Jump to content

Patlabor the Mobile Police


Roger

Recommended Posts

 

 

Patlabor comunque vattelo a rivedere perché non mi risulta che con la serie TV cambiasse molto rispetto agli OVA, i modellini sicuramente dovevano venderli ma quella sul type zero resta una stronzata, parliamo poi di una serie presa da un manga eh... e mi pare che più o meno lo seguissero (dovrei risfogliarlo)

L...Altro cambiamento importante è la censura:  in tv , forse per colpa dell' emittente, Patlabor  non ha nulla , ma proprio nulla che in Italia si poteva censure ( neppure nei fobici anni 90): niente sangue, niente violenza, nudità, pantsu.... come diavolo ha fatto ad avere successo ? :°_°:

Non mi stupisco che Mediaset volesse acquistarlo all' epoca dell' uscita ( ha comprato di peggio, in termine di  tematiche problematiche).

Gli OVA usciti a seguito della serie TV  invece, pur non essendo certo delle sporcellate,  si concedono qualche licenza in più : vedi l'episodio ai bagni pubblici, o quello della Seconda Sezione che  fa sciopero perché gli vietano di guardare film porno ecc...

 

mah ...censura?...Non trovo grandi differenze con la serie TV...forse negli oav ci sono episodi più seriosi ( e Oshii 100% style ...vedi la puntata della donna con il palloncino et similia)

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 121
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Gli OVA devo recuperarli, non li ho mai visti... Piuttosto qualcuno ha mai visto il terzo film? Credo che copra l'arc d'interregno tra la prima e la seconda parte del Griffon nel manga, quello con l'arma biologica...

Link to comment
Share on other sites

 

 

 

Patlabor comunque vattelo a rivedere perché non mi risulta che con la serie TV cambiasse molto rispetto agli OVA, i modellini sicuramente dovevano venderli ma quella sul type zero resta una stronzata, parliamo poi di una serie presa da un manga eh... e mi pare che più o meno lo seguissero (dovrei risfogliarlo)

L...Altro cambiamento importante è la censura:  in tv , forse per colpa dell' emittente, Patlabor  non ha nulla , ma proprio nulla che in Italia si poteva censure ( neppure nei fobici anni 90): niente sangue, niente violenza, nudità, pantsu.... come diavolo ha fatto ad avere successo ? :°_°:

Non mi stupisco che Mediaset volesse acquistarlo all' epoca dell' uscita ( ha comprato di peggio, in termine di  tematiche problematiche).

Gli OVA usciti a seguito della serie TV  invece, pur non essendo certo delle sporcellate,  si concedono qualche licenza in più : vedi l'episodio ai bagni pubblici, o quello della Seconda Sezione che  fa sciopero perché gli vietano di guardare film porno ecc...

 

mah ...censura?...Non trovo grandi differenze con la serie TV...forse negli oav ci sono episodi più seriosi ( e Oshii 100% style ...vedi la puntata della donna con il palloncino et similia)

 

Precisiamo: intendo censura nipponica voluta dall' emittente .

Perché nella versione tv ( che ho visto dopo gli OVA) ho notato subito la mancanza di "certe scene e argomenti " , presenti negli OVA , che hanno episodi sì seriosi e malinconici ( in stile Lamù),  ma anche più sguaiati .

Patlabor 2 poi,taglia quasi tutti i punti con le produzioni precedenti ( a partire del chara design ) tanto che il protagonista è Goto e tutto il resto della banda ha una particina di 5 minuti su 2 ore di film.

Praticamente, come già accaduto con Lamù, Oshi usa un brand famoso per raccontare quello che vuole fregandosene dei fan e delle loro aspettative.

 

 

A proposito, queste le avete viste  ( Oshi parla dei suoi film, tra cui Patlabor )?

 

Edited by Zio Sam
Link to comment
Share on other sites

Lord Gara, io ho visto pure il terzo film e non è niente di speciale, soprattutto se confrontato con i due precedenti.

Certo, l'eredità era pesantissima e la scelta di staccarsi dai personaggi storica è coraggiosa ma il risultato è un film piuttosto incolore dove la volontà di rinnovarsi è bloccata sul nascere. 

In poche parole molto spesso si ha la sensazione di vedere al lavoro qualcuno che cerca d'imitare lo stile di Oshii (soprattutto del primo film di Patlabor).

