Jump to content
Pluschan

[Multi] Assassin's Creed: Who needs worker's right? We have slaves!


Recommended Posts

Boston tea party Trailer:

 

 

Connor Story Trailer:

 

 

http://www.siliconera.com/2012/10/04/a-glimpse-into-the-past-of-assassins-creed-iiis-new-assassin-connor/

 

Il primo DLC intanto tratterà una versione alternativa degli avvenimenti della rivoluzione americana. George Washington cederà alla sete di potere e diventerà Re Washington. Connor dovrà di conseguenza fargli pagare il prezzo delle sue scelte (strano non ci siano state bestemmie dei bacchettoni USA).

 

http://www.siliconera.com/2012/10/03/assassins-creed-iii-dlc-turns-george-washington-into-a-tyrant-king/

 

Confermato intanto che Connor sarà presente anche in ACIII : Liberation per PSVita:

 

 

http://www.siliconera.com/2012/10/08/aveline-will-meet-assassins-creed-iiis-connor-in-assassins-creed-iii-liberation/

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...
  • Replies 473
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Dunque, complici le vacanze, l'alcool per le feste capodanniche a casa mia con amici ancora più cazzari di me che volevano giocare a far esplodere le bbbarche (Black Flag ha fatto danno) sono reduce d

Avviso: sarò molto prolisso.   Altra serata + nottata a Unity (settimana prossima si torna al lavoro, quindi meglio approfittarne adesso), e continua a piacermi. Credo che il termine più adatto a d

Questa roba non mi convince una sega. Attenderò eventuali recensioni e cali di prezzo, prima di provarlo.

  • 4 weeks later...

Qualche giorno fa ho dato fondo alla modalità singleplayer.

Dire che la storia di Desmond è stata tirata via e rovinata completamente è dire poco.

Fortuna che il resto del gioco merita.

Però sono molto deluso. :sisi:

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

Finito anch'io. Credo che in sè il gioco sia il miglior Assassin's Creed che ci sia, il problema è appunto quello che tutti temevano e che già era stato confermato da Erik: la storia di Desmond è una grandissima occasione sprecata. Connor invece è trattato con i guanti, la sua storia è molto ben definita e stavolta il tema della moralità se lo sono giocato proprio sul filo, mai vista tanta poca differenza tra Templari e Assassini in un titolo della serie (qui davvero ci si riduce alla base, ovvero controllo nascosto a fin di bene VS libertà assoluta).  Hanno azzeccato anche l'antenato, figlio non di due ma di quattro mondi (si capisce una volta giocato l'inizio), il che ha aiutato ancora meno il povero Desmond. Tra l'altro sono state introdotte delle conversazioni apposite che non rappresentano delle vere missioni, ma aiutano sempre ad avere uno sguardo più d'insieme dell'andazzo generale.

 

Andando in ordine, la trama principale dell'antenato pur toccando i punti cardine della rivoluzione americana è tutt'altro che l' AMERICA FUCK YEAH! che m'aspettavo fosse, anzi, entrambe le parti hanno i loro meriti e Washington e tutt'altro che la figura del padre della nazione. Paradossalmente è più FRANCIA FUCK YEAH! dal mio punto di vista (d'altronde, so francesi questi di Ubisoft), ma non ci sta male. Alcune parti del contorno poi sono molto apprezzabili, di mio ho gradito moltissimo le missioni "Tenuta", che aiutano a sviluppare un punto di vista più rivolto alla piccola scala degli eventi, quelli di tutti i giorni, rispetto a ciò che si vede nelle missioni principali che invece è sulla scala "I'm gonna change the world". La crescita, il mantenimento e le vite di tutti i giorni della piccola comunità danno davvero quel tocco in più e aiutano anche ad ampliare la parte recitata da personaggi di cui non si coglie appieno l'importanza facendo solo le missioni principali. Pollice in su per questa parte insomma. Aiuta anche per i potenziamenti del personaggio e il commercio, che è il mezzo con cui si fanno i soldi in questo capitolo: niente più ristrutturazione e pizzo come nei vecchi AC, qui la gente arriva nel villaggio, si costruiscono convogli di terra e mare e si commercia mandandoli in giro. Io principalmente andavo giù di pelli (l'orso viene pagato bene), cosa che alla fine cominciava a risultare l'unico motivo per andare a caccia, sfide escluse (mai filate in realtà). Ah, e la ricompensa è per ora il costume alternativo più accettabile, gli altri sono più scarsi di quello di Connor, che però va detto essere veramente figo.

 

Per il resto approvo anche la scelta di avere meno assassini (sei in tutto, e ognuno di loro si porta in dote un'abilità speciale), ma caratterizzati e non raccattabili a iosa per strada. Ce ne sono solo sei, ma il percorso e la missione che porta a reclutarli almeno è unico in tutto. Era una strada per certi versi già intrapresa con Revelation e i suoi maestri assassini con missione personalizzata, ma qui il tutto è portato a compimento (peccato che le missioni in trasferta non paghino granchè).

 

La raccolta oggetti poi è stata facilitata con le mappe, cosa positiva, alcuni oggetti però scappano provocando bestemmie, cosa negativa (le bestemmie, non che scappino gli oggetti), mentre qualcosa che è stato veramente semplificato all'estremo sono le missioni assassinio, veramente ridicole.

Belle le missioni dove si assalta da soli i forti inglesi, ti abbassano pure le tasse e se sei un grezzone fai una strage della madonna caricando col cavallo dalla porta principale. Facilotte però.

Le altre missioni di contorno sono anche divertenti finchè durano (la scazzottata....), ma è tutto roba minore che spesso non dà nemmeno ricompense di rilievo, tra missioni corriere (portare delle lettere ai destinatari, che comunque sono sempre in "zona") e raccolta oggetti (altro utilizzo per la caccia). Fanno eccezione le missioni del Capitano Kidd, più interessanti e con una ricompensa più sostanziosa, la prima missione soprattutto mi è piaciuta molto.

 

Ho provato anche il DLC gratuito che davano con la versione Ps3, quello su Benedict Arnold: dicono 60 minuti ma l'ho finito in 20, per il resto non è male ma non buttateci soldi sopra. Non ci perdete niente di che.

