Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

Mercoledì uscirà il primo numero di tre. Vediamo cosa ne esce fuori. 

Intanto, guardatevi le cover variant. Sono una più bella dell'altra! 

Edited by Chocozell
Link to post
Share on other sites
Posted (edited)

Letto.

Succedono...cose.

Cioè, ne succedono X in particolare.

Diciamo che mettono subito in campo la carta più alta. Ma non può essere così. Quindi ora son curioso di capire cosa succede. 

Sono sicuro di non aver colto tutte le citazioni. Comunque dire qualcosa senza spoiler è complicato, perché le intenzioni della storia si capiscono abbastanza immediatamente. Salvo poi... 

 

Per la lettura in sé, Fabok è Fabok, ma qui per ora non ha ancora avuto il modo di mostrare la sua bravura. La storia scorre molto bene, ma non ci sono spiegoni di sorta o altro. 

3 numeri da 48 pagine mi sembrano pochini. Però Tkj in effetti si sviluppa su 64 pagine... 

Edited by Chocozell
Link to post
Share on other sites

solo 3 uscite possono essere più che sufficienti considerando che le storie alle quali si fa riferimento automaticamente ampliano la narrazione. dipende però dal fine ultimo.

nel primo numero si fa riferimento secco ad un paio di storie di engelhart, al classicone the killing joke, a una morte in famiglia; ci sono anche altre cose sparse e potrei sbagliarmi ma l'inquadratura che vede cappuccio rosso e batman in macchina mi ricorda all star batman e robin.

bello l'inizio, nel quale si fa il punto su dei protagonisti letteralmente segnati sia fisicamente che mentalmente dalle esperienze passate (una cascata di riferimenti, quindi). al che inizia la storia dei 3 joker, quelli che rispecchiano 3 momenti "storici" anagrafici ed estetici diversi della storia di gotham. come da preview non si nasconde che agiscono contemporaneamente.

è una breve corsa, voluta in 50 pagine, dove in realtà prevale l'effetto psicologico che questi 3 joker hanno avuto su determinati eroi.

e poi c'è jack napier, anche se lo si menziona soltanto. il che è... sospetto.

a me fabok continua a dire molto.

Edited by Roger
Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • 4 weeks later...

beh... volendo c'è un jason che se butta male diventa joker.

inoltre c'è jack napier che, ammesso non sia costretto, sta per rivelare qualcosa sui wayne. magari thomas ha creato il siero per diventare joker? :lolla:

infine si apprende che c'è un joker da prima che batman facesse i giretti per gotham e in qualche modo ha deciso di creare dei joker, o meglio un joker in particolare per batman. curioso che implicitamente si faccia la distinzone tra joker persona (che forse nessuno conosce, cmq appare in questa miniserie ed è il primo) e joker personaggio (chiunque ne prenda le fattezze e magari faccia il burlone cattivo).

Link to post
Share on other sites
53 minutes ago, Roger said:

beh... volendo c'è un jason che se butta male diventa joker.

Ti dirò, non concordo. Qui mi sembrava palese voler rimettere in sesto la figura di Jason, che non era né carne né pesce. Infatti tutto il discorso di Barbara serviva a quello. Renderlo ora il Joker significherebbe buttare nel cesso due numeri.

Io invece ci vedo più Barbara come possibile prossimo Joker:

 


Alla fine di questa storia dovrà esserci un nuovo Joker a quanto si è capito. Ora. Ora. Ora.

Io prospetto 3 situazioni: i due Joker attuali moriranno.Ne compare uno dal nulla e tutto torna come prima, solo con un Jason un po' diverso.

Barbara da di matto: leggendo questo numero, direi che Johns punta a Barbara. Ci sono un sacco di scene, di primi piani, ecc..che servono a dare l'idea del superamento del trauma di TKJ. Tutta questa scena serviva solo per mettere in contrapposizione Jason e Barbara e rimettere a posto quest'ultimo? Non lo so.

