Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

il live action si avvicina, pertanto valeva la pena rinfrescare un po' la memoria. e poi, per dirla tutta, cobra lo nomina ogni 9x2 quindi è come se mi avesse sollecitato :sisi:

per ora ho rivisto la prima serie ova, il primo film e la serie tv. inizialmente non ero molto convinto, poichè quel che venne trasmesso in tv anni or sono non mi lasciò granchè. in realtà, anche dopo questa seconda visione, la stessa sensazione mi è rimasta per quel che riguarda la prima serie ova... imo c'è tanto potenziale ma non viene sfruttato a sufficienza.

per quel che riguarda la serie tv devo dire che l'ho rivalutata di molto, tanto che ora è una delle mie preferite. i primi 11 eps sono a prova di bomba; quelli da 12 al 27 sono filler, filler apparenti (episodi che si intuisce siano collegati ad una vicenda portante, ma non come) ed un recap (l'unico di tutta la serie). il problema è cosa c'è tra il 36 ed il 45; alcuni eps sono particolarmente divertenti, altri noiosi, in ogni caso un pretesto per parlare a rotazione dei vari personaggi o del loro ambiente di lavoro (cosa imo abbastanza inutile perchè arriva tardi e già fatta capire, seppur indirettamente).

gli eps dal 28 al 35 sono anch'essi spettacolari ed avvincenti; sono quelli che trattano la vicenda del griffon.

quindi gli ultimi due eps, con l'entrata in scena del type zero ed una noah che finalmente cresce e matura (inoltre finalmente si scoprono le origini del nome alphonse). forse è un finale un po' improvvisato, nel senso che pur essendo composto da due episodi ben raccontati e quasi privi di umorismo arrivano dopo una serie di riempitivi spesso improntati sulla comicità e quindi sembra "lontano", distaccato.

una scelta che non ho compreso è stata quella di far apparire e scomparire kanuka, sostituendola con un nuovo personaggio di poca importanza.

prendendo un po' qua ed un po' là si ottiene il primo film, ma questo ha comunque un'anima propria (soprattutto in riferimento al progetto babilonia, che nella serie tv viene solo nominato a più rirprese senza che si riesca a farsene un'idea chiara... almeno per quel che riguarda i dialoghi in italiano, poi chissà).

beh ora si prosegue con l'altra serie ova ed i rimanenti due film :fash1:

 

per qualche strana ragione che non riesco a focalizzare, ma c'è, poteva chiamarsi appleseed.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 119
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Paradossalmente, tra tutte le opere legate a questo marchio, mi resta da vedere proprio la serie televisiva.

Ma, l'edizione italiana di questa è almeno discreta?

 

Non ho capito il riferimento ad Appleseed...

Link to post
Share on other sites

Non ho capito il riferimento ad Appleseed...

 

niente di particolare, però andava bene lo stesso se al posto dei labor ci mettevano i landmate, deunan al posto di noah, i bioroidi (quelli da guerra che si lasciano fregare dalla finta bomba) al posto del type zero* :ph34r:

 

* questa è particolare, ma in definitiva l'idea che gli zero sostituiscano gli ingram della sezione 2 provoca lo stesso sentimento derivante dalla sostituzione di un umano con un cyborg; a conti fatti è lo stesso problema, nel senso che quanto più possibile viene delegato ai frutti del progresso tecnologico, alle direttive standard, c'è spersonalizzazione :prof: aiuto :rotfl:

Link to post
Share on other sites

 


una scelta che non ho compreso è stata quella di far apparire e scomparire kanuka, sostituendola con un nuovo personaggio di poca importanza.


 

Kanuka Clancy era di passaggio, una poliziotta americana in stage presso la seconda sezione. 

Quindi e' del tutto normale che dopo i 6 mesi di stage sarebbe tornata in america.

