Jump to content
Pluschan

Recommended Posts

49 minutes ago, Anonimo (*lui*) said:

Gaffe mia, ho letto troppo velocemente.  :frown:  Mi faceva strano il genitivo "la capitale dei fiori" sull'immediato, ma mi sono venuti in mente poi esempi analoghi.

 

Come mostra il mio esempio, non tutti i dialoghi sono stati banalizzati, anzi alcuni sono stati complicati. Ci sono alcune correzioni, tipo l'"addio" e non "arrivederci" appunto nell'episodio 6, oppure l'adattamento migliore del "service, service" in chiusura... che avevo letto e non mi ricordo più >_< (era comunque più vicino di "L'emozione continua!"). Riguardo agli errori in più, in alcuni casi mi servirebbe il contesto: ad esempio, appunto quello del "sistema 09" che citi che non avevo mai sentito. Poi ho letto varie volte di termini giapponesi aboliti: l'unico che mi ricordo nel vecchio doppiaggio è "senpai", com'è diventato?

Sarebbe ottimo avere tutti i doppiaggi. Ma al di là di questo caso specifico, credo che le multinazionali come Netflix in generale non concepiscano di tenere e utilizzare più di una traccia audio per una stessa lingua. Vogliono avere in archivio la targhetta "Italian" che corrisponde all'unica versione nella nostra lingua e usare quella senza pensarci. >_<

Ti faceva strano in che senso? A me pare un normalissimo costrutto in italiano :o

Link to post
Share on other sites
  • Replies 2.6k
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Mi appoggio al commento di Bospie per puntualizzare alcuni aspetti di metodo che – a malincuore – continuano a essere sottovalutati, e che di fatto determinano, a mio parere, l'intreccio complesso del

Be', Gualtiero... Non so se non ha avuto modo di leggere il mio precedente intervento, ma quel che più mi dispiace è che – al momento – lei si sta limitando a controbattere a piccole questioni legate 

Salve a tutti e salve @Shito/Gualtiero. Ho seguito la discussione che si è protratta fin qui, cercando - da appassionato di Evangelion quale sono - di comprendere le ragioni che hanno orientato il rec

Posted Images

2 minuti fa, Thoril ha scritto:

Ti faceva strano in che senso? A me pare un normalissimo costrutto in italiano :o

Era una gaffe appunto ;). Appena ho letto mi è venuto in mente, come pensiero senza motivo particolare: "... non starebbe meglio "la capitale dai fiori"...?" (complemento di qualità invece che di specificazione), ma evidentemente sarebbe stato peggiore. Poi mi sono venuti in mente esempi come "la capitale del torrone / della cultura" e quindi ritiro la mia reazione istintiva iniziale. :grin:

 

Già che sto scrivendo: avrei voluto anche dire che, nell'esempio citato da Hansha, mi sembra che "ciò che è più giusto [per te]", preso in quel contesto, abbia lo stesso valore di "ciò che devi fare [affinché tu non abbia rammarichi]", ma non riuscivo a spiegarmi bene e probabilmente è soltanto una questione di impressione personale. Concordo invece sul fatto che "di certo non avrai rammarichi" è un'affermazione e non un'esortazione e cambia erroneamente il tono del discorso.

Link to post
Share on other sites

Ah, hanno messo "addio" invece di "arrivederci" per il freddo "sayonara" di Rei? Capisco che non hanno capito. Peccato (per il pubblico).

(nota: voi tutti sapete, sì, che è lo stesso saluto che Rei usa sempre, di default, in quanto è il più formale e distaccato modo di congedo, che non implica il "NON rivedersi" [saraba?] e che in particolare nell'episodio colpisce Shinji in prima istanza subito prima dello stacco dell'eyecatch, alla fine della famosa scena dell'amaeru materno negato, ovviamente, e non già all'inizio dell'Operazione Yashima...)

