Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

40 minutes ago, Fat Balding Weab said:

Spero Shito lo quereli.

Ma de che? Ha detto il vero, per pederasta ci stanno tanto di virgolettati, fascistoide è un'opinione politica (pensa te se Salvini querelasse per ogni "fascista" che riceve, per non parlare di altri casi come quando Bersani lo urlò ai 5S) e ignorante, beh, che esca i titoli di studio.

Link to post
Share on other sites
  • Replies 1.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Guarda, John, ti spiego per benino (così magari rileggi con calma quel che hai scritto e capisci da solo che hai commesso qualche leggerezza): Se dico che recito (bene) quando il copione è compre

Non rispondo alle tue sciocche provocazioni, si sente che hai il dente avvelenato per qualche motivo a noi sconosciuto...e ti lascio con il dubbio che possa far notte a capire qualunque testo mi capit

Certo che ne avete tempo da perdere o voglia di polemizzare. Io ho tirato fuori il restauro proprio perché era l'emblema delle fesserie dette un anno fa e vi mettete a discuterne di nuovo?  La qu

Posted Images

12 minuti fa, zocram ha scritto:

Ma de che? Ha detto il vero, per pederasta ci stanno tanto di virgolettati, fascistoide è un'opinione politica (pensa te se Salvini querelasse per ogni "fascista" che riceve, per non parlare di altri casi come quando Bersani lo urlò ai 5S) e ignorante, beh, che esca i titoli di studio.

Incitamento all'odio, diffamazione e lesione d'onore. Direi che gli estremi ci sono.

  • Like 1
  • LOL 1
Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Matteo Mascellani ha scritto:

Qua si lamentano che si usi il dono della sintesi per dire che questo (non) adattamento è stato accolto con ignominia, perculamenti e senso generale di fastidio...

No, qui ci si lamenta che ti manca l’educazione e la civiltà per capire che quando, come te, non si ha nulla di rilevante da dire nel merito della discussione (tranne chiagnere per i cambiamenti in positivo dal passato, notare che berserk in originale non c’era) piuttosto che fare il bulletto, e ai casi precedenti si aggiunge il “troll”, è meglio star zitto. Elementare rispetto poi, si è aggiunto, imporrebbe che se devi rispondere a qualcuno quantomeno gli rispondi nel merito e non gli dai del sodale/ubriacone/pupazzo/troll. Tu non ne sei in grado, ma decidi di fare il bulletto a scapito della discussione stessa. Il pchan non è mai stato così e mi auguri non lo diventi, dato che degli atteggiamenti feccia importati da Facebook se ne farebbe anche a meno. Per la cronaca, dono della sintesi imporrebbe che le tue uscite avessero un contenuto. Ma non ce l’hanno. Di conseguenza il tuo non è dono della sintesi, è solo ignoranza coniugata in bullismo internettiamo.

  • Like 2
  • Love 2
Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Fencer ha scritto:

No, qui ci si lamenta che ti manca l’educazione e la civiltà per capire che quando, come te, non si ha nulla di rilevante da dire nel merito della discussione (tranne chiagnere per i cambiamenti in positivo dal passato, notare che berserk in originale non c’era) piuttosto che fare il bulletto, e ai casi precedenti si aggiunge il “troll”, è meglio star zitto. Elementare rispetto poi, si è aggiunto, imporrebbe che se devi rispondere a qualcuno quantomeno gli rispondi nel merito e non gli dai del sodale/ubriacone/pupazzo/troll. Tu non ne sei in grado, ma decidi di fare il bulletto a scapito della discussione stessa. Il pchan non è mai stato così e mi auguri non lo diventi, dato che degli atteggiamenti feccia importati da Facebook se ne farebbe anche a meno. Per la cronaca, dono della sintesi imporrebbe che le tue uscite avessero un contenuto. Ma non ce l’hanno. Di conseguenza il tuo non è dono della sintesi, è solo ignoranza coniugata in bullismo internettiamo.