 

Qualche cameo comunque lo fa anche negli episodi successivi e sopratutto viene richiamata nel film Patlabor. Quando passa la dogana giapponese il doganiere le chiede "ma lei e' qui per turismo ?", "no" risponde lei "sono qui per fare la guerra".  :lolla:

Link to post
Share on other sites

 

quindi gli ultimi due eps, con l'entrata in scena del type zero ed una noah che finalmente cresce e matura (inoltre finalmente si scoprono le origini del nome alphonse). forse è un finale un po' improvvisato, nel senso che pur essendo composto da due episodi ben raccontati e

Penso che il finale non sia improvvisato, anzi, non ci sia proprio, visto che alla fine dell' episodio fanno al pubblicità agli OVA ( se non ricordo male).

Semplicemente , ci devono essere stati cali di ascolti ( infatti la serie è durata 47 episodi invece dei classici 52: gli anime sono prodotti in multipli di 13) e hanno deciso di continuarlo a mungere il brand come OVA, dove si guadagno molti più soldi che con la tv e si ha meno pressioni dagli sponsor.

E avranno introdotto gli Zero alla fine della serie giusto per creare aspettative negli OVA.

Era cmq una prassi comune, all' epoca per tante  serie.

Edited by Zio Sam
Link to post
Share on other sites

 

 

quindi gli ultimi due eps, con l'entrata in scena del type zero ed una noah che finalmente cresce e matura (inoltre finalmente si scoprono le origini del nome alphonse). forse è un finale un po' improvvisato, nel senso che pur essendo composto da due episodi ben raccontati e

Penso che il finale non sia improvvisato, anzi, non ci sia proprio, visto che alla fine dell' episodio fanno al pubblicità agli OVA ( se non ricordo male).

Semplicemente , ci devono essere stati cali di ascolti ( infatti la serie è durata 47 episodi invece dei classici 52: gli anime sono prodotti in multipli di 13) e hanno deciso di continuarlo a mungere il brand come OVA, dove si guadagno molti più soldi che con la tv e si ha meno pressioni dagli sponsor.

E avranno introdotto gli Zero alla fine della serie giusto per creare aspettative negli OVA.

Era cmq una prassi comune, all' epoca per tante  serie.

 

uhmmm... non hai capito il senso di 'improvvisato', anche perchè il finale della serie tv c'è.

in ogni caso non esiste "invece dei classici 52", perchè 52 non vuol dire praticamente nulla, e se vedi la serie tv di patlabor ti rendi conto che non è basata su multipli di 13 (inoltre considera che ci sono serie che vanno avanti in base alla dozzina di eps, oppure terminano in modo naturale all'episodio 22, ed in certi casi 25 è l'obiettivo). infatti il primo arco di patlabor si conclude all'episodio 11.

 

riguardo al type zero, prima o poi un sostituto doveva arrivare visto che alla sezione 1, da tempo, stavano spingendo per sostiuire i loro labor con mezzi più recenti (c'è stato il caso dell'ingram economico, per esempio, dopo il quale è stato presentato un altro modello).

Link to post
Share on other sites

gli anime sono prodotti in multipli di 13)

Anche di 12, dipende. Orange Road sono 48 episodi, per dire (anche se è diviso in 3 archi totalmente sballati rispetto ai cour). In sostanza, non farci troppo affidamento a questi conti per le serie anni '80.

Link to post
Share on other sites

Mah, io  ho sempre saputo che la norma era 13, questo per quanto riguarda le serie tv, 12 ammetto che è la prima volta che lo sento.

Però è anche vero che Macross doveva durare 26 episodi ( multiplo di 13 )e fu allungato a 36 ( cioè di 10 ep.)

Ma  che c'entra l'arco narrativo con la durata di una serie  ?

Posso capire che una serie duri, chessò, 12  episodi perché nei dvd devono serializzarlo a coppie di 2, che ne duri 11, 23 ecc.. perché magari ci sono sti problemi di soldi, i ascolti , insomma qualsiasi cosa che ha accorciato ( o  allungato) improvvisamente  il progetto originale , ma l'arco narrativo è facoltativo.