E mi raccomando: fatelo DOPO la sequenza 10, si sblocca durante la 8 ma vi beccate uno spoiler della madonna.

 

Ho trovato molto divertenti le missioni navali, ma diobono, upgradate almeno lo scafo o piangerete sangue in alcuni frangenti. Per il resto è comunque roba molto semplice da capire e giocare, con almeno una quindicina di missioni dedicate che fanno divertire.

 

Per la difficoltà, beh, con tutti i raffinamenti al sistema di combattimento è la solita, anzi, i combattimenti sono ancora più facili, poi non c'è più l'armatura, si ha una barra della vita che col tempo si rigenera da sola a diverse velocità a seconda della situazione (in combattimento scordatevelo o quasi); i nemici sanno usare bene i fucili e spesso forma la linea d'esecuzione, ma c'è una mossa semplicissima (lo scudo umano) con cui far passare la paura come niente. A mio parere sono stati semplificati anche gli inseguimenti. Però occhio che se volete tutti gli obiettivi secondari (necessari tra l'altro per il vestito di Altair) ve li dovete spesso sudare niente male. Per quanto riguarda l'utilizzo del famoso "stealth" di cui abbiamo sempre parlato, anche lì sta al giocatore ma nemmeno tanto: volendo credo che almeno nell'85% dei casi si possa caricare con urla belluine e raggiungere comunque l'obiettivo in tempo senza fallire la missione (ma spesso cannando gli obiettivi secondari), altre volte dovete per forza non farvi individuare; per "nemmeno tanto" intendevo che spesso il percorso per lo stealth è uno solo e obbligato: se non volete farvi beccare raramente vi toccherà cercare una via alternativa o correre a nascondervi da altre parti, se andate a destra allora al 90% non verrete beccati perchè troverete il "percorso giusto" (magari una fila di cespugli e con una sola guardia, forse pure stazionaria), se andate a sinistra o tornate a destra o siete fottuti e vi tocca caricare a testa bassa (ci sono volte in cui una guardia vi vede a venti metri di distanza e vi cerca per mezz'ora di fila finchè non vi trova e vi desincronizza, anche se siete dall'altra parte della nave e appesi fuori bordo e a pelo d'acqua, altre volte non vi vedono se gli state di fianco) o ricominciare dall'ultimo punto di controllo.

 

Comunque nel complesso la storia di Connor è bella e anche appassionante, è completamente diverso da Ezio, ma resta un gran bel personaggio di cui si segue con piacere tutto lo sviluppo, e santa polenta quanto è figo il tomahawk. Dopo questo gioco non riuscirete a farne a meno. Non so se ripescheranno Connor per altri seguiti dato che

apparentemente lo scontro finale lo lascia zoppo come il suo mentore

però la sua trama ve la godrete tutta.

 

Il problema è appunto Desmond. Lo si usa poco, ma a parte questo una trama sensata unendo un po' il tutto tra giochi precedenti e spiegazioni (e ne danno a manetta a questo giro) ce l'ha, per quanto stringata, ma è tutta roba che comporta poca azione e tanto chiacchiericcio, con le mail a fare da collante principale nel cercare di far capire l'andazzo. Il finale poi è veramente tirato via così come gli veniva e di nuovo è un finale che ti lascia così in attesa del prossimo episodio pur essendo il capitolo finale di quello che in teoria è il protagonista. La cosa che mi ha lasciato veramente l'amaro in bocca comunque è un'altra: per quelle missioni (sono tre) in cui lo si usa, si capiscono le potenzialità che avrebbe potuto avere un AC ambientato in era moderna, con grattacieli e ambientazioni urbane. Si sente proprio la puzza di occasione persa, occasione che imho rischia di non ritornare a breve dato che hanno chiuso tutti i fili della trama del personaggio in modo netto e sbrigativo. Scelta sbagliata anche

tirare fuori Daniel Cross dal fumetto di Orelov, perchè non s'era mai visto nel vg e non è detto che tutti avessero letto il fumetto. Non c'è tempo di sviluppare una rivalità decente. Anche Vidic alla fine dei conti non si rivela mai una vera minaccia e viene fatto fuori in modo ridicolo e da deficente

. Cosa ancora più ROTFL comunque è vedere che quando il padre all'inizio ci fa da narratore e ci dice "Con il sapere di Altair e le abilità di Ezio" non scherza mica: Desmond è SGRAVISSIMO.

Entra così come niente nel palazzo dell'Abstergo dalla porta prinicipale, ammazza tonnellate di guardie ed è perfettamente in grado di usare la mela senza danni collaterali, diversamente dallo stesso Ezio che non possedeva il potere di Altair. Questo senza contare la facilità con cui fotte Cross alla prima sequenza nel presente.

.

Ma pur essendo il protagonista e quello che fa la scelta finale alla fine credo sia difficile identificarlo con qualcosa che non sia un semplice spettatore glorificato. 

 

Non vorrei che una delle trovate più interessanti di questa serie, l'Animus, alla fine si sia rivelata il suo punto debole: lo dico perchè col senno di poi forse AC sarebbe stato meglio sviluppato come saga generazionale, con Desmond che compare ed è protagonista solo dell'ultimo capitolo. Da un altro punto di vista però, senza i cliffhanger chi si sarebbe preso AC2 visto quanto faceva cagare il primo? Mah.

 

In ogni caso, mi chiedo adesso che direzione prenderà la serie. In teoria per Connor ci sarebbe ancora aperto lo scenario della guerra civile (una missione nell'epilogo sembrerebbe indicare quella direzione) o addirittura viste le amicizie quello di fargli attraversare il mare e farlo partecipare alla Rivoluzione Francese, ma diversamente da AC2 il finale sembra veramente chiuso e terminato (e c'è il piccolo problema che scrivevo prima). Gli si potrebbe dedicare comunque un capitolo esterno alla trama principale, come Bloodlines per Altair.

