Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

Ogni volta che si parla del VD, i crociati sono soliti dire che per quanto sia stato storpiato (o “arricchito”) e per quanto svilito sia l’originale, comunque il Sacro Scempio sia “più fedele di quel che si dice” “avrà storpiato ma non avrà inventato”, e in generale si pone lo schermo del “semper fidelis” ovvero per quanto sia alterato sempre fedele resti il VD, acclamato dallo sparuto gruppetto crociato. Sarà vero? Non lo sarà? Ora potrete giudicare un po’ voi. Insieme a Garion abbiamo ripescato un vecchio e famoso topic , ovvero “santi e cavalieri”, per fare un confronto e vedere se quel che si dice è vero. Il confronto è fatto prendendo pari pari i sottotitoli fedeli di Yamato, che però sono brutalmente tradotti e non adattati, per questo troverete “santi” e “veste” e similari. Non essendo adattati, ovviamente, sono grezzi più o meno quanto il manga Star, ma rendono l’idea di cosa sta succedendo e della caratterizzazione che si voleva dare ai personaggi.

Per facilità di consultazione, ho fatto in modo che il confronto invece di essere brano per brano sia frase per frase, VD sta per vecchio doppiaggio, SF sta per Sottotitoli fedeli.

C’è qualche mio commento quando avevo voglia di dire qualcosa, ogni tanto sono divertissement, ogni tanto un po’ d’indignazione, che a leggere questa brutalizzazione ad un fan di Saint Seiya viene spontanea, ogni tanto semplicemente non c’è niente. C’è qualcosa di positivo però: quando qualcuno vorrà farvi bere la storia del “semper fidelis”, potrete poco aulicamente dirgli “Lol, no”, o aulicamente “Eppur siffatta affermazione parvemi francamente una grossa cazzata” e invece di papirare la vostra opinione, potrete in scioltezza linkare questo topic.

Non sperate che io faccia una cosa del genere, comunque. Io papirerò, perché resistere è vincere.

Il confronto verrà postato a gruppi di tre case (ci vuole voglia per fare questo lavoro, e io non è che ne abbia tanta da fumarmi dodici case in una botta sola, specie con questa roba, scempio fatto e finito buono solo per menti ottenebrati dalla girella e qualche nostalgico).

Finito questo copincollerò qui quanto già fatto per il Tenkai, e se mai avrò voglia di fare un confronto frase per frase, episodio per episodio con i dvd Yamato in mio possesso, abbattetemi prima che io lo faccia.

La raccolta dati e il topic originale sono tutta farina del sacco di Garion.

 

E ora, in nomine tuo fidelitas, la parola al nostro patriarca:

 

“E' opinione piuttosto comune che la differenza fra Saint Seiya e I Cavalieri dello Zodiaco stia solo nel registro di linguaggio. Questo messaggio (piuttosto lungo) e' stato scritto per permettere a tutti di giudicare da soli se cio' corrisponda al vero o meno. Essendo questa una serie con molti episodi, ho preferito soffermarmi solo su quelli preferiti da tutti: la saga delle dodici case. I dialoghi italiani e quelli fedeli all'originale sono entrambi copiati dai DVD di Yamato (l'unica mia correzione e' stata sulle armi di Libra). Ho diviso in capitoli secondo le varie case i discorsi dei personaggi. Per ogni casa trovate prima i dialoghi italiani e di seguito quelli originali. Non potendo mettermi a citare *tutti* i dialoghi (il messaggio sarebbe stato lungo almeno il triplo di ora), mi sono limitato a scegliere per ogni casa i momenti piu' topici. Sottolineo che questa mia scelta e' indipendente dal fatto che in tale scene vi fossero o meno dialoghi differenti. In questo modo si trova qui descritto un campionario abbastanza vario di cio' che e' l'edizione italiana dei Cavalieri dello Zodiaco fra frasi uguali, frasi simili e uguali di significato, frasi simili ma dal significato differente, frasi totalmente diverse. Mi rendo conto che leggere tutto e' impegnativo, quindi a chi vuole andare al sodo e avere un'esempio concreto di come possano essere stati modificati i dialoghi, consiglio di andare all'undicesima casa. (Nota di Fencer: a cui non sono ancora arrivato, gomen)

 

Per quanto riguarda la mia divisione in capitoli, faccio notare che i nomi delle 12 case non sempre corrispondono ai nomi delle costellazioni. Ad esempio la costellazione dell'ariete in giapponese e' ohitsuji-za, mentre la casa dell'ariete viene chiamata hakuyou-kyuu. Il sagittario e' ite-za, ma la casa e' jinba-kyuu, ecc...

Dunque troverete qui il nome tradotto della casa, seguito dal segno. Sempre per comodita', non potendo sentire le voci dei doppiatori, la parte malvagia di Gemini viene sempre chiamata Arles nei soggetti parlanti.”

 

01) La casa del montone bianco (Aries)

 

VD: Pegasus: guardate, emanano una grande energia, e' come se una nuova vitalita' scaturisse da loro.

SF : Seiya: Le nostre 4 vesti sono entrate in risonanza fra loro, come se la vita vi dimorasse.

 

VD: Andromeda: e' straordinario

SF: Shun: e' straordinario

 

VD: Cristal: l'armatura del cigno, e' come se la sentissi respirare qui vicino

SF: Hyoga: e' colma di un'immensa energia vitale

 

VD: Sirio: Il grande Mur ha ridato la vita alle nostre armature

SF: Shiryu: e' come se sentissi il respiro della mia veste

VD: Pegasus: ora le nostre difese sono perfette, grazie grande Mur

SF: Seiya: ora le nostre difese sono perfette, grazie Mu

 

VD: Mur: andate presto, non c'e' molto tempo. Ricordatevi di non sottovalutare mai la forza del vostro avversario, ma nemmeno di temerlo troppo, non piu' del necessario. I cavalieri d'oro del grande tempio sono potenti, ma non invincibili. La loro forza non dipende dal nome che portano, ma dalla capacita' di bruciare il loro cosmo. Ricordatevelo, amici. La forza di un cavaliere dipende dalla capacita' di bruciare il proprio cosmo. I cavalieri d'oro sono molto potenti, perche' hanno imparato con il tempo a conoscere il cosmo che e' dentro di loro fin dal profondo.

SF: Mu: andate presto, non c'e' molto tempo. Come vi ho detto prima non potete giudicare la potenza bellica dei santi d'oro secondo il senso comune, non dimenticatelo.Tuttavia non li dovete temere piu' del necessario. La superiorita' di un santo non dipende affatto dalla veste che indossa. L'importante e' il cosmo. Non e' necessario ripetere ancora che vince chi brucia di piu' il proprio cosmo, e lo fa esplodere. I santi d'oro sono cosi' forti perche' raggiungono l'essenza del cosmo.

 

VD: Pegasus: e' questo il segreto dei cavalieri d'oro?

SF: Seiya: l'essenza del cosmo?

 

VD: Mur: Voi pensate che il cosmo di un cavaliere nasca dal suo pensiero e che dipenda esclusivamente dalla sua capacita' di concentrazione, ma non e' cosi'. Non soltanto. Il cosmo di un cavaliere dipende anche da un altro fattore, un fattore molto piu' importante e decisivo: il settimo senso.

SF: Mu: voi pensate confusamente che il cosmo nasca dall'animo, dalla forza spirituale, dalla vitalita' e dal talento individuale, vero? E' sicuramente cosi', ma indagando a fondo, la vera natura del cosmo estremo e' il settimo senso.

 

(Nota di Fencer: Perché nel VD si parla di nomi e non della cloth-veste gold? Perché sono nomi importanti)

 

 

 

02) La casa del toro dorato (Taurus)

 

VD: Pegasus: Ma certo, devo provocare il cavaliere del toro, per scoprire le sue difese.

SF: Seiya: Ma certo, ho capito! Il colpo di Aldebaran e' come lo "iai".

 

VD: Toro: Che fine terribile quel ragazzo. D'altronde non potevo certo fare altrimenti. Mi spiace per lui. Non mi resta che occuparmi degli altri ora. Chissa' perche' questa frenesia di raggiungere le stanze di Arles.

Il cosmo di Pegasus! Che sia ancora vivo? Pegasus, non puo' essere vero!

SF: Aldebaran: Sembra che Seiya sia morto sepolto sottoterra. D'altronde non potevo fare altrimenti, mi spiace per lui. Bene, gia' che sono dispiaciuto, do il colpo di grazia anche agli altri santi di bronzo?

Che cos'e' questo cosmo? Seiya? Sei ancora vivo?

 

VD: Pegasus: Sei sorpreso di vedermi cavaliere? Credevi forse di avere gia' vinto?

SF: Seiya: Saori mi ha resuscitato, e Marin mi ha insegnato come fare.

 

VD: Toro: Cosa?

SF: Aldebaran: Cosa?

 

VD: Pegasus: Sono tornato per sconfiggerti, ora conosco finalmente il tuo punto debole.

SF: Seiya: Aldebaran, finalmente ho scoperto un modo per sconfiggerti! Marin me l'ha indicato.

 

VD: Toro: Tu sei pazzo! Come puoi pensare di combattere contro di me, sei gravemente ferito, l'hai scordato?

SF: Aldebaran: Ma e' assurdo, tu sei pazzo! Come puoi averlo trovato dopo il mio attacco?

 

VD: Pegasus: Le mie ferite sono ormai state risanate. E' stato il cosmo di Lady Isabel a rendermi la forza delle mie tredici stelle. E' stato il cosmo di Atena a restituirmi l'energia per combattere.

SF: Seiya: Nemmeno io lo so. Pur avendo perso i miei cinque sensi, ho potuto percepire il cosmo di Saori. E tutto il mio corpo si e' riempito di una nuova forza.

 

VD: Toro: E' vero, il suo cosmo e' molto piu' potente di prima. Che abbia trovato dentro di se' la forza del settimo senso?

SF: Aldebaran: Il suo cosmo sta aumentando di lucentezza. Significa che Seiya ha acquisito una forza che supera i cinque sensi?

 

VD: Pegasus: Preparati alla sconfitta cavaliere d'oro. Conosco le mosse per vincere questa battaglia perche' so come battere le tue difese. Non hai piu' speranze contro di me.

SF: Seiya: Aldebaran, per bloccare il tuo attacco non mi resta che farti sguainare la spada. Esattamente come farei per bloccare la spada nello "iai".

 

VD: Toro: Dici di conoscere le mosse per vincere, bene. Fammi vedere di cosa sei capace, hai inventato un nuovo colpo Pegasus?

SF: Aldebaran: Anche se hai capito questo, come farai a battermi? Con la tua forza, per quanto ti dibatti, non riuscirai a farmi sguainare la spada.

VD: Pegasus: Nulla di tutto questo, il vecchio sara' sufficiente. Fulmine di Pegasus!

SF: Seiya: Ce la faro', vedrai, con le mie meteore. Meteore di Pegasus!

 

VD: Toro: Mi deludi. Tanto spreco di fiato ed energia per tentare un colpo che si era gia' dimostrato inefficace contro il Toro. Io posso vedere il tuo fulmine come se venisse lanciato a rallentatore.

SF: Aldebaran: Stupido! Anche se le meteore sono un colpo alla velocita' di 1 mach, non possono nulla contro un santo d'oro, veloce come la luce. Vedo il tuo colpo come se fosse lento come una tartaruga!

VD: Pegasus: Aspetta, le sorprese non sono finite, cavaliere del Toro.

SF: Seiya: L'effetto e' molto diverso rispetto alle meteore lanciate finora!

VD: Toro: E' inutile che ti ostini a lanciare i tuoi ridicoli colpi contro di me. Li fronteggero tutti senza muovermi. Che cosa sta succedendo? Il fulmine... sta cambiando! No, non e' possibile! Non e' possibile. Ha ottenuto l'energia di un cavaliere d'oro! Dev'essere successo quando era in bilico tra la vita e la morte. Forse quel ragazzo e' davvero protetto dalla dea Atena.