Io avrei preferito un taglio più drastico sia come sceneggiatura che come grafica.

Tecnicamente non è malaccio ma pure lì non è un film che lascia esaltati.

Soprattutto c'è da notare come il gruppo Headgear fosse ormai sfaldato all'epoca e davvero non ho mai capito chi s'è intestardito a voler fare 'sto film dato che cronologicamente si torna pure indietro.

Tra l'altro è una produzione Madhouse e non I.G...

 

Infine, la scelta dell'episodio del manga da animare è stata piuttosto infelice dato che quella parte era già stata più o meno trasposta (in parte nel primo film e in parte nell'OVA del mostro marino).

Link to comment
Share on other sites

 

Infine, la scelta dell'episodio del manga da animare è stata piuttosto infelice dato che quella parte era già stata più o meno trasposta (in parte nel primo film e in parte nell'OVA del mostro marino).

 

 

Si potrebbe rivolgere la stessa critica a Patlabor 2 in quanto trasposizione del doppio episodio "Il giorno piu' lungo" nella prima serie OAV.

Ad ogni modo i film di Patlabor (escluso il primo) non sono incentrati sui personaggi della SV2.

Il due gira tutto intorno a Nagumo e Arakawa, e il terzo adirittura intorno a due detective che niente centrano con la SV2.

Patlabor in questo si differenzia da altri anime, e' uno slice of life realistico. I personaggi hanno le loro vite, e a un certo punto non sono piu' nella SV2. Il tempo va avanti per tutti, ce chi e' promosso, ce chi non vuole essere "soltanto la ragazza dei patlabor", chi fa altre esperienze di vita etc... . Quindi fare dei film dove si richiama alla riscossa sempre lo stesso team e' semplicemente idiota e contrario allo spirito di Patlabor. Checche' ne pensino i fan.

Link to comment
Share on other sites

 

 

Si potrebbe rivolgere la stessa critica a Patlabor 2 in quanto trasposizione del doppio episodio "Il giorno piu' lungo" nella prima serie OAV.

 

Ma è ufficiale oppure è una tua semplice ipotesi personale?

 

 

Non e' una mia ipotesi. Oshi e' stato regista del doppio episodio "Il giorno piu' lungo". E il film (sviluppato da Oshii) non fa che ampliare il discorso intrapreso nel doppio episodio. Dal colpo di stato da parte della JSDF si va a toccare le contraddizioni delle JSDF nel film, come organo per la difesa interna e contemporaneamente come forza di intervento militare all'estero (Tsuge infatti sta conducendo una operazione JSDF nel sud est asiatico a inizio film). Tutto questo e altro lo trovi nello stupendo libro di 100 pagine a colori nella edizione speciale di Patlabor 2.

Link to comment
Share on other sites

appena finito di (ri)vedere il secondo film. anche questo me lo ricordavo peggio... la lentezza alla quale faceva riferimento gara c'è (definirla allucinante mi sembra eccessivo, però dipende anche dai gusti) ma boh, magari ero nella giornata buona per vedere quest'opera e quindi l'ho apprezzata molto. anni (decenni? quando uscì la vhs? :lolla: ) fa fu un'esperienza tragica & dolorosa :lolla:

al tempo di sicuro non ne conoscevo il messaggio e le aspettative che avevo erano misurate su un altro tipo di intrattenimento.

non sono pienamente convinto che il film sia il rifacimento del doppio episodio della prima serie ova; tra i due ci sono sicuramente degli spunti in comune, ma è poca cosa e le rispettive storie vanno presto per la propria strada. in patlabor 2, tolte le apparenze, oltre a quanto riporta cobra tutto ruota attorno al concetto di pace mentre negli ova ad un'operazione anti-terroristica, ed in definitiva raccontano un'avventura.

fenomenali le combo 'neve che scende lentamente' + musiche di kawai, 'viaggio in autostrada' + musiche di kawai, 'inquadratura della città' + musiche di kawai, 'qualcosa privo di suono girato da oshii' + musiche di kawai :sisi:

alla fine è un film volutamente verboso (pure goto, in un certo senso, ad un certo punto si lamenta delle tante chiacchiere :lolla: ), dove le scene d'azione vengono limitate, e considerando il motivo per il quale è stato concepito non poteva essere diversamente.

un'altra impressione che mi ha dato il film è la stessa alla quale fa riferimento wario, ossia che dopo di esso non è possibile alcun altro patlabor. o meglio, sarebbe possibile se proprio si volessero richiamare n volte i personaggi dalla loro nuova vita, per farci dei revival... ma già questo film lo è ed altri non ne servono (apparirebbero, e forse anche lo sarebbero, una copia).

inoltre qui noah si è distaccata da alphonse, quindi è proprio la fine.