Batman da di matto: oh, Batman fin qui non si è visto. Ha fatto solo da comparsa. E dato che Joe Chill è il prossimo a dover svelare segreti (gira e rigira vai a vedere che è stato il Joker a commissionare l'asssassinio dei Wayne), immagino che nel prossimo numero la scena sarà tutta per lui, nonostante finora 2/3 della storia sia stata occupata da Jason. Oppure, altro motivo per cui tirare in ballo Joe Chill è TheKillingJokare Batman.

Il problema è che Geoff non scrive in coninuity. Quindi o è una storia fine a sé stessa o Geoff la riprenderà più avanti(e magari si farà lui una run su Batman!)

Link to post
Share on other sites
48 minutes ago, Chocozell said:

Ti dirò, non concordo. Qui mi sembrava palese voler rimettere in sesto la figura di Jason, che non era né carne né pesce. Infatti tutto il discorso di Barbara serviva a quello. Renderlo ora il Joker significherebbe buttare nel cesso due numeri.

di proposito ho scritto volendo. non credo accadrà ma si lascia una porta aperta. lo scambio di affetto con barbara si è bruscamente interrotto per scelta di lei ma fino a quel momento aveva "curato" quello che c'era stato di sbagliato in jason; ora starebbe a jason darsi una svegliata e calmare l'odio, ma oltre ai traumi precedenti c'è il peso del condizionamento dei due joker incontrati da poco, più un omicidio. cmq potrebbe anche essere che lasciare nell'ambiguità questo personaggio sia voluto... è una coincidenza che nel film animato di una morte in famiglia si trattino esattamente gli stessi temi che lo riguardano?

barbara non credo farà nulla. è quello che jason non poteva diventare e ha lavorato sul suo trauma per conviverci. mi fido del giudizio di bruce :lolla:

per il resto si vedrà. pare che le carte saranno scoperte nel prossimo numero. finora, tranne la questione sulla quantità di joker esistenti, è stata una preparazione basata su eventi noti del passato ed in linea con essi. probabile imo che la miniserie tutto sommato sia un fix generale e un punto di "ripartenza".

Link to post
Share on other sites
13 hours ago, Roger said:

inoltre c'è jack napier che, ammesso non sia costretto, sta per rivelare qualcosa sui wayne. magari thomas ha creato il siero per diventare joker? :lolla:

 

Beh, nel film di Burton, Jack prima sparava ai Wayne e poi diventava Joker più in là. In un altro film di Batman, mi sembra, questa cosa viene cambiata e non è più Jack a sparare ai Wayne, ma è comunque coinvolto. 

Nella serie animata, invece, Jack Napier era uno scagnozzo di non ricordo quale mafioso e poi diventa Joker successivamente. E anche lì, la serie prende spunto da Burton e fa uccidere i genitori di Bruce da/per conto di Jack.

Diciamo che qualche mezzo indizio ci sarebbe. Credo che l'intenzione di Johns sia proprio quella di una Teoria del Tutto, ricercando le origini di un Joker antecedente a Batman, di un Joker nato a causa di Batman e di un Joker ...che...boh? 

Comunque i 3 vogliono creare il Joker definitivo, quindi alla fine ne ri-avremo solo 1, questo è sicuro 

11 hours ago, Roger said:

mi fido del giudizio di bruce

:lolla::lolla:

Link to post
Share on other sites
11 hours ago, Roger said:

 sia un fix generale e un punto di "ripartenza".

Sarei contentissimo. I continui riferimenti degli ultimi anni a TKJ mi stavano nauseando. Agognavo qualcuno che rimescolasse tutto.

 

Edit: devo essere andato fuori tempo massimo perché il forum non mi ha unito automaticamente i due post consecutivi. Sorry ^^"

Edited by Chocozell
Link to post
Share on other sites
15 minutes ago, Chocozell said:

devo essere andato fuori tempo massimo perché il forum non mi ha unito automaticamente i due post consecutivi

OT: risulterebbero solo 3 minuti di distacco tra i diversi quote. 3 minuti sono anche troppi in una situazione normale ma oh qua ci stiamo concentrando seriamente per scrivere poco, bene ed in modo puntuale.