Per la trama principale e visto il finale, se

Desmond è veramente morto

in teoria si dovrebbe ripartire da capo e visto che stavolta il nemico sarà

ET, dato che Desmond ha rifiutato di diventare il nuovo Gesù Cristo, a proposito, ROTFL anche da quel punto di vista con il redentore che forse è l'assassino sopravvissuto al primo cataclisma, roba che se per caso ci gioca Bagnasco gli viene un colpo

quindi bisogna capire come approcciarvisi. Al che si può prendere l'hint uscito da Liberation

dove Aveline trova un disco risalente alla prima civilizzazione e riesce ad attivarlo in quanto discendente non si sa quanto diretta di Eva, la prima donna

e tornare mooooooolto indietro per capire finalmente le origini di tutto con un discendente di

Adamo

. Certo, con un colpo di coda si potrebbe sempre continuare con Desmond e fargli chiudere i conti in epoca moderna senza antenati di mezzo. 

Mah, non lo so. Il brand comunque stravende quindi a breve ne dovremmo sapere qualcosa di più. Resta un po' di amaro in bocca per il finale, ma comunque il gioco nella sua parte principale è molto valido. 

Purtroppo hanno voluto finire per forza la storia del 21/12 e quindi la trama portante ne ha sofferto. Quanto si potrà vedere solo in futuro.

 

 

EDIT: Ah, io ho giocato la versione Ps3,aggiornata alla versione 1.03, ma il gioco non è parco di bug. Niente che non sia aggirabile o che distrugga salvataggi, ma ogni tanto possono dare fastidio.

Non ho parlato del multiplayer perchè non l'ho manco toccato.

Edited by Fencer
Link to post
Share on other sites

Dunque, per quanto riguarda il corso da prendere, per quanto riguarda i prossimi capitoli, ci sono due cose che vanno tenute di conto:

1) il post-singleplayer: una volta finita la storia con Desmond ci si ritrova a girovagare nell'Animus nei panni di Connor.
Non è chiaro il perché visto che, se non c'è Desmond attaccato, l'Animus non dovrebbe permetterci di accedere ai suoi ricordi!

Giusto? Esatto. Ma c'è un ma.
Una volta finita la storia, vedrete che nel menù di pausa appare una nuova voce, che parla di nodi energetici e connessioni.
Se risolverete questo piccolo puzzle sbloccherete le cheat per l'Animus (niente di che, roba attivabile a piacere tipo vita infinita, proiettili infiniti o la possiblità di cambiare stagione o tempo atmosferico a volontà) E un piccolo indizio, credo, sul nuovo corso che la saga potrebbe prendere d'ora in avanti.

In pratica i ricordi dell'Animus vegono estratti e resi accessibili in remoto tramite cloud. Si sente proprio un personaggio, la cui voce non mi sembra conosciuta, dire "non ci credo! Ce l'ho fatta!" e la scritta da terminale "connessione a Cloud".
Di chi si tratti non è dato saperlo, ma dalla modalità multiplayer sappiamo che analizzare e registrare i ricordi degli antenati dei giocatori è il vero scopo della nuova console Abstergo, l'Animus (guarda caso).



Insomma, penso che d'ora in avanti potremmo trovarci a giocare i nuovi capitoli senza il bisogno di un personaggio intermediario E, volendo, senza nemmeno bisogno di una ricostruzione storica vera e propria.
Dopotutto l'Abstergo vuole riscrivere la storia a proprio favore ... e King Washington, questo DLC in arrivo per il singleplayer tra una ventina di giorni, potrebbe essere un primo tentativo in questo senso.

2) la storia di Desmond non è solo tirata via, ma è anche sguaiatamente incompleta.
Possibile che dopo aver assorbito le capacità di Altair e Ezio, al momento della morte dei suoi bersagli nel mondo reale non ci sia nemmeno una sequenza pre-morte? Nessuna patetica o romantica autodifesa delle sue vittime? Niente di niente?
Un vero peccato.

Sia come sia, volendo, Desmond potrebbe essere ripescato.
Secondo una delle storie collaterali, riportata poi nell'enciclopedia ufficiale, uno dei Frutti dell'Eden in mano agli Assassini è il Vello: un mantello dalle proprietà taumaturgiche impressionanti. Sarebbe quello che ha riportato in vita Gesù Cristo (che sì, anche se non hanno il coraggio di dirlo chiaramente, sarebbe stato un Assassino ... o comunque si chiamassero gli Assassini prima del XII secolo) dopo la crocefissione!

Ma di nuovo siamo nel campo della pura speculazione.
E questo è un po' il gioco di Ubisoft. Solo che... ora che la storia portante si è conclusa (anche se malamente), il traino della curiosità viene fatalmente meno. Staremo a vedere se con il prossimo capitolo avremo un rinnovamento generale o un aggiustamento del tiro.
E se questo basterà a richiamare i giocatori che, a quanto leggo, per quanto abbiano gradito questo capitolo sentono che il franchise ha fatto il suo tempo.

Intanto pare che Ubisoft, a un campione di giocatori che avevano finito il gioco in USA, avesse dato da compilare un questionario con domande tipo "vi piace Uncharted?" o "vi piace la modalità cooperativa in un gioco d'avventura?".
Indizi? O solo indagini di mercato generiche?

Io intanto giocherò questo King Washington e il multiplayer, che mi diverte sempre parecchio.
Il resto si vedrà a tempo debito. ;)
 

Link to post
Share on other sites
1) il post-singleplayer: una volta finita la storia con Desmond ci si ritrova a girovagare nell'Animus nei panni di Connor.

Non è chiaro il perché visto che, se non c'è Desmond attaccato, l'Animus non dovrebbe permetterci di accedere ai suoi ricordi!

Giusto? Esatto. Ma c'è un ma.

Una volta finita la storia, vedrete che nel menù di pausa appare una nuova voce, che parla di nodi energetici e connessioni.

Se risolverete questo piccolo puzzle sbloccherete le cheat per l'Animus (niente di che, roba attivabile a piacere tipo vita infinita, proiettili infiniti o la possiblità di cambiare stagione o tempo atmosferico a volontà) E un piccolo indizio, credo, sul nuovo corso che la saga potrebbe prendere d'ora in avanti.