 

graficamente è uno dei film animati più belli mai creati. si stava meglio una volta quando facevano 'ste cose, altro che la treddìciggì cazzona di oggi :handi: :handi: :handi:

Link to comment
Share on other sites

C'ho l'attacco di pigrizia e non ho voglia di leggermi tutto il topico, ma come sono le edizioni Yamato di serie TV, OVA e film?

 

Tipica Yamato quality (doc).  :sweatingbullets:

Se vuoi la serie/ova con i master HD giapponesi e leggere i subs inglesi non ti da problemi acquista i blu-ray che stanno pubblicando in questi mesi in america. 

Link to comment
Share on other sites

 

 

Non e' una mia ipotesi. Oshi e' stato regista del doppio episodio "Il giorno piu' lungo".

Io ho sempre saputo che era ispirato  a Kasha di Miyuki Miyabe, scrittrice di romanzi mistery molto famosa in nippolandia ( autrice anche del romanzo  Brave Story da cui hanno tratto l'anime ).

Edited by Zio Sam
Link to comment
Share on other sites

è che mi ricordavo che gli OVA non erano affatto male, quando li davano su Italia7.

Ubaldi su Ota era magnifico

Gli OVA piacevano molto  anche a me.. la qualità dell' immagine  della serie tv  della H&W non è male ( per 10 euro  tutta la serie non è che sto a guardare il capello) e il ghost non da fastidio, tranne nell episodio dove combattono di notte col Grifon ( serie TV) dove il ghost rende un pò difficoltosa la visione.

Negli OVA anche nelle scene notturne non mi pare fosse presente in modo tale da compromette gli episodi .

Link to comment
Share on other sites

conclusa la serie ova mi chiedevo... ma richard won e compare infido 'ndo casso sono spariti? :°_°:

in pratica con gli ova si chiude la faccenda del griffon, ma neanche troppo visto che le menti dietro alla progettazione di questo labor la fanno franca allegramente; viene preso il regazzino che lo pilotava, ma tanto "come lui se ne trovano a migliaia". per quel che riguarda i type zero, la loro presenza è quasi al pari di una comparsata di routine. forse il type zero da il meglio nell'episodio della clat, parodia di un qualsiasi ultraman.

i tempi sono maturi per un sequel animato di patlabor :sisi:

cmq tutto ciò accade nella prima metà della serie, in 4 dei 16 eps che la compongono. i restanti 12 sono fatti con un po' di tutto; alcuni addirittura si ricollegano a filler della serie tv, riprendendone vicende, setting e stile. cmq in genere sono piacevoli, in particolare gli ultimi.

l'ultimo episodio è strano. il fatto che asuma avesse un fratello che ha compiuto una scelta estrema perchè in conflitto con il padre (proprietario dell'azienda che progetta, costruisce e fornisce i migliori labor esistenti, patlabor compresi) poteva essere una "carta" importante da giocare bene durante la serie.

infine, un paio di dubbi prima di vedere il terzo ed ultimo film.

la successione di alcuni episodi della serie ova mi lascia perplesso; il 5 ed il 7 compongono un'unica vicenda (il finale con il già citato griffon) e vanno visti insieme, ma tra i due ne è stato inserito un altro (quello della caccia al terrorista nei bagni pubblici) che non c'entra nulla :ph34r:

l'altro dubbio riguarda le traduzioni. da una parte alcuni dialoghi mi sono sembrati insolitamente ricchi di parole, in particolare per le battute di goto. possibile? dall'altra capitano episodi singoli dove ota mette spesso merda e varianti, stronzo, cazzo o altra volgarità in battuta... ma non è il suo tipico modo di parlare quando è su di giri, quindi boh.

