Jump to content
Pluschan

Che cosa state leggendo


Recommended Posts

Si, infatti, ho superato la metá dell'ultimo libro, l'edizione italiana comunque era uno scempio di nomi, se é su quella che si sono basati anche perbi film. Tralasciando poi l'evidente cantonata sui "mezzosangue"...

Link to post
Share on other sites
  • Replies 781
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Mah, direi di no. Primo esempio in mente: Howl.

Beh, Evangelisti, anche insieme a Masali (vedi sopra altri titoli) ed altri, hanno un po' 'rifondato' il genere fantastico italiano.   Quello che io ed altri contestiamo del 'fenomeno' della Miracol

Poco usato.   Comunque, i libri sono belli, specie perche' variano sia temi sia anche lingua che ne parla; il film fa' un po' torto ai libri per un motivo molto semplice; non per l'adattamento ma pe

Posted Images

Ho finito Harry Potter, Voldemort si è dimostrato coglione come nei film ma qui ti spiegano per filo e per segno quanto lo sia. >_<

Ho iniziato la Guida! Voglio un libro di poesie Vong! :°_°:

Link to post
Share on other sites

Sto leggendo "La vendetta del diavolo", di Joe "sì, sono il figlio di Stephen King" Hill.

Posso dire che secondo me allo stato attuale il figlio è più bravo del padre?

il libro e' bello, l'unica pecca e' che TUTTO alla fine viene spiegato, non viene lasciato neanche un po' di mistero su nessuna delle cose che succedono e tutte le storie dei personaggi vengono raccontate, contestualizzate e chiuse.. mi ha fatto un po' effetto "spiegone", quello che fanno al cinema ammerigano per farsi piacere alla famiglia texana che vede il film al drivein.. ah, dai trailer di Horns non riesco a capire chi e' chi :pazzia: apparte ovviamente Ig :hitler:

 

ho appena iniziato "la scatola a forma di cuore" sempre di Hill, dove c'e' un cantante metal che si compra un fantasma :hitler:

Link to post
Share on other sites

Ho finito Harry Potter, Voldemort si è dimostrato coglione come nei film ma qui ti spiegano per filo e per segno quanto lo sia. >_<

Ho iniziato la Guida! Voglio un libro di poesie Vong! :°_°:

 

 

Io ai tempi avevo detto per trollare, che se avessero lasciato le bacchette a combattersi tra di loro, la storia sarebbe finita nello stesso modo.

 

Eh, beato te che lo leggi per la prima volta, Adams e' diventato il mio dio personale dopo che appunto con la guida e' stato uno dei pochi ad essere davvero riuscito a farmi ridere su un libro; libri che si leggono pure velocemente, se non ricordo male, io li avevo su vari Urania secoli fa...

Link to post
Share on other sites

Tra parentesi:

 

Exp42posterjpg.jpg

 

Poster UFFICIALE e ribadisco ufficiale (non e' uno scherzo :giggle: ) della Nasa per la missione Expedition 42 sulla ISS (Stazione spaziale internazionale) alla quale partecipera' Samantha Cristoforetti

http://it.wikipedia.org/wiki/Samantha_Cristoforetti

 

(che tra parentesi e' la prima da destra)

 

fonte: http://attivissimo.blogspot.it/

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Io la guida galattica non riesco a leggerlo, mi fa venire troppo il nervoso.. É che dalla fantascienza mi aspetto un minimo di realismo, cose come la fabbrica dei pianeti o il motore a improbabilità mi fanno incazzare, non ce la faccio proprio a farmele piacere..

Link to post
Share on other sites

Boh, io ho finito di leggere ieri sera il primo libro, ha uno humor particolare, non so se è il caso di definirlo inglese, i protagonisti mi paiono uno più sfigato dell'altro a parte forse Trillian che è normale, Arthur è di sicuro lo sfigato per eccellenza, ed infatti è il protagonista. La risoluzione della vicenda grazie a Marvin mi ha fatto morire ma neanche io ho riso a crepapelle per tutto il libro, ci sono dei momenti topici dove "esplodi" ma per il resto va dal molto simpatico al simpatico, il problema di Mutsurini non l'ho riscontrato, anche se esagera per me rimane nell'ambito della fantascienza, non mi è chiaro però effettivamente, se voglia esserne una parodia o semplicemente un punto di vista diverso sull'argomento grazie a protagonisti che meno eroici non si potrebbe, magari sono loro ad essere la parodia di qualcuno.