 

Io l'ho presa come la prendevo negli altri AC, un modo per farsi le missioni aggiuntive nel post-game. Era fattibile anche negli altri AC, anche in Revelations credo. Per questo non ci ho dato tanto peso.

 

In pratica i ricordi dell'Animus vegono estratti e resi accessibili in remoto tramite cloud. Si sente proprio un personaggio, la cui voce non mi sembra conosciuta, dire "non ci credo! Ce l'ho fatta!" e la scritta da terminale "connessione a Cloud".

Di chi si tratti non è dato saperlo, ma dalla modalità multiplayer sappiamo che analizzare e registrare i ricordi degli antenati dei giocatori è il vero scopo della nuova console Abstergo, l'Animus (guarda caso).

 

 

Anche il papi di Desmond al ritorno dal terzo pezzo nel "presente" dice

stanno studiando un modo per accedere dall'esterno ai ricordi altrui ed esplorarli a piacimento

ma parla appunto di una tecnologia sperimentale.

Io comunque dopo le due missioni d'epilogo e una volta arrivato a Boston mi son preso un colpo con

la voce sconosciuta, però ho pensato fosse qualcosa di legato solo al multi quindi non ho approfondito. Comunque non so quanto fossero templari, credo fossero o assassini o un'altra organizzazione esterna, la voce era molto giovane e poi ha concluso con un "Non stare troppo a cazzeggiare nel passato, so che ti piacerebbe", che non è proprio roba formale come da templari moderni. Vedremo.

 

 

Insomma, penso che d'ora in avanti potremmo trovarci a giocare i nuovi capitoli senza il bisogno di un personaggio intermediario E, volendo, senza nemmeno bisogno di una ricostruzione storica vera e propria.

Dopotutto l'Abstergo vuole riscrivere la storia a proprio favore ... e King Washington, questo DLC in arrivo per il singleplayer tra una ventina di giorni, potrebbe essere un primo tentativo in questo senso.

 

Beh, calma però, non hanno più nulla per poter influenzare l'opinione pubblica

la mela è andata e il lancio del satellite è stato annullato

o cambiare la storia stabilita. Ora che poi la minaccia è scongiurata non hanno in teoria nemmeno bisogno di andare nel passato, gli basta mettere in pratica qualche macchinazione nel presente.

 

2) la storia di Desmond non è solo tirata via, ma è anche sguaiatamente incompleta.

Possibile che dopo aver assorbito le capacità di Altair e Ezio, al momento della morte dei suoi bersagli nel mondo reale non ci sia nemmeno una sequenza pre-morte? Nessuna patetica o romantica autodifesa delle sue vittime? Niente di niente?

Un vero peccato.

 

Beh, delle vittime eccellenti uno si è ampiamente giustificato nel primo AC e in Lost Files (quello che spiega perchè la biunda è stata ridotta una spiedino, ne ho scoperto l'esistenza dopo aver finito AC3, notare) e per giunta non è ucciso direttamente, e l'altro ha il cervello fottuto (lo si ammazza in modo ridicolo) quindi non credo avessero granchè da dire. C'è anche da dire che Desmond non sembra molto interessato alle spiegazioni dei due, visto che non si fa proprio remore ad ammazzarli entrambi, persino quello che di fatto non era più pericoloso.

 

Sia come sia, volendo, Desmond potrebbe essere ripescato.

Secondo una delle storie collaterali, riportata poi nell'enciclopedia ufficiale, uno dei Frutti dell'Eden in mano agli Assassini è il Vello: un mantello dalle proprietà taumaturgiche impressionanti. Sarebbe quello che ha riportato in vita Gesù Cristo (che sì, anche se non hanno il coraggio di dirlo chiaramente, sarebbe stato un Assassino ... o comunque si chiamassero gli Assassini prima del XII secolo) dopo la crocefissione!

 

Ma di nuovo siamo nel campo della pura speculazione.

 

Storie collaterali? 

Comunque com'è come non è ho forti dubbi che anche se ripescato si riproporrebbe la meccanica presente-passato, ormai han dimostrato di aver capito che non possono gestirli bene entrambi, anche perchè di fatto non puoi offrire gli stessi contenuti per entrambi. Però credo che volente o nolente un capitolo nel presente prima o poi toccherà farlo a causa della minaccia attuale che non vedo come possa essere scongiurata andando solo nel passato (magari giusto per capire l'antefatto e fare un altro paio di capitoli) ma andrà affrontata direttamente anche nel presente e in questo senso potrebbe tornar comodo usare il protagonista rodato (e sgravo).

 

E questo è un po' il gioco di Ubisoft. Solo che... ora che la storia portante si è conclusa (anche se malamente), il traino della curiosità viene fatalmente meno. Staremo a vedere se con il prossimo capitolo avremo un rinnovamento generale o un aggiustamento del tiro.

E se questo basterà a richiamare i giocatori che, a quanto leggo, per quanto abbiano gradito questo capitolo sentono che il franchise ha fatto il suo tempo. Intanto pare che Ubisoft, a un campione di giocatori che avevano finito il gioco in USA, avesse dato da compilare un questionario con domande tipo "vi piace Uncharted?" o "vi piace la modalità cooperativa in un gioco d'avventura?".

Indizi? O solo indagini di mercato generiche?

Io intanto giocherò questo King Washington e il multiplayer, che mi diverte sempre parecchio.

Il resto si vedrà a tempo debito. ;)

 

Beh, AC3 ha stravenduto alla fine, e del single player ho letto solo bene, non so del multi. Vedremo perchè alla fine sembra quasi che la vera rottura stia arrivando in questo momento. Non so. A me l'attuale sistema di gioco non dispiace e mi dicono che Liberation pur senza animus comunque funziona come AC3. Senza la parte nel presente AC3 sarebbe capolavoro per quel che mi riguarda, mi basterebbe che raffinassero di nuovo le missioni assassinio, segassero menate come il corriere e lasciassero i fortini così da poter sfogare l'ira ogni tanto (bellissimo).

E poi voglio il tomahawk.

Edited by Fencer
Link to post
Share on other sites

Annunciato lo sviluppo del prossimo Assassin's Creed, nuovo protagonista, nuova ambientazione storica, nuovo team di sviluppo.