Link to comment
Share on other sites

A me è piaciuto molto il fatto che Utsumi e Kurosaki se la siano cavata. Tutto sommato non sono certo dei cattivi, ma soltanto una sorta di mercenari tecnologici. Oddio Kurosaki avrebbe fatto probabilmente saltare in aria anche il ragazzino, ma giustamente non è lui a comandare tra i due, e ci si può chiudere un occhio. La scena di Utsumi che butta Kumagami in un bidone dopo averla illusa (ancora una volta) è stata una delle più memorabili di tutta la saga. :tv:

Edited by Kuro no Kishi
Link to comment
Share on other sites

la successione di alcuni episodi della serie ova mi lascia perplesso; il 5 ed il 7 compongono un'unica vicenda (il finale con il già citato griffon) e vanno visti insieme, ma tra i due ne è stato inserito un altro (quello della caccia al terrorista nei bagni pubblici) che non c'entra nulla :ph34r:

Nella prima edizione giapponese gli ova erano in ordine con i 4 episodi del Griffon posti all'inizio e in sequenza. Quando vennero raccolti nel box laser disc invece i 4 episodi vennero intervallati da altri. Il perché non lo so, non ho trovato motivazioni in merito.

 

l'altro dubbio riguarda le traduzioni.

E' un lavoro di Yamato dei primi tempi. All'epoca traducevano ancora dai copioni inglesi e poi al resto ci pensava lo studio di doppiaggio...

Link to comment
Share on other sites

Nella prima edizione giapponese gli ova erano in ordine con i 4 episodi del Griffon posti all'inizio e in sequenza. Quando vennero raccolti nel box laser disc invece i 4 episodi vennero intervallati da altri. Il perché non lo so, non ho trovato motivazioni in merito.

 

Se non sbaglio anche nelle VHS Yamato quei 4 episodi col Griffon erano intervallati da altri che non c'entravano nulla. 

Link to comment
Share on other sites

Forse Utusmi e compagno infido si salvano perché pensavano di riutilizzarli  in futuro, cosa che non è accaduta.

Per le parolacce, era un usanza di Yamato del tempo metterle, dovrei sentire la versione jap per sapere se c'erano anche in originale... a proposito: ma in jap , negli anime televisivi, quelli che vanno in onda durante il giorno, le parolacce le mettevano /mettono ?

 

Faccio poi notare una curiosità della versione italiana: nella puntata del Clat che prende in giro Ultraman, tra i doppiatori c'è quello che doppiava Ultraman !

Fa la voce di Zero, anche se avrebbero dovuto fargli doppiare Ingraman ( lo si sente negli OVA in varie parti, è anche il folletto Mujaki in Lamù Beatiful Dreamer).

Probabilmente è un caso che sia accaduto, però guarda te che ti combina  a volte.

Edited by Zio Sam
Link to comment
Share on other sites

ma in jap , negli anime televisivi, quelli che vanno in onda durante il giorno, le parolacce le mettevano /mettono ?

Il concetto giapponese di parolaccia è un po' diverso dal nostro. Per esempio non esistono insulti con riferimenti agli organi sessuali. Esiste merda (kuso) e lo usano anche spesso. Per il resto si va di degradazione del linguaggio. Tipo quando si usa "temee" per dire "tu": sa di buzzurro. E quando si mette troppa enfasi sulla r sa di prepotente, di sgarbato.

Link to comment
Share on other sites

 

l'altro dubbio riguarda le traduzioni.

E' un lavoro di Yamato dei primi tempi. All'epoca traducevano ancora dai copioni inglesi e poi al resto ci pensava lo studio di doppiaggio...

 

 

ah ecco. uhm... quante cose sono cambiate da allora :lolla:

 

cmq visto il terzo film, che sarebbe il secondo. vabè quello che ha WXIII nel titolo.

se ne poteva fare a meno e in un certo senso è un peccato perchè aveva il potenziale per essere un film in linea con i precedenti due. l'idea principale per realizzarlo IMO ruota tutta attorno alla domanda "come lo farebbe oshii?". il risultato non è certo dei migliori... prolisso, regia meccanica, musiche ovvie (per la verità molto belle, ma pensando ai trascorsi mi sono sembrate inefficaci) e personaggi "telecomandati". in conclusione pesantissimo; se durava la metà era meglio, anche perchè la trama è poca cosa.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.