IT: ne resterà soltanto uno. fa un po' effetto "vampiro fuori dal tempo che si aggirava all'insaputa di tutti" e che magari "quando ride gli fa male la faccia" ma... ok finchè non sopraggiunge un altro sceneggiatore e si decide di mettere fuori continuity questa storia.

Link to post
Share on other sites
26 minutes ago, Roger said:

OT: risulterebbero solo 3 minuti di distacco tra i diversi quote. 3 minuti sono anche troppi in una situazione normale ma oh qua ci stiamo concentrando seriamente per scrivere poco, bene ed in modo puntuale.

IT: ne resterà soltanto uno. fa un po' effetto "vampiro fuori dal tempo che si aggirava all'insaputa di tutti" e che magari "quando ride gli fa male la faccia" ma... ok finchè non sopraggiunge un altro sceneggiatore e si decide di mettere fuori continuity questa storia.

Chissà se si può aumentare. Devo controllare. 

Beh, non è che possiamo stracciarci le vesti ogni volta che qualcuno retconna qualcosa. Godiamocela per il momento e poi si vede :giggle:

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
8 hours ago, Chocozell said:

Beh, non è che possiamo stracciarci le vesti ogni volta che qualcuno retconna qualcosa. Godiamocela per il momento e poi si vede :giggle:

Sopratutto se si parla della DC comics, per esempio le bellissime storie dei Teen Titans di Wolfman e Perez sono ormai fuori continuity, (ma chi se ne frega, me le leggo lo stesso), e' anche comprensibile, ma recentmente stanno esagerando con tutte ste retcon, prova che navigano a vista(impressione che ho avuto da new 52 in poi)

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

A caldo: Sentimenti molto contrastanti. Se da un lato abbiamo una buona storia, disegnata divinamente, dall'altro abbiamo una storia che non lascia il segno come dovrebbe e come si era sperato. Anzi, a mio avviso è un ulteriore schiaffo in faccia a Moore e TKJ (inizio a sperare di veder sparire quella storia). Non mi lamento nemmeno di diverse incongruenze perché i Comics son fatti così, quindi inutile darci peso, però Johns svalvola anche ciò che aveva scritto lui stesso(cosa che imgo aveva già fatto in Rebirth). 

Mi riservo di rivedere alcune cose, perché ho un paio di dubbi sul secondo e sul primo numero. 

Edited by Chocozell
Link to post
Share on other sites

mmmh per far quadrare i conti erano necessari dei compromessi. dipende da quanto li si considera dolorosi.

si è data una risposta alle varie incarnazioni del joker, sia da un punto di vista caratteriale che estetico; si è data una chiara interpretazione alla questione joe chill forse (fino alla prossima crisi?); c'era un legame particolare tra jason e barbara (due personaggi qui davvero ben contestualizzati e delineati) basato sulle disgrazie da loro subite per mano dei joker; a quanto pare molti sanno chi è questo o quello sotto la maschera ma per rispetto o altri interessi si mantiene il segreto. dopo tutto questo, le premesse, i punti di arrivo e gli sviluppi intrapresi per proseguire in futuro, quello che resta è una storia dove si indaga. ma c'è dell'altro, non solo su quale joker affidarsi e perchè per il "dopo" (probabilmente il più celebre, quindi scelta obbligata; e qui spezzo un'altra arancia a favore di johns perchè come ha portato avanti il discorso anche da TKJ ha senso e non lo cannibalizza nè insulta nè sfrutta tanto per farlo).

per me è stata una buona/ottima storia fino a -momento di suspense ci arriviamo*- raccontata con in mente una linea piuttosto precisa, ricorrendo (evviva!) concretamente allo schemino delle 5W, senza particolari eccessi (vedasi ad esempio la vicenda di chill, i suoi perchè di quella notte e gli effetti). in più johns oltre a mettere ordine ha bluffato tramite e con bruce/batman. e qui arriviamo all'asterisco. non è che il lettore sia stato preso in giro, anzi; ma sono state sparate nell'universo batmaniano due novità molto particolari che possono cambiare tante cose.

