Jump to content
Pluschan

Nausicaa (manga ed anime)


Recommended Posts

Su Nausicaa ci sarebbe da dire: la prima differenza rispetto ad Akira è che il manga di Nausicaa è grossomodo identico al manga, o meglio, è identico fin verso la fine del film, quando Nausicaa "risorge " grazie agli Ochu.

Poi arrivano le navi dell' imperatore e succede un gran casino.

Per chi conosceva solo l'anime, vedere il manga prendere una piega inaspettata a pochi passi dal finale del primo, riceve un effetto molto particolare.

Inoltre, la cosa che più differenzia il manga dall' anime di Nausicaa è la violenza: il Miyazaki pre Mononoke Hime, doveva avere certi complessi psicologici riguardo al fatto che quello che si può mostrare in un manga non vada bene per l'animazione o viceversa.

Nausicaa manga ha scene molto splatter, degne di un Go Nagai, con teste e braccia mozzate , corpi spappolati, interiora che si riversano al suolo come pasta al ragù e altre cosette del genere.

E ci sono pure accenni al sesso, con Nausicaa nuda(!) in una vignetta, e con la scena di lei che malmena un soldato nemico perchè le toccava il seno.

 

Bè no, le differenze tra manga e film credo siano molto più rilevanti (ovviamente sempre per ridurre a 2 ore un'opera più complessa, in corso e ben lungi dalla propria fine). Innanzitutto è completamente assente Dorok, e quindi si rivoluziona tutto lo sfondo geopolitico. Le motivazioni di Kushana per ottenere il Gigante Invincibile sono piuttosto ridicole, visto che vuole semplicemente distruggere il marmarcio per vendicarsi delle mutilazioni subite dagli insetti (nel manga è in competizione coi fratelli per il controllo di Tolmekia); il re della Valle del Vento viene ucciso da un manipolo di soldati di Tolmekia, mentre nel manga muore per malattia. Gli Ohmu vengono manovrati dai sopravvisuti di Pejite per vendetta, mentre nel manga è Dorok a manovrarli per impedire l'avanzata di Kushana (e viene introdotto il tema della scienza occulta, che permette di sfruttare come esca degli ohmu piuttosto grossi). Praticamente c'è una notevole semplificazione dei soggetti in gioco e della trama.

 

La conclusione del film è ovviamente un ripiego (anche se in linea con i topoi cari a Miyazaki del tempo) dettato dal fatto che l'autore aveva dovuto ridurre la complessità del manga e non sapeva ancora (passeranno parecchi anni) dove andare a parare con la sua storia.

 

Per la violenza, si. Il manga è violento fin dal principio. La scena in cui nausicaa, in preda alla furia, uccide il soldato di Tolmekia. Oppure durante l'attacco di Asbel alla flotta aerea, con i corpi che si sfrangono. E così via in un crescendo di violenza volume dopo volume, che in animazione ritroveremo solo in Mononoke Hime (che chiude l'altra metà del cerchio che iniziò con il film di Nausicaa). Ma l'assenza di scene crude è solo apparente. Non si vede il sangue (probabilmente grazie a Suzuki), ma il conte di Cagliostro schiacciato tra le lancette della torre dell'orologio, o i militari sfruttati da Mooska e poi fatti precipitare, o ancora la crudeltà della azioni di Lepka e così via... no io credo che Miyazaki non si sia mai fatto scrupolo di usare la violenza, quello che è mancato era il sangue. E alla fine è riuscito a mostrare anche quello.

 

Per quanto riguarda il sesso invece, direi di "ni".

La scena di nudo (un par di vignette su 1000 tavole di fumetto) è relativa ad una sorta di bagno purificatore in una specie di Nirvana artificiale. Non ci ho mai visto un richiamo particolare.

La scena in cui malmena il soldato di Dork (che fa il paio con quella in cui le aizzano contro i vermi, all'inizio del manga) in effetti è riconducibile ad un tipo di violenza più carnale. La kore (come direbbe Shito) che viene toccata/insudiciata in quel modo, e giustamente si incazza e fa un macello, quasi preda di un'ira divina. Ma i riferimenti li finiscono, come se Miyazaki avesse avuto paura di mostrare di più su quel fronte.