SF: Aldebaran: Pensi che sguaini la mia spada per evitare questi colpi lenti? Mi basta solo spostare con calma il mio corpo. Le meteore sono cambiate! Non e' possibile! Non e' possibile, quello e'... il Big Bang! Non ci posso credere! Il colpo di Seiya ha provocato il Big Bang! Non si sara' risvegliato in lui il settimo senso, il supremo cosmo, di cui solo i 12 santi d'oro hanno una profonda conoscenza?

VD: Pegasus: Hai capito adesso? hai capito con chi hai a che fare? Non sono un cavaliere qualsiasi, amico mio. Perche' non provi ad attaccarmi ora? Hai paura forse?

SF: Seiya: Allora Aldebaran, ti ho fatto sguainare la spada, sciogliendo la tua posa che univa sia difesa che offesa. Ora spezzero' le tue corna d'oro!

 

VD: Toro: Paura di chi? Avanti dimmelo mio giovane fanfarone. Lo ammetto, sei riuscito a colpirmi ma non mi hai ancora sconfitto. Cosa credi? Che sia cosi' facile abbattere un cavaliere d'oro come me? Ancora non conosci di quali immani poteri sono capace. Preparati, Pegasus! Per il sacro toro!

SF: Aldebaran: Hai detto che spezzerai le mie corna d'oro? Se riuscirai a compiere quel miracolo, ammettero' la sconfitta. Ma ti avverto, non credere di aver vinto perche' hai sciolto la mia posa. La mia forza non ha subito alcun cambiamento! Prendi, Pegasus! Great Horn!

VD: Pegasus: E' caduto nella mia trappola. Durante il suo attacco ho visto chiaramente dove indirizzava i suoi colpi. Proprio come durante l'addestramento in Grecia, quando Castalia li mostrava su di me.

SF: Seiya: Lo vedo, lo vedo. Proprio come quando ho imparato da Marin il segreto per bloccare lo "iai", vedo con chiarezza i movimenti del colpo di Aldebaran, ora che la sua posa e' sciolta!

 

VD: Toro: anche questa volta ha resistito al mio colpo. E dire che l'avevo lanciato alla massima potenza. E' evidente, il cosmo di Pegasus si sta espandendo. E' come se ogni istante aumentasse il suo potere. E' prerogativa di un cavaliere d'oro imparare come trarre giovamento dai colpi lanciati dagli avversari. Questo ragazzo ha poteri soprannaturali. Peccato che sia un traditore di Atena. Peccato che debba ucciderlo, come il grande sacerdote ha ordinato. Avrei preferito combattere con lui e non contro di lui. Preparati ad essere sconfitto cavaliere!

SF: Aldebaran: Nonostante abbia subito il mio Great Horn, ancora si rialza! E non e' solo questo! Sento che il cosmo di Seiya si sta espandendo ulteriormente. Il cosmo di Seiya sta crescendo, perche' lui non sia sconfitto! Se continua a crescere cosi' quest'uomo potrebbe diventare un santo che supera i 12 santi d'oro! E' un peccato abbatterlo adesso. Ma stando a quanto dice il Pontefice, ha ordito una rivolta contro il Santuario. Non posso fare altro che sconfiggerlo qui e adesso. Stavolta muori Pegasus!

 

VD: Pegasus: ora!

SF: Seiya: ora!

VD: Toro: per il sacro Toro! No, non puo' fermare il mio colpo con una mano! Che cosa? Lo sta facendo tornare verso di me? Chi e' questo ragazzo? Chi e' veramente? Ho dovuto dare fondo a tutte le mie energie per impedirgli di uccidermi. Aveva visto ogni mio movimento, nonostante mi spostassi alla velocita' della luce. Ah, destino crudele mi hai costretto a uccidere un ragazzo cosi' dotato.

No, non e' vero! Sto sognando!

SF: Aldebaran: Great Horn! Quel tipo ha respinto la potenza del Great Horn! E' assurdo! Intende farlo tornare verso di me! Ma e' impossibile che arrivi a tanto, non puo' resistere! In lui si e' sicuramente risvegliato il settimo senso e sta accrescendo il suo cosmo durante lo scontro. Per di piu', bene o male ha fermato il Great Horn, un colpo che possiede la velocita' della luce. Significa che Seiya ha iniziato ad acquisire tale velocita'? Maledetto, ancora?

 

VD: Pegasus: Lasciami passare cavaliere, ti scongiuro. Riconosci la sconfitta!

SF: Seiya: Aldebaran, non riuscirai a sconfiggermi, con il tuo Great Horn!

 

VD: Toro: Che cosa?

SF: Aldebaran: Che cosa?

 

VD: Pegasus: Per te ora attaccare significherebbe andare incontro a una morte ormai certa. Le tue mosse si scaglierebbero contro di te perche' ormai le conosco in ogni minimo dettaglio. Conosco il tuo punto debole, so come sconfiggerti. Lasciami passare, altrimenti cavaliere d'oro saro' costretto a non avere alcuna pieta' di te. Posso ogni tuo movimento vedere, posso vedere ogni tuo movimento, posso vedere ogni tuo movimento.

[...]

SF: Seiya: il tuo Great Horn e' uguale allo "iai" del kenpo giapponese. Manifesta la sua potenza proprio perche' lanciato da una posa che unisce difesa e offesa. Ma questa posa e' stata sciolta. La spada sguainata perde efficacia. E', per cosi' dire, una spada morente. Aldebaran, la tua spada e' certamente cosi' ora. Vedo chiaramente il movimento del tuo colpo, il Great Horn, ormai divenuto una spada morente.

[...]

 

VD: Pegasus: Non posso sprecare altro tempo qui, il tempo e' prezioso! Sconfiggero' il tuo cosmo, sono stanco di giocare! Oltrepassero' la casa del Toro e lo faro' adesso!

SF: Seiya: non ho tempo per starmene qui tranquillamente. Stavolta respingero' sicuramente il tuo colpo! E oltrepassero' la casa del Toro dorato, vedrai!

VD: Toro: e va bene, provaci se riesci! Che cos'e' quell'emanazione cosmica dietro di lui? Le stelle! Le 13 stelle di Pegasus!

[...]

SF: Aldebaran: Maledetto! Visto che parli tanto... Che cos'e' quell'aura bianca dietro a Seiya? Quello e' Pegasus!

[...]

 

VD: Pegasus: Arrenditi cavaliere, o per te sara' la fine!

SF: Seiya: Aldebaran, con questo colpo porro' fine allo scontro!

 

VD: Toro: mai sottovalutare la forza del proprio avversario! Non l'hai ancora imparato ragazzo? Prendi! Per il sacro toro!

SF: Aldebaran: Stupido, verificherai a prezzo della tua vita se il mio colpo e' davvero una spada morente! Great Horn!

VD: Pegasus: Si', riesco a vederlo. Riesco a vedere i colpi che sferra!

SF: Seiya: si', riesco a vederlo. Riesco a vedere chiaramente i colpi che sferra!

VD: Toro: se non l'ho sconfitto ora, per me e' la fine. Non sento il suo cosmo, che l'abbia annullato? Lo sento di nuovo! Dove sei Pegasus? Fatti vedere! Pegasus!

SF: Aldebaran: non posso crederci! Mi ha respinto contro il Great Horn! Ma non credo che abbia potuto resistere a quest'urto. Cosa? Dov'e' il corpo di Seiya? Anche il suo cosmo e' svanito. Assurdo! Dov'e' Seiya?

 

VD: Pegasus: Sono qui, dietro di te! Come avevo promesso di sconfiggero', preparati! E uno! Senza le tue corna dorate sei un uomo finito. Arrenditi se non vuoi perdere anche l'altro corno!

SF: Seiya: sono qui Aldebaran! Come avevo promesso mi prendo il tuo corno d'oro! Avanti, riconosci la tua sconfitta? Oppure vuoi che spezzi anche l'altro?

 

VD: Toro: E va bene cavaliere, hai vinto! Hai infranto uno dei miei corni d'oro, sei stato il primo a riuscire a tanto. Lasciami almeno l'altro per favore.

SF: Aldebaran: Indubbiamente sono stato sconfitto, Seiya! Sei il primo uomo che riesce a sottrarmi la mia tranquillita' ed a spezzare uno dei miei corni d'oro.

(Nota di Fencer: direi che si commenta da solo. A scanso di equivoci, il punto debole di Aldebaran NON E’ IL CORNO, quella è una stupidaggine inventata)

Link to post
Share on other sites
  • Replies 108
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

A memoria non mi pare di ricordare cazzate peggiori che alla casa della vergine: i deliri fagianici sulla necessità di nascondere le mistiche teorie buddhiste sono state il faro guida dell'idiota mort

Ragazzi (in generale (e Grande Mu in particolare)), va bene il perculaggio e tutto, il raffronto anche irriguardoso (che è cosa Buona et Giusta) dello Scempio Storico e quant'altro.   Ma lasciamo le

La stessa mancanza di rispetto perpetrata da anni contro chi "la pensa diversamente": onestamente, me ne frego dei pensieri crociati   Carabelli è stato e rimarrà UN IDIOTA che ha lavorato con la p

03) La casa dei bambini gemelli (Gemini)

VD: Gemini: Noi ti attaccheremo Andromeda, noi ti uccideremo Cristal.

SF: Gemini: Hai capito che nessuno dei vostri attacchi e' efficace?

 

VD: Andromeda: Cosa? addirittura del noi? a tal punto giunge la dua doppiezza cavaliere? Pronto! Catena di Andromeda! E' riuscito a bloccarla! Come puo' essere successa una cosa simile? Esiste o e' una illusione questo cavaliere che la mia catena non puo' colpire? Se non posso attaccarlo, bene catena di andromeda disponiti alla difesa. Almeno cosi' impediro' a Gemini di avvicinarsi a Cristal. Che esista o meno non potra' comunque attraversare la mia difesa. Gli anelli sono attraversati da forti tensioni elettromagnetiche. Che c'e' cavaliere, esiti di fronte alla mia catena? Lasciaci andare Gemini, come vedi ormai non hai piu' alcun potere su di noi. No, che cosa fa? Sta entrando! Cammina sulla mia catena senza risentire minimamente degli effetti della tensione!

SF: Shun: Cosa? La catena di Andromeda non potra' venire respina contro di me.Avanti, nebula chain! La catena ha perso la posizione d'attacco! Come immaginavo, la catena e' disorientata per l'esistenza o meno del nemico! Che il santo che ho davanti agli occhi non si trovi qui? Se continua cosi' verro' sconfitto! Bene, catena disponiti alla difesa! La Andromeda Nebula ci difendera' completamente dal nemico! Se entrera' qui subira una scossa di 10000 volt! Se il nemico esiste davvero, non potra' entrare nella mia Nebula. Prova ad entrare, Santo di Gemini! Su, che ti succede Santo d'oro di Gemini? Puoi dirigerti lo stesso da questa parte? Ma e' assurdo! Non ci posso credere! Ma che diavolo...! Sta attraversando la Nebula chain senza che questa reagisca!

 

VD: Gemini: la tua catena.

SF: Gemini: Stupido!

 

VD: Andromeda: non puo' essere, sono sicuro il vero cavaliere di Gemini non e' qui.

[...]

SF: Shun: Come immaginavo, non esiste realmente! Il vero nemico non si trova in questo luogo.

[...]

 

VD: Gemini: Dimensione oscura! Vagherai per sempre nella dimensione oscura insieme al tuo caro Cristal. Saluta questo mondo, cavaliere. La prima volta Phoenix e' corso in aiuto al fratello. Ora non sento piu' il suo cosmo, probabilmente e' molto stanco. Non potra' aiutare Andromeda ad uscire dalla dimensione oscura. Senza l'aiuto del fratello, per Andromeda e' la fine. Dopo Cristal il cigno un secondo cavaliere e' caduto per mano mia. Dopo Cristal il cigno un secondo cavaliere, un secondo cavaliere e' caduto per mano nostra.