una sta in alaska. quelli che sono lì. la storia dei 3 joker conduce ad una prova di forza psicologica tra batman e "il joker", ed in questa c'entra il "io so il tuo segreto e anche se non lo sfrutterò come sarebbe logico aspettarsi significa che sono un passo avanti a te". beh, il joker credeva di essere un passo avanti ma batman ha in mano la carta alaska (e si è visto quanto bruce sappia mentire bene anche agli amici... non è una novità ma c'è appunto una certa cosa che solo lui conosce e potrebbe utilizzare ad un certo punto, in extremis forse, altrimenti non avrebbe avuto senso rivelare alaska) ed inoltre, ovvero la seconda novità grossa, sapeva da dopo una settimana dal loro primo incontro chi fosse il joker. questo rende una perdita di tempo la storia dei 3 joker? johns ha trasformato in farsa decenni di vita editoriale del personaggio? assolutamente no, semplicemente si è finalmente deciso di raggiungere un traguardo. alla faccia di tutta la bat family, of course. ecco, lo approvo ma lo ritengo un elemento pericoloso se finisce nelle mani di chi non sa scrivere una storia.

cmq penso non abbia senso confrontare TKJ e T3J.

disegni stupendi; inoltre il culo di barbara è bellissimo in ogni scena dove appare.

Link to post
Share on other sites

il colpo di scena finale è un grosso problema di continuity, se vogliamo avere Tre Jokerz come seguito degli eventi, sempre di Johns, di Bat-Metron nella continuity principale.

Personalmente lo trovo inefficace, sia per la succitata motivazione in-continuity(anche se è facilmente aggirabile), sia perché è ipotizzabile che senza quell'intervento non ci sarebbe stato quel Joker in primo luogo.

Il rapporto Barbara-Jason mi è parsa tuttavia la cosa più forzata della mini(anche perché Jason dovrebbe avere tipo 7 anni in meno di Barbara, che qui dovrebbe averne una buona trentina a questo punto. Vedi sopra.).

Altro difetto è il voler cementare l'ossessione del Joker verso Batman, ma qui siamo a livelli di preferenza personale.

 

In generale una buona storia, il cui problema principale è l'essere nata come storia in-continuity.
Se fosse nata come elseworld\what-if, avrebbe avuto un bel paio di punti in più IMHO.

 

detto questo, andatevi a leggere The Immortal Hulk.

Link to post
Share on other sites
1 hour ago, sirtao said:

In generale una buona storia, il cui problema principale è l'essere nata come storia in-continuity.
Se fosse nata come elseworld\what-if, avrebbe avuto un bel paio di punti in più IMHO.

 

detto questo, andatevi a leggere The Immortal Hulk.

Da quello che so, non sono nemmeno sicuri che questa storia sarà canonica, tutto dipenderà da come il pubblicò risponderà 

Link to post
Share on other sites

Questa storia non può essere canonica perché infrange troppo la continuity.

Finirà uguale a Doomsday Clock: è successa in un universo "simile".

Ovviamente questo significa che la faccenda dei Tre Joker è ancora aperta nell'universo principale.

D'altra parte, con le minchiate che stanno succedendo in Death Metal possiamo comodamente scusare tutto come grossi singhiozzi della realtà

 

Link to post
Share on other sites

three jokers è sia canonica che no. è strano ma a quanto pare dipende da quale strada DC vorrà prendere in futuro.

non ho letto completamente la storia dove batman attraverso la seggiolina spaziale apprende quella certa cosa sui joker, però recuperando le poche pagine importanti che si ricollegano a 3 jokers mi sembra ci sia coerenza. prima batman chiede chi ha ucciso i suoi genitori e la sedia passa il test dando la risposta esatta; quando invece viene domandato qual è il nome di joker non si sa quale risposta sia stata data, se non che bruce replica "non è possibile". andando a logica, la sedia gli aveva quidi dato più di un nome e questa è la sorpresa perchè vengono inclusi altri due individui dei quali bruce non sospettava essendo che, come si apprende da 3 jokers, sapeva già l'identità di uno e credeva fosse l'unico joker.

