post
Share on other sites

Annunciate le espansioni da qui a Natale che pubblicherà in Italia la Play Well Games (praticamente tutte! :pazzia::fap )

 

DA SETTEMBRE (1 box + 2 extra set)

 

Commonwealth Army Box

UK-canadian Infantry Platoon

UK-British Weapon Platoon

 

DA OTTOBRE (1 terrain set + 2 divisioni)

 

Cespugli e mucche tiles set ( :pazzia::lolla: )

Hauptsturmführer M. Wittmann + SS Kommando

21. Panzer Aufklärung

 

DA NOVEMBRE  (1 terrain set + 1 divisione)

 

Fattoria fortificata tile set (ri- :pazzia::lolla:)

UK Lord Lovat's Command

 

Sono fottutamente fottuto :pazzia:

Edited by Il grande Mu
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

NOOOOOOO LA SQUADRA DI LORD LOVAT NOOOOO

Ora devo comprarlo per forza... non mi quadra una cosa però. EGYP lo da per due soli giocatori, ti quadra?

Edited by Lord Gara
Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Io e Ryoga abbiamo provato il primo scenario dopo aver passato qualcosa come due ore e mezza a leggere quattro fogli di regole... Domani posto i miei pensieri per esteso

Link to post
Share on other sites

Allora parliamone per esteso...

 

CONFEZIONE

La scatola, dell'importante peso di 3kg è un trionfo di roba da sfustellare, carte (sono presenti degli errata corrige da sostituire sebbene io e Ryoga non abbiamo notato per alcune carte alcuna differenza), segnalini vari e plance sufficienti a fare ogni genere di scenario.

Tutto il materiale è di altissima qualità a partire dalle pedine di cartone bello spesso e resistente, nota dolente per la scatola, con tutto sto delirio di roba nemmeno dei divisori per contenerli??? Inoltre tutto viene buttato alla rinfusa in uno spazio strettissimo in quanto ci sono dei divisori laterali di cartone che creano una specie di svaso in modo da mantenere le plance a chiusura belle dritte. La scatola si richiude bene ma riallestire il tavolo è un delirio, ieri io e Ryoga per preparare lo scenario uno ci abbiamo impiegato un'ora e mezza (e ripeto, solo per preparare il tavolo, al regolamento non ci sono ancora arrivato).

 

MANUALE

Il manuale è un'offesa al termine manuale, letteralmente, si capisce di più improvvisando una partita che leggendo il manuale.

Gli argomenti sono illustrati per compartimenti stagni e in modo poco organico che, se fosse un gioco semplice ci starebbe anche ma, siccome è un gioco dove molte componenti si intersecano tra loro, provare a leggere il regolamento senza una persona esperta a fianco è una vera ordalia, io e Ryoga per arrivare a una interpretazione delle regole ci abbiamo impiegato credo quasi due ore e parliamo comunque di un regolamento di per se abbastanza semplice, aggiunge confusione alla confusione esempi della fase di fuoco palesemente errati (fucilieri che da dentro un bosco sparano a un'altra squadra dentro un bosco dove in teoria dovrebbe vigere, come illustrato nella figura, il blocco della linea di vista.

Sorvolo poi sui personaggi che nelle fustelle si chiamano in un modo e nelle illustrazioni in un altro (dramma da pedina persa) e carte uniche per la fazione che non sono indicate come uniche (dramma da carta persa) e non voglio nemmeno iniziare a parlare di come viene liquidata la parte del terreno dove non si capisce se io devo considerare le caratteristiche estese a tutto il terreno definito dal perimetro oppure se invece si applica solo al quadretto dove c'è il segnalino, io e Ryoga abbiamo convenuto che per alcune cose si estende al perimetro, per altre alla casella. In ogni caso anche qua cristi e madonne a cercare di capire.

Non viene inoltre fatta menzione alcuna alla dimensione che devono assumere le partite; siccome ci sono dei punti da spendere a mo di army building (ne parlerò dopo) ne nella sezione scenari, ne in quella delle regole, si danno dei riferimenti, tutto è lasciato all'interpretazione dei giocatori.

Insomma, per iniziare forse è meglio spendere lo stesso tempo a guardarsi video su tutubo, si risparmia in sanità mentale.

 

REGOLE

Le regole, quando si capiscono, non sono poi così cervellotiche se si ha un po' di background.

Ogni pedina ha le sue stats, comodamente riassunte sulla pedina, inoltre ogni pedina ha un fronte e un retro per rappresentare i danni, la fanteria ha di bello che quando viene danneggiata diventa più difficile da colpire!