La data d'uscita papabile è da qui a Marzo 2014.

Intanto il terzo titolo della serie ha venduto più di DODICI MILIONI DI COPIE (porca di quella vacca storna, cifre da Call of Duty e più).

 

http://www.siliconera.com/2013/02/07/next-assassins-creed-game-to-feature-a-new-time-period-and-protagonist/

Link to post
Share on other sites

Vediamo cosa ci propone questo "nuovo team", che a quanto pare sta lavorando a questo nuovo capitolo già da diverso tempo.
Esatto: a quanto dicono è già da un anno che si sta lavorando su questo nuovo capitolo (4? 3.1? Non si sa, ma propendo per un capitolo completamente slegato dalla storia del 21/12/2012).

In questo modo Ubisoft vuole mantenere la cadenza annuale degli Assassin'S Creed, ma proponendo giochi (sulla carta) completi e ben curati.
Con almeno due anni di sviluppo alle spalle, insomma.

Vediamo cosa ci propongono, che al momento sono piuttosto indifferente. :snack:

Link to post
Share on other sites

Forse tocca ad "Erudito", il team di hackers? (Dove hai beccato che ci lavorano da più di un anno? C'è scritto "will be developed" su  Siliconera, pensavo avessero cannato la data di rilascio mettendo Aprile 2013, certo che sarebbe TREMENDAMENTE vicino ad AC3... chissà, forse è un titolo per WiiU o 3DS).

 

Per quanto comunque mi dispiaccia perdere Connor che avevo trovato un buon protagonista e che avrei voluto vedere durante la guerra civile, alla fine il cambiarlo rapidamente ci sta visto l'andazzo di AC3 dove in realtà

mi sembra venisse mostrata più la degenerazione degli Assassini in sè, ridotti a macchine omicide che si limitavano a reagire a qualunque cosa facessero i Templari per via del "controllo", senza soppesare le conseguenze delle loro azioni o quello che era il loro scopo iniziale dai tempi di Altair, ovvero  rendere l'uomo libero di migliorarsi da solo senza il controllo occulto dei Templari: infatti il nostro Connor è inculato pesantemente alla fine della storia, senza raggiungere quasi nessuno dei suoi scopi, la sua gente è scacciata, il suo combattimento per la "libertà" viene mostrato come aleatorio dato che schiavitù e altre forme di discriminazione sono ancora esistenti: insomma, il gioco alla fine sembra più una ripicca personale del protagonista verso chi ha ucciso gli Assassini, ma senza uno schema di fondo che non sia il generico "You want control? No thanks"

. Sempre in luce positiva, storia bella e compiuta alla fine, ma come dicevo stavolta i contorni della moralità sono molto più sfumati ("Avevamo un sogno Benjamin!") rispetto ad AC2 e compagni dove i templari erano delle belve affamate di potere che Ezio andava a contrastare. 

Tra questa

degenerazione nel tempo degli assassini, che perdono i loro scopi

e l'altra gran perdita,

ovvero Desmond

, forse è il caso di far risalire un po' la china all'ordine e riscoprirne (o rivelarne) gli ideali.

 

Sono comunque curioso di vedere se la formula attuale di gameplay verrà mantenuta, visti i volumi di vendita.

Edited by Fencer
Link to post
Share on other sites

Yves Guillemot, parlando dell'uscita annuale dei capitoli della serie, ha detto: "It is the benefit of multiple teams working on multiple chapters of the product, each getting several years to make their versions of an Assassin's Creed game."

Questo significa che ci sono diversi team che lavorano contemporaneamente a diversi progetti legati al franchise e che quindi i lavori vanno ben oltre l'anno di tempo che intercorre tra un'uscita e l'altra.

Ad ogni modo, concordo pienamente sul fatto che già con questo terzo capitolo gli Assassini siano ormai ben diversi da come li conoscevamo ai tempi di Ezio... ma più che altro perché è il mondo ad essere diventato molto più complicato.
Le sfumature di grigio sono la norma e non più l'eccezione, tanto che non è poi così difficile, stavolta, immedesimarsi nel punto di vista dei Templari.

Tutto questo, tuttavia, invece che dare l'idea di un Ordine allo sbando, potrebbe (e per me dovrebbe) portare ad un aumento della maturità delle tematiche e dell'approccio alla storica disputa tra le due fazioni.
Non mi aspetto un Witcher, per carità, ma che i contorni si facciano più sfumati e meno "noi buoni, loro cattivi" sì, decisamente.

Personalmente ritengo che la discriminante fondamentale del nuovo approccio alla saga sarà la nuova cornice all'interno della quale si muoveranno le due fazioni.
Se ci sarà una cornice (com'è stata quella di Desmond, tanto per essere chairi), che peso avrà nel gioco e nella storia e se saremo chiamati ad interpretarla o solo a vederla attraverso cutscenes et similia saranno gli elementi che mi faranno restare incollato alla serie per gli anni a venire o che mi allontaneranno definitivamente da essa per "pervenuta noia". :snack:

Link to post
Share on other sites
Ad ogni modo, concordo pienamente sul fatto che già con questo terzo capitolo gli Assassini siano ormai ben diversi da come li conoscevamo ai tempi di Ezio... ma più che altro perché è il mondo ad essere diventato molto più complicato.

Le sfumature di grigio sono la norma e non più l'eccezione, tanto che non è poi così difficile, stavolta, immedesimarsi nel punto di vista dei Templari.

 

Tutto questo, tuttavia, invece che dare l'idea di un Ordine allo sbando, potrebbe (e per me dovrebbe) portare ad un aumento della maturità delle tematiche e dell'approccio alla storica disputa tra le due fazioni.

Non mi aspetto un Witcher, per carità, ma che i contorni si facciano più sfumati e meno "noi buoni, loro cattivi" sì, decisamente. Personalmente ritengo che la discriminante fondamentale del nuovo approccio alla saga sarà la nuova cornice all'interno della quale si muoveranno le due fazioni.

 

Eh, credo anch'io che questo dipenderà dal trovare dei templari "moderni" migliori di quelli appena salutati o un'ambientazione storica che si presti, una dove non c'era scontro d'intrighi solo per fame di potere, ma un vero e proprio scontro di ideologie per risolvere i problemi che affliggono una nazione\popolo\quel che è.