Link to post
Share on other sites

 

 


la prima differenza rispetto ad Akira è che il manga di Nausicaa è grossomodo identico al manga, o meglio, è identico fin verso la fine del film, quando Nausicaa "risorge " grazie agli Ochu.
Poi arrivano le navi dell' imperatore e succede un gran casino


Nausicaa, il manga, era all'incirca al punto dove 'finisce il film' quando il film venne messo in produzione (1983 circa).

Il film raccoglie non tanto 'solo' quel materiale narrativo, ma la mente del Miyazaki Hayao di allora.

Circa quindici anni dopo, film dopo, e tante cose dopo il manga sarebbe arrivato a una conclusione dalla drammacità molto più adulta dell'incipit, che essenzialmente era la rilettura Miyazakiana di Earthsea + l'idea della rori/kore che piace a ogni otaku.

In effetti, il finale di Nausicaa manga esprime la mesta tristezza di un uomo che ha conosciuto l'adulità, come Mononoke Hime (che è contemporaneo) e persino On Your Mark (che è contemporaneo),

 

Inoltre, la cosa che più differenzia il manga dall' anime di Nausicaa è la violenza: il Miyazaki pre Mononoke Hime, doveva avere certi complessi psicologici riguardo al fatto che quello che si può mostrare in un manga non vada bene per l'animazione o viceversa.
Nausicaa manga ha scene molto splatter, degne di un Go Nagai, con teste e braccia mozzate , corpi spappolati, interiora che si riversano al suolo come pasta al ragù e altre cosette del genere.
E ci sono pure accenni al sesso, con Nausicaa nuda(!) in una vignetta, e con la scena di lei che malmena un soldato nemico perchè le toccava il seno.


Non è questo, è che sono due marcati diversi. Nausicaa veniva pubblicato su Animage, che già ai tempi era una rivista da fanatico/otaku dell'animazione.

Al contrario, un film è una produzione che si deve ripagare con un'esposizione wide-public cinematografica.

Non solo questo, due media differenti funzionano in modi differenti.


 


Le motivazioni di Kushana per ottenere il Gigante Invincibile sono piuttosto ridicole, visto che vuole semplicemente distruggere il marmarcio per vendicarsi delle mutilazioni subite dagli insetti


No, non sono queste le motivazioni di K'shana nel film.

Nel film, K'shana è -a causa delle esperienze vissute- un'interventista radicale.

E' una 'pro umanità' assoluta, non differentemente da Eboshi in Mononoke Hime, e non differentemente dal modello di 'femmina cresciuta' Miyazakiana.

K'shana vuole spazzare via il Mar Marcio per renderle il pianeta all'umanità.


 

Gli Ohmu vengono manovrati dai sopravvisuti di Pejite per vendetta,


Non per vendetta, per strategia bellica.



 

Per la violenza, si. Il manga è violento fin dal principio. La scena in cui nausicaa, in preda alla furia, uccide il soldato di Tolmekia.


Nell'anime ne uccide tre in uno scatto di furia per l'uccisione del padre. E molto violentemente. Tant'è che poi avrà un crisi di timore del sé.

 

Oppure durante l'attacco di Asbel alla flotta aerea, con i corpi che si sfrangono. E così via in un crescendo di violenza volume dopo volume, che in animazione ritroveremo solo in Mononoke Hime (che chiude l'altra metà del cerchio che iniziò con il film di Nausicaa). Ma l'assenza di scene crude è solo apparente. Non si vede il sangue (probabilmente grazie a Suzuki), ma il conte di Cagliostro schiacciato tra le lancette della torre dell'orologio, o i militari sfruttati da Mooska e poi fatti precipitare, o ancora la crudeltà della azioni di Lepka e così via... no io credo che Miyazaki non si sia mai fatto scrupolo di usare la violenza, quello che è mancato era il sangue. E alla fine è riuscito a mostrare anche quello.


La vista del dettaglio truculento non significa 'violenza'. Di fatto, la scena più violenta mai creata da Miyazaki è Nausicaa che sbottona la la veste di Rastel mentre intanto le dà da parlare, per tenerla sveglia, e dopo aver 'visto' il suo petto, che lo spettatore NON vede, Nausicaa sgrana gli occhi, cambia espressione in rabbia, e mestamente richiude la veste, perché non c'è niente da fare. Non si vede nessun dettaglio truculento, ma ognuno immaginarà la propria peggiore idea di scempio sul petto della povera Rastel. La violenza peggiore non è mai graficamente descrittiva.