Carino che velatamente insulti criticando lo stesso atteggiamento che mantieni. Il dialogo in rete, forum, social ha dei canali comunicativi evidentemente differenti rispetto alla realtà esterna.

Giro su forum di vario tipo da 28 anni e ti assicuro che seduti a un tavolo con una birra davanti non avremmo una serie di cose di questo thread.

Non avremmo i fake, almeno due, se non tre... che postano da due giorni contenuti ideati appositamente per portare la discussione su certi binari.

Non avremmo quegli interventi che al bar bloccheremmo sul nascere con una risata e un’occhiataccia. Insomma in rete trovi commenti che dal vivo non troverebbero spazio.

E ovviamente non avresti quel registro un po’ ironico/sarcastico che è fondamentale quando qualcuno trolla o fa il piccione al gioco degli scacchi. Altrimenti non se ne esce.

Non ho niente contro nessuno qua dentro, ma a volte bisogna reagire se cercano di prenderti per il naso.

Finchè la discussione rimane intellettualmente onesta non mi vedrai mai prendere nessuno in giro o percularlo un pochino; ma quando qualcuno prova la supercazzola allora bisogna fare qualcosa.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Io continuo a chiedermi l'opportunità di copia incollare una discussione avuta con Emanuele Ruzza su Facebook.

Un conto è che lui sia libero di fare battute sui dialoghi che ha trovato buffi e magari non lo fa con malizia. Un altro è che lo si strumentalizzi e lo si utilizzi come "testimone d'accusa" nel processo ai nuovi adattamenti.

Una persona può sempre chiedere "scusa Emanuele Ruzza dato che hai scritto che i dialoghi erano strani, ti dispiacerebbe intervenire sul forum e parlare della tua esperienza, negativa o positiva, in questa lavorazione?". Ma copia incollare stralci di sue conversazioni "pivata" a mio parere è da evitare.

Se fossi Emanuele Ruzza mi scoccerei parecchio 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Il Toma ha scritto:

Ecco rispondo a te, dopo quello che ho scritto, perché sei l'esempio perfetto del mio sproloquio sopra, ma spero che le cose interessanti che hai sopra postato, assieme ad altri, non vengano perse.

Se avrai pazienza (non lo dico per pararmi il culo, nel mio caso è meramente una questione di tempo) penso si riesca a recuperare le osservazioni migliori, quelle corrette e fondate, le risposte migliori, evidenziare gli errori, insomma rendere queste 75 pagine una cosa utile a chi le vorrà leggere.

Saluti Toma

Insomma estrapolare le migliori supercazzole per spiegare tutte le obiezioni portate in due giorni senza ammettere che fuori da questo guscio praticamente nessuno ha apprezzato questo adattamento...

Link to post
Share on other sites

Ruzza che percula l’adattamento vi sembra normale? 🙄

Piuttosto si puó sapere da Shito quanto sarebbe costato licenziare il vecchio adattamento? Magari collettona e lo compriamo noi

Edited by Matteo Mascellani
Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, (Gotan X) ha scritto:

Io continuo a chiedermi l'opportunità di copia incollare una discussione avuta con Emanuele Ruzza su Facebook.

Un conto è che lui sia libero di fare battute sui dialoghi che ha trovato buffi e magari non lo fa con malizia. Un altro è che lo si strumentalizzi e lo si utilizzi come "testimone d'accusa" nel processo ai nuovi adattamenti.

Una persona può sempre chiedere "scusa Emanuele Ruzza dato che hai scritto che i dialoghi erano strani, ti dispiacerebbe intervenire sul forum e parlare della tua esperienza, negativa o positiva, in questa lavorazione?". Ma copia incollare stralci di sue conversazioni "pivata" a mio parere è da evitare.

Se fossi Emanuele Ruzza mi scoccerei parecchio 

Hai ragione infatti l'ho rimosso. Era giusto per avvalorare quanto era stato detto in una recente live, dove uno degli Admin, avendo interpellato Mazzotta, aveva affermato che tecnici e doppiatori hanno riscontrato tantissime difficoltà a causa dei dialoghi di Cannarsi.