Che nostalgia! Stavolta sono le stesse spiegazioni del 1997! In effetti questo dato l'avevo capito anche allora. ^^ 

Edited by Shito
  • Like 1
  • Thanks 3
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Anonimo (*lui*) said:

Già che sto scrivendo: avrei voluto anche dire che, nell'esempio citato da Hansha, mi sembra che "ciò che è più giusto [per te]", preso in quel contesto, abbia lo stesso valore di "ciò che devi fare [affinché tu non abbia rammarichi]", ma non riuscivo a spiegarmi bene e probabilmente è soltanto una questione di impressione personale. Concordo invece sul fatto che "di certo non avrai rammarichi" è un'affermazione e non un'esortazione e cambia erroneamente il tono del discorso.

No, il punto è che Kaji non indica a Shinji proprio alcuna strada. Kaji indica solo a Shinji la responsabilità sempre intrinseca al prendere una scelta dinanzi a una possibilità.

"per te qualcosa da POTER fare dovrebbe esserci" - il "dovrebbe" è retorico, certo.

"ma non ti costringerà nessuno" - colui che obbedisce agli ordini, o fa semplicemente quello che gli viene detto di fare, deroga la responsabilità dell'esercizio del suo libero arbitrio a chi gli indica la strada. Si veda l'aver studiato il violoncello di Shinji per come spiegato nell'ep15, l'apprezzamento di Asuka, e poi la di lei delusione, alla scoperta di "e perché non hai smesso?" -  "Perché nessuno mi ha detto di farlo". Quella passività da "kimochi warui".

Ma l'episodio 19 si intitola "Battaglia da uomo". Quel "uomo" in giapponese è "otoko", che non allude all'adultità (otona), ma alla maschilità. Misato rimbrotta sempre Shinji come "otoko-no-ko deshou?" Nel senso di "sei un maschietto, no?" - nel mio vecchio doppiaggio era frainteso con "ometto", che sarebbe "sei già grande", ma no - Misato è una donna che dice a un giovane maschio di essere un -pur piccolo- maschio. Questo è un anime giapponese del 1995. E poi Misato, dico, starà ancora a motivare Shinji in punto di morte (di lei) con n "bacio adulto" (lì è "otona no kissu").

Tornando al 19: "Ma non ti costringerà nessuno. Pensa da te stesso, decidi da te te stesso che cosa tu stesso debba fare. Beh, che tu non abbia a pentirtene!" (come dire: fa' quel che vuoi e credi, ti auguro solo di non avere a rimpiangerlo, in ogni caso è roba tutta tua). Come sappiamo, la psicologia di Kaji è tutta frutto di un forte senso di colpa. Un forte rimpianto.

Edited by Shito
  • Like 1
  • Thanks 3
Link to post
Share on other sites
7 hours ago, Roger said:

riassuntone delle differenze doppiaggio 2019/2020 e varie riguardo eva su Netflix.

https://www.drcommodore.it/2020/07/13/evaflix-un-anno-dopo/

grazie all'articolo apprendiamo la scaletta delle correzioni anche senza riguardare la serie :whistle::whistle::whistle:

Nel senso che tu prendi per buono ed esaustivo quello che leggi da una qualsiasi parte/persona? Senza nulla verificare? Senza nulla approfondire?

Ok, bene. Comprendo il tuo livello di interesse reale. Tipo gli smiley da te usati, suppongo. Alla grande. :-)

Se mai ti interessasse, un articolo approfondito su Shito/Apostoli lo trovi sul magazine. Ma forse no, non ti interessa.

Edited by Shito
Link to post
Share on other sites

Shito: detto in tre parole, non ti seguo...

A parte questo: solo di recente ho sentito della controversia fra i sostenitori dell'addio e dell'arrivederci, che ha quanto pare va avanti, sottotraccia, dal 1997 circa. Ho letto di una certa esultanza per il cambio e di dubbi se "arrivederci" possa essere definito un "saluto freddo". Posso dire di non aver avuto perplessità quando sentii per la prima volta il doppiaggio Dynamic e di "essermi fatto venire i dubbi" in conseguenza a questo dibattito, e concludo di non avere posizione definita.

Poi: 

18 minuti fa, Shito ha scritto:

Nel senso che tu prendi per buono ed esaustivo quello che leggi da una qualsiasi persona? Senza nulla verificare? Senza nulla approfondire?