 

 

 

riguardo al type zero, prima o poi un sostituto doveva arrivare visto che alla sezione 1, da tempo, stavano spingendo per sostiuire i loro labor con mezzi più recenti (c'è stato il caso dell'ingram economico, per esempio, dopo il quale è stato presentato un altro modello).

Vero, però guarda caso li hanno fatti apparire a serie  conclusa, che non avrebbe alcun  senso logico  , se non per dire " volete vedere come continua la storia degli AV zero ? Comprate gli OVA !"

Link to post
Share on other sites

 

riguardo al type zero, prima o poi un sostituto doveva arrivare visto che alla sezione 1, da tempo, stavano spingendo per sostiuire i loro labor con mezzi più recenti (c'è stato il caso dell'ingram economico, per esempio, dopo il quale è stato presentato un altro modello).

Vero, però guarda caso li hanno fatti apparire a serie  conclusa, che non avrebbe alcun  senso logico  , se non per dire " volete vedere come continua la storia degli AV zero ? Comprate gli OVA !"

 

il type zero si era già visto oltre un anno prima nel film di oshii. se fosse stato così importante sarebbe stato sfruttato molto prima.

Link to post
Share on other sites

 

 

riguardo al type zero, prima o poi un sostituto doveva arrivare visto che alla sezione 1, da tempo, stavano spingendo per sostiuire i loro labor con mezzi più recenti (c'è stato il caso dell'ingram economico, per esempio, dopo il quale è stato presentato un altro modello).

Vero, però guarda caso li hanno fatti apparire a serie  conclusa, che non avrebbe alcun  senso logico  , se non per dire " volete vedere come continua la storia degli AV zero ? Comprate gli OVA !"

 

il type zero si era già visto oltre un anno prima nel film di oshii. se fosse stato così importante sarebbe stato sfruttato molto prima.

 

C'era già nel film ?

Azzo, sono anni che non vedo la vhs.... cmq altro indizio che mi fa pensare sempre più  che li usassero con parsimonia solo in progetti dove bisognava pagare per vedere, in modo da fare traino ( anche perché i jappi si fappano sul mechadesing e basta mostragli un nuovo robot che subito sbavano).

Nella serie li hanno fatto vedere quel tanto che basta per aumentare l'interesse per gli OVA.

Link to post
Share on other sites

 

se c'è una cosa che ti invidio è come riesci ad adattare qualsiasi cosa per giustificare una tua idea. anche qualcosa che dimostra il contrario... NO! è una prova che è come dici :lolla:

Ma io ho detto  pure che è un mio pensiero, se vuoi condividerlo  bene, se no amen.

Però , precisiamo, non hai dimostrato nulla che affermi  il contrario di quello che penso .

Perché quella di introdurre personaggi e mecha  nuovi in OVA e film per attirare pubblico pagante ( e vendere modellini) è un idea vecchia come il cucco .

Link to post
Share on other sites

Il secondo film di Patlabor è una palla assurda che peggio non si può!

Invece a me è piaciuto molto.

Bisogna però guardarlo  quando si è nello spirito giusto e cercare di entrare nel suo ritmo.

Mi hanno disturbato le sequenze finali con i labor, non c'entrano una mazza col resto del film( purtroppo andavano messe  per forza.... )

Link to post
Share on other sites

 

 

se c'è una cosa che ti invidio è come riesci ad adattare qualsiasi cosa per giustificare una tua idea. anche qualcosa che dimostra il contrario... NO! è una prova che è come dici :lolla:

Ma io ho detto  pure che è un mio pensiero, se vuoi condividerlo  bene, se no amen.

Però , precisiamo, non hai dimostrato nulla che affermi  il contrario di quello che penso .

Perché quella di introdurre personaggi e mecha  nuovi in OVA e film per attirare pubblico pagante ( e vendere modellini) è un idea vecchia come il cucco .

 

preferisco vivere e scelgo amen. tieniti pure le tue idee bislacche.