c'è di mezzo un'incomprensione, ma in quella storia johns sapeva già dove voleva andare a parare. purtroppo è passato molto tempo da allora.

per il resto imo è un discorso di aspettative e approccio alle storie.

da una parte il lettore si fida dei personaggi di cui legge una storia e si aspetta che gli eroi o gli antagonisti dicano istantaneamente tutto quello che pensano, e che ciò sia immutabile oltre che sincero, guidandone così la lettura passo-passo in modo lineare fino alla conclusione. in questo caso sono stati volutamente inseriti degli elementi (verbali, caratteriali, fatti, riferimenti vari) che rendono la storia dei 3 joker un punto di arrivo molto importante, per le storie di batman, i cui pregressi sono esterni: l'incipit è nel new52, TKJ, una morte in famiglia, ciò che concerne il rapporto barbara-jason ma anche batman-jason, batman-barbara, barbara-jim, varie storie del joker ed altro.

posto che è un errore prendere three jokers come entità a sè stante e valutarla tale, dall'altra c'è chi scrive e appunto come. johns ha dimostrato di sapere scrivere con coerenza (di sè e del materiale che ha usato) in modo ramificato e senza limitarsi al fare il compitino piacione, commerciale, scontato, compiacente con il pubblico. in questa storia tutte le direzioni prese non hanno fatto altro che ribadire un concetto vecchio come il cucco già noto: joker = nemesi di batman. non è questa la novità, ma il modo in cui ci si è arrivati; ovvero è stato inserito l'elemento che esistessero più joker, i quali erano una banda organizzata, per poi riportarli ad uno come si è sempre pensato. è stata dunque un'inutile operazione di ciclicità narrativa? beh, per me no visto che effettivamente il joker dimostrava 3 personalità troppo diverse e ciò ha rappresentato l'occasione per fare ordine. la "dichiarazione di guerra" del joker nel furgone è altresì importantissima poichè rappresenta quello che lui è e vuole, senza dubbi o interpretazioni di sorta ripensando a come si comporterebbero i vari joker eliminati, almeno fino ad ulteriori cambiamenti futuri.

insomma è un'utile storia di raccordo e sintesi, ben strutturata e coerente, con quell'apertura all'alaska che vuol dire tutto e nulla.

ah... inoltre qui si parla di batman, l'uomo dei segreti e dei misteri. aspettarsi totale sincerità anche verso il lettore da un soggetto così introverso ed individualista porta alla banalizzazione del protagonista.

Link to post
Share on other sites

Ho diverse cose da dire. Ed è un po' complicato. Dovrei rileggermi tutto d'un fiato la storia, per cogliere quei particolari che inizialmente mi sono sfuggiti e forse me la farebbero apprezzare di più. Devo anche rivedere le mie constatazioni, perché più ci penso, più la trovo sensata. 

Prima di tutto, la continuity: qui c'è il problema che Johns non scrive propriamente in continuity(come dice Fabok. O Johns stesso?). Vedasi la presenza di Alfred(quindi questa storia può essere piazzata in un punto qualsiasi pre-evento X di Rebirth) o Batman in JLNews52(in teoria, lui ad alcuni eventi non avrebbe potuto partecipare, dato ciò che succedeva nella testata dedicata). 

Per la seggiola di Metron, sì. Batman pone la domanda e lui esclama "Non è possibile". Si scopre poi in Dc Universe Rebirth che la sedia ha parlato di 3 Joker. Questo in realtà non pone un problema di continuity principalmente perché in TKJ scompare un uomo, che affermava di non essere Redhood. Batman si sarà fatto i conti con quanto nel frattempo era successo alla moglie del comico. Da lì, imho, il "Non è possbile", perché la rivelazione scardina la sua convinzione(non voglio sbagliare, tra le altre cose, ma in una vignetta, quando protegge la cartella da Jason, si vede "Joker's case #3", quindi ad un certo punto, magari post-JLA, avrà iniziato a collegare i fili). Certo è che "Dopo una settimana già sapevo" sa un po' di sparata smargiassa.