SF: Gemini: Another Dimension! L'entrata per l'altra dimensione ti aspetta con le fauci aperte. Questa volta non andra' come poco fa, Andromeda! Poco fa il cosmo di Andromeda che chiedeva aiuto ha senza dubbio temporaneamente destato Phoenix dal sonno. Ma ora il cosmo di Phoenix e' svanito. Ikki e' tornato a dormire per guarire le sue ferite. Ormai non potra' piu' ostacolarmi, come ha fatto poco fa! Andromeda, stavolta e' la fine anche per te! Verrai inghiottito dall'another dimension.

 

VD: Andromeda: Fratello! Devo fare qualcosa altrimenti sono perduto!

SF: Shun: Ikki! Se continua cosi', finiro' scaraventato nell'altra dimensione!

VD: Gemini: Vuoi ancora usare la catena per proteggerti? Che stolto! Hai forse dimenticato che l'abbiamo rotta l'ultima volta? Perche' non rinunci? Rassegnati a vagabondare per sempre nella dimensione oscura!

SF: Gemini: Vuoi ancora usare la catena come sagola di salvataggio? E' inutile, hai forse dimenticato che le tue due catene si sono gia' ridotte in frantumi, Andromeda? Rassegnati eroicamente! Vola Andromeda!

 

VD: Andromeda: Devo reagire!

[...]

SF: Shun: Non ce la faccio!

[...]

VD: Andromeda: Torna in vita, catena di Andromeda! La mia catena e io siamo una cosa sola! Insieme abbiamo affrontato mille e piu' battaglie. Insieme affronteremo anche questo nuovo pericolo! Disponiti a difesa catena di Andromeda!

SF: Shun: Torna in vita, Nebula Chain! (n.b. in originale si sente una canzone in sottofondo, "nebula chain") Qualunque cosa accada, io e la mia catena siamo legati in nome del destino! Siamo per cosi' dire un'anima sola e un corpo solo! Questa e' la Nebula Chain!

 

VD: Gemini: il suo cosmo si sta espandendo! Una nuova energia e' nata in lui!

SF: Gemini: E' assurdo! Il suo cosmo si sta espandendo come mai prima d'ora!

VD: Andromeda: la mia catena adesso e' in posizione di difesa, ma quanto prima mi servira' per attaccare, Gemini!

SF: Shun: Santo di Gemini sai perche' le catene di Andromeda sono due?

VD: Gemini: Che cosa?

SF: Gemini: Che cosa?

 

VD: Andromeda: la sua capacita' difensiva e' grande. Grazie al settimo senso ora anche la sua capacita' offensiva lo sara'. La catena si e' sempre limitata a segnalare la presenza di un nemico, ora lo cerchera' allo scopo di attaccarlo! Preparati alla difesa cavaliere d'oro, la situazione e' capovolta! Adesso sei tu a doverti preoccupare del mio attacco e non viceversa! Stai bene attento a quello che fai cavaliere di Gemini! Io ti attacchero' con la catena di Andromeda! Avrei preferito di non dovere mai usare la mia catena per offendere, e' contro la mia piu' intima natura. Ma devo farlo, devo passare al piu' presto questa terza casa. Devo abbattere le difese di Gemini per consentire anche a Cristal di tornare da questa oscura dimensione. Per te e' la fine cavaliere d'oro, catena di Andromeda!

Trova il nostro nemico mia fedele catena, e colpiscilo ovunque sia! Ovunque, anche se fosse ad anni luce di distanza da qui! Il vero Gemini non si trova ne' in questa dimensione ne' alla terza casa, ricordalo questo! ricordalo bene. Catena di Andromeda, attacca Gemini!

SF: Shun: la catena circolare sulla mano sinistra serve per la difesa. La catena quadrata sulla mano destra serve per l'attacco. Di solito non si nota, ma piu' il cosmo di Andromeda si espande insieme allo spirito combattivo, piu' la sua peculiarita' si fa chiara! La catena circolare sulla mano sinistra mi difendera' perfettamente! la catena quadrata sulla mano destra trovera' sicuramente il mio nemico, attaccandolo ovunque si nasconda! Dovunque egli si trovi! Non mi piace far male agli altri. Perfino ora che sono diventato un santo, quando ho potuto me la sono cavata solo difendendomi. Ma la battaglia qui alle 12 case e' una cosa diversa! E se il mio avversario intende annientare un amico a me caro io combattero' fino in fondo! Vai, Square Chain! Non e' il Gemini davanti ai miei occhi che devi sconfiggere ma colui che lo manovra oltre l'ingresso dell'altra dimensione! Quand'anche si nascondesse a milioni di anni luce da qui, trovalo e sconfiggilo! Sei un fulmine che corre nell'universo! Andromeda Thunder Wave!

VD: Gemini: no, non puo' essere vero!

SF: Gemini: Cosa? La forma di quella catena e'...

 

VD: Arles: incredibile! mai prima d'ora niente e nessuno era mai tornato dalla dimensione oscura. Cavaliere di Andromeda, sembra che io abbia sottovalutato la tua forza.Ti uccidero' personalmente.

SF: Arles: Incredibile! Attaccarmi direttamente superando le dimensioni spazio-temporali! Maledetto Andromeda! Ti avevo sottovalutato ritenendoti inesperto. Saro' senza pieta'.

VD: Gemini: Fermati.

SF: Saga: La vuoi smettere?

VD: Arles: chi ha parlato?

SF: Arles: Chi sei?

VD: Gemini: la battaglia alla terza casa e' perduta. Grazie a te Andromeda ha vinto!

SF: Saga: Smettila di comportarti in modo ulteriormente inopportuno! La battaglia nella casa dei bambini gemelli e' stata vinta da Andromeda.

VD: Arles: Ma chi e'? No, sei tu!

SF: Arles: Che hai detto? Ma tu... non e' possibile!

 

VD: Gemini: Si', sono io, il tuo doppio. Perche' hai consentito ad Andromeda di acquisire il settimo senso nella dimensione oscura, completando il suo addestramento donandogli i poteri dei cavalieri d'oro. Hai risvegliato cio' che in lui era assopito. Non causare ulteriori danni, riponi le armi prima che sia tardi.

SF: Saga: Dovresti averlo capito anche tu. Pur avendo subito direttamente l'Another Dimension e perso cosi' ogni sensibilita', Andromeda ha bruciato completamente il suo cosmo, e ha superato lo spazio vuoto dell'altra dimensione. Insomma, in lui ha iniziato a risvegliarsi il settimo senso. Senza dubbio hai risvegliato con le tue mani il leone sopito in lui.

 

VD: Arles: e sia, lo lascero' passare dalla terza casa. Ci saranno altre occasioni di eliminare Andromeda, e con lui i cavalieri di Lady Isabel. Non manchero'! Questa battaglia deve finire presto con la mia vittoria.

SF: Arles: E sia, lo lascero' passare dalla casa dei bambini gemelli. Ma non lascero' andare oltre nessuno di loro. Sterminero' i Santi di bronzo con tutte le mie forze! Faro', per cosi' dire, sul serio. Sul serio!

 

(Nota di Fencer: a confronto di questa roba la fedeltà del Tenkai è pari a quella di Evangelion)

 

 

XX) intermission (Aquarius @ Bilancia)

 

VD: Cristal: anche se morta, potevo sempre incontrarla in fondo al mare, ora non piu'! Non piu' ora che l'hai spinta in un abisso senza fine. Perche' lo hai fatto Aquarius? Per me, era l'unico conforto che avevo, l'unico motivo che mi spingeva a lottare, a lottare... Visitare il luogo in cui giaceva mi infondeva coraggio e fiducia. Perche' lo hai fatto?

SF: Hyoga: Perche'? Avevi appena offeso il mio maestro ed ora anche mia madre! Anche se morta, potevo incontrarla recandomi in quel luogo. Era il mio unico sostegno spirituale, l'unico luogo che mi dava serenita' d'animo! Per me, che non ho nulla, era l'unica cosa importante che restava! Perche' lo hai fatto?

VD: Aquarius: perche' non sopporto le persone che scoppiano in lacrime ricordando il passato. Hai pianto fin troppo per la scomparsa di tua madre. Ti definisci un cavaliere Cristal ma in effetti sei uno sprecalacrime senza nervo ne' spina dorsale.

SF: Camus: Perche' non sopporto le persone che scoppiano in lacrime ricordando il passato! Se fossi una persona normale non mi importerebbe ma per un santo il discorso cambia! Per cosi' dire, Hyoga, ho reciso il tuo punto debole.

 

VD: Cristal: Non osare piu'...

SF: Hyoga: Cos'hai detto?

 

VD: Aquarius: Altrimenti cosa? scoppi di nuovo in lacrime?

SF: Camus: Se ti fa rabbia vieni ad attaccarmi!

 

VD: Cristal: Basta... mi hai stancato! Giuro che me la pagherai Aquarius! La tua violenza era ingiustificata. Polvere di diamanti!

Cosa? la polvere di diamanti non ha effetto?

SF: Hyoga: Cosa? Nessuno ha il diritto di portarmi via mia madre! Non lo permetto, chiunque sia il mio avversario! Diamond Dust!

L'ha fermata con il palmo della mano!

 

VD: Aquarius: Davvero pensavi di potermi sconfiggere con la tua polvere di diamanti? A tal punto sei ingenuo Cristal? Ho insgnato io questa tecnica al tuo maestro, conosco ogni suo punto debole e so come ribatterla. Non hai ancora la forza sufficiente per batterti con me, come non hai forza sufficiente per batterti con alcuno dei cavalieri d'oro! Ti conviene rinunciare Cristal, torna a Nuova Luxor!

SF: Camus: Non puoi avere dimenticato che io, Camus, sono il mentore del santo dei cristalli, il tuo maestro. Pensi di potermi sconfiggere con una tecnica come la Diamond Dust? Il tuo cosmo ora e' di scarso livello. Con quel cosmo vedo la tua fine chiunque sia il santo d'oro contro cui combatterai piu' avanti. Non riuscirai mai a vincere, credo.

 

VD: Cristal: Taci! La nostra battaglia e' appena iniziata cavaliere di Aquarius! Aurora del nord, colpisci!

SF: Hyoga: Taci! La nostra battaglia non e' ancora terminata! Aurora Thunder Attack!

 

VD: Aquarius: Vedi, e' tutto inutile. Posso evitare ogni tua mossa con semplici spostamenti laterali.

SF: Camus: E' tutto inutile! Il tuo colpo manca sempre uno che si muove alla velocita' della luce.

 

VD: Cristal: semplici spostamenti laterali eh? lo vedremo...

SF: Hyoga: In tal caso, anche se non riusciro' a vincere ce la mettero' tutta!

VD: Aquarius: E' la massima potenza di cui sei capace? E' ben misera cosa! E' stato facile per me sorprenderti. Il tuo animo e' ancora preso per l'amore per tua madre e dal dispiacere per il tuo maestro. Non hai la lucidita' per potere sostenere lo scontro. Chi si lascia dominare cosi' dal proprio passato non sara' mai in grado di acquisire il settimo senso.

SF: Camus: Ti ho gia' detto che e' inutile! Prendi questo! Il tuo animo ora e' preso dall'amore per tua madre, dal dispiacere per il santo dei cristalli e dall'odio per me! E' per cosi' dire preda dei sentimenti. Sei molto lontano dal cosmo estremo che un vero santo deve possedere!

 

VD: Cristal: il settimo senso!

[...]

SF: Hyoga: il cosmo estremo!

[...]

 

VD: Cristal: ah, ma... dal settimo senso dunque.Tutto quello che hai fatto e' stato per mettermi alla prova e farmi acquisire il settimo senso!

SF: Hyoga: ma allora tu... hai colpito mia madre di proposito per insegnarmi come acquisire il settimo senso?

 

VD: Aquarius: devi liberarti del passato, se vuoi raggiungere lo stato ultimo devi spezzare le catene che ti legano a sciocchi sentimenti.

SF: Camus: Per combattere quantomeno alla pari con i santi d'oro. Hyoga liberati da sciocchi sentimenti!