Ora siccome questa cosa è stata accolta da qualcuno con scetticismo e si è arrivati come spesso accade ad offendere Mazzotta, ho voluto postare il pensiero di Ruzza che di certo non è stato molto positivo in merito a quanto ha dovuto dire al leggio...

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Matteo Mascellani ha scritto:

Insomma estrapolare le migliori supercazzole per spiegare tutte le obiezioni portate in due giorni senza ammettere che fuori da questo guscio praticamente nessuno ha apprezzato questo adattamento...

Bah, io credo che Shito commetta errori, non lo ritengo infallibile.

Io commetto errori nel mio lavoro, ritengo nessuno sia immune da essi, Shito ha due grossi pregi, visti dal mio punto di vista.

1) Al netto degli errori che anche lui commette, ha una metodologia seria.

2) Al netto degli errori che anche lui commette, molto spesso si presta a spiegazioni per comprendere come sia arrivato al risultato corretto o no.

Supercazzole da lui, IMO ne vedo poche.

Svicola? Può essere, persone molto più competenti di me qui fanno notare che sbaglia e dimostrano che lo sta facendo.

Tu non sei tra quelle, ma lo dico senza offesa in quanto non lo sono neanche io, e me ne guardo bene dal farlo, ne pretendo di imporre le mie scelte, i miei gusti in presenza di situazioni soggettive.

Concordo su quello che dici citando la mancanza di dialogo specifico tra persone, la scrittura, come anche qui abbiamo letto e compreso, ha un grosso potere ma anche piccole mancanze.

Io frequento poco i social come Facebook, per esempio uso molto Twitter con account selezionati che utilizzo come una timelist per gli argomenti di mio gradimento e non me ne frega nulla se non ho 5000 follower, anzi, quindi non ti so dire se oltre il Plus a tutti abbia fatto schifo questo adattamento, ti concedo il presupposto che tu abbia ragione, ma se vedi sempre questo posto come il partito e la casa privilegiata di Shito hai già sbagliay approccio in partenza.

Leggiamo, ascoltiamo Il Vi, Thedanish per citare i due che più mi hanno colpito, ma ce ne sono almeno altri 2/3 molto molto interessanti, si imparano sempre nuove e stimolanti cose.

Solo volevo farti notare che Netflix comunque vince, di questo adattamento, delle polemiche in rete ne hanno parlato tutti e a loro fa piacere.

Siccome il loro core sono serie TV originali e film, per cui spendono miliardi di dollari, se dieci utenti disdettano perché non piace l'adattamento di Shito, ma hanno cento abbonamenti in più per il clamore credo che a loro non dispiaccia.

Se disdettano in 5mila allora magari si fanno due domande e poi analizzano il fatto ma ne io, ne te abbiamo gli strumenti per capire cosia succeda e credo che non siano 30 post su FB a determinare queste loro scelte.

Saluti Toma

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Matteo Mascellani ha scritto:

Stai corroborando sempre di più la mia tesi... Misato e la sua auto sono il tema centrale di Evangelion secondo te. Talmente centrale da perdere il sonno alla ricerca del termine ideale per rendere il suo stato d’animo. Ore e ore di diatribe. Poi lo spettatore che guarda la serie inebetisce appena sente la battuta e questo non conta.

No, ma sono l'esempio di come la metodologia del lavoro di Shito vada a toccare anche aspetti molto molto marginali.

Altra gente avrebbe perso 1 minuto, lui magari ci ha speso 1 ora per questo termine.

E se, come mi pare, dal punto di vista strettamente linguistico il termine è pure giusto, io, ma ripeto io, apprezzerò in maniera più che positivo il tutto.

Ascoltando l'episodio anche a me è suonato strano, non incomprensibile sia chiaro, ne approfondisco il background se voglio altrimenti passo ad altro, avrò altre passioni, priorità, i cazzi miei, ma se ne vengo a discutere in forum di anime accetto anche spiegazioni sul come si è arrivato a quel termine, cosa che Shito non nega.