Vidic e compagnia alla fine e giocando solo i titoli principali sembravano dei maniaci del potere anche loro: avevano un piano per salvare la Terra, ma comunque includeva il controllare i cervelli della gente.

Era alla fine un altro dei difetti della storia di Desmond (giocando solo ai vg della serie), ovvero i templari del 2012 monodimensionali e molto più vicini ai Borgia che ai templari americani, probabilmente derivante dal fatto che è una storia pensata ai tempi del primo AC e poi adattata. Soffre tantissimo infatti dei vari retcon fatti via DLC, enciclopedie, fumetti e altro che secondo me la maggior parte degli utenti proprio non legge o non sa che esistono (io per Revelations avevo una delle fap con la tomba di Vlad ed Embers incluso, ma comunque non sapendo dell'esistenza nè volendo poi comprare Lost Archive mi sono perso il retcon su Lucy, probabilmente dovuto al fatto che la Bell cominciava a costare troppo), stessa cosa per gli "Erudito", che vengono da un multi che io non ho mai provato e da Liberation (gioco molto trollone tra l'altro, almeno così dicono, spiace non avere una PsVita al momento), nonchè tutte le varie storie proveniente dalle enciclopedie utente che non si trovano in giro a meno di cercarsele (io ho guardato sulla wikia, ma molta roba non c'è, ora mi metterò in cerca di un fansite decente). Senza contare che mi sono chiesto "Chi ca**o è mo sto Daniel Cross"? Questo perchè il fumetto sull'era degli zar non l'ho nemmeno comprato. Certamente sono mancanze mie, ma comunque se è capitato a me (che sono comunque un gamer mediamente informato) imho è capitato anche a molti altri.

 

Insomma, c'è da sperare che SE decidono di fare un AC, anche "moderno" dato che non mi farebbe schifo scalare la Tour Eiffel e che mi sembra anche l'unico setting che permetta un' alleanza vera e propria, trovino degli avversari un pizzico meglio caratterizzati (i cosiddetti well intentioned extremist veri e propri però) se vogliono far maturare il brand, e che siano totalmente fruibili e self-contained come storia dì per sè anche senza leggere fonti esterne o cattare DLC (al massimo questi ultimi possono riguardare fatti aggiunti ma esterni, come era il Falò delle Vanità, tranquillamente asportabile dal gioco principale senza che questo o la storia ne soffrissero realmente), in modo da non lasciare l'idea che vi siano dei MACCOSA proveniente da chissa dove stile Cross (già gli ET sono molto borderline).

 

La direzione e l'intenzione sembrano esserci (AC3 è un chiaro passo in quella direzione, è molto più "pesante" della trilogia di Ezio in più di un senso, un passo che però si poteva intuire col peso che la politica veniva ad avere in Revelations, anche se poi il nostro connazionale decide di tirarsene fuori), ma questa conferma di un'altra era passata non mi esalta come avrebbe fatto un setting moderno basato sulle conseguenze di AC3.

 

I periodi passati che si prestano sono molti comunque, ma ciò che io davvero vorrei vedere ormai è l'inizio, nel senso dell'epoca di [spoiiler] Adamo ed Eva

. Il pubblico però sembra volere Cina e Giappone.

Link to post
Share on other sites

Dunque, leggevo oggi che si vocifera di un'ambientazione piratesca, ma non si sa di preciso se si tratti effettivamente di un nuovo capitolo o di un DLC incentrato sulle (meravigliose, quelle sì) battaglie navali del 3.
Black Flags.

Comunque, per quanto riguarda le storie parallele e completive dell'ambientazione, posso consigliarti l'ultima enciclopedia legata al gioco, quella con la copertina bianca, (io l'ho presa su multiplayer perché c'era uno sconto decente, ma vedrai che su Amazon la trovi) e ci trovi tutto di tutto.
E' una lettura molto piacevole, se come me hai apprezzato l'ambientazione dei giochi, perché permette una visione d'insieme più nitida.

E infine, anche a me piacerebbe molto giocare qualche livello nell'ambientazione pre-cataclisma (magari non tutto un gioco, ma alcuni livelli certamente sì), ma in effetti adorerei anche un setting contemporaneo.
E' risaputo che il terzo capitolo avrebbe dovuto essere totalmente incentrato su Desmond e sul presente, ma che poi Ubisoft ha fatto marcia indietro per allungare ancora il brodo (e per cambiare direzione e togliere il personaggio-tramite, suppongo) ... ma a me piacerebbe molto vedere un Assassin's Creed in una metropoli.
Tra l'altro sospetto che la hook-blade introdotta nel Revelations fosse propedeutica ad una serie di meccaniche di movimento/scalata che avremmo dovuto poter sfruttare nelle città contemporanee del terzo capitolo, mai realizzato in quel senso.

Link to post
Share on other sites
Dunque, leggevo oggi che si vocifera di un'ambientazione piratesca, ma non si sa di preciso se si tratti effettivamente di un nuovo capitolo o di un DLC incentrato sulle (meravigliose, quelle sì) battaglie navali del 3.

Black Flags.

 

Spero nel DLC perchè altrimenti imho rischieremmo Assassins of the Caribbean: va detto però che il "tesoro" del Capitano Kidd è qualcosa che potrebbe far pensare ad un possibile quadro più ampio (da qualche parte l'avrà pur trovato). Peccato per il costume.

Le battaglie navali sono piaciute molto anche a me pur avendole affrontate "barando" un po' (cioè facendo tutti gli upgrade prima di affrontarle), unica perplessità l'utilità delle palle di cannone incendiarie e a grappolo, non parevano più efficati di quelle normali.

Epica quella finale durante la storia comunque.

 

 

Comunque, per quanto riguarda le storie parallele e completive dell'ambientazione, posso consigliarti l'ultima enciclopedia legata al gioco, quella con la copertina bianca, (io l'ho presa su multiplayer perché c'era uno sconto decente, ma vedrai che su Amazon la trovi) e ci trovi tutto di tutto.