Ok, bene. Comprendo il tuo livello di interesse reale. Tipo gli smiley da te usati, suppongo. Alla grande. :-)

Mi trovo nella stessa situazione di Roger; trovo queste rassegne di esempi utili anche se non penso che siano esaustive sulla qualità dell'adattamento. Bisognerebbe ascoltarsi tutto in tutte le versioni, pensarci un secondo e scrivere un lungo articolo solo per definire soggettivamente quale "sembra migliore", figuriamoci per avere un'opinione simil-oggettiva. Per dire: io tendo a pensare che il doppiaggio Mediaset di Nadia sia relativamente fedele perché ho controllato quattro episodi interi (della prima metà) con un fansub del tutto indipendente e i fraintendimenti mi sono sembrati localizzati e non distruttivi, ma ovviamente questo non è un giudizio sufficientemente fondato.

Edited by Anonimo (*lui*)
Link to post
Share on other sites
11 minutes ago, Anonimo (*lui*) said:

Bisognerebbe ascoltarsi tutto in tutte le versioni, pensarci un secondo e scrivere un lungo articolo solo per definire soggettivamente quale "sembra migliore", figuriamoci per avere un'opinione simil-oggettiva. Per dire: io tendo a pensare che il doppiaggio Mediaset di Nadia sia relativamente fedele perché ho controllato quattro episodi interi (della prima metà) con un fansub del tutto indipendente e i fraintendimenti mi sono sembrati localizzati e non distruttivi, ma ovviamente questo non è un giudizio sufficientemente fondato.

Ah, certo, è così come qui dici. Naturalmente non so se qualcuno ne avrebbe mai la voglia, l'interesse, la forza. Onestamente non mi sembra probabile.


Come dicevo in una recente live, ad esempio, io per primo so di alcuni errori marchiani del doppiaggio Mediaset di Nadia, ma da qui a definirlo tutto infedele nei suoi contenuti ne passa. E poiché la serie l'ho poi rivista sempre e solo in giapponese, il mio onesto commento è: boh, non so. Certo Toris Magistos grida alchemica vendetta, insieme ai vari nomi cambiati/sbagliati/soppressi. Anche la soppressione dal finale delle nozze di Eco e Icolina è davvero brutta. :-(

Sul sayonara di Rei: guarda con attenzione l'episodio e capirai subito. :-)

Edited by Shito
Link to post
Share on other sites
10 minutes ago, Shito said:

Ah, certo, è così come qui dici. Naturalmente non so se qualcuno ne avrebbe mai la voglia, l'interesse, la forza.

Beh, ora come ora io avrei anche un po' di tempo, ma in effetti non so se lo utilizzerei per ascoltare un doppiaggio che so essere errato in molte, molte parti (Rei è completamente diversa dall'originale, dico come recitazione. Almeno il doppiaggio dell'anno scorso l'interpretazione di Rei l'aveva azzeccata, in linea di massima).

Potrei, al massimo, pensare di aggiungere gli effetti mancanti al mix del doppiaggio 2019 di The end, quello sì (anche perché avevo già cominciato l'anno scorso).

Edited by Acromio
Link to post
Share on other sites

Ovviamente è assolutamente possibile che in questo nuovo doppiaggio ci siano altresì ottime scelte di adattamento, e trovate migliori delle mie.

Frequento questo forum ma non sono un apriorista, lo sapete. :-)

Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Acromio ha scritto:

Beh, ora come ora io avrei anche un po' di tempo, ma in effetti non so se lo utilizzerei per ascoltare un doppiaggio che so essere errato in molte, molte parti (Rei è completamente diversa dall'originale, dico come recitazione. Almeno il doppiaggio dell'anno scorso l'interpretazione di Rei l'aveva azzeccata, in linea di massima).

Potrei, al massimo, pensare di aggiungere gli effetti mancanti al mix del doppiaggio 2019 di The end, quello sì (anche perché avevo già cominciato l'anno scorso).

Magari prendi uno o due episodi a caso e confronta solo quelli. :whistle:

Link to post
Share on other sites
32 minutes ago, Acromio said:

Almeno il doppiaggio dell'anno scorso l'interpretazione di Rei l'aveva azzeccata, in linea di massima).