Saluti Toma

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Taro ha scritto:

Oltre a faticare a seguire i dialoghi non comprendi neanche un testo scritto? Non lamentarti se sono rude, ma se metti in bocca ad altri cose non vere... ho chiaramente detto che Anno dedica quello spazio di animazione ai pensieri di Misato sull'auto (più sotto Shito ha fatto notare come la passione delle auto sia una caratteristica di Misato che lo staff ha evidenziato, in animazione e nei materiali relativi alla serie), ho detto che ci sono tanti dettagli che creano un personaggio, e per te io starei mettendo a fulcro della serie Misato e la sua auto... ma te le cerchi le risposte a tono eh...

 

ci è voluto un secondo ad analizzare quel termine, confrontarlo con altri giapponesi, e prova regina nella "vita reale" quelle foto di macchine da restaurare, quando ficco quella parola giapponese nella rete.. su quello vuoi sorvolare? Non è un dizionario polveroso, sono foto di cose reali.

 

No mi spiace non conta. Verrai sacrificato sull'altare dell'aderenza all'originale. 

Hai detto che non segui i social ma hai su Twitter un numero di account selezionati. Fa na cosa. Esci un attimo fuori dal guscio e fatti una tua opinione sull’accoglienza di questo adattamento, così non serve più che te lo dica io...

  • Like 1
  • Downvote 3
Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Matteo Mascellani ha scritto:

Hai detto che non segui i social ma hai su Twitter un numero di account selezionati

Che avrei su twitter? Guarda che non ho ne twuitter ne instagram o altra roba similare. Se avessi l'account twitter starei a spolliciare Trump e infamare le ong dei barconi comunque...

  • Downvote 1
Link to post
Share on other sites
19 minuti fa, Taro ha scritto:

E magari tramite una serie animata si apprende qualcosa di nuovo. stavolta una cosa inutile sui polpacci, magari un'altra volta qualcosa di più rilevante. Non dovrebbe essere questa la motivazione per la quale si vuole usufruire di opere straniere? Il conoscere cose nuove, di altre culture? Ma lo devo dire proprio io? :hitler:

Già io guardo Evangelion per imparare le usanze dei giapponesi in tema di gusti erotico/sessuali da adolescenti... 🤦🏻‍♂️

  • Thanks 1
  • Downvote 1
Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, Matteo Mascellani ha scritto:

Hai detto che non segui i social ma hai su Twitter un numero di account selezionati. Fa na cosa. Esci un attimo fuori dal guscio e fatti una tua opinione sull’accoglienza di questo adattamento, così non serve più che te lo dica io...

Hai sbagliato persona, e sarebbe anche indice di superficialità ma te lo concediamo visto che tanti nick in poco tempo non è facile per nessuno.

Lui è Taro, io sono il Toma.

E no, il mio non è un guscio, anzi proprio il contrario, infine non è che penso a priori che Matteo Mascellani sia un troll ignorante e io no (mai detto e sarò lieto di aver sbagliato la mia prima impressione che era comunque, come ho già scritto, superficiale), solo che il contributo che hai dato nei primi tuoi 100 messaggi era virato più sull'aspetto clownesco del lavoro di Shito, premesso che tale lavoro, a prescindere dal risultato finale, ti soddisfi, o no, ed in generale più ad uno scarso confronto e più prese per il culo.

Saluti Toma

  • Like 3
Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, Endrius ha scritto:

Parliamo di una donna appassionata di auto che sta guidando un auto d'epoca, a me pare abbastanza naturale che una appassionata usi quel termine riferendosi ad un auto d'epoca. L'Alpine fu prodotta dal 71 all'84.

Prossima serie che vedo ti telefono così mi spieghi quali auto sono d’epoca e cosa no così capisco la serie

Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Il Toma ha scritto:

Hai sbagliato persona, e sarebbe anche indice di superficialità ma te lo concediamo visto che tanti nick in poco tempo non è facile per nessuno.

Lui è Taro, io sono il Toma.