E' una lettura molto piacevole, se come me hai apprezzato l'ambientazione dei giochi, perché permette una visione d'insieme più nitida.

 

Questa?

 

http://www.amazon.it/Assassins-creed-Encyclopedia-2-0/dp/8863552169/ref=sr_1_1?s=books&ie=UTF8&qid=1360422119&sr=1-1

 

E infine, anche a me piacerebbe molto giocare qualche livello nell'ambientazione pre-cataclisma (magari non tutto un gioco, ma alcuni livelli certamente sì), ma in effetti adorerei anche un setting contemporaneo.

E' risaputo che il terzo capitolo avrebbe dovuto essere totalmente incentrato su Desmond e sul presente, ma che poi Ubisoft ha fatto marcia indietro per allungare ancora il brodo (e per cambiare direzione e togliere il personaggio-tramite, suppongo) ... ma a me piacerebbe molto vedere un Assassin's Creed in una metropoli.

Tra l'altro sospetto che la hook-blade introdotta nel Revelations fosse propedeutica ad una serie di meccaniche di movimento/scalata che avremmo dovuto poter sfruttare nelle città contemporanee del terzo capitolo, mai realizzato in quel senso.

 

Mi ha fatto molto rosicare il grattacielo, perchè nel corpo principale di AC3 mancano secondo me le epiche scalate dei giochi precedenti. Ci sono i punti di vista eccetera, ma quei bei salti della fede che duravano anche dieci-quindici secondi nel primo mancano perchè mancano edifici veramente alti (mi ricordo una chiesa nel 2 dove ti facevano fare due salti per arrivare fino a terra), c'è qualche roccia elevata ma niente di che.

L'idea di balzi da posti alti più di quattrocento metri invece mi esalterebbe: certo verrebbe da chiedersi DOVE si atterrerebbe considerando che in epoca moderna non ci sono carri e mucchi di fieno in giro, ma imho la soluzione che avevano pensato è il paracadute che si vede durante la prima sequenza.

Link to post
Share on other sites

Sì, esatto. E' proprio quella lì. :thumbsup:

Comunque sì, anch'io spero che Black Flags sia un DLC legato ad altre missioni navali del 3 (la cui mappa navale, dopotutto, era molto più grande del necessario, nella campagna singleplayer).
Ho veramente adorato le battaglie navali e le ho giocate un po' per volta, sempre agognando quel nuovo upgrade che mi avrebbe consentito di sincronizzare al 100% quella sequenza. :pazzia:

A proposito, secondo quanto ho notato, le munizioni a grappolo servono per sventagliare colpi più leggeri ma in un'area più ampia. Servono insomma contro flottiglie di navi piccole, che nelle missioni a tempo in effetti rompono parecchio i coglioni.
Al contrario le palle incendiarie sono molto più efficaci delle cannonate normali, ma sparano molto più corto ... quindi alla fine le ho usate molto poco.

Sai cosa pensavo, come sostituto dei covoni di fieno nell'era moderna?
I classicissimi cassoni aperti all'americana pieni di sacchi di spazzatura!
Molto meno romantici rispetto ai carretti di foglie, ma onnipresenti nelle città moderne e piuttosto usati nei film action.
Mi aspettavo anche una battuta, al primo balzo della fede di Desmond, tipo: "che schifo! mi mancano i carri di fieno!". :giggle:

E comunque sì, questo varrebbe se si sincronizzasse da un palazzo normale, un quattro piani (più o meno l'altezza del campanile di Giotto, in fondo).
Se si dovesse sincronizzare dall'Empire State Building il paracadute sarebbe la scelta più saggia. Senza dubbio! :pfff:



Intanto stanno comparendo le prime immagini de La Tirannia di Re Washington.
A quanto pare cambia il gameplay, con un nuovo set di abilità speciali legate ai totem (in stile Brave Starr) e con un branco di lupi al posto degli accoliti Assassini.

Vedremo. :snack:

Link to post
Share on other sites
Sì, esatto. E' proprio quella lì. :thumbsup:

 

Grazie, la metto in lista desideri.

 

A proposito, secondo quanto ho notato, le munizioni a grappolo servono per sventagliare colpi più leggeri ma in un'area più ampia. Servono insomma contro flottiglie di navi piccole, che nelle missioni a tempo in effetti rompono parecchio i coglioni.

 

Ah, io quelle o le speronavo direttamente (d'altronde 40.000 e rotte sterline per lo scafo) o andavo di cannoni girevoli che le affondavano in un colpo solo. Non avevo mai pensato a quell'utilizzo per le munizione a grappolo.

 

Al contrario le palle incendiarie sono molto più efficaci delle cannonate normali, ma sparano molto più corto ... quindi alla fine le ho usate molto poco.

 

Ah, ecco perchè, io con le navi "spesse" combattevo principalmente a distanza e la maggior parte delle volte finivano in acqua.

Tra l'altro c'è una cosa che non ho capito: l'abbordaggio è una pratica che si poteva fare anche quando il gioco non la imponeva?

 

Sai cosa pensavo, come sostituto dei covoni di fieno nell'era moderna?

I classicissimi cassoni aperti all'americana pieni di sacchi di spazzatura!

Molto meno romantici rispetto ai carretti di foglie, ma onnipresenti nelle città moderne e piuttosto usati nei film action.

Mi aspettavo anche una battuta, al primo balzo della fede di Desmond, tipo: "che schifo! mi mancano i carri di fieno!". :giggle:

 

Possibile, ma poi ti saliva la notorietà a palla per come andavi in giro :sisi:

 

Intanto stanno comparendo le prime immagini de La Tirannia di Re Washington.

A quanto pare cambia il gameplay, con un nuovo set di abilità speciali legate ai totem (in stile Brave Starr) e con un branco di lupi al posto degli accoliti Assassini.

 

Vedremo. :snack:

 

Beh, era una scelta quasi obbligata, in quel DLC Connor non è mai diventato un assassino quindi usa altre "armi". Comunque lo lascerò lì come tutti gli altri, vedremo se faranno un paccone finale e SE converrà prenderlo (di solito io i DLC mi rifiuto di cattarli, scarico solo quelli gratis).