 

VD: Cristal: tu dici che dovrei liberarmi dei miei ricordi piu' cari per diventare cavaliere d'oro?

[...]

SF: Hyoga: Mi stai dicendo... mi stai dicendo di dimenticare mia madre?

[...]

 

VD: Cristal: no, non posso Aquarius. Non posso cancellare il ricordo di mia madre per acquisire il settimo senso! Non posso dimenticare mia madre! Non voglio dimenticare mia madre.

SF: Hyoga: No, non posso! Non posso dimenticare l'unica cosa importante che mi rimane al mondo! Non posso dimenticarla.

 

VD: Aquarius: Cristal ti prego, devi farlo. Peccato Cristal. Porro' fine alla tua vita, anche se cio' mi ripugna. La tua incapacita' di dimenticare e' un segno di debolezza, e la debolezza non puo' essere perdonata a un cavaliere come te!

SF: Camus: Hyoga! come temevo era impossibile per te. E' finita. Piuttosto che vederti ucciso dai colpi di un altro santo d'oro ti mandero' a morte io, che sono praticamente un maestro per te! Con il piu' forte colpo di Camus di Aquarius!

 

VD: Cristal: Cosa? Sopra il suo elmo, un'anfora colma di energia cosmica! E' puntata verso di me! Io devo scappare!

SF: Hyoga: Quella configurazione! Le mani si sovrappongono a formare un'anfora! Cio' che zampilla dalla bocca dell'anfora e'...

 

VD: Aquarius: Scorrete divine acque!

SF: Camus: Aurora Execution!

VD: Cristal: Mamma aspettami, presto saro' da te! Sono stato sconfitto sai, ma il tuo Cristal sara' presto con te! Mamma!

SF: Hyoga: Sono stato sconfitto, completamente sconfitto! Ma presto andro' nel mondo in cui mi attendono la mamma e il maestro. Mamma!

 

VD: Natassia: Figliolo mio!

SF: Natassia: Hyoga!

 

VD: Cristal: Mamma!

SF: Hyoga: Mamma!

VD: Natassia: Vattene da qui Cristal devi continuare a vivere anche senza si me, devi reagire figliolo l'hai promesso.

SF: Natassia: Non devi venire qui! Hai dimenticato di avermi promesso di diventare un ragazzo forte, anche se sarai solo?

 

VD: Cristal: mamma ascoltami, non voglio piu' lottare, voglio stare con te!

SF: Hyoga: Perdonami mamma, ma io... a tutti i costi io...

VD: Lady Isabel: Cristal, non devi arrenderti ti supplico!

SF: Saori: Hyoga! non devi arrenderti!

 

VD: Cristal: Lady Isabel, ti prego perdona la mia vigliaccheria... non ho saputo vivere come un cavaliere. E nemmeno morire.

[...]

SF: Hyoga: Saori, non sono riuscito a risvegliare in me il settimo senso. Sembra che io non sia degno di essere un santo. Ma non importa piu'!

[...]

 

VD: Aquarius: riposa in pace Cristal, riposa nel paradiso dei cavalieri. Le sacre acque non ti hanno risparmiato. Avrei voluto cambiarti Cristal, avrei voluto farti padrone del settimo senso. Purtroppo ho fallito. Ricopriro' con una barriera di ghiaccio il tuo fragile corpo. Perdonami, perdonami maestro dei ghiacci, ho preso la vita del tuo allievo. Non avrei voluto ma era scritto nel mio destino. Perdonami, il mio piano non ha funzionato. Perdonami se non ho saputo fare del tuo Cristal un cavaliere d'oro. La tua anima presto salira' al paradiso dei cavalieri. Ma il tuo corpo Cristal rimarra' per sempre qui, nella settima casa di Libra. Nessuno, nessuno disturbera' il tuo sonno. Nessuno osera' profanare il luogo in cui riposi. Dentro... dentro queste pareti di ghiaccio sarai al sicuro dalle offese dei nemici, e del tempo. Addio Cristal. Addio per sempre...

SF: Camus: sei caduto nel sonno eterno, per effetto del freddo dell'Aurora Execution, Hyoga. La prova a cui ti avevo sottoposto si e' inutilmente conclusa. Ma se anche avessi continuato a combattere il risultato sarebbe stato lo stesso. Forse e' meglio che tutto sia finito senza che tu soffrissi. Voglio almeno costruire la tua bara con le mie mani. Perdonami santo dei cristalli! Ho ucciso il tuo discepolo prediletto con le mie mani, anche se era scritto nel mio destino. Era troppo gentile, era troppo umano. Anche Hyoga proprio come te! Quella bara di ghiaccio non si sciogliera', qualsiasi cosa accada. Anche se molti santi d'oro lo attaccassero, non riuscirebbero a frantumarla. Hyoga, il tuo corpo li' dentro non si decomporra' in eterno. Anche se la tua anima salira' in cielo, rimarra' sempre in questa disabitata casa della Bilancia. Addio, Hyoga. Santo dei cristalli...

(Nota di Fencer: Delirio 2 la vendemmia. Notare qualche piccola cosa: mentre il poco aulico e “normale Hyoga osserva come si esegue l’Aurora Execution, il “cavalleresco” Crystal dice che deve darsela a gambe, in più lo “Scorrete Divine Acque” adattamento (parola grossa) di Aurora Execution sembra un modo aulico per Camus di dire che deve fare pipì.

Ah, e di nuovo a scanso di equivoci, il paradiso dei cavalieri è un’altra cazzata inventata da Carabelli, non se ne parla da nessuna parte.)

 

Alla prossima per le case dalla quarta alla sesta. Avviso chi non avesse letto il vecchio topic che queste tre non sono il peggio che c'è, sappiatelo prima di leggere le prossime comparazioni.

Link to post
Share on other sites

fencer il problema è credi davvero

che possa cambiare il parere di un opera alias un cartone animato se il corno è o meno il punto debole o altre corbellerie del genere :giggle: ?

 

quella è roba solo per fanatici come magno e la taizen

per gli altri è un cartone animato :dance2:

Edited by John
Link to post
Share on other sites

fencer il problema è credi davvero

che possa cambiare il parere di un opera alias un cartone animato se il corno è o meno il punto debole o altre corbellerie del genere :giggle: ?

quella è roba solo per fanatici come magno e la taizen

per gli altri è un cartone animato :dance2:

 

Credo che tu non abbia letto la premessa. Fallo e poi torna.

Link to post
Share on other sites

Credo che tu non abbia letto la premessa. Fallo e poi torna.

 

Forse mi sono spiegato male. Credi davvero che roba del genere pregiudichi a tal punto la fedeltà della storia ?

Semmai si perdono solo le sfumature,e questo alla fine dell'analisi di un cartone animato mi sembra una schiocchezza alla fine la storia è sempre la stessa.

Non abbiamo cinque dipendenti di un supermaket che devono sconfingere il caporeparto

Alla gente normale non cambia la vita se camus esprime il concetto in una maniera o in un'altro,il fine non pregiudica i mezzi, la storia rimane la stessa.

 

EDIT. guarda che ho capito che il topic nasce con l'intendo di spiegare se ce davvero tutto questo stravolgimento ma non cambia lo stesso il significato della storia, il primo e fedele quanto il secondo sono solo i mezzi (parole) diversi

Edited by John
Link to post
Share on other sites

forse mi sono spiegato male

 

Forse hai capito male. Sono semplicemente dati. Di far cambiare idea alla gente non mi importa nulla, sta a loro. Le mie idee sono chiare. Quelle dei crociati anche. Questo è per a tutti gli effetti non ignora per volontà (come i crociati), ma semplicemente ingnora nel senso che non conosce.

 

credi davvero che roba del genere pregiudichi a tal punto la fedeltà della storia ?

semmai si perdono solo le sfumature

 

Intendi se si perde completamente il fatto che Seiya non blocchi il colpo di Aldebaran perchè ne capisce la natura invece che per qualche strano miracolo senza senso?

Può essere che sia una sfumatura. A me non pare. Sta a chi legge decidere, come scrivevo.

Tra l'altro qui manca il pezzo in cui Seiya nel VD dice a chiare lettere ai compagni che il punto debole di Aldebaran è il corno (menata mastodontica), là sì che adesso puoi star sicuro che sarà inventato, alla faccia della fedeltà.

 

è questo alla fine dell'analisi di un cartone animato mi sembra una schiocchezza

 

Occhio che se parli di analisi allora serve. Se invece dici alla visione, allora no. In fondo, ci sono tanti di quei telefilm stuprati di cui si sono lamentati in pochi proprio perchè mancava la conoscenza dell' originale, ma questo non ne rappresentava un problema per la visione. Certo, vedevano altra roba.

Come ti ridico, sono dati. Punto. Per la terza volta,cosa ne vuoi fare sono affari tuoi.

 

alla fine la storia è sempre la stessa

 

Questo...no. Seiya passa la casa del toro dorato, questa è l'unica cosa uguale. Quello che c'è in mezzo è allegramente a caso, e mi pare evidente.

Come esprime un concetto...è una cosa. Esprimerne un altro invece non lo nè. E il concetto del colpo di Aldebaran è stato soppiantato dal concetto di burinata da ronzino.

E la gente normale in genere non lo legge questo topic, solo quella interessata.

Link to post
Share on other sites

Che poi, al di là delle cose inventate, a me l'adattamento fedele non sembra per niente "sempliciotto" o "poco epico"... Semmai è il VD ad essere volutamente e artificiosamente ricamato a tal punto da risultare in alcuni frangenti più ridicolo che "drammatico" (vedi Camus che gli si rompono le acque...) :girella2:

Edited by Kiba85
Link to post
Share on other sites

fencer il problema è credi davvero

che possa cambiare il parere di un opera alias un cartone animato se il corno è o meno il punto debole o altre Carabellerie del genere :giggle: ?

 

FIXED :pazzia: :pazzia: :pazzia:

 

Non togliere al Sommo Idiota il parto della sua gran cultura :lolla: :lolla: :lolla:

Link to post
Share on other sites

Alla gente normale non cambia la vita se camus esprime il concetto in una maniera o in un'altro

 

Si' infatti. Chissenefrega. Tanto alla fine schiatta lo stesso, quindi che importa quello che dice o come lo dice. E anche come si chiama. Che importanza avra' mai un nome?

Link to post
Share on other sites

chi è quello spirtosone che mi ha messo sua santità come nick 2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif

 

Ma l'admin di sto forum è sempre Shiryu o cosa?wmdz5y.gifwmdz5y.gifwmdz5y.gif

 

Interessante questo confronto tra le due versioni. Ho sempre voluto guardarmi i DVD con i sub fedeli per capire cosa cambiava e cosa no ma non ho ancora avuto voglia/tempo di farlo. Son pur sempre 114 episodi e non son più abituato ad anime così lunghi, mi sto rammollendo2h3ot3c.gif

 

Diciamo che tutto sommato avevo ragione quando dicevo che a grandi linee la storia e i suoi risvolti cardine si riescono quasi sempre ad afferrare senza problemi. Peccato per la storia del corno. Perchè cambiarla poi, non ce ne stava proprio motivo6hp94i.gif

Link to post
Share on other sites

Diciamo che tutto sommato avevo ragione quando dicevo che a grandi linee la storia e i suoi risvolti cardine si riescono quasi sempre ad afferrare senza problemi.

 

Stavo pensando di modificare un po' tutte le tue frasi, per vedere se dopo sei contento uguale :thumbsup:

 

E poi ripristino Siegfried perche' Orion non si puo' sentire :sisi:

Link to post
Share on other sites

Diciamo che tutto sommato avevo ragione quando dicevo che a grandi linee la storia e i suoi risvolti cardine si riescono quasi sempre ad afferrare senza problemi.

 

Stavo pensando di modificare un po' tutte le tue frasi, per vedere se dopo sei contento uguale :thumbsup:

 

E poi ripristino Siegfried perche' Orion non si puo' sentire :sisi:

:sisi: Orion, sarà l'assonanza, mi fa venire in mente Odeon TV!