La mia personalissima opinione è che le interpreti di Misato, Rei, Maya e Asuka (ma probabilmente anche di Ritsuko, e ancor più di Makoto) fossero/siano assolutamente IDEALI sui personaggi. :-)

EaqPLNrXQAIRFKn?format=png&name=medium

 

Sì, la madre è impazzita e vezzeggia una bambola come fosse la figlia, che ha i capelli rossi. E guardate le trecce. Il trauma del rifiuto infantile. In un modo o nell'altro, "avrebbe voluto chiamarsi Cordelia". La terza figlia di un vecchio re, l'unica fedele. Tra gatti selvatici giganteschi e cinghiali canuti. ;-)

Edited by Shito
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Io avevo pensato di fare un confronto non dico punto per punto ma cmq abbastanza rappresentativo tra le due versioni recenti,

ma dopo aver visto solo tre episodi dell'ultima versione ho rinunciato. Sulla base delle mie conoscenze di appassionato, dei ricordi

del primo doppiaggio del '97 (molto nitidi, naturalmente è quello che conosco meglio), di una discreta conoscenza di quello del 2019,

delle tante a mio avviso convincenti spiegazioni di Shito, oltre che di alcune informazioni prese proprio in queste pagine,

mi sento già di affermare che quello 2020 è di gran lunga il peggiore, imho indegno di esistere (senza offesa per chi ci ha lavorato).

Se mai hanno fatto qualche scelta azzeccata, magari in qualche frase, la spiegazione può essere soltanto: culo:giggle:.

Poi alla fine questo dub rimarrà solo su Netflix (non credo finirebbe su degli eventuali BD) quindi chissene. Quello del 2019 (con tutti i suoi difetti, che

non gli mancano), chi vuole, come me, se lo procurerà per vie traverse, ma soprattutto, l'opera originale resta lì e se ne strafrega delle assurdità

fatte in Italia con essa.

 

Miei due cent: per la serie tv, negli eventuali BD metterei il vecchio doppiaggio (quello recitato meglio) e in alternativa quello del 2019 (testi più precisi),

magari con qualche correzione.

Riguardo ai film Death e EoE, dei QUATTRO (!) doppiaggi totali, per me ora come ora il meglio (o meno peggio) rimane quello dell'anno scorso

(anche qui ci vorrebbe almeno qualche correzione).

Comunque Oliviero Dinelli per aver inciso QUATTRO (!) volte la sua parte in EoE meriterebbe non so quale premio!:giggle:

Ah, come cast vocale, in almeno alcuni ruoli quello Netflix era imho potenzialmente superiore a quello classico.

 

Spezzo una lancia in favore di Roger: alla fine ha riportato solo un link con l'intenzione di mettere a disposizione un elenco delle MODIFICHE rispetto

al dub dell'anno scorso. Solo, il termine 'correzioni' riferito a un articolo redatto da qualcuno palesemente di parte è a mio avviso alquanto infelice.

Edited by Den-chan
  • Like 2
Link to post
Share on other sites
2 hours ago, Shito said:

Nel senso che tu prendi per buono ed esaustivo quello che leggi da una qualsiasi parte/persona? Senza nulla verificare? Senza nulla approfondire?

Ok, bene. Comprendo il tuo livello di interesse reale. Tipo gli smiley da te usati, suppongo. Alla grande. :-)

 

nel mio brevissimo post che hai quotato è specificato per ben 2 volte il motivo (riassuntone delle differenze doppiaggio 2019/2020 + scaletta delle correzioni) e non esprimo un giudizio di merito sui contenuti.

cosa è stato cambiato da un doppiaggio all'altro è oggettivo e innegabile.

se pertanto cosa penso, verifico, approfondisco e perfino quello che mi interessa sono argomenti completamente fuori luogo, figurarsi cosa tu comprenda o supponga su di me.

42 minutes ago, Den-chan said:

Solo, il termine 'correzioni' riferito a un articolo redatto da qualcuno palesemente di parte

nell'ottica di chi le ha fatte, non di chi ha scritto quell'articolo, quelle sono delle correzioni. o delle modifiche, certo. il punto è che ci sono indipendentemente da chi le riporta.

se c'è un articolo più esaustivo, segnalatelo. a me è capitato questo perchè suggeritomi da google mentre bevevo un caffè.

Edited by Roger
Link to post
Share on other sites
9 hours ago, Roger said:

cosa è stato cambiato da un doppiaggio all'altro è oggettivo e innegabile.