Link to post
Share on other sites

Quella delle serie multiple di 13 come fosse una regola ferrea è notevole :sisi:

 

Tanto per fare un esempio di serie non certo interrotte per bassi ascolti visto che ne hanno realizzate una sfilza

 

La prima delle Pretty Cure era di 49 poi 47, 49, 49, 48, 50, 49, 48, 48, e Doki Doki ancora non si sa... ma ce ne fosse una da 52 o multiplo di 13  :lolla:

 

Oppure citiamo la madre di tutti i majokko sentai tal Sailor Mona, così suddivisa: 46, 43, 38, 39, 34 qua un po' meglio 1 su 5, che per lo zio basta a dimostrare il suo teorema immagino :sisi:

 

Certo anche quella sul Type Zero non è male eh... considerato poi che se c'è una cosa che in Patlabor NON sono importanti paradossalmente son proprio i labor, mi sa che lo zio l'ha scambiata per una serie di robottoni classica quando invece è un poliziesco con una larga parte di slice of life con i mecha al posto delle auto della polizia

Edited by Alex Halman
Link to post
Share on other sites

Il secondo film di Patlabor è una palla assurda che peggio non si può!

 

 

Patlabor 2 e' una palla nello stesso senso in cui Il terzo uomo e' una palla.

Ne avessimo dippiu' di film pallosi di questo calibro. :har:

Link to post
Share on other sites

 

Certo anche quella sul Type Zero non è male eh... considerato poi che se c'è una cosa che in Patlabor NON sono importanti paradossalmente son proprio i labor, mi sa che lo zio l'ha scambiata per una serie di robottoni classica quando invece è un poliziesco con una larga parte di slice of life con i mecha al posto delle auto della polizia

Infatti tutti modellini  usciti per Bandai erano fatti così, tanto per.... perché forse non hai capito che i soldi che Bandai dava per fare l'anime in tutte le sue incarnazioni era per pubblicizzare i modellini.

Che poi questi non fossero il fulcro della storia ( ma guarda caso accadeva negli OVA e nei film, meno legati alle pressioni degli sponsor perché si reggono sulle vendite e non sulla pubblicità dello sponsor ) è un dettaglio minore.

 

 

La prima delle Pretty Cure era di 49 poi 47, 49, 49, 48, 50, 49, 48, 48, e Doki Doki ancora non si sa... ma ce ne fosse una da 52 o multiplo di 13  :lolla:

Peccato si parlasse di serie vecchie,  poi bisogna vedere se queste serie non venissero davvero programmate in multipli di 13, cioè se fossero già annunciate come serie di  49, 47 49 ep . ecc... e non venissero  accorciate più  in là  per motivi di palinsesti, sponsor che voleva chiedere la serie in fretta e passare alla nuova perché il merchadising non vendeva più tanto  ecc... ci sono tante variabili, una volta i numeri erano in media più stabili.

Edited by Zio Sam
Link to post
Share on other sites

Ti ho fatto anche l'esempio di Sailor Mona che nuova non è e se vai su anidb ne trovi A VALANGA di serie che non seguono il tuo bizzarro assioma e non perché hanno tutti avuti cali d'ascolto... comunque tu sei partito dicendo che sono canonici 52 episodi come se la gran parte delle serie avesse quel numero preciso di episodi è questa è una minchiata

 

Tho, senza stare a fare elenchi ecco un link con la ricerca di serie TV iniziate tra il 1988 e il 1991 a cavallo di Patlabor (1989) così chiudiamo l'ennesimo inutile OT che si viene a creare in ogni dannato topic in cui rispondi

 

Patlabor comunque vattelo a rivedere perché non mi risulta che con la serie TV cambiasse molto rispetto agli OVA, i modellini sicuramente dovevano venderli ma quella sul type zero resta una stronzata, parliamo poi di una serie presa da un manga eh... e mi pare che più o meno lo seguissero (dovrei risfogliarlo)

Edited by Alex Halman
Link to post
Share on other sites

Ma Patlabor non è un anime "tratto da un manga" ma un progetto multimediale del gruppo Headgear, se non erro.

Un po' come i Be-Papas per Utena, anche lì l'anime non è una mera trasposizione del manga (e per fortuna!) ma un lavoro d'insieme.