Magari ci sta una leggere presa per il culo del dittico di Hyperion ma forse è solo una mia impressione, anche se la storia originale è precedente, i romanzi mi pare siano successivi... :°_°:

Link to post
Share on other sites
  • 5 weeks later...
  • 1 month later...

Sto leggendo e rileggendo il libro originale de "La tomba delle lucciole", scritto da Akiyuki Nosaka, nella sua traduzione a cura di Maria Teresa Orsi.

 

Nel frattempo, a tempo perso, ho Shuppatsuten (in inglese), ma le edizione cartacee mi sono sempre pesanti. :-/ Purtroppo l'ebook non esiste.

 

Voglio fortissimamente leggere "Il mio individualismo" si Natsume Souseki, quanto prima.

Link to post
Share on other sites
  • 1 month later...

Ho letto in volata il famosissimo "Il Signore delle Mosche", ogni tanto spuntava fuori in qualche discussione (su Lost soprattutto) ma io non avevo la piú vaga idea di cosa parlasse...:°_°:

Sicuramente interessante, ha il pregio di non perdersi troppo in chiacchiere ma di andare subito al sodo, ha un risvolto quasi antropologico piú che sociologico, pensavo finisse molto peggio ad un certo punto ma é arrivata la fine.

 

Ho coninciato il secondo libro della Guida, Il Ristorante al termine dell'Universo, per adesso mi pare piú divertente e coinvolgente del primo, anche grazie alla sottotrama del complotto "psichiatrico", che fornisce una spinta notevole al dipanarsi della storia.

Link to post
Share on other sites

Lord of the Flies era una mia fissetta alle medie. Lo lessi in parallelo a Animal Farm - manco a farlo apposta.

 

Credo fu allora che inizia a interessarmi all'etologia umana come base della mia visione sulla sociologia. ^^

Link to post
Share on other sites
  • 6 months later...

Alleluja, ho finalmente finito di leggere Il Ristorante al Termine dell'Universo, erano sei mesi che non trovavo il tempo di leggerlo.. :°_°:

Edited by Joker
Link to post
Share on other sites
  • 4 months later...

Sto leggendo I Giorni dell'Eternità di Ken Follett,

 

forse si apprezza di più avendo letto i precedenti (che non ho letto, ma forse li ho in casa) però va bene anche da solo.

 

Parla di argomenti storici di cui non mi sono mai interessato molto, ma l'unico su cui ho conoscenza, ossia la crisi dei missili di cuba, lo canna di brutto, probabilmente per esigenze narrative

Link to post
Share on other sites

Leggerli tutti e tre, come ho fatto io, permette di seguire meglio le parti relative alle vicende familiari (che però trovavo noiosissime e tendevo a saltare..).

Sulle vicende storiche Follett è molto rigroso (infatti trovo i tre romanzi validi soprattutto su quell'aspetto..), e non mi pare che stravolga niente, neppure a proposito della Crisi di Cuba.

A cosa ti riferisci in particolare?

Link to post
Share on other sites

Beh adesso sono arrivato quasi alla fine ed è evidente la sua antipatia per Nixon e Reagan 

 

 

Mi riferisco al fatto che ha completamento eliminato il ruolo del Papa  (e dei politici italiani come tramite USA-URSS) che pure è stato fondamentale

Link to post
Share on other sites

Si, spesso sorvola su certi dettagli per rendere più scorrevole la narrazione, ma del resto si tratta di romanzi e non di trattati storici..

Tanto più che non direi che il ruolo del Papa e dei politici italliani sia stato così fondamentale nella Crisi di Cuba, anche perchè non c'erano soltanto loro a cercare di tenere aperti i canali USA-URSS, ma appunto elencarli tutti avrebbe appesantito troppo la narrazione.

Edited by Eymerich
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.