Link to post
Share on other sites

Diciamo che tutto sommato avevo ragione quando dicevo che a grandi linee la storia e i suoi risvolti cardine si riescono quasi sempre ad afferrare senza problemi.

 

Stavo pensando di modificare un po' tutte le tue frasi, per vedere se dopo sei contento uguale thumbsup.gif

 

E poi ripristino Siegfried perche' Orion non si puo' sentire 6hp94i.gif

 

Non posso essere contento se mi cambi le frasi2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif

 

E poi c'è già un Sigfried quindi un atto del genere potrebbe comportare equivoci e qui pro quo2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif2h3ot3c.gif

 

E poi (ancora) senti chi parla. Orion è brutto e Garion no? Fanno pure rima tra i due, per me è una bella coppiaroftl.gif

Edited by Orion
Link to post
Share on other sites

Manca la terza opzione :sisi:

 

"Arricchimento culturale" :lolla: :lolla: :lolla:

 

:pazzia: :pazzia: :pazzia:

 

:lolla: :lolla: :lolla:

 

Manca anche la possibilità visione mistica dovuta a vinello d'annata

 

:nono: :nono: :nono:

 

Te la fai troppo semplice, e sei anche irriverente: come osi ridere delle esigenze sociologiche dei crociati?! :pazzia:

 

:lolla: :lolla: :lolla:

Link to post
Share on other sites

Diciamo che tutto sommato avevo ragione quando dicevo che a grandi linee la storia e i suoi risvolti cardine si riescono quasi sempre ad afferrare senza problemi. Peccato per la storia del corno. Perchè cambiarla poi, non ce ne stava proprio motivo6hp94i.gif

 

Quindi scazzare caratterizzazioni, inventarsi pezzi di trama, dimenticarsi di spiegare le cose (qui siam già a due, Great Horn e la differenza tra le due estremità delle catene, tramutate in appunto burinaggio ronzinico e solita piagnucolata di shun), rendere Hyoga ancora più checchetta isterica, dimenticandosi dell'affetto di Aquarius per lui (dato che invece che apprezzarlo perchè troppo umano e gentile si lamenta perchè non ha potuto farne un fante d'oro), e già che c'era inventandosi un punto debole insensato per il povero Aldy (che già è jobber, se poi ti inventi ste cose....) è far afferrare alla gente i risvolti cardine della storia e della trama? Questo non è "cogliere la trama a grandi linee", è "cogliere la trama a meno di tremila chilometri di distanza".

Certo, il cavaliere entra-si dicono qualcosa-botte-escono dalla casa, c'è, ma è l'unica cosa.

E questo non è assolutamente il peggio eh, al povero Aldy è andata ancora bene, poi il VD peggiora.

 

 

:nono: :nono: :nono:

 

Te la fai troppo semplice, e sei anche irriverente: come osi ridere delle esigenze sociologiche dei crociati?! :pazzia:

 

:lolla: :lolla: :lolla:

 

Ma io non derido :nono:

Io faccio un mero esempio dei fatti: senza vinello come le tiravano fuori ste cose? I crociati dovrebbero venerare l'uva, altro che Carabelli o DePalma :sisi:

Link to post
Share on other sites

Semper fidelis!

E' il momento delle case dalla quarta alla sesta.

 

04) La casa del granchio gigante (Cancer)

 

VD: Cancer: Mh, Dragone. Ci rincontriamo

SF: Death Mask: Shiryu! E' molto che non ci vediamo.

 

VD: Pegasus: Conosci quest'uomo Sirio? Come, quando e' successo?

SF: Seiya: Shiryu, lui e' Death Mask di Cancer?

 

VD: Sirio: durante la mia convalescenza ai cinque picchi, era giunto per ricondurre in Grecia l'anziano maestro. Il grande Mur gliel'ha impedito.

SF: Shiryu: Proprio cosi'. E' un santo d'oro meschino che osa servire il Pontefice pur conoscendone la vera natura!

VD: Cancer: chi ti proteggera' stavolta dragone? Quale santo protettore invocherai a tua difesa? Forse il caro Pegasus?

SF: Death Mask: sei sempre il solito moccioso che ha sempre qualcosa da dire. Anche voi vi aggiungerete a questi innumerevoli volti di defunti.

VD: Sirio: Maledetto!

SF: Shiryu: Cosa?

 

VD: Cancer: presto anche tu raggiungerai questi uomini, Sirio. Presto sarai anche tu come loro un trofeo vinto in battaglia. Da quel momento non avrai piu' pace e vagherai per sempre in questa mia casa di Cancer! Non proverai piu' ne' dolore ne' lamenti o lacrime. Solo oblio, un oblio senza fine.

SF: Death Mask: questi innumerevoli volti sono tutti di persone che ho ucciso. Le loro anime non possono riposare in pace e raggiungere il Nirvana, e fluttueranno per l'eternita' nella casa del granchio gigante che io custodisco! Osservando l'espressione angosciata di questi volti capite che soffrono pur se morti!

VD: Sirio: ...

SF: Shiryu: che individuo orribile.

 

VD: Cancer: quanti individui ho ucciso nella mia vita, tutti quelli che hanno osato intralciare il mio cammino. Tutti ora sono qui con me per tenermi compagnia nei momenti piu' tristi!

SF: Death Mask: Questi innumerevoli volti sono, per cosi' dire, la prova delle mie vittorie, le medaglie della mia forza! Capite novizi? E' per questo che vengo chiamato Death Mask!

VD: Sirio: ti fai vanto della tua crudelta', non sei degno dell'armatura che indossi, Cancer!

SF: Shiryu: Come possono cose del genere essere prova delle tue vittorie o medaglie della tua forza?

VD: Pegasus: Dragone! Questo e' il pianto di un bambino! Ci sono anche bambini fra le sue vittime!

SF: Seiya: Shiryu, a ben guardare mescolati con gli altri ci sono innumerevoli volti di bambini piccoli!

 

VD: Sirio: Che cosa? Dei bambini hai detto? Come hai potuto Cancer?

SF: Shiryu: Che cosa? Perfino dei bambini? Death Mask, maledetto!

 

VD: Cancer: beh, non lo so... devo averli uccisi senza rendermene conto nel corso di chissa' quale battaglia. E' talmente difficile distinguere quando si e' cosi' presi dalla lotta. Voi mi capite, vero?

SF: Death Mask: Beh, non lo so... Puo' essere che quando ho messo alle strette dei nemici sia rimasto coinvolto anche qualche moccioso. Beh, quel che si dice un nobile sacrificio per punire il male. Una cosa da nulla.

VD: Pegasus: No Cancer, mi dispiace noi non capiamo proprio niente. Soltanto la tua follia!

SF: Seiya: cosa hai detto? Un sacrificio per punire il male? Ma il male dove sta?

VD: Sirio: lascialo perdere Pegasus, non capisci che sta solo cercando di provocarti?

SF: Shiryu: Che uno come te, con l'anima intrisa di malvagita', punisca il male e' il colmo della ridicolaggine!

 

VD: Pegasus: se e' per questo ci riesce benissimo!

[...]

SF: Seiya: E smettila con quest'aria di sufficienza!

[...]

 

VD: Cancer: Raccomanda l'anima al tuo Dio se ne hai ancora il tempo. Non raggiungerai mai il luogo del non ritorno perche' io, cavaliere di Cancer, ti ridurro' in poltiglia!

[...]

SF: Death Mask: Creo io la Sekishiki e quindi posso entrare e uscire liberamente dalla sua cavita'! Ma ora ti condurro' in un luogo dal quale nemmeno io potrei risalire se gettatovi all'interno.

[...]

 

VD: Cancer: ti piace, vero? Peccato che questa sia l'ultima volta che ti concedo il privilegio di vederlo. Guarda la bocca di Ade Sirio, guarda bene quei dannati. Come precipitano lo vedi? Sono felici di trovare nella bocca di Ade la fine delle loro sofferenze. Unisciti a loro, saranno buoni compagni del cavaliere del Dragone, dei veri e propri amici.

SF: Death Mask: Se supponiamo che il Sekishiki sia il luogo che divide il mondo da quello dei morti, lo Yomotsu Hirasaka e' evidentemente il pendio che conduce al mondo dei morti! Chi precipita li' dentro non puo' uscirne vivo! Muore senza dubbio. Su Shiryu, cadi anche tu nello Yomotsu Hirasaka insieme a quei defunti!

VD: Sirio: No!

SF: Shiryu: Non posso lasciarmi sconfiggere!

 

VD: Cancer: No? Fai lo schizzinoso amico, non vuoi la loro compagnia? Beh, perche' mai? Per punirti di questa tua imperdonabile presunzione, non ti lascero' andare nella bocca di Ade. Ti ci trascinero io stesso, contento amico? Cosi' potrai assaporare il dolce gusto della morte piu' a lungo, di centimetro in centimetro ti avvicinerai alla fine. La Nera Signora sa aspettare Dragone. Avrai il tempo di pentirti di essere nato!

[...]

SF: Death Mask: Sembra che tu abbia perso le forze, Dragone, scaraventato nell'Ade per ben due volte. Sei a un passo dalla morte. Forse pensavi che ti avrei scaraventato con un sol colpo, nello Yomotsu Hirasaka, ma sarebbe troppo banale. Ti trascinero' io e ti buttero' sotto. Assapora in abbondanza il terrore della morte. Questi passi sono letteralmente una pietra miliare verso la morte! Su, Shiryu, invoca il Budda Amida!

[...]

 

VD: Sirio: No, c'e' qualcosa che non va. I cavalieri d'oro non possono essere malvagi a tal punto. La loro forza deve appartenere ad Atena, al servizio della giustizia.

SF: Shiryu: Cosa diavolo e' un santo d'oro? Puo' essere accettato come santo supremo, anche se malvagio? Non e' possibile! Essere un vero santo, cosa a cui aspiro, non puo' significare questo.

 

VD: Cancer: Evitatemi la predica, ve ne prego, sapete anche voi che il confinte tra il bene e il male e' molto sottile. Puo' anche darsi che Arles abbia commesso delle ingiustizie. Ma se alla fine vincera' lui le ingiustizie che avra' commesso si tramuteranno in atti di giustizia necessaria, dovuti alle circostanze e al bisogno. Una volta esteso il suo potere all'universo Arles chiamera' ben fatto, cio' che ora voi chiamate con il nome di ingiustizia.

SF: Death Mask: Con il passare del tempo, la logica cambia il confine tra il bene e il male. Questo ce lo dimostra la storia passata. Il male, se commesso da chi in ultimo vince, si tramuta in bene. Se la giustizia viene sconfitta, capita che diventi male. In altre parole, quand'anche il Pontefice stia ora perpetrando il male, esso in futuro sara' considerato giustizia!

 

VD: Libra: Sei stolto.

SF: Doko: Stolto.

 

VD: Cancer: come osate?

SF: Deah Mask: Cosa?

VD: Libra: l'ingiustizia non avra' mai il nome di giustizia. Le stragi, le uccisioni, le sopraffazioni dei popoli e delle genti. Tutto cio' si lascia alle spalle il tetro odore della morte non potra' mai essere chiamato con un nome diverso. Quello che porta gli uomini alla morte e alla guerra non avra' mai il nome di giustizia per se'. Le forze oscure da tempi immemori combattono con le armi del male.

SF: Doko: Il male non puo' mai diventare giustizia. E la prova piu' grande e' proprio la storia passata di cui parlavi. Perfino imperi che un tempo si gloriavano di avere i piu' forti eserciti sono decaduti, e sono scomparsi dalla storia! Il male dopotutto non e' altro che male. La vera giustizia e' immutabile, per quanto tempo passi.

VD: Sirio: Ma Cancer rimase insensibile alle parole del mio maestro e continuo' a servire Arles. Non capi' che la vera forza risiede nel bene.

SF: Shiryu: Gia', proprio come il mio vecchio maestro disse allora, una forza priva di giustizia e' destinata ad estinguersi. Anche se appartiene a un santo d'oro!