 

Per quanto riguarda il sesso invece, direi di "ni".
La scena di nudo (un par di vignette su 1000 tavole di fumetto) è relativa ad una sorta di bagno purificatore in una specie di Nirvana artificiale. Non ci ho mai visto un richiamo particolare.
La scena in cui malmena il soldato di Dork (che fa il paio con quella in cui le aizzano contro i vermi, all'inizio del manga) in effetti è riconducibile ad un tipo di violenza più carnale. La kore (come direbbe Shito) che viene toccata/insudiciata in quel modo, e giustamente si incazza e fa un macello, quasi preda di un'ira divina. Ma i riferimenti li finiscono, come se Miyazaki avesse avuto paura di mostrare di più su quel fronte.


In un modo o nell'altro, Nausicaa è èpiena di scene da tentacle hentai, è un fatto. Nausicaa nell'anime che viene 'sondata' dai tentacoli degli Ohm non è diverso. Alla fine è Miyazaki, e gli piacevano le rori. Le disegnava per questo. Edited by Shito
Link to post
Share on other sites
  • 2 years later...

Hayao Miyazaki Open to Nausicaä Film Sequel by Evangelion's Anno

 

 
Miyazaki not interested in making 1984 film's sequel, but tells Hideaki Anno he can do it

In an interview on Japanese television channel TBS's Ō-sama no Brunch program, Ghibli director Hayao Miyazaki revealed that he is open to the possibility of a Nausicaä of the Valley of the Wind film sequel. However, he would leave such a hypothetical project in the hands of Evangelion director Hideaki Anno.

When asked if he was interested in making a continuation or part 2 of Nausicaä, he replied, “No, I don't. I don't really feel like doing it, but Anno keeps on saying, 'I want to do it! I want to do it!,' so I tell him now that I've come to think lately that if he wanted to do it, it would be fine for him to do it.”

 

Miyazaki created the original Nausicaä of the Valley of the Wind manga in Tokuma Shoten's Animage magazine before adapting part of the story for the 1984 anime film. The story follows a warrior princess who protects her land amid wars in a post-apocalyptic Earth. Miyazaki has since finished the manga, which Viz publishes in North America. Disney's Buena Vista Home Entertainment released the film on DVD and Blu-ray Disc.

Anno was a key animator on the Nausicaä of the Valley of the Wind film, and he later drew inspiration from the film's Giant God Warriors (and childhood memories of the tokusatsu franchise Ultraman) to create Evangelion. Miyazaki and Anno remained close colleagues over the years and even took overseas trips together. Anno collaborated with Miyazaki and Studio Ghibli on "Kyoshinhei Tokyo ni Arawaru" (Giant God Warrior Appears in Tokyo), last year's live-action tokusatsu (special-effects) short.

Anno made his feature anime film voice-acting debut as the protagonist Jirō Horikoshi in Miyazaki's new film Kaze Tachinu (The Wind Rises).

 

:giggle:

Link to post
Share on other sites

Il problema è che Anno vuole animare il settimo volume del manga, non tanto fare un sequel del film dell'84.

 

 

Sarebbe una cosa sensata. Anzi pensando in grande potrebbe pensare di fare la trasposizione integrale del manga in animazione. E dimenticare una volta per tutte quel minestrone insipido che e' il film del 1984.

Ovviamente cio' richiederebbe un Anno purificato del suo animo trollesco.   :giggle:

Edited by Cobra
Link to post
Share on other sites

Una tetralogia potrebbe coprire il manga in maniera completa, direi.

Ma, non so, trovo che sarebbe un peccato dopo il rifacimento di eva relegare Anno a un altra riproposizione.

A meno che non gli sia data carta bianca e possa trarre una Sua Nausicaa.

Ma, non credo che Miyazaki lascerebbe una tale libertà di movimento.

Link to post
Share on other sites

Non intendo che dovrebbe per forza cambiare avvenimenti e fatti del fumetto ma gradirei che Anno  potesse godere d'una forte libertà di movimento.

A esempio, il design dei personaggi io non lo vorrei nel classico stile simil miyazakiano.

Debitore del tratto originale sì ma non schiavo.

Tra parentesi io ci vedrei benissimo Sadamoto, al design...

 

Così come pure il taglio della regia e del tenore dell'opera li vorrei non ricalcati dell'opera originale.

Insomma, non vorrei una trasposizione fatta all'ombra del grande vecchio con la paura di prendere decisioni anche forti.