E no, il mio non è un guscio, anzi proprio il contrario, infine non è che penso a priori che Matteo Mascellani sia un troll ignorante e io no (mai detto e sarò lieto di aver sbagliato la mia prima impressione che era comunque, come ho già scritto, superficiale), solo che il contributo che hai dato nei primi tuoi 100 messaggi era virato più sull'aspetto clownesco del lavoro di Shito, premesso che tale lavoro, a prescindere dal risultato finale, ti soddisfi, o no, ed in generale più ad uno scarso confronto e più prese per il culo.

Saluti Toma

Taro/Toma avete ragione... mi sono confuso io 😅

Ho discusso con Shito fino a quando si è capito che è la premessa che ci divide, ma non credo di averlo mai preso in giro o ridicolizzato. Al massimo ho un po’ perculato chi in sua vece si è impelagato in astrusi tentativi giustificatori di scelte per cui c’è una sola spiegazione: “la fedeltà all’originale prima di tutto a scapito della comprensione”

Edited by Matteo Mascellani
Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Fat Balding Weab ha scritto:

Io mi ricordo ai tempi ci si lamentava quando negli anime ad esempio Orange Road i nomi dei personaggi venivano completamente cambiati in nomi italiani, gli onigiri venivano adattati in ciambella, a volte che nei manga non si localizzasse con l'ordine di lettura originale, ecc. Adesso siamo arrivati all'esatto opposto addirittura: ci si lamenta che non vi si eseguano abbastanza modifiche arbitrarie: perché dire polpacci (anche se è quello che effettivamente dice) quando puoi dire culetto, perché dire ramen se puoi dire tagliatelle, perché chiamarlo Shinji se puoi chiamarlo Federico. 

Come son cambiati i tempi.

Perchè in medio stat virtus... 👍

  • Like 1
  • Downvote 1
Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, Matteo Mascellani ha scritto:

Taro/Toma avete ragione... mi sono confuso io 😅

Ho discusso con Shito fino a quando si è capito che è la premessa che ci divide, ma non credo di averlo mai preso in giro o ridicolizzato. Al massimo ho un po’ perculato chi in sua vece si è impelagato in astrusi tentativi giustificatori di scelte per cui c’è una sola spiegazione: “la fedeltà all’originale prima di tutto a scapito della comprensione”

Vabbè dai ci sta che si provi a fare/tenere anche queste posizioni, comunque qua di Shito sia apprezza la metodologia poi nessuno come già detto lo ritiene infallibile, e lui risponde sempr comunque personalmente sia delle proprie scelte che dei propri errori.

Anche la perculata ci sta, non è che vogliamo la pace nel mondo, solo un confronto normale e non tra bambini come succede spesso sui social.

Saluti Toma

Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Radiant21 ha scritto:

Se questo adattamento fosse stato un esame universitario, che voto avrebbe preso?

Universitario non saprei, ma mia madre insegna italiano alle superiori e se fosse stato un elaborato di un suo studente avrebbe sicuramente messo un sacco di segni rossi per tutte le ripetizioni e le costruzioni delle frasi.

Edited by Inazuma-sensei
  • Like 1
  • Downvote 1
Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Thedanish ha scritto:

Taro, provo a interpretare l'impressione di alcune persone con cui mi sono confrontato andando più in profondità. Perché altrimenti il rischio è che, liquidandole così, le singole scelte terminologiche non possano più essere prese in considerazione. Il problema fondamentale è che il linguaggio non può essere ridotto al repertorio che di volta in volta la norma fissa e istituzionalizza all'interno di un dizionario – e a quanto pare, nel caso di Evangelion, l'adattatore sembra aver avuto non pochi problemi persino sul piano della correttezza lessicale. Questa, perdona l'espressione, è pura follia. Se non ci si smuove da quest'idea possiamo certamente chiudere qualsiasi discorso in merito a traduzione e adattamento. Ma per fortuna, credo io, non è così. Il traduttore deve avere la sensibilità di negoziare corrispondenze SENSATE e COERENTI nella lingua d'arrivo.
"Restauro" ha un range di significati, nel dominio d'uso dell'italiano, che onestamente non discendono facilmente nel colloquiale non sorvegliato – addirittura non pronunciato! È sbagliata come scelta? Dal punto di vista di mamma Treccani, che qui viene citata spesso mi pare (cogliendo per lo più le sfumature che più fanno comodo, ma questo è un altro discorso), no. Dal punto di vista dell'appropriatezza contestuale, sì. L'adattamento non può essere un rigido copia-incolla di strutture morfo-sintattiche, diamine. Qui qualcuno ne sta facendo una questione di principio, ignorando che gran parte della testualità con cui tutti noi ci confrontiamo quotidianamente, se fosse così intesa, sarebbe aberrante.