 

VD: Lady Isabel: non cedere Sirio!

SF: Saori: Proprio cosi', Shiryu.

 

VD: Sirio: Lady Isabel!

SF: Shiryu: signorina Saori!

 

VD: Lady Isabel: il cavaliere di Cancer non appartiene ad Atena. Ha abbandonato volontariamente la strada della giustizia per servire le forze oscure. Non ha la mia protezione.

SF: Saori: Non hai niente di cui dubitare! Come pensi tu, il vero santo e' colui che conosce il vero coraggio e la forza dell'amore. E ora te lo dimostrero'!

 

VD: Cancer: Adesso basta, cadrai nella bocca di Ade una volta per tutte!

SF: Death Mask: Su, precipita insieme ai defunti nella cavita' della morte!

VD: Sirio: questo lo pensi tu!

SF: Shiryu: Taci!

 

VD: Cancer: ma cosa? No, non puo' essere! lo schiniero sinistro si e' staccato dal resto dell'armatura!

SF: Death Mask: cosa? Non puo' essere! Non e' possibile che una parte della veste d'oro si sia staccata da sola!

 

(Nota di Fencer. Persino il Sirio italiano resta esterrefatto dallo scempio compiuto sulla battuta del povero DeathMask e tace, mentre in originale diceva qualcosa. Altro grande esempio di arricchimento è quello per cui Death Mask da uomo con una logica distorta e convinto che la forza sia giustizia, una forza indicata dal numero delle sue vittime, e convinto di essere nel giusto, diventa un semplice psicopatico con risata appropriata al nuovo status di povero demente.

Carabelli QUALITY!)

 

 

05) La casa del leone (Leo)

 

VD: Ioria: una insana follia partorisce la tua immaginazione. Non ti vuoi arrendere? Cesseresti di soffrire.

SF: Aiolia: Sei tipo che non sa rassegnarsi alla sconfitta. Vuoi contorcerti ancora dal dolore?

 

VD: Pegasus: non mi arrendero' fino all'arrivo di Sirio e Andromeda. La forza che riponi nel colpire non mi spaventa, sapro' reagire! Non capisco, prima di cadere ero riuscito a vedere i suoi colpi lanciati alla velocita' della luce. Perche'? perche' ora non ci riesco, che e' successo?

SF: Seiya: Anche se non riusciro' a sconfiggerti, per Shiryu e Shun che arriveranno qui dopo di me, non mi arrendero'! Poco fa ero riuscito a distinguere il suo colpo lanciato alla velocita' delle luce, anche se per un solo istante. Anche se ho solo una possibilita' su diecimila di batterti ...

VD: Ioria: Farneticar di ciance! Per il sacro Leo!

SF: Aiolia: E' questo il colpo alla velocita' della luce che hai distinto?

 

VD: Pegasus: ecco, adesso lo vedo di nuovo! le tracce che lasciano sono ben nitide!

SF: Seiya: lo vedo! Vedo di nuovo le tracce del colpo alla velocita' della luce!

VD: Ioria: le vedi perche' questo e' il mio volere. A volte rallento di proposito i colpi, e' una mia precisa scelta tattica, nient'altro. Non illuderti! Il cosmo del sacro Leo si espande gradatamente con il passare del tempo, meglio per ora rallentare i colpi fino a dar loro la massima potenza. Solo per questo li vedi, perche' io lo voglio, non perche' hai raggiunto il settimo senso. La forza e la velocita' che sto imprimendo al sacro Leo presto sara' insopportabile alla sua fragile armatura. Per il sacro Leo!

SF: Aiolia: Non ti rallegrare Seiya! Ho rallentato la velocita' affinche' li potessi vedere anche tu. Ognuna di queste linee luminose costituiscono i colpi che lancio. Le tue meteore sono solo otto al secondo. Ma nello spazio di un secondo io mando in giro cento milioni di colpi! Questa e' la differenza determinante tra il tuo mach e la mia velocita' della luce!

VD: Pegasus: ha ragione, neanche questa volta sono riuscito a vederli.

SF: Seiya: Non le vedo piu'!

VD: Ioria: Bada a te, nel tentativo di individuare i miei colpi ti avvicini sempre ti piu', fino ad essere troppo vicino! Di tanta forza solo questo ti rimane? Un alitar di inutili dubbi. la tua folle corsa per arrivare alle stanze di Arles e' giunta alla sua inevitabile fine. Ioria, cavaliere di Leo e seguace di Arles, sta per spegnere il tuo soffio vitale! Che la pace ti pervada! La sorte che stai per subire servira' ad esempio anche agli altri cavalieri di Lady Isabel. La differenza fra noi cavalieri d'oro e voi comuni mortali e' pari a quella fra la luce e il buio.

Perche' nutrire speranze di vittoria?

SF: Aiolia: E' assolutamente impossibile sfuggire al mio colpo alla velocita' della luce! Seiya, non puoi spezzare le onde lanciate alla velocita' della luce! Ne hai viste diverse solamente quando il mio cosmo si e' leggermente attenuato, tutto qui. Ma puoi vedere il mio Lightning Plasma che lancio concentrando il mio intero cosmo? Capisci? la vittoria di cui parli, che ha una sola possibilita' su diecimila di realizzarsi, non si potra' verificare mai! La differenza di forza fra noi e' evidente! Credo che ora ti sia reso conto della sciocchezza che hai fatto sfidando un santo d'oro!

 

VD: Pegasus: la speranza e' l'ultima a morire, non te l'hanno mai insegnato? La speranza ci da la forza di continuare!

SF: Seiya: Come aveva detto Mu, la differenza tra noi e i santi d'oro supera ogni immaginazione.

 

VD: Ioria: se la speranza e' l'ultima, tu il primo! Devo farlo, Pegasus!

SF: Aiolia: Ormai e' troppo tardi per accorgersene! Muori, Seiya!

 

VD: Cassios: aspetta!

SF: Cassios: Aspetta!

 

VD: Ioria: Che cosa vuoi Cassios?

SF: Aiolia: Cassios?

VD: Cassios: lascia finire a me il ragazzo, cavaliere, abbiamo un conto in sospeso. Finalmente ci rivediamo, Pegasus!

SF: Cassios: Non consegnero' a nessuno la vita di Seiya! Me la prendero' io, Cassios! E' molto che non ci vediamo, eh, Seiya?

VD: Pegasus: Cassios!

[...]

SF: Seiya: Cassios!

[...]

VD: Cassios: non ando' come pensai. Da quel giorno l'unico scopo della mia vita e' stato quello di vendicarmi. Quanto ho sognato che arrivasse questo momento. Tante volte che non le ricordo nemmeno piu'! Solo la tua morte porra' fine al mio incubo!

SF: Cassios: Da quel giorno, ho pensato esclusivamente a vendicarmi di te. Ogni volta che la cicatrice sul mio orecchio sinistro mi fa male, io sogno di ucciderti!

 

VD: Ioria: l'ira che nutri nei confronti di Pegasus e' giustificata. Ti concedo l'onore di finirlo.

SF: Aiolia: Capisco, Cassios. Seiya ti ha sottratto la veste, non e' cosi'?

 

VD: Cassios: Hai sentito Pegasus? lo sai cosa significa, vero? Che la tua vita ora dipende da me! Ora scappa.

SF: Cassios: Seiya! Non pensavo di poterti incontrare di nuovo in un posto simile. Ti daro' io il colpo di grazia!

 

VD: Pegasus: ...

SF: Seiya: Cassios!

VD: Cassios: prendero' io il tuo posto in battaglia, non preoccuparti. Vattene!

SF: Cassios: Vorrei chiedere il tuo consenso ma...

VD: Ioria: folle, cosa stai cercando di fare?

SF: Aiolia: Cosa significa il tuo comportamento, Cassios?

VD: Pegasus: Cassios, non capisco!

SF: Seiya: Cassios

 

VD: Cassios: Non hai tempo per capire, solo per scappare. Presto cavaliere, prima che ci ripensi e torni sui miei passi!

SF: Cassios: Seiya. Lo trattengo io! Tu vai avanti!

VD: Pegasus: no, devo sapere perche' lo fai!

SF: Seiya: Cassios! Ma perche'?

 

VD: Cassios: non per te, questo e' sicuro! Lo faccio per la mia regina, Tisifone!

SF: Cassios: Non per te! Lo faccio per Shaina!

 

VD: Pegasus: Che cosa? Tisifone hai detto?

SF: Seiya: Per Shaina?

 

VD: Cassios: La donna che amo.

[...]

SF: Cassios: Naturalmente.

[...]

 

VD: Cassios: presto scappa Pegasus la mente di Ioria e' sotto l'influsso dell'illusione dell'oscurita' di Arles! Per te non c'e' speranza!

SF: Cassios: Seiya, Aiolia e' stato colpito dal colpo dell'illusione velata dell'imperatore demoniaco lanciatagli dal Pontefice che controllala sua mente!

 

VD: Pegasus: L'illusione dell'oscurita'?

SF: Seiya: Che cosa hai detto?

VD: Cassios: Non si risvegliera' prima di avere visto un nemico in fin di vita, non lo tratterro' per sempre, scappa!

SF: Cassios: Finche' un uomo non morira' sotto i suoi occhi non tornerà ad essere l'Aiolia di prima!

VD: Pegasus: Non ho intenzione di lasciarti morire per me!

SF: Seiya: Ecco cos'era successo!

 

VD: Cassios: non moriro' per te, non credere che voglia sacrificarmi fino a tanto.

SF: Cassios: Presto! Lascia fare a me qui! Presto vai!

 

VD: Ioria: lascia la presa! E' meglio per te, credimi!

SF: Aiolia: Cassios, lascia la presa!

VD: Cassios: non lascero' la presa, mi dispiace! Sei ancora qui moccioso?

SF: Cassios: No! Seiya, presto, vai!

VD: Ioria: lasciami ti dico, prima che la mia ira ti soffochi!

SF: Aiolia: Cassios, non esagerare!

 

VD: Cassios: per te, Tisifone... Fai in fretta Pegasus, non resistero' a lungo!

SF: Cassios: Shaina... Seiya, presto, vai!

 

VD: Pegasus: Cassios!

SF: Seiya: Cassios!

VD: Ioria: l'hai voluto tu, stupido bestione! la tua ora e' giunta!

SF: Aiolia: Cassios! Non mi sottovalutare!

VD: Pegasus: l'hai ucciso Ioria!

SF: Seiya: Cassios!

VD: Ioria: no, ho riservato a te la... Cassios, sono stanco di te, non sei tu lo scopo della mia missione anche se fai di tutto per diventarlo!

SF: Aiolia: Avanti, Seiya! Levati Cassios, non ho bisogno di un uomo di poco conto come te!

 

VD: Cassios: Ioria non lo puoi capire. Non ti lascero' andare finche' non sarai tornato in te.

SF: Cassios: Non mi spostero', non lo faro' finche' non avrai aperto gli occhi!

VD: Ioria: la mia pazienza ha un limite. E tu l'hai superato!

SF: Aiolia: E allora peggio per te!

VD: Pegasus: Fermati Ioria! Cassios, perche' hai dovuto sacrificarti?

SF: Seiya: Cassios! Cassios, ma perche'?

VD: Cassios: l'unica maniera per risvegliare quell'uomo e' fargli contemplare la morte del suo nemico. La volonta' di Arles ha imposto questa legge.

SF: Cassios: Te l'ho gia' detto, no? Finche' un uomo non morira' sotto i suoi occhi Aiolia non si risvegliera'.

 

VD: Pegasus: ma perche' proprio tu? non ce n'e' ragione alcuna!

SF: Seiya: E' per questo che tu...

 

VD: Cassios: la tua morte avrebbe provocato un dolore insopportabile alla donna che amo

SF: Cassios: Gia'. Inoltre se tu morissi, c'e' una persona che ne soffrirebbe

 

VD: Pegasus: Che cosa?