Vedi, uno dei più praticati ed efficaci modi per indurre a credere nella fattualità di qualcosa che si vuole dimostrare (nota: si vuole) è la selezione delle parti di un tutto obiettivo che si riportano. Questo è il principio base della fallacia persino del moderno "metodo scientifico" nell'indagare la "natura". Si conosce solo ciò che si conosce, e si ignora cosa si ignori - è normale, ovvio. Quindi, se nello svolgere una "indagine" si riportano solo i dati (reali, obiettivi) che supportano una tesi, semplicemente tralasciando quelli che sconfesserebbero la stessa, eventualmente anche più numerosi, la tesi apparirà soltanto confermata dai fatti obiettivi opportunamente selezionati. Si può dimostrare pressoché qualsiasi cosa anche senza adulterare alcun fatto, basta tacere laddove è opportuno tacere e selezionare con cura cosa mostrare.

Per questo dicevo: o un'indagine è estensiva e di valore, oppure non vale e nulla al meglio, è tendenziosa al peggio (cosa quest'ultima che non credo sia il tuo caso).

Link to post
Share on other sites
8 minutes ago, Shito said:

Vedi, uno dei più praticati ed efficaci modi per indurre a credere nella fattualità di qualcosa che si vuole dimostrare (nota: si vuole) è la selezione delle parti di un tutto obiettivo che si riportano. Questo è il principio base della fallacia persino del moderno "metodo scientifico" nell'indagare la "natura". Si conosce solo ciò che si conosce, e si ignora cosa si ignori - è normale, ovvio. Quindi, se nello svolgere una "indagine" si riportano solo i dati (reali, obiettivi) che supportano una tesi, semplicemente tralasciando quelli che sconfesserebbero la stessa, eventualmente anche più numerosi, la tesi apparirà soltanto confermata dai fatti obiettivi opportunamente selezionati. Si può dimostrare pressoché qualsiasi cosa anche senza adulterare alcun fatto, basta tacere laddove è opportuno tacere e selezionare con cura cosa mostrare.

Per questo dicevo: o un'indagine è estensiva e di valore, oppure non vale e nulla al meglio, è tendenziosa al peggio (cosa quest'ultima che non credo sia il tuo caso).

Da come l'ho intesa io non sta dicendo che il nuovo doppiaggio è più giusto del tuo.

 

Ha postato una lista dei cambiamenti fatti che sono li, nero su bianco e innegabili.

Forse la scelta della parola "correzioni" è stata infelice, ma io l'ho comunque come un commento neutro e di servizio volto a farci sapere che qualcuno aveva fatto un confronto diretto fra le due versioni.

 

My two cents

Link to post
Share on other sites
14 minutes ago, Shito said:

Quindi, se nello svolgere una "indagine" si riportano solo i dati (reali, obiettivi) che supportano una tesi, semplicemente tralasciando quelli che sconfesserebbero la stessa, eventualmente anche più numerosi, la tesi apparirà soltanto confermata dai fatti obiettivi opportunamente selezionati

La ricerca scientifica non funziona così, ma ok :giggle: 

6 minutes ago, Thoril said:

Da come l'ho intesa io non sta dicendo che il nuovo doppiaggio è più giusto del tuo.

 

Ha postato una lista dei cambiamenti fatti che sono li, nero su bianco e innegabili.

Forse la scelta della parola "correzioni" è stata infelice, ma io l'ho comunque come un commento neutro e di servizio volto a farci sapere che qualcuno aveva fatto un confronto diretto fra le due versioni.

 

My two cents

Sì, credo anche io :sisi: Infatti Rogero parla di "correzioni" ma non epsrime "un giudizio". Credo quindi che sia stata fallace la scelta della parola, ma non intendesse dire che han fatto necessariamente meglio/peggio di Shito. 

Link to post
Share on other sites

Ma no, mi riferivo al presunto "metodo scientifico" applicato (abusato) in ambiti umanistici, dove per "dimostare" una data "ipotesi" si apportano solo dati e fonti a favore della "tesi" prefissata. :-) anzi :-(

Edited by Shito
Link to post
Share on other sites
5 hours ago, Thoril said:

Ha postato una lista dei cambiamenti fatti che sono li, nero su bianco e innegabili.