Su questo dovremmo discutere tutti. Questo è il problema di questo adattamento!

Link to post
Share on other sites
13 ore fa, veldom ha scritto:

Grazie per il tempo che hai dedicato alla risposta. Al contrario di te io penso che invece l'adattamento sia fatto per TRASMETTERE l'opera al pubblico, quindi, se la maggioranza del pubblico non lo accetta, allora l'adattamento per me ha fallito in qualche punto.

Per questo ritengo che sia importante parlare ANCHE di questo e non solo di tecnicismi. Perché non si può secondo me estrapolare la traduzione dal suo fruitore.

Il problema è che l'alea che proponi è troppo elevata. Il fatto di trasmettere l'opera al pubblico è l'intento base di chiunque, in teoria (salvo quando si parla dei vecchi adattamenti su Joe del Domani\Ashita no Joe\Rocky Joe e Saint Seiya\CDZ). E dipende sempre cosa vuoi trasmettere e che obiettivi vuoi raggiungere. Premetto che parlo in generale (senza entrare nella metodologia Shito).

Per dire, per conto mio se un'opera è "parlata strana" in originale, ci sta che sia arzigogolata anche la sua localizzazione. Per dire, se davvero c'è una traccia audio in cui gli stessi Anno e Miyazaki (o chi era) trovavano di difficile "digestione" il linguaggio di Takahata (o chi era), allora che faccio? Mantengo la complessità del linguaggio anche nella localizzazione O per facilità di diffusione semplifico il tutto (magari smanettando qua e là, aggiungendo frasi esplicative della trama nel silenzio stile il narratore onnipresente di Dragon Ball che mi spiegava che i due lottatori si stavano guardando negli occhi stile commentatore di Capitan Tsubasa) così lo capisce più gente anche a discapito dell'originale? A quel punto l'esperienza che dai, la fruizione e la diffusione è falsata, annacquando il lavoro dell'autore originale. Magari sai anche che se è ostico come linguaggio parte del pubblico lo osteggerà perchè troppo complicato (ma faccio davvero fatica a credere che sia gente che trova "restaurata" una parola complicata, in primis perchè allora Motor Trend con tutti quei restauratori sarebbe un canale solo per palati fini dell'italico idioma, manco gli oranghi hanno tutte ste difficoltà col singolo termine), che cosa fai quindi? Ti affidi al (presunto) giudizio del pubblico o prediligi il contenuto dell'opera?

Esempio a contrario. Si sa, PER CERTO, che alcuni doppiaggi sono completamente inventati. Non filano l'originale, non gli importa niente di filarlo, succedono cose a schermo e le contraddici (come in piccolo fa anche chi ha diretto questo doppiaggio, per carità, ma discostiamoci un attimo). Eppure vengono mantenuti, perpetuati e addirittura imitati (ci sono anche oggi adattatori e direttori del doppiaggio che con la scusa di rendere il prodotto più interessante cambiano la roba a loro esclusivo gusto), spesso con la scusa che "il pubblico maggioritario li vuole così". Quindi si devastano dei lavori, sputando sull'autore originale, perchè si dice che "il pubblico" li voglia così. Cosa si fa quindi quando ci si trova di fronte a quelle opere? Si scempiano perchè è così che vuole il pubblico o si sfida questa concezione e si predilige l'opera?