Di per sé, la storia è scritta molto bene(i disegni non stiamo li tiriamo in campo. E' pleonastico, come discorso). Ci sono quei due-tre elementi che non mi piacciono che non me la fanno scendere come dovrebbe. Il primo è aver dato in qualche modo una continuità a TKJ. Concordo che non siano paragonabili, ma sono una decina d'anni che Joker->TKJ(nonché Batman->Joker. Nemmeno non avesse altri villain). Alan Moore stesso(mi sembra) scriveva che la sua storia era una delle possibili storie del Joker. In questi ultimi anni invece ci hanno pontificato sopra. Quindi, l'imbastimento iniziale con "E' uno dei possibili Joker, non il Joker"(un'interpretazione delle parole di Moore, se vogliamo) era un'idea che di per sé mi elettrizzava non poco. Direte, "ma perché ti rode così tanto?" Non c'è un vero motivo. Ma vedere e rivedere sempre lo stesso leitmotiv diventa indigesto(poi sarà che non ho letto Rebirth). Ma questo discorso inficia la natura del Joker? Mah, in realtà no. E' più una mia questione personale che una questione Batmaniana. Diciamo che se fosse sopravvissuto un altro Joker e il passaggio in Alaska non fosse stato direttamente collegato (inizio secondo capitolo), sarei stato più contento, perché imho questo scardina un po' la figura "misteriosa" del villain, non la sua essenza.

La cosa tuttavia interessante, qui, è che il Joker di TKJ potrebbe anche essere nato perché uno degli altri voleva così. Oppure viceversa. In questo senso, l'identità del Joker è ancora un mistero, solo che Bruce ora sa chi è quello che ha di fronte, però qui subentra un altro discorso. Bruce chiude una ferita (anche se questo varrà solo in questa storia, suppongo, ma è importantissimo) e che ha un/il  "Joker" come nuova ferita. Ferita eterna, tra l'altro, dato che il sopravvissuto non nega di volerne creare altri, ma che non gli stesse bene essere un secondo classificato nella tragedia di Batman. Che non gli freghi nulla di Bruce, Barbara, Jason, Dick o chi per essi, ma che gli freghi di Batman, Batgirl, ecc... quindi non importa più chi sia chi, l'importante è che sia(no) Il Joker e Batman.

A questo punto sorge la domanda(Spontanea): ma mi servivano 3 Joker? No, ne potevano anche inserire 2, 20 o 30(Cosa che in effetti hanno fatto) o +infiniti. L'importante era avere più di un Joker, per far passare il concetto Joker è IL Joker, non UN Joker. Imho la storia di Johns riesce più di quella tamarrata di Morte della famiglia di Snyder :sisi:

Altri passaggi che mi sono piaciuti decisamente. Barbara e Jason contrapposti nella propria vicenda personale con il Joker(però Barbara partiva avvantaggiata) e nella propria vicenda personale con Bruce(che è direttamente collegata),

Alla fine questa storia serviva a dire "non importa chi/quale sia il Joker, ma ci sarà sempre, per Batman". Sostanzialmente mancava un anello al dito :sisi: Però ecco, questo voler necessariamente dare importanza a Joker(che è il Villain per eccellenza. Qui è ben evidente. Non ha motivi sentimentali, rancore, delusioni. Non lo fa perché gli hanno bocciato il progetto per casa nuova. Lo fa perché gli va) non mi scende. Non scende. Nulla. Ma ripeto, lo stesso piatto alla 30esima volta ti rende indisposto.

 

Quindi alla fine mi ha convinto? Su questo punto non ho cambiato idea. La storia mi è piaciuta, ma il finale mi ha un po' smorzato l'entusiasmo(e credo che il mio hype fosse abbastanza chiaro XD).

Edited by Chocozell
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.