Per esempio, alquanto sottile ma assai sensibile è la differenza tra "una lista di" e "la lista dei": la semplice determinatività dei concetti porta con sé l'idea di esaustità del contenuto.

Link to post
Share on other sites
9 minutes ago, Shito said:

Per esempio, alquanto sottile ma assai sensibile è la differenza tra "una lista di" e "la lista dei": la semplice determinatività dei concetti porta con sé l'idea di esaustità del contenuto.

Continuo però a non capire dove sia il problema. Ha postato un articolo in cui vengono messe a confronto le due versioni. Lui non ha fatto commenti nel bene o nel male, ha solo portato una lista di cambiamenti messi a confronto con la tua versione. Il finale del suo post con le faccine poi io l'ho inteso con "sto confronto mi ha dato una salvata così non devo mettermi a rivedere tutto evangelion un altra volta per vedere dove le varie versioni si discostano"

 

Poi sarò io arruginito che non riesco più a capire sottintesi e malizie, ma il suo post mi sembrava davvero il più neutrale possibile.

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
1 hour ago, Shito said:

Vedi, uno dei più praticati ed efficaci modi per indurre a credere nella fattualità di qualcosa che si vuole dimostrare (nota: si vuole) è la selezione delle parti di un tutto obiettivo che si riportano. Questo è il principio base della fallacia persino del moderno "metodo scientifico" nell'indagare la "natura". Si conosce solo ciò che si conosce, e si ignora cosa si ignori - è normale, ovvio. Quindi, se nello svolgere una "indagine" si riportano solo i dati (reali, obiettivi) che supportano una tesi, semplicemente tralasciando quelli che sconfesserebbero la stessa, eventualmente anche più numerosi, la tesi apparirà soltanto confermata dai fatti obiettivi opportunamente selezionati. Si può dimostrare pressoché qualsiasi cosa anche senza adulterare alcun fatto, basta tacere laddove è opportuno tacere e selezionare con cura cosa mostrare.

Per questo dicevo: o un'indagine è estensiva e di valore, oppure non vale e nulla al meglio, è tendenziosa al peggio (cosa quest'ultima che non credo sia il tuo caso).

dopo aver scambiato 'elenco' con 'giudizio', al quale hai dato seguito con una errata conclusione che mi riguarda personalmente, vuoi fare una lezione su 'metodo scientifico'.

ma anche su quest'ultimo finisci con l'apporre una opinabile costruzione personale che snatura un significato effettivo ed i vari set, a più livelli, di convenzioni (anche logiche) che ne danno una forma non inquinabile soggettivamente.

cmq con questo post hai fatto una giusta critica proprio, ad esempio, a quelle opportunità artificiose che vorrebbero attribuire credibilità e sostanza ai neologismi incomprensibili
(tali poichè di fatto privi di un identificativo e/o possibilità di inclusione ufficiale nel linguaggio nel quale si trovano) o alle traduzioni da una lingua ad un'altra che però non tengono in considerazione la struttura della seconda (poichè da qualunque lato la si guardi ci sono regole peculiari e/o non sempre condivise tra sistemi linguistici, fattore questo che non può essere ignorato).

Link to post
Share on other sites

Tipo il conio che feci nel '97 con "sincrografie"? :-/

Ah, l'ardore e l'ardire dei vent'anni! :-)

Edited by Shito
Link to post
Share on other sites

Mi dicono che il nuovo traduttore e la nuova adattatrice di Evaflix si siano iscritti al famigerato gruppo FB degli hater.

Grande professionalità, non c'è che dire.:o

  • Like 2
Link to post
Share on other sites
20 minutes ago, Den-chan said:

Grande professionalità, non c'è che dire.:o

Facepalm-Meme-08-300x234.png

Edited by Acromio
Corretta sintassi.
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
33 minutes ago, Den-chan said:

Mi dicono che il nuovo traduttore e la nuova adattatrice di Evaflix si siano iscritti al famigerato gruppo FB degli hater.

Grande professionalità, non c'è che dire.:o

Stavo per tacciarti di fake news ma è vero. Il traduttore c'è da molto tempo però, mentre la dialoghista non pareva saperne nulla.

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use.