 

Solo per buttar lì una nota, eh.

 

Poi, chiariamoci, Patlabor 2 è un fottuto capolavoro. :hitler:

Link to post
Share on other sites

Patlabor 2 è un film di una lentezza allucinante, però siccome è di Oshii al solito è difficile parlarne male, e si, il finale con i labor è messo lì proprio solo come chicca per i fan perchè altrimenti sarebbe stato completamente fatto senza robot... Soprattutto alla luce del primo che è un onestissimo tecnothriller ben narrato, il 2 davvero s'è voluto fare il passo più lungo della gamba per me.

Link to post
Share on other sites

No, non è mia abitudine parlar bene di un'opera solo perché "è di...".

Personalmente trovo che Patlabor 2 sia il punto ultimo dove era possibile spingere quel titolo.

Naturalmente, questo non mi fa bocciare il primo film, anzi, direi che i primi due capitoli cinematografici di Patlabor riescono a comporre un dittico davvero notevole.

Patlabor come tutto quel che era stato quel titolo fin lì (la summa, insomma, delle serie tv e OVA) e Patlabor 2 come ultimo passo oltre la linea (anche cronologicamente).

Non a caso le due pellicole si mostrano complementari pure come ambientazione, estiva e afosa la prima, invernale e gelida la seconda.

 

Poi, sull'ultima sequenza con i labor di Patlabor 2 che dire? Forse sarebbe stata da allungare per bilanciare i vari elementi dell'opera così come la presenza dei "vecchi" protagonisti andava rimpolpata ma, alla fin fine, i labor ci sono per tutto il film e, anzi, è interessante il come siano mostrati come mere macchine.

Notevole in questo è la sequenza degli elicotteri che riescono a distruggere un intero hangar di labor smitragliando qua e la.

Un po' come nella sequenza finale dove viene mostrata la difficoltà che queste macchine incontrano a operare in determinate situazioni.

 

Insomma, a mio avviso i due film di Patlabor costituiscono un dittico capolavoro.

 

 

P.S. sempre sull'esprimersi bene perché un'opera "è di..." ti dico che pur amando il cinema di Oshii non ho difficoltà a trovare dei titoli che odio nella sua filmografia.

Link to post
Share on other sites

Spostato l'ultimo sproloquio dello Zio, si trova facilmente in un'altra sezione. 

D'ora in poi direi che i suoi pesantissimi e inutili OT (che crea sistematicamente in ogni tread in cui va a postare) potranno essere direttamente spostati li e chiunque voglia controbbattere potrà farlo nella sede opportuna.

 

Qui si continua a parlare di Patlabor.

Link to post
Share on other sites

 

Patlabor comunque vattelo a rivedere perché non mi risulta che con la serie TV cambiasse molto rispetto agli OVA, i modellini sicuramente dovevano venderli ma quella sul type zero resta una stronzata, parliamo poi di una serie presa da un manga eh... e mi pare che più o meno lo seguissero (dovrei risfogliarlo)

La serie tv cambia molto rispetto agli OVA.

Prima di tutto , in ogni episodio c'è un combattimento tra Labor., cosa che negli OVA spesso non accade, anzi, gli Ingram hanno un ruolo secondario e a volte è come se non ci fossero proprio.

Altro cambiamento importante è la censura:  in tv , forse per colpa dell' emittente, Patlabor  non ha nulla , ma proprio nulla che in Italia si poteva censure ( neppure nei fobici anni 90): niente sangue, niente violenza, nudità, pantsu.... come diavolo ha fatto ad avere successo ? :°_°:

Non mi stupisco che Mediaset volesse acquistarlo all' epoca dell' uscita ( ha comprato di peggio, in termine di  tematiche problematiche).

Gli OVA usciti a seguito della serie TV  invece, pur non essendo certo delle sporcellate,  si concedono qualche licenza in più : vedi l'episodio ai bagni pubblici, o quello della Seconda Sezione che  fa sciopero perché gli vietano di guardare film porno ecc...

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.