Vorrei un'opera che pur basandosi su un'ottimo materiale di partenza e senza voler a forza stravolgerlo, possa però assumere connotati indipendenti e originali.

Sennò, meglio tenersi il manga e buonanotte.

Link to post
Share on other sites

 

Insomma, non vorrei una trasposizione fatta all'ombra del grande vecchio con la paura di prendere decisioni anche forti.

Vorrei un'opera che pur basandosi su un'ottimo materiale di partenza e senza voler a forza stravolgerlo, possa però assumere connotati indipendenti e originali.

Sennò, meglio tenersi il manga e buonanotte.

 

 

In ogni caso il manga mica ce lo tolgono. Quindi niente paura da questo lato. 

Poi non capisco come si voglia non stravolgere l'opera ma nello stesso tempo volerla indipendente e originale. Qualcosa non torna in questo ragionamento. Io vorrei che la versione cinematografica rispettasse a grandi linee gli avvenimenti del manga, cosi' come la situazione geopolitica e le motivazioni dei personaggi principali. La trasposizione dev'essere fedele in questo. Poi che Anno voglia usare un character design diverso da quello di Miyazaki a me sta bene. E se vuole cambiare le inquadrature chiavi durante le varie scene di combattimento che si vedono nel manga anche questo mi sta bene. E se vuole dare un tono "dark" post apocaliptico alla Hardware anche questo mi sta bene. Anno e' un visionario e l'ultima cosa che uno voglia vedere e' che lui faccia il cagnolino di Miyazaki. E infine se volesse fare il film in CG a me non dispiacerebbe affatto.

Quindi si, io voglio che Anno stravolga l'opera, cosi' come Lynch fece con Dune.  

Link to post
Share on other sites

 

A esempio, il design dei personaggi io non lo vorrei nel classico stile simil miyazakiano.

Debitore del tratto originale sì ma non schiavo.

Tra parentesi io ci vedrei benissimo Sadamoto, al design...

Vabbè allora dillo che vuoi  Nausingelion e non Nausicaa ;)

Cioè se già mi cambi il chara di Miyazaki otterai un prodotto diversissimo dall' originale.

Che può andare bene quando l'autore del manga ha uno stile di disegno scarso e quindi va modificato per l'animazione, ma non è certo il caso di Miyazaki.

Link to post
Share on other sites

 

 

A esempio, il design dei personaggi io non lo vorrei nel classico stile simil miyazakiano.

Debitore del tratto originale sì ma non schiavo.

Tra parentesi io ci vedrei benissimo Sadamoto, al design...

Vabbè allora dillo che vuoi  Nausingelion e non Nausicaa ;)

Cioè se già mi cambi il chara di Miyazaki otterai un prodotto diversissimo dall' originale.

Che può andare bene quando l'autore del manga ha uno stile di disegno scarso e quindi va modificato per l'animazione, ma non è certo il caso di Miyazaki.

 

 

 

Facile dimenticarsi che Anno fece tra le altre cose Nadia e Gunbuster eh ?

E partecipo' a Nausicaa, Macross, Honneamise, una tomba per le lucciole e chi piu' ne ha piu' ne metta.

Insomma voler incasellare Anno nel cubetto Evangelion ha rotto il cazzo. E un animatore e regista molto eclettico, anche se negli ultimi anni il prohgetto Eva gli ha preso sempre piu' tempo. 

 

Quello che vuoi tu Zio Sam e' la proiezione delle pagine del manga sul grande schermo. Io no.

Io voglio un adattamento nell'essenza, e poi che Anno dia il via al suo genio visionario.

Link to post
Share on other sites

Cobra, infatti, credo che l'ideale sarebbe un adattamento magari fedele a grandi linee nella trama ma indipendente nel taglio dato dal regista.

Capirai che la differenza non è per nulla sottile.

 

Sennò, ripeto, tanto vale tenersi il manga.

Link to post
Share on other sites

 

Io voglio un adattamento nell'essenza, e poi che Anno dia il via al suo genio visionario.

 

 

No, tu vuoi che Anno prenda una cosa che non ti piace, Nausicaa, e lo trasformi in una creatura a sua immagine e somiglianza.

Alla faccia dell' essenza.

Che  questo modo di fare può andare bene per manghetti scritti e disegnati in maniera mediocre , ma non per Nausicaa , che di livello ben più alto.

Ecco, sarebbe buono che lasciassero la violenza del manga originale nella nuova versione anime, per non annacquare il soggetto e la visione del Mondo post-olocausto   come accaduto col primo film.