E questo solo mantenendoci agli estremi, senza entrare nel dettaglio del fatto che questi che lavorano sono persone e quindi la loro "percezione" della reazione del pubblico può tranquillamente essere sbagliata, e ti trovi con roba che in nome dell' "adattamento" ti sminchia l'originale, che tra l'altro basta veramente poco per sminchiare, specie in quelle opere fortemente dialogate. Ed è una cosa che succede spesso, eh, non ci si inganni solo perchè ora è venuto fuori Eva (che poi mi pare ci sia un bel po' di nostalgia canaglia da parte di qualcuno).

Per questo ritengo che l'accoglienza di pubblico sia un indice estremamente fallace della reale validità di un adattamento. L'unico canone che si dovrebbe vedere e quanto e se questo si attenga all'originale giapponese e su che basi le scelte siano state fatte in modo da riportare l'opera il più fedelmente possibile (e per impossibile intendo SOLO quelle cose che sono impedite dalle barriere linguistiche), di modo da poter permettere al pubblico di farsi un'idea precisa dell'opera. Compreso, questo sì, il fatto che la stessa potrebbe non essere fatta per loro. C'è un mondo di roba là fuori che può essere vista a cervello spento e con una birra in mano, e non è che perchè è un cartone animato debba essere qualcosa che può essere fruito anche da un bimbo. Ma l'accoglienza del pubblico non deve influenzare alcunchè, perchè ci mette poco a diventare un ragionamento a priori e a dire "sì, ma al pubblico piacerà più così" di modo da farlo "apprezzare di più" (e rendere ciociare della tate ebree, ciociare che invece di fare le vacanze a Napoli le fanno nel kibbutz per qualche strana ragione), arrivando a snaturare l'opera in sè. Deve esserci un ragionamento a posteriori di un pubblico che, dopo aver visto l'opera così com'è (che ripeto, non so se questo è quanto fatto da Shito con questo adattamento, non l'ho visto, non lo vedrò, per questo mi tengo sul generale) deve decidere se piace oppure no.

E' tutto lì.

  • Like 2
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, sirtao ha scritto:

perché non è INGLESE.

è GIAPPONESE che usa una parola GIAPPONESE di origine inglese.

Quella parola GIAPPONESE ha significato 1:1 con la parola "restaurare" in Italiano, in special modo nel contesto delle auto.

Se avesse voluto l'autore indicare una banale riparazione usando un termine di origine inglese, avrebbe usato RIPEA(Repair).

Invece ha usato una parola che in contesto ha esclusivo significato "restaurare".

Tantopiù che subuito dopo parla di dover RIPARARE l'auto usando un vocabolo differente.

Eros Colpisce Ancora.

Sospetto che il 90% dei problemi di comprensione del doppiaggio nuovo non siano dati dai testi, ma dalla recitazione e dalle alterazioni delle battute in sala....

Invito tua madre a intervenire di persona, allora, in modo da avere anche la sua opinione motivata.

Tante. I sub sono derivati da un copione Inglese. Traduzione di traduzione.

il doppiaggio è stato tradotto e adattato direttamente dal doppiaggio Giapponese, e poi interpretato dal direttore del doppiaggio senza interfacciarsi con l'adattatore e il traduttore.

Fai te.

Dopo gli interventi dei moderatori a limitare il trollaggio peró tu non puoi postare sta roba su... un limite alla decenza... mó il 90% è colpa del doppiaggio... 😂😂😂😂😂

  • Like 1
  • Downvote 1
Link to post
Share on other sites

Dopo aver chiesto permesso riporto... ecco il risultato del tuo lavoro... spero che la lingua giapponese prima o poi venga a casa tua a dirti che della tua fedeltà se ne fa una cippa...

36D1F2D4-7DED-40FE-A9CA-05FFD8AE5D03.png

A parte la chiosa finale su cui soprassiedo, al massimo una risata e un amichevole consiglio, ecco cosa succede all’uomo (donna) comune a cui tu dovevi donare questa serie...

  • Like 3
  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.