SF: Seiya: Eh?

 

VD: Cassios: lascia che doni la mia vita a Tisifone, lasciami questo. Le si sarebbe spezzato il cuore alla notizia della tua morte, di questo ne sono sicuro. Chissa', forse mi ricordera' per avere salvato chi cosi' tanto ama. E' buffo scoprire che posso piangere proprio ora che sono in punto...

SF: Cassios: Non lo faccio per te in particolare. Che questa persona soffra e' per me la cosa piu' dolorosa. Perche' questa persona e' stata la mia Dea. Anche io ho pianto delle lacrime, eh?

 

VD: Pegasus: Cassios non morire!

SF: Seiya: Cassios!

 

VD: Cassios: allontanati da me adesso, non voglio morire tra le tue braccia.

SF: Cassios: Lasciami! non sono l'uomo che tu ricordi. Seiya!

VD: Ioria: no, rimani. Rimani dove sei, cosi' potro' sbarazzarmi di due traditori in un colpo solo! Per il sacro Leo!

SF: Aiolia: Siete seccanti! Spediro' tutti e due all'altro mondo insieme! Lightning Plasma!

 

VD: Cassios: Tisifoneee

SF: Cassios: Shainaaa

 

VD: Pegasus: No!

SF: Seiya: Cassios!

 

(Nota di Fencer. Delirio 3, never give up. Notare il fine esempio di quello che sono solito chiamare vuota fighetteria messa lì per dare un tono al burinazzo di turno: Aiolia, mentre sta letteralmente massacrando Seiya e gli spiega i rudimenti della velocità della luce nel doppiaggio originale, in italiano se ne esce con un… “farneticar di ciance” d’amblet. Effetto ancora più accentuato nella frase appena “storpiata” successivamente, in cui avendo il “maestro” Carabelli eliso dall’esistenza il Plasma, Aiolia si perde completamente il pezzo in cui l’annuncia e tira fuori un’altra serie di vuote formule pompose senza senso alcuno per il piacere del crociato di turno. Il tutto mentre sta prendendo a cazzotti il povero Saint del Pegaso (ancora!ancora! dagliene ancora!) ferocemente e incessantemente. Plasma completamente eliso, con risultati di cui parlavamo qualche giorno fa.

Anche il povero Seiya comunque rimane basito davanti allo scempio fatto con questa povera casa e dal fatto che Cassios faccio lo tsun tsun con lui.

E ancora non vedo come i dialoghi qui siano più “emozionanti” ( a meno che il vuoto non emozioni) in italiano rispetto all’originale, e siamo alla quinta casa, eh.)

 

06) La casa della vergine (Virgo)

 

VD: Phoenix: Ci incontriamo di persona Virgo, sono colui che ha combattuto con i tuoi discepoli lontano da qui, nell'isola del riposo.

SF: Ikki: Visto che hai conciato per le feste mio fratello e gli altri mi spiace averti procurato solo una ferita di quel livello.

 

VD: Virgo: Ben arrivato.

SF: Shaka: Chi sei tu?

 

VD: Phoenix: Sei molto gentile.

SF: Ikki: Ikki di Phoenix.

VD: Virgo: Non lo penserai a lungo, con te saro' spietato. Come te nei confronti dei miei prediletti discepoli.

SF: Shaka: Tu sei Ikki? Come hai fatto a venire sano e salvo fin qui dall'isola di Kanon?

VD: Phoenix: Pavone e Loto, quei due miserabili li ho sconfitti all'isola del riposo. Atena mi ha concesso il suo aiuto nel corso di quella battaglia!

SF: Ikki: I tuoi discepoli, Shiva e Agora, o come si chiamavano erano avversari temibili! Ma Atena e' con me!

 

VD: Virgo: Atena? Sciocchezze.

SF: Shaka: Ridicolo.

VD: Phoenix: Taci!

SF: Ikki: Cosa?

 

VD: Virgo: Hai versato alcune goccie del mio prezioso sangue, del mio pure e immacolato sangue, folle. Lo sai cosa ti aspetta per questa impudenza?

SF: Shaka: Piuttosto, ti rendi conto di quale castigo subirai per avere ferito il mio dito?

 

VD: Phoenix: Dimmelo.

SF: Ikki: No.

 

VD: Virgo: guarda il baratro sotto i tuoi piedi. Non senti spirare la gelida aria dell'abisso eterno?

SF: Shaka: Capisco. Allora guarda ai tuoi piedi. Sei gia' entrato nell'inferno!

VD: Phoenix: Abisso eterno Virgo? L'Ade che mi annunci non e' certo una novita' per Phoenix. Piu' di una volta ne sono sceso e risalito, e senza il tuo permesso naturalmente.

SF: Ikki: Io all'inferno? Ormai anche l'inferno non e' certo una novita' per me. Me la sono cavata in situazioni ben peggiori.

 

VD: Virgo: lo so bene, le mie non sono vuote parole. Presta ascolto a cio' che dico e guarda ai tuoi piedi.

SF: Shaka: Lo so bene, ma ti chiedo di credere alle mie parole e di guardare ai tuoi piedi.

 

VD: Phoenix: Cosa? E questo cosa sarebbe, Virgo?

SF: Ikki: E questo cos'e'?

VD: Virgo: la mia linfa vitale, l'hai versata poco fa, dimentichi?

SF: Shaka: Il mio sangue! E' l'inferno sulla terra formato dal sangue gocciolato dal mio dito.

VD: Phoenix: Che cosa significa tutto cio'? Poche gocce di sangue non possono certo aver colmato questo oceano cosi' sinistro! Dev'essere un'illusione!

[...]

SF: Ikki: Assurdo! Le poche gocce di prima non possono certo aver formato questa pozza di sangue! Questa e' un'illusione!

[...]

 

VD: Virgo: ma che cosa sta succedendo? Le onde della linfa vitale fluiscono di nuovo verso di me.

SF: Shaka: Ma questo... Il sangue si sta vaporizzando a causa del calore del suo cosmo!

 

VD: Phoenix: Le ceneri da cui risorge l'araba fenice sono ben peggiori di questa brodaglia bollente. L'avevo detto cavaliere, l'Ade non vuole saperne di Phoenix!

SF: Ikki: Shaka, mi spiace ma io non credo negli dei o in Budda. A questo mondo l'unica cosa sulla quale conto e' la mia forza!

 

VD: Virgo: Si', l'avevi detto. Anche tu non parli a vuoto. Di certo una qualita' che apprezzo in un uomo d'armi. D'altronde hai sconfitto Pavone e Loto, miei discepoli. Lo riconosco li hai sconfitti molto duramente. Per un lungo periodo di tempo pero' sei rimasto immobile ai loro colpi, le ali della fenice erano cinte da una morsa.

SF: Shaka: Si', capisco. Ma opporsi a me con una potenza del tuo livello significa sragionare! Sicuramente sull'isola di Kanon sei riuscito a sconfiggere i miei discepoli Shiva e Agora che ti avevo inviato contro, vero? Ma durante la battaglia con loro il tuo corpo non dovrebbe essersi mosso liberamente.

VD: Phoenix: E' vero, non riuscivo piu' a muovere le braccia.

[...]

SF: Ikki: Indubbiamente allora mi sono sentito legato mani e piedi.

[...]

VD: Virgo: lo sai perche' ti successe questo? Perche' il cosmo di Virgo era sopra di te invocato da Loto all'inizio della battaglia, e poi da Pavone.

SF: Shaka: Sai perche' ti avvenne questo? Perche' io qui dalla casa della vergine ho inviato il mio cosmo a te sull'isola di Kanon.

VD: Phoenix: da te proveniva quel misterioso potere. Le preghiere di Loto supplicavano aiuto!

SF: Ikki: Che cosa hai detto? Il tuo cosmo mi ha legato mani e piedi?

VD: Virgo: Sinche' la meditazione di cui li aiutavo non venne interrotta da un cosmo estraneo, un cosmo di cui non ho riconosciuto l'origine. Phoenix, per te e' la fine! Ma cosa? Quella nuova presenza fu la salvezza per te. Sei stato fortunato cavaliere.

SF: Shaka: ma purtoppo, quando sarebbe bastato solo un altro sforzo qualcosa ha disturbato la mia meditazione. Phoenix, devi morire! Che cosa? Se solo quel disturbo non ci fosse stato tu ora saresti precipitato all'inferno da un pezzo!

 

VD: Phoenix: il cosmo di cui parli apparteneva ad Atena, non l'hai riconosciuto tu che ne sei cosi' vicino? Di certo Virgo non appartiene ad Atena. Non l'ha riconosciuta. Pavone e Loto pero' hanno detto che costui e' l'uomo piu' vicino alla dea. Chi e' veramente Virgo?

SF: Ikki: Ma e' assurdo! Stai dicendo che stavo combattendo sulla tua mano? Che uomo e' che ha inviato il suo cosmo da qui all'isola di Kanon? E' un tipo straordinario, come mai ne ho incontrati! Chi diavolo e' Shaka?

 

VD: Virgo: messaggero fra la terra ed il cielo saro' nel corso della mia vita.

SF: Shaka: Santo sono io, solo, in cielo e in terra.

VD: Phoenix: messaggero tra la terra e il cielo... i messaggi sono le anime! Se Atena e' guardiana del paradiso dei cavalieri, Virgo... Virgo e' dunque il guardiano di Ade? Per questo il suo cosmo e' cosi' potente. Per tenere a bada le anime, per impedire loro di fuggire al proprio destino! L'uomo piu' vicino alla dea! Piu' vicino perche' ha compiti molto simili! Sta cercando di polverizzarmi! Sirio, Pegasus, Andromeda! Non tutto e' perduto. La vita batte ancora nei vostri cuori. Faro' di tutto perche' cio' continui anche dopo la sesta casa.

SF: Ikki: Ma che significa? Non e' possibile! Quell'uomo e' la reincarnazione di una divinita', anzi di Budda!? E' come se comprimesse il mio cosmo fra le sue mani! Non riesco a muovermi affatto! Come quando ho lottato contro Shiva e Agora! Non posso fare nulla! E' proprio quel che si dice essere incantato da un serpente! Shiryu, Seiya, Shun! Gia', devo fare qualcosa! Non posso assolutamente lasciar morire Seiya e gli altri. Ma...

 

 

VD: Virgo: Presta attenzione Phoenix, dovrai scegliere fra uno dei sei mondi di Ade che ora ti mostrero'. Fra uno di questi ti scagliero' per sempre, privandoti della vita.

SF: Shaka: Ikki, scegli uno dei sei mondi che ora ti mostrero'! Il posto che piu' ti piace sara' il mondo in cui andrai alla tua morte!

 

VD: Phoenix: Cosa?

SF: Ikki: Cosa?

 

VD: Virgo: Virgo, Volta di Minosse. Nei sei mondi di Ade di cui sono guardiano non brilla mai la luce del sole e un oceano di fiamme li circonda. Il primo mondo e' popolato dalle anime di coloro che hanno tradito. La loro pena e' quella di rimanere immersi per l'eternita' in un mare di lacrime, le lacrime di chi ha riposto in loro fiducia e che ne e' rimasto deluso. Il secondo mondo e' degli ingordi. La loro pena e' quella di provare su di se i morsi della fame eterna. Hanno tolto al poco per avere al molto. Soffriranno in eterno della privazione che hanno provocato. Il terzo mondo e' popolato dalle anime degli ipocriti. La loro pena e' quella di essere tramutati in bestie, per avere mostrato un'altra faccia sulla terra, in Ade sono la sembianza di un animale. Il quarto mondo e' popolato dalle anime dei violenti. La loro pena e' quella di combattere per l'eternita'. Nessuno ne uscira' mai vincitore, come nessuno e' mai uscito vincitore da alcuna guerra. Il quinto mondo e' il mondo degli umani. La loro pena e' quella di essere costretti a cedere alle emozioni. La continua disputa vi regna. E il sesto mondo! Il mondo della dimenticanza. Nessuna pena e' decretata per le anime imprigionate. L'unico conforto, quello di essere ricordati non e' pero' concesso loro. Simili a fantasmi vagano in un limbo senza memoria. La fine per te e' giunta. Dove hai scelto di rimanere, Phoenix? Chissa' dove ha trovato rifugio l'anime di Phoenix. Nei sei gironi di Ade non vedo traccia di alcun mortale, eppure e' la', ne sono sicuro. Che si sia dunque perduto?