Link to post
Share on other sites

Ahimè, l'abbordaggio era consentito solo nelle missioni che lo prevedevano.
Sarebbe stato uno spettacolo poter abbordare a piacimento. :pazzia:

Io ho preso la season pass, che tanto ci gioco un sacco (multi e single).
Appena esce se vuoi ti faccio sapere che roba è questo Tiranny. ;)

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Dunque, ho giocato la prima parte de La Tirannia di Re Washington.

A quanto pare non si tratta strettamente di un what if, quanto di una sorta di sogno lucido.
In pratica Connor ricorda perfettamente quello che è successo nella storia "reale", ma si ritrova in questa sorta di mondo alternativo dove tutto è differente.
Dalle immagini a montaggio veloce mostrate nei primi secondi di gioco mi pare d'intuire che quello che giochiamo nell'espansione è una sorta di avvertimento che Connor vede nella sfera di cristallo custodita nel bauletto della vecchia saggi del villaggio.
Una sorta di "ecco cose succederebbe se tu non facessi" (o "non avessi fatto" ... o chessò io).

Comunque il gioco è divertente, graficamente ottimo (ma non ottimizzato bene come la campagna originale, visto qualche calo di framerate), molto interessante anche dal punto di vista della trama generale.
In pratica si ha una maggiore comprensione del funzionamento dell'Animus, dei frutti dell'Eden e qualche ulteriore spiegazione su alcune cose che abbiamo visto fare in passato ad altri personaggi (tipo gli assassini-spettro usati da Altair in uno dei ricordi del Revelations).

Probabilmente non vale il suo costo, visto che mancano ancora due capitoli alla fine della storia, ma comunque è un'aggiunta valida. ;)

Link to post
Share on other sites

Ecco la prima immagine/copertina/artwork trapelata di Black Flag.
 

assassins_creed_black_flag_leak.jpg


A me pare un nuovo "Brotherhood", ovvero la continuazione della storia di Connor, più che un nuovo capitolo.
Anche perché l'equipaggiamento, comprese le doppie fondine, è lo stesso di Assassin's Creed 3:


assassin-s-cree-iv-black-flag-00.jpg

Chissà se invece sarà completamente scaricabile. Dopotutto il PSN dovrebbe ricevere un bel lifting, da qui a pochi mesi.
Vedremo. :snack:

Edited by Erik
Link to post
Share on other sites

E invece no, il nuovo Assassino è il nonno di Connor e padre di Haytham, ovvero il pirata Edward Kenway (imho, sto Black Flag potrebbe finire dove inizia AC3). Confermato il titolo Assassin's Creed 4 : Black Flag, indi è uno dei titolo principali della serie, uscirà per tutte le piattaforme attualmente presenti sul mercato, ovvero Ps3, X360, Wii U e PC, e sfrutterà molto le battaglie navale.

Assassins of the Caribbean, here we come.

I soliti 60 minuti in più per la versione ps3, se è come Ac3 sono una millantata galattica.

 

http://www.siliconera.com/2013/02/28/assassins-creed-iv-black-flag-coming-to-pc-xbox-360-ps3-and-wii-u/

http://www.gbarl.it/

Link to post
Share on other sites

Sì, ho letto.
Sono molto incuriosito.
I rumours parlano di un'uscita a ottobre, quindi prima del debutto della PS4, ma un teaser darebbe ad intendere che sarà disponibile anche per le consolle di nuova generazione.
Probabilmente per quelle uscirà un paio di mesi più tardi...

Link to post
Share on other sites

Imho, la versione più ottimizzata sarà però quella per le console di vecchia generazione. Per quanto la versione Ps4 possa appoggiarsi a quella PC (la PS4 di fatto è un pc in uno scatolotto nero, a leggere le specifiche), in più credo possa avere al massimo la grafica un minimo più pompata, ma dubito che un titolo multipiattaforma riuscirà a sfruttare al massimo le nuove console, anzi la storia ci insegna che esclusi i first party spesso i primi titoli sono delle porcate poco ottimizzate e con un botto di problemi, quando non direttamente delle tech demo (tipo Heavenly Sword) corte e poco soddisfacenti.

Visti tra l'altro tutti i bug di Ac3, Black Flag rischia di avere un botto di problemi sulla nuova macchina di casa Sony. 

 

TL;DR: Uscire esce, ma secondo me non sarà il titolo che ci farà vedere le vere potenzialità della next generation nè una killer app, bene che vada avrà la grafica un filo più pompata di quella per Ps3 e X360 (che è già di ottimo livello secondo me, non so onestamente come si possa andare più in là fino ad arrivare al punto in cui pure il gamer normale nota la differenza tra le versioni Ps3 e Ps4).

Link to post
Share on other sites

Probabilmente le differenze più macroscopiche si troveranno in eventuali cambi di gameplay dovuti al nuovo controller.
Graficamente è probabile che possa reggere più effetti particellari (che con gli scenari navali tornano certamente molto comodi) e che non abbia problemi con il framerate, ma come te non mi aspetto salti qualitativi enormi.

Ma tanto lo sai, alla fine a me quello che piace di Assassin's Creed è la storia.
Se quella va bene sono contento.
Certo che tirare in ballo le battaglie navali è un colpo basso. Andare per mare è un mio feticcio personale! :giggle:

Link to post
Share on other sites

Probabilmente cercheranno di scavare a fondo sulle intenzioni di Giunone cercando di capire da dove arrivi la chiave di AC3.

Come dicevamo su, per fronteggiare la nuova minaccia più che andare avanti devi andare indietro. 

C'è da vedere

chi e come

lo farà, se sarà sullo stile di Trolleration (gli erudito spingono) o si ritorna all'Animus magari con

la collaborazione dei templari e del padre di Desmond, che condivide l'albero genealogico col figlio defunto

. Non avrei comunque mai pensato che il nuovo personaggio sarebbe stato così vicino a Connor, ma è probabile che l'abbiano scelto per poter riciclare dal 3 e fare prima nello sviluppo (uno degli inconvenienti di voler buttare un titolo maggiore all'anno), ora c'è da sperare che imbastiscano una storia decente.

Edited by Fencer
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.