Edited by Zio Sam
Link to post
Share on other sites

io invece vorrei che anno si dedicasse a qualcosa di completamente nuovo, originale, personale da capo a coda. ma gli piace vincere facile e quindi...
 

Poi non capisco come si voglia non stravolgere l'opera ma nello stesso tempo volerla indipendente e originale.

 
lo dici tu stesso come farlo:
 

Io vorrei che la versione cinematografica rispettasse a grandi linee gli avvenimenti del manga, cosi' come la situazione geopolitica e le motivazioni dei personaggi principali. La trasposizione dev'essere fedele in questo. Poi che Anno voglia usare un character design diverso da quello di Miyazaki a me sta bene.

 

che IMO è anche la cosa più probabile, in modo che non vengano "intaccati" gli originali di miyazaki (oh che poi basterebbe ricordare che l'originale di nausicaa, come per akira, è solo il manga... ma per facilitare il discorso chiudiamo un occhio). in ogni caso, dovesse andare in porto questo progetto, i confronti saranno comunque inevitabili.

però a differenza dei numerosi casi precedenti abbiamo già il benestare di miyazaki. ottimo per mitigare le opinioni.

si vede che l'apriorismo scorre potente anche in giappone...
 

Anno e' era un visionario

 

fixed

 

l'ultima cosa che uno voglia vedere e' che lui faccia il cagnolino di Miyazaki.

se ci pensi bene, lo sta già facendo.

da anni, appena può, salta in braccio a miyazaki. uno potrebbe addirittura credere che è più figlio lui di hayao che il goro che non spigne.

 

E infine se volesse fare il film in CG a me non dispiacerebbe affatto.

dio ce ne scampi. è proprio il modo giusto per rendere dimenticabile e limitata un'opera.

Link to post
Share on other sites

 

io invece vorrei che anno si dedicasse a qualcosa di completamente nuovo, originale, personale da capo a coda. ma gli piace vincere facile e quindi...

Ma sono 3 desideri lo sai che è impossibile.

No, se è  Kinder Ferrero  ( citazione girellara che solo in 3 capiranno)!

 

 

però a differenza dei numerosi casi precedenti abbiamo già il benestare di miyazaki. ottimo per mitigare le opinioni.

Ma occhio che Miyazaki è un tipetto bizzoso.

Anche con Hosoda all' inizio erano baci e abbracci  con Miyazaki , poi se ne è andato sbattendo la porta.

Non è che con Anno accadrà la stessa cosa ?

Link to post
Share on other sites

 

 

io invece vorrei che anno si dedicasse a qualcosa di completamente nuovo, originale, personale da capo a coda. ma gli piace vincere facile e quindi...

Ma sono 3 desideri lo sai che è impossibile.

No, se è  Kinder Ferrero  ( citazione girellara che solo in 3 capiranno)!

 

:giggle:

Ma quale girellara  :giggle:

(Te l'hai capito si' che qua e' pieno di vecchietti?  :°_°: )

 

Link to post
Share on other sites

 

 

io invece vorrei che anno si dedicasse a qualcosa di completamente nuovo, originale, personale da capo a coda. ma gli piace vincere facile e quindi...

Ma sono 3 desideri lo sai che è impossibile.

No, se è  Kinder Ferrero  ( citazione girellara che solo in 3 capiranno)!

 

 

"Kinder Sorpresa", non "Kinder Ferrero" (qualcosa di nuovo, un gioco e del cioccolato).

Link to post
Share on other sites

 

 

 

io invece vorrei che anno si dedicasse a qualcosa di completamente nuovo, originale, personale da capo a coda. ma gli piace vincere facile e quindi...

Ma sono 3 desideri lo sai che è impossibile.

No, se è  Kinder Ferrero  ( citazione girellara che solo in 3 capiranno)!

 

 

"Kinder Sorpresa", non "Kinder Ferrero" (qualcosa di nuovo, un gioco e del cioccolato).

 

Lo so , ma la Ferrero mi paga di più se scrivo il nome della marca.

Link to post
Share on other sites

 

Ho da tempo una passione compulsiva per i seni e ho sempre cercato di nasconderlo.

E non è bello ridere di queste disgrazie.

No, intende che sei vecchio e rimbambito!

 

Come ?

Dice  che mi vede fresco e ringalluzzito ?

Oh grazie.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.