C'è inoltre una componente di army building ma, siccome non è mai stato spiegato a quanti punti giocare lo scenario noi abbiamo soprasseduto.

Il gioco si articola in tre fasi

 

1. Attivazione - In questa fase vengono disposte, coperte, dei segnalini sulle unità per attivarle nell'ordine indicato dal segnalino. Molto carina l'idea del bluff rappresentato da un segnalino vuoto anche se nelle partite piccole è facilmente decifrabile; le unità così attivate potranno muovere e assaltare oppure sparare nella fase successiva.

 

2. Ordini - In questa fase vengono mosse in modo alternato tra i giocatori le unità attivate

 

3. Rinforzi - In questa fase si muovono le unità non attivate che però non potranno mai sparare o assaltare

 

In tutte e tre le fasi si possono giocare delle carte, suddivise per fasi, che danno degli effetti particolari e sono fondamentali nel capovolgimento della partita, ad esempio ieri Ryoga è riuscito a vincere gicoando a brucio una carta che ha permesso alla sua unità che trasportava l'obiettivo della missione di muoversi due volte.

In tutto questo c'è anche un po' di deckbuilding ma questo mi lascia perplesso in una ottica casual: cioè se una persona non conosce il gioco, che deck vuoi che si costruisca? Giocare scenari piccoli con più di 40 carte (dimensione consigliata del deck) è inutile ma segare via carte a caso come si fa? Questo secondo me è un punto debole non da poco anche se, una volta che si acquisisce esperienza diventa un notevole punto di forza e strategia; stesso discorso per la parte di Army Building, se uno non conosce le unità e non se l'è studiate tutte prima di giocare come compone il suo plotone?

Non sto a riassumere tutto il resto ma resta che, per quanto sia spiegato dimmerda l'impianto regolistico è ottimo.

Veloce il giusto e strategico quanto basta.

 

OVERALL

Gioco molto interessante con notevoli pecche a mio avviso dettate dalla giovinezza del prodotto, merita di essere approfondito e giocato con persone che lo conoscano meglio in modo da apprezzarne i risvolti più sottili, sono sicuro che su scenari grossi e giocato con la giusta malizia possa essere davvero molto molto molto figo ergo... MUFLOZZI QUANDO CE LO FACCIAMO UN WE DIGGUERRA?

Link to post
Share on other sites

Approfondisco alcune cose (ps hai invertito ordine e attivazione).

 

Il gioco come meccanica è molto bello, in pratica è la versione wargame degli LCG. A me non piace l'ambientazione WWII, fosse stata fantasy o piratesca (ahrrr) avrei colpito gara in testa con una chiave inglese e mi sarei tenuto la scatola.

 

Confermo i problemi di packaging, e confermo i problemi di regolamento, sarebbe bastato mettere 2-3 partite di prova già svolte come tutorial da prendere ad esempio per far capire le meccaniche.

 

Altra cosa, riguardo l'army building potevano mettere delle liste esercito precostruite per partite veloci, lasciando poi col tempo la possibilità di elaborarsi un proprio esercito e scenari open.

Link to post
Share on other sites

A quanto pare l'elaboratore di scenari open c'è il coda al regolamento degli scenari (approfondisco stasera, guardavo roba in giro ieri all'una di notte).

Per l'army e il deck building attendo un commento del muflozzi che secondo me non abbiamo capito qualcosa... Spero.

Purtroppo documentarsi in ufficio su giochi da tavolo è impossibile per via del CMS

Link to post
Share on other sites

Si si, mi sono espresso male, sono certo che ci sia la possibilità di fare scenari open, intendevo che negli scenari precostruiti potevano metterti pure delle liste esercito già pronte, per un tipo di gioco semplificato, e poi lasciare che il giocatore una volta esperenziato si dedichi agli scenari open, invece di fare quel misturone che abbiamo beccato.

 

E' il tipico gioco di cui uscirà una riedizione mille volte meglio della prima edizione

Link to post
Share on other sites

Sul sito della Devil Pig c'erano le FAQ fatte bene (in francese) e materiale scargabile per i tutorial. Non so se ci sono ancora.

 

Se si sbrigano a far uscire sta cazzo di Commonwealth Army Box ed iniziano a lavorare seriamente su una scatola kommu, la partita a 4 s'ha da fa :pazzia:

Link to post
Share on other sites

Comunque Ryoga ho capito che gli scenari sul manuale degli scenari sono da giocare con le truppe indicate nello scenario e i deck pure... L'aspetto di army e deck building è riservato alla modalità "free"!

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.