[...]

SF: Shaka: Metempsicosi delle Sei Vie. Le sei vie sono i sei aldila' in cui le persone finiscono dopo la morte in base al loro karma. Innanzitutto l'Inferno. Mari di fuoco, sangue sparso, aghi. Vi regna il terrore di un'agonia interminabile. Chi vi precipita agonizza in una sofferenza che non conoscera' fine in futuro. Il secondo e' il mondo dei Dannati. E' il mono delle persone precipitate nella via dei Dannati che passano le giornate nella brama, alla perenne ricerca di cibo con il corpo pelle e ossa e il ventre gonfio. Il terzo mondo, il mondo delle Bestie, e' proprio un mondo di belve, in cui vige la legge della giungla e in cui discendono persone mutate in sembianze animali. Il quarto mondo e' il mondo degli Ashura. Li' vige la legge degli Ashura fatta di sangue e massacri, in cui bisogna combattere con qualcuno. Non vi e' alcuna pausa e le lotte si susseguono per l'eternita'. Poi vi e' il mondo degli Umani, un mondo instabile popolata da uomini afflitti da emozioni e sentimenti. Infine vi e' il Mondo Celeste. Viene definito il Paradiso ma in realta' e' il luogo piu' pericoloso perche' in ogni momento vi precipitano oltrepassando il mondo degli Umani, Belve, Dannati e Anime Infernali. Hai esalato l'ultimo respiro? Dove sei precipitato, Ikki? Sei precipitato nelle Sei Vie, Ikki? In ultima analisi, credo che il luogo in cui stai precipitando sia l'Inferno oppure il mondo degli Ashura.

[...]

 

VD: Virgo: Molto bene, e' tutto finito.

SF: Shaka: Sembra proprio che sia tutto finito.

 

VD: Phoenix: Fantasma diabolico!

SF: Ikki: Illusione mistica della Fenice!

VD: Virgo: non e' possibile, e' uscito dagli abissi di Ade! Nessuno vi era mai riuscito. L'araba fenice. Che sia Phoenix veramente immortale? Che possa risorgere dalle sue ceneri?

SF: Shaka: ma e' assurdo! Non e' possibile che sia ancora vivo dopo essere stato colpito dalla metempsicosi delle sei vie! Che quest'uomo sia veramente immortale proprio come dice il suo nome?

 

VD: Phoenix: le anime erranti di Ade sono stanche di me. Se anche l'araba fenice non fosse che leggenda, le creature dimenticate non mi vorrebbero.

SF: Ikki: Mi spiace, ma sia le fiamme dell'Inferno che gli Ashura mi hanno scacciato, credo perche' avrei procurato loro delle grane!

 

VD: Virgo: Davvero?

SF: Shaka: Cosa?

 

VD: Phoenix: piu' volentieri accoglierebbero te, loro aguzzino. Che ne dici di provare, laggiu' saresti a tuo agio. Ne sono sicuro, dunque preparati. Lascia che il fantasma diabolico ti scagli sui gradini di Ade.

SF: Ikki: Stavolta e' il tuo turno di vedere l'inferno. Nel mio attacco sei stato colpito dall'illusione mistica. Su, scegli dove vuoi andare tra i sei mondi, Shaka.

VD: Virgo: Hai dimenticato un particolare, che io sono guardiano della porta eterna, nessuno puo' riuscire a trattenermi in Ade, ancorquando tu riuscissi a gettarmi laggiu'.

[...]

SF: Shaka: Mi dispiace ma le Sei Vie sono luoghi in cui precipitano gli sciocchi. Sono luoghi estranei a me, che sono vicino agli dei!

[...]

 

VD: Phoenix: lascialo a me Andromeda, hai dimenticato cio' che ti ho detto? Allontanati.

SF: Ikki: Dovrei averti gia' detto che saro' io a sconfiggere Shaka, Shun!

 

VD: Andromeda: lo faro si', staro' lontano perche' l'ho promesso. Pero' non capisco, come puoi parlare e nutrire anche speranze di vittoria? Hai perduto il sesto senso, che cosa e' rimasto di te? Che sia il cosmo dei cavalieri d'oro? Il settimo senso? Mio fratello ha acquisito il settimo senso!

SF: Shun: Sento la voce dell'animo di Ikki! Ma perche'? Che cosa e' rimasto in mio fratello a cui sono stati distrutti tutti e sei i sensi che gli uomini possiedono? Non e' possibile! Che sia il cosmo supremo, che supera tutti e sei i sensi? Che sia il settimo senso?

VD: Pegasus: Certo, non puo' essere altrimenti Dragone.

SF: Seiya: Ikki, che uomo sei!

 

VD: Sirio: Cosa succedera'?

SF: Shiryu: Ikki!

 

VD: Virgo: no, non e' possibile. Che veramente stia espandendo il cosmo a tal punto? Non puo' essere! Lo sento insinuarsi nella sesta casa interna come se volesse abbracciarla! Non e' possibile che stia diventando pari a me e forse anche superiore! La luce mi sta imprigionando! Ma come hai fatto?

SF: Shaka: No, non e' possibile! Il cosmo di Ikki sta aumentando a dismisura! Non riesco a credere che eguagli il mio cosmo innato in me! Perche'? Ma perche'? Ma questo... Ma perche'?

VD: Phoenix: E' stato semplice. Tu mi hai indicato la via da seguire, io l'ho solo percorsa. La ragione per cui tenevi gli occhi chiusi non era per precauzione o cautela. Era solo per espandere il cosmo di Virgo. Per infondervi la massima potenza quando ne avresti avuto bisogno. Nulla al mondo allora avrebbe potuto resistere. Dal sacro Virgo e' cosi' difficile difendersi, vi e' racchiuso l'intero potere della costellazione a cui appartieni. L'intero potere di un cavaliere d'oro in grado di espandere ai limiti dell'Ade il suo oscuro cosmo.

SF: Ikki: Shaka, la risposta me l'hai insegnata tu. Ho capito che tu tenevi gli occhi chiusi nonostante tu non sia cieco, per accrescere il tuo cosmo. Bloccando la vista, uno dei sei sensi degli uomini, tu aumentavi il tuo cosmo costantemente. E quando i tuoi occhi si sono aperti hai fatto esplodere di getto il cosmo fin li' accumulato arrivando a lanciare una tecnica straordinaria come La Ruota Preziosa che Danza in Cielo.

 

VD: Pegasus: L'ha capito durante la cecita' quando gli era stato precluso ogni contatto con l'esterno.

SF: Seiya: Per questo Aiolia ci aveva detto di non fargli assolutamente aprire gli occhi?

 

VD: Sirio: Nel buio che aveva intorno a se' e' riuscito a vedere. Lo so perche' anch'io vi sono passato. Nel buio si e' costretti a guadare cosa si cela nel profondo, e la luce che a volte ne esce e' abbagliante!

SF: Shiryu: Ma Ikki ha sopportato quella tecnica per la prima volta! Ha sfruttato cio' per il suo contrattacco! Che Shaka apra gli occhi e' un'arma a doppio taglio!

VD: Phoenix: Virgo, di proposito ho lasciato che spegnessi in me i cinque sensi.

SF: Ikki: Shaka, di proposito ho lasciato che spegnessi in me i sei sensi

VD: Virgo: Di proposito? Sei un folle! Folle e temerario. Non ti rendi conto di cosa hai rischiato per acquisire il settimo senso?

SF: Shaka: Cosa? Ma e' assurdo! Vuoi dire che ti sei fatto colpire di proposito dalla Ruota Preziosa che Danza in Cielo per accrescere il tuo cosmo?

 

VD:Phoenix: era l'unico modo che avevo per essere pari a un cavaliere d'oro, l'unica strada verso cui incamminarmi per acquisire il settimo senso, so cosa ho rischiato. La vita, che ormai era gia' perduta. Avrei dovuto esitare? Forse non ho rischiato molto. L'universo ora ci attende. Noi due insieme entreremo nel paradiso dei cavalieri

SF: Ikki: Se non avessi fatto cosi', sarebbe stato impossibile per me sconfiggere un santo d'oro a maggior ragione uno come te che possiede una forza vicina a quella degli dei. Il mio cosmo, ora che ho perso tutti e sei i sensi sta ardendo vivamente, tanto da consentirmi di ucciderti! Shaka, verrai con me, lontano mille miliardi di gradi!

VD: Virgo: Ma che cosa dici? Vuoi forse portare il cosmo di Phoenix ai limiti estremi della costellazione ed esplodere con essa? A tal punto hai deciso di impazzire? E' vero, e' l'unico modo che hai per sconfiggermi, ma a cosa giova una vittoria, se non sei piu' vivo per gioirne? A cosa serve?

SF: Shaka: Ma che cosa dici? Vuoi forse accrescere il tuo cosmo fino al suo punto massimo ed esplodere con esso? Sciocco! Gettare via la vita per battere il tuo avversario! Che valore ha una vittoria simile?

VD: Phoenix: Non ti parlero' piu' di amicizia, non capiresti. L'uomo piu' vicino ad Atena? Sei il piu' lontano invece, non sai che cos'e' virtu'.

SF: Ikki: Quando si combatte contro l'uomo piu' vicino agli dei non si deve essere tanto ingenui da pensare di poter vincere senza offrire la propria vita.

VD: Virgo: Basta ti prego, io capiro'! Ma rinuncia ai tuoi propositi, non rimarra' niente di noi! Ci oscureremo in un mondo di luce!

SF: Shaka: Fermati Ikki, se continui cosi' finiremo polverizzati e di noi non rimarra' neanche un brandello di carne!

(Qui è quasi superfluo commentare, Shaka da buddista è diventato Minosse reincarnato, peccato che alle spalle avesse ogni volta una figura gigante del budda. Notare anche come all’inizio invece di sembrare lo stronzetto superbo che è paia una casalinga che accoglie il maritino, senza considerare che stanno per menarsi a sangue. Pure qui i dialoghi originali non siano certo peggiori di quelli italiani, oltre che essere più sensati, dato che metà del combattimento con Shaka in italiano porta la maggior parte della gente a dire WTF?!?! Specie il periodo finale, in cui in giapponese si parla di sacrifico mentre in italiano d’amicizia (al solito), e poi parte con la menata dell’ estinzione in un mondo di luce.

Anche Ikki è stato livellato, purtroppo (peccato si sia persa la frase sul credere nella sua forza, era di certo migliore della sostituta), ma in questo caso è davvero il minimo.

Ah, l’europeizzazione di Shaka è stata la cosa migliore tra le carabellerie? A questa obiezione un po’ fagianica mi verrebbe da dire : “Chissà le altre com’erano allora”. A proposito, se Virgo lo devono lasciare ai giappi, si può sempre guardare altro che magari si disegna e sceneggia da soli invece di qualcosa creato da quegli stessi giappi, grazie.

Comunque poveri bampini crociati che son rimasti convinti che Minosse invece di essere un demone fosse un tizio un po’ grasso. Viva l’intento pedagogico.

 

La storia della luce che lo imprigiona e lo accoglie detta da Shaka pare essere presa di peso da Aquarion (oltre ad essere una vaccata epica dovuta probabilmente al vinello già menzionato),con Seiya pronto a fare il trenino (in originale però, quindi non l’han capito e han lasciato stare, quindi hanno perso ascolti perché le crociate yaoiste non hanno visto questo dialogo porelle), l'estinzione in un mondo di luce è l'ennesima vaccata, e a proposito di Seiya e Shiryu, meglio se restavano svenuti come nel manga, così non si tiravano su per trovare i loro dialoghi macellati della Carabelli